Usare la connessione guidata dati per importare dati in Visio

Nota: Riteniamo importante fornire il contenuto della Guida più recente non appena possibile, nella lingua dell'utente. Questa pagina è stata tradotta automaticamente e potrebbe contenere errori di grammatica o imprecisioni. L'intento è quello di rendere fruibile il contenuto. Nella parte inferiore della pagina è possibile indicare se le informazioni sono risultate utili. Questo è l'articolo in lingua inglese per riferimento.

In Visio si importano dati esterni in modo che possano essere aggiunti direttamente alle forme di un disegno. Usare un disegno per monitorare le informazioni in modo visivo, ad esempio un diagramma reticolare che visualizza le statistiche di downtime o un diagramma di flusso che visualizza le barre di stato e i contatori per riepilogare le attività di progetto. Le istruzioni seguenti sono per i file di testo e le origini dati di SQL Server. È anche possibile importare fogli di lavoro di Excel, tabelle o query di Access e elenchi di SharePoint direttamente in un file senza usare un file di connessione. Per altre informazioni, vedere importare dati da Excel, SQL Server, siti di SharePoint e altre origini esterne.

Usare un provider OLE DB per importare un file di testo

L'importazione di un file di testo con valori delimitati da virgole (CSV) è semplice. Se il file di testo è un file CSV che non usa il carattere separatore di elenco definito nel computer oppure, se il file di testo non è un file CSV, è possibile usare un file schema. ini per specificare il formato di file corretto.

Importare il file

  1. Nel menu dati fare clic su importazione personalizzata.

  2. Nella prima pagina della procedura guidata Selezione dati fare clic su altre origini dati OLE DB o ODBC e quindi su Avanti.

    Viene visualizzata la connessione guidata dati.

  3. Fare clic su altro/avanzate e quindi su Avanti.

    Verrà visualizzata la finestra di dialogo Proprietà collegamento dati.

    Nota: Per altre informazioni sulle diverse opzioni nelle varie finestre di dialogo, fare clic su Guida.

  4. Nella scheda provider selezionare provider OLE DB Microsoft Jet 4,0 e quindi fare clic su Avanti.

  5. Nella scheda connessione, nella casella selezionare o immettere un nome di database, immettere il percorso completo della cartella che contiene il file di testo.

    Per individuare la cartella, fare clic sul pulsante Sfoglia accanto alla casella.

  6. Fare clic sulla scheda tutto, selezionare proprietà estese e quindi fare clic su Modifica valore.

  7. Nella casella valore proprietà immettere una delle opzioni seguenti:

    • Se il file di testo contiene intestazioni di colonna, immettere il testo; HDR = sì.

    • Se il file di testo non include intestazioni di colonna, immettere il testo; HDR = no.

  8. Scegliere OK.

  9. Per verificare di aver immesso le informazioni corrette, fare clic sulla scheda connessione e quindi su Test connessione.

  10. Eseguire una delle operazioni seguenti:

    • Se viene visualizzato un messaggio di errore, ripetere il controllo dei valori immessi nei passaggi precedenti.

    • Se viene visualizzato il messaggio "Verifica connessione completata", fare clic su OK.

  11. Scegliere OK.

    Verrà visualizzata la connessione guidata dati.

  12. Nella colonna nome della pagina Seleziona database e tabella selezionare il file di testo da importare e quindi fare clic su Avanti.

  13. Nella pagina Salva file di connessione dati e fine immettere un nome per il file ODC nella casella nome file e quindi fare clic su fine.

    Per modificare il percorso della cartella, ovvero la cartella origini dati personali per impostazione predefinita, fare clic su Sfoglia.

  14. Facoltativamente, per rendere il file di connessione più individuabile, è possibile immettere altre informazioni nelle caselle Descrizione, nome descrittivo e parole chiave di ricerca.

  15. Fare clic su Fine.

    Verrà visualizzata la procedura guidata Selezione dati.

  16. Nella pagina selezione connessione dati eseguire una delle operazioni seguenti:

    • Per usare il file ODC appena creato e accettare tutte le righe e le colonne dell'origine dati, fare clic su fine.

    • Per continuare a usare la procedura guidata Selezione dati, in modo da poter selezionare colonne e righe specifiche e quindi creare un identificatore univoco, fare clic su Avanti.

