Usare variabili in una tabella dati per trovare più risposte

Importante:  Il presente articolo è stato tradotto automaticamente, vedere la dichiarazione di non responsabilità. Per visualizzare la versione inglese dell'articolo, fare clic qui.

Inserendo diversi numeri in una cella, si possono rapidamente ottenere risposte diverse a un problema. Un buon esempio è l'uso della funzione RATA con tassi di interesse e periodi del prestito (in mesi) diversi per scoprire quanto ci si può permettere di chiedere in prestito per l'acquisto di un'automobile o una casa. I numeri vengono immessi in un intervallo di celle denominato tabella dati.

In questo caso, la tabella dati è l'intervallo di celle B2:D8. È possibile modificare il valore in B4, l'importo del prestito, per aggiornare automaticamente i pagamenti mensili nella colonna D. Usando un tasso di interesse del 3,75%, D2 restituisce un pagamento mensile di $ 1.042,01 con questa formula: =RATA(C2/12,$B$3,$B$4).

L'intervallo di celle B2:D8 è una tabella dati

È possibile usare una o due variabili, a seconda del numero di variabili e formule da verificare.

Usare una verifica a una variabile per vedere in che modo valori diversi di una stessa variabile in una formula modificheranno i risultati. Ad esempio, è possibile modificare il tasso di interesse per la rata mensile di un mutuo usando la funzione RATA. I valori variabili (i tassi di interesse) vengono inseriti in una colonna o in una riga e i risultati vengono visualizzati in una colonna o riga vicina.

In questa cartella di lavoro dinamica la cella D2 contiene la formula per la rata ==RATA(C2/12;$B$3;-$B$4). La cella B3 è la cella variabile in cui si possono inserire termini con durate diverse (numero di periodi di pagamento mensili). Nella cella D2 la funzione RATA inserisce il tasso di interesse del 3,75%/12, 360 mesi e un prestito di $ 225.000 e calcola una rata mensile di $ 1.042,01.

Usare una verifica a due variabili per vedere in che modo valori diversi di due variabili in una formula modificheranno i risultati. Ad esempio, è possibile verificare diverse combinazioni di tassi di interesse e il numero di periodi di pagamento mensili per calcolare il pagamento di un mutuo.

In questa cartella di lavoro dinamica la cella C3 contiene la formula per la rata, =RATA($B$3/12,$B$2,B4) che usa due celle variabili, B2 e B3. Nella cella C2 la funzione RATA inserisce il tasso di interesse del 3,875%/12, 360 mesi e un prestito di $ 225.000 e calcola una rata mensile di $ 1.058,03.

Nota: Dichiarazione di non responsabilità per la traduzione automatica: Il presente articolo è stato tradotto tramite un software di traduzione automatica e non da una persona. Microsoft offre le traduzioni automatiche per consentire a coloro che non conoscono la lingua inglese di leggere gli articoli sui prodotti, sui servizi e sulle tecnologie Microsoft. Dal momento che l'articolo è stato tradotto automaticamente, potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli.

Amplia le tue competenze
Esplora i corsi di formazione
Ottieni in anticipo le nuove caratteristiche
Partecipa al programma Office Insider

Queste informazioni sono risultate utili?

Grazie per il feedback!

Grazie per il tuo feedback! Potrebbe essere utile metterti in contatto con uno dei nostri operatori del supporto di Office.

×