      Per altre informazioni su ogni pagina della procedura guidata Selezione dati, premere F1.

Usare un file schema. ini per specificare un altro carattere separatore di elenco o un formato di file di testo

UN file schema. ini è un file di testo che contiene voci che eseguono l'override delle impostazioni predefinite del driver di testo nel registro di sistema di Windows. In generale, per usare un file schema. ini, è necessario eseguire le operazioni seguenti:

  • Archiviare il file schema. ini nella stessa cartella del file di testo che si sta importando.

  • Assegnare un nome al file schema. ini.

  • Nella prima riga del file schema. ini digitare il nome del file di testo a cui si sta eseguendo il collegamento, racchiuso tra parentesi quadre.

  • Aggiungere altre informazioni per specificare il formato di file di testo diverso.

Nelle sezioni seguenti vengono illustrati esempi comuni per l'uso del file schema. ini.

Esempio: specificare un carattere punto e virgola (;) come delimitatore

[Categories.txt] Format=Delimited(;)

Esempio: specificare un carattere di tabulazione come delimitatore

[Products.txt] Format=TabDelimited

Esempio: specificare un file a larghezza fissa

[Shippers.txt]Format=FixedLengthCol1=ShipperID Text Width 11Col2=CompanyName Text Width 40Col3=Phone Text Width 24

Usare un driver ODBC per importare un file di testo

L'importazione di un file di testo tramite un driver ODBC è almeno un processo in due passaggi. Prima di tutto, se necessario, definire un DSN utente nel computer per il driver di testo ODBC. In secondo luogo, importare il file di testo usando il DSN dell'utente. Se il file di testo è un file con valori delimitati da virgole (CSV) che non usa il carattere separatore di elenco definito nel computer o se il file di testo non è un file CSV, è possibile usare un file schema. ini per specificare il formato di file corretto.

Definire un DSN utente

  1. Nella casella di ricerca di Windows digitare strumenti di amministrazione e premere INVIO.

  2. Nella cartella strumenti di amministrazione fare clic sull'icona origini dati ODBC corrispondente alla versione di Windows in uso se 32 bit o 64 bit. Ad esempio, se si esegue Windows 64 bit, fare clic su origini dati ODBC (64 bit).

  3. Nella scheda DSN utente della finestra di dialogo amministratore database ODBC fare clic su Aggiungi.

  4. Nella finestra di dialogo Crea nuova origine dati selezionare driver Microsoft Text (*. txt; *. csv) e quindi fare clic su fine.

    Verrà visualizzata la finestra di dialogo configurazione testo ODBC.

  5. Immettere un nome nel nome dell'origine dati.

  6. Deselezionare la casella di controllo USA directory corrente.

  7. Fare clic su Seleziona directory.

  8. Nella finestra di dialogo Seleziona directory individuare la cartella che contiene il file di testo da importare, verificare che il file di testo sia visualizzato nell'elenco sotto la casella nome file e quindi fare clic su OK.

  9. Fare clic su OK due volte.

Per altre informazioni sulle diverse opzioni nelle varie finestre di dialogo, fare clic su Guida.

Importare il file

  1. Nel menu dati fare clic su importazione personalizzata.

  2. Nella prima pagina della procedura guidata Selezione dati fare clic su altre origini dati OLE DB o ODBC e quindi su Avanti.

    Viene visualizzata la connessione guidata dati.

  3. Nella pagina Introduzione alla connessione guidata dati fare clic su ODBC/DSN e quindi su Avanti.

  4. Nella pagina Connetti a origine dati ODBC selezionare il DSN utente creato nella sezione precedente e quindi fare clic su Avanti.

  5. Nella pagina Seleziona database e tabella selezionare il file di testo sotto la colonna nome e quindi fare clic su Avanti.

  6. Nella pagina Salva file di connessione dati e fine immettere un nome per il file ODC nella casella nome file e quindi fare clic su fine.

    Per modificare il percorso della cartella, ovvero la cartella origini dati personali per impostazione predefinita, fare clic su Sfoglia.

  7. Facoltativamente, per rendere il file di connessione più individuabile, è possibile immettere altre informazioni nelle caselle Descrizione, nome descrittivo e parole chiave di ricerca.

  8. Fare clic su Fine.

    Verrà visualizzata la procedura guidata Selezione dati.

  9. Nella pagina selezione connessione dati eseguire una delle operazioni seguenti:

    • Per usare il file ODC appena creato e per accettare tutte le righe e le colonne dell'origine dati, fare clic su fine.

    • Per continuare a usare la procedura guidata Selezione dati, in modo da poter selezionare colonne e righe specifiche e quindi creare un identificatore univoco, fare clic su Avanti.

      Per altre informazioni su ogni pagina della procedura guidata Selezione dati, fare clic su Guida.

Usare un file schema. ini per specificare un altro carattere separatore di elenco o un formato di file di testo

UN file schema. ini è un file di testo che contiene voci che eseguono l'override delle impostazioni predefinite del driver di testo nel registro di sistema di Windows. In generale, per usare un file schema. ini, è necessario eseguire le operazioni seguenti:

  • Archiviare il file schema. ini nella stessa cartella del file di testo che si sta importando.

  • Assegnare un nome al file schema. ini.

  • Nella prima riga del file schema. ini digitare il nome del file di testo a cui si sta eseguendo il collegamento, racchiuso tra parentesi quadre.

  • Aggiungere altre informazioni per specificare il formato di file di testo diverso.

Nelle sezioni seguenti vengono illustrati esempi comuni per l'uso del file schema. ini.

Esempio: specificare un'intestazione di colonna

[Categories.txt] ColNameHeader=True

Esempio: specificare un carattere punto e virgola (;) come delimitatore

[Categories.txt] Format=Delimited(;)

Esempio: specificare un carattere di tabulazione come delimitatore

[Products.txt] Format=TabDelimited

Esempio: specificare un file a larghezza fissa

[Shippers.txt]Format=FixedLengthCol1=ShipperID Text Width 11Col2=CompanyName Text Width 40Col3=Phone Text Width 24

Usare un provider OLE DB per importare dati da un database di SQL Server

  1. Nel menu dati fare clic su importazione personalizzata.

  2. Nella prima pagina della procedura guidata Selezione dati fare clic su database di Microsoft SQL Server.

    Viene visualizzata la connessione guidata dati.

  3. Nella pagina Connect to database server eseguire le operazioni seguenti:

    • Immettere il nome del server di database nella casella nome server.

      Se il database si trova nel computer, immettere (local).

    • In credenziali di accesso eseguire una delle operazioni seguenti:

      • Per usare il nome utente e la password di Windows, fare clic su Usa autenticazione di Windows.

      • Per usare un nome utente e una password del database, fare clic su Usa il nome utente e la password seguenti e quindi immettere il nome utente e la password del database nelle caselle appropriate.

  4. Fare clic su Avanti.

  5. Nella pagina Seleziona database e tabella selezionare il database nella casella database, selezionare la tabella, la visualizzazione o la funzione definita dall'utente nella colonna nome e quindi fare clic su Avanti.

  6. Nella pagina Salva file di connessione dati e fine immettere un nome per il file ODC nella casella nome file e quindi fare clic su fine.

    Per modificare il percorso della cartella, ovvero la cartella origini dati personali per impostazione predefinita, fare clic su Sfoglia.

  7. Facoltativamente, per rendere il file di connessione più individuabile, è possibile immettere altre informazioni nelle caselle Descrizione, nome descrittivo e parole chiave di ricerca.

  8. Fare clic su Fine.

    Verrà visualizzata la procedura guidata Selezione dati.

  9. Nella pagina selezione connessione dati eseguire una delle operazioni seguenti:

    • Per usare il file ODC appena creato e per accettare tutte le righe e le colonne dell'origine dati, fare clic su fine.

    • Per continuare a usare la procedura guidata Selezione dati, in modo da poter selezionare colonne e righe specifiche e quindi creare un identificatore univoco, fare clic su Avanti.

      Per altre informazioni su ogni pagina della procedura guidata Selezione dati, premere F1.

Usare un driver ODBC per importare dati da un database di SQL Server

L'importazione di dati da un database di SQL Server tramite un driver ODBC è un processo in due passaggi. Prima di tutto, se necessario, definire un DSN utente nel computer per il driver ODBC. In secondo luogo, importare i dati dal database di SQL Server.

Definire un DSN utente

  1. Nella casella di ricerca di Windows digitare strumenti di amministrazione e premere INVIO.

  2. Nella cartella strumenti di amministrazione fare clic sull'icona origini dati ODBC corrispondente alla versione di Windows in uso se 32 bit o 64 bit. Ad esempio, se si esegue Windows 64 bit, fare clic su origini dati ODBC (64 bit).

  3. Nella scheda DSN utente della finestra di dialogo amministratore database ODBC fare clic su Aggiungi.

  4. Nella finestra di dialogo Crea nuova origine dati selezionare SQL Server e quindi fare clic su fine.

    Verrà visualizzata la finestra di dialogo Crea una nuova origine dati per SQL Server.

  5. Immettere un nome di origine dati nella casella nome.

  6. Facoltativamente, immettere una descrizione dell'origine dati nella casella Descrizione.

  7. Immettere il nome del server di database nella casella Server.

    Se il database si trova nel computer, immettere (local).

  8. Fare clic su Avanti.

  9. In che modo SQL Server deve verificare l'autenticità dell'ID di accesso?, eseguire una delle operazioni seguenti:

    • Per usare il nome utente e la password di Windows, fare clic con l'autenticazione di Windows NT con l'ID di accesso alla rete.

    • Per usare un nome utente e una password del database, fare clic su con l'autenticazione di SQL Server usando un ID di accesso e una password immessi dall'utente e quindi immettere l'ID e la password di accesso al database nelle caselle appropriate.

  10. Fare clic su Avanti due volte e quindi su fine.

  11. Per verificare di aver immesso le informazioni corrette, fare clic su Test origine dati .

  12. Eseguire una delle operazioni seguenti:

    • Se viene visualizzato un messaggio di errore, ripetere il controllo dei valori immessi nei passaggi precedenti.

    • Se viene visualizzato il messaggio "i test sono stati completati correttamente", fare clic su OK.

  13. Fare clic su OK due volte.

Per altre informazioni sulle diverse opzioni nelle varie finestre di dialogo, fare clic su Guida.

Importare i dati dal database di SQL Server

  1. Nel menu dati fare clic su importazione personalizzata.

  2. Nella prima pagina della procedura guidata Selezione dati fare clic su altre origini dati OLE DB o ODBC e quindi su Avanti.

    Viene visualizzata la connessione guidata dati.

  3. Nella pagina Introduzione alla connessione guidata dati fare clic su ODBC/DSN.

  4. Nella pagina connessione a origine dati ODBC selezionare il nome dell'origine dati (DSN utente) definito nella sezione precedente e quindi fare clic su Avanti.

  5. Nella pagina Seleziona database e tabella selezionare il database nella casella database, selezionare la tabella, la visualizzazione o la funzione nella colonna nome e quindi fare clic su Avanti.

  6. Nella pagina Salva file di connessione dati e fine immettere un nome per il file ODC nella casella nome file e quindi fare clic su fine.

    Per modificare il percorso della cartella, ovvero la cartella origini dati personali per impostazione predefinita, fare clic su Sfoglia.

  7. Facoltativamente, per rendere il file di connessione più individuabile, è possibile immettere altre informazioni nelle caselle Descrizione, nome descrittivo e parole chiave di ricerca.

  8. Fare clic su Fine.

    Verrà visualizzata la procedura guidata Selezione dati.

  9. Nella pagina selezione connessione dati eseguire una delle operazioni seguenti:

    • Per usare il file ODC appena creato e per accettare tutte le righe e le colonne dell'origine dati, fare clic su fine.

    • Per continuare a usare la procedura guidata Selezione dati, in modo da poter selezionare colonne e righe specifiche e quindi creare un identificatore univoco, fare clic su Avanti.

      Per altre informazioni su ogni pagina della procedura guidata Selezione dati, premere F1.

Usare un provider OLE DB per importare un file di testo

L'importazione di un file di testo con valori delimitati da virgole (CSV) è semplice. Se il file di testo è un file CSV che non usa il carattere separatore di elenco definito nel computer oppure, se il file di testo non è un file CSV, è possibile usare un file schema. ini per specificare il formato di file corretto.

Importare il file

  1. Nel menu dati fare clic su Collega dati alle forme.

  2. Nella prima pagina della procedura guidata Selezione dati fare clic su altre origini dati OLE DB o ODBC e quindi su Avanti.

    Viene visualizzata la connessione guidata dati.

  3. Fare clic su altro/avanzate e quindi su Avanti.

    Verrà visualizzata la finestra di dialogo Proprietà collegamento dati.

    Per altre informazioni sulle diverse opzioni nelle varie finestre di dialogo, fare clic su Guida.

  4. Nella scheda provider selezionare provider OLE DB Microsoft Jet 4,0 e quindi fare clic su Avanti.

  5. Nella scheda connessioni, nella casella selezionare o immettere un nome di database, immettere il percorso completo della cartella contenente il file di testo.

    Per individuare la cartella, fare clic sul pulsante Sfoglia accanto alla casella.

  6. Fare clic sulla scheda tutto, selezionare proprietà estese e quindi fare clic su Modifica valore.

  7. Nella casella valore proprietà immettere una delle opzioni seguenti:

    • Se il file di testo contiene intestazioni di colonna, immettere il testo; HDR = sì.

    • Se il file di testo non include intestazioni di colonna, immettere il testo; HDR = no.

  8. Scegliere OK.

  9. Per verificare di aver immesso le informazioni corrette, fare clic sulla scheda connessione e quindi su Test connessione.

  10. Eseguire una delle operazioni seguenti:

    • Se viene visualizzato un messaggio di errore, ripetere il controllo dei valori immessi nei passaggi precedenti.

    • Se viene visualizzato il messaggio "Verifica connessione completata", fare clic su OK.

  11. Scegliere OK.

    Verrà visualizzata la connessione guidata dati.

  12. Nella colonna nome della pagina Seleziona database e tabella selezionare il file di testo da importare e quindi fare clic su Avanti.

  13. Nella pagina Salva file di connessione dati e fine immettere un nome per il file ODC nella casella nome file e quindi fare clic su fine.

    Per modificare il percorso della cartella, ovvero la cartella origini dati personali per impostazione predefinita, fare clic su Sfoglia.

  14. Facoltativamente, per rendere il file di connessione più individuabile, è possibile immettere altre informazioni nelle caselle Descrizione, nome descrittivo e parole chiave di ricerca.

  15. Fare clic su Fine.

    Verrà visualizzata la procedura guidata Selezione dati.

  16. Nella pagina selezione connessione dati eseguire una delle operazioni seguenti:

    • Per usare il file ODC appena creato e accettare tutte le righe e le colonne dell'origine dati, fare clic su fine.

    • Per continuare a usare la procedura guidata Selezione dati, in modo da poter selezionare colonne e righe specifiche e quindi creare un identificatore univoco, fare clic su Avanti.

      Per altre informazioni su ogni pagina della procedura guidata Selezione dati, premere F1.

Usare un file schema. ini per specificare un altro carattere separatore di elenco o un formato di file di testo

UN file schema. ini è un file di testo che contiene voci che eseguono l'override delle impostazioni predefinite del driver di testo nel registro di sistema di Windows. In generale, per usare un file schema. ini, è necessario eseguire le operazioni seguenti:

  • Archiviare il file schema. ini nella stessa cartella del file di testo che si sta importando.

  • Assegnare un nome al file schema. ini.

  • Nella prima riga del file schema. ini digitare il nome del file di testo a cui si sta eseguendo il collegamento, racchiuso tra parentesi quadre.

  • Aggiungere altre informazioni per specificare il formato di file di testo diverso.

Nelle sezioni seguenti vengono illustrati esempi comuni per l'uso del file schema. ini.

Esempio: specificare un carattere punto e virgola (;) come delimitatore

[Categories.txt] Format=Delimited(;)

Esempio: specificare un carattere di tabulazione come delimitatore

[Products.txt] Format=TabDelimited

Esempio: specificare un file a larghezza fissa

[Shippers.txt]Format=FixedLengthCol1=ShipperID Text Width 11Col2=CompanyName Text Width 40Col3=Phone Text Width 24

Usare un driver ODBC per importare un file di testo

L'importazione di un file di testo tramite un driver ODBC è almeno un processo in due passaggi. Prima di tutto, se necessario, definire un DSN utente nel computer per il driver di testo ODBC. In secondo luogo, importare il file di testo usando il DSN dell'utente. Se il file di testo è un file con valori delimitati da virgole (CSV) che non usa il carattere separatore di elenco definito nel computer o se il file di testo non è un file CSV, è possibile usare un file schema. ini per specificare il formato di file corretto.

Definire un DSN utente

  1. Aprire il pannello di controllo di Windows, fare doppio clic sull'icona strumenti di amministrazione e quindi fare doppio clic sull'icona origini dati (ODBC).

  2. Nella scheda DSN utente della finestra di dialogo amministratore database ODBC fare clic su Aggiungi.

  3. Nella finestra di dialogo Crea nuova origine dati selezionare driver Microsoft Text (*. txt; *. csv) e quindi fare clic su fine.

    Verrà visualizzata la finestra di dialogo configurazione testo ODBC.

  4. Immettere un nome nel nome dell'origine dati.

  5. Deselezionare la casella di controllo USA directory corrente.

  6. Fare clic su Seleziona directory.

  7. Nella finestra di dialogo Seleziona directory individuare la cartella che contiene il file di testo da importare, verificare che il file di testo sia visualizzato nell'elenco sotto la casella nome file e quindi fare clic su OK.

  8. Fare clic su OK due volte.

Per altre informazioni sulle diverse opzioni nelle varie finestre di dialogo, fare clic su Guida.

Importare il file

  1. Nel menu dati fare clic su Collega dati alle forme.

  2. Nella prima pagina della procedura guidata Selezione dati fare clic su altre origini dati OLE DB o ODBC e quindi su Avanti.

    Viene visualizzata la connessione guidata dati.

  3. Nella pagina Introduzione alla connessione guidata dati fare clic su ODBC/DSN.

  4. Nella pagina Connetti a origine dati ODBC selezionare il DSN utente appena creato e quindi fare clic su Avanti.

  5. Nella pagina Seleziona database e tabella selezionare il file di testo sotto la colonna nome e quindi fare clic su Avanti.

  6. Nella pagina Salva file di connessione dati e fine immettere un nome per il file ODC nella casella nome file e quindi fare clic su fine.

    Per modificare il percorso della cartella, ovvero la cartella origini dati personali per impostazione predefinita, fare clic su Sfoglia.

  7. Facoltativamente, per rendere il file di connessione più individuabile, è possibile immettere altre informazioni nelle caselle Descrizione, nome descrittivo e parole chiave di ricerca.

  8. Fare clic su Fine.

    Verrà visualizzata la procedura guidata Selezione dati.

  9. Nella pagina selezione connessione dati eseguire una delle operazioni seguenti:

    • Per usare il file ODC appena creato e per accettare tutte le righe e le colonne dell'origine dati, fare clic su fine.

    • Per continuare a usare la procedura guidata Selezione dati, in modo da poter selezionare colonne e righe specifiche e quindi creare un identificatore univoco, fare clic su Avanti.

      Per altre informazioni su ogni pagina della procedura guidata Selezione dati, premere F1.

Usare un file schema. ini per specificare un altro carattere separatore di elenco o un formato di file di testo

UN file schema. ini è un file di testo che contiene voci che eseguono l'override delle impostazioni predefinite del driver di testo nel registro di sistema di Windows. In generale, per usare un file schema. ini, è necessario eseguire le operazioni seguenti:

  • Archiviare il file schema. ini nella stessa cartella del file di testo che si sta importando.

  • Assegnare un nome al file schema. ini.

  • Nella prima riga del file schema. ini digitare il nome del file di testo a cui si sta eseguendo il collegamento, racchiuso tra parentesi quadre.

  • Aggiungere altre informazioni per specificare il formato di file di testo diverso.

Nelle sezioni seguenti vengono illustrati esempi comuni per l'uso del file schema. ini.

Esempio: specificare un'intestazione di colonna

[Categories.txt] ColNameHeader=True

Esempio: specificare un carattere punto e virgola (;) come delimitatore

[Categories.txt] Format=Delimited(;)

Esempio: specificare un carattere di tabulazione come delimitatore

[Products.txt] Format=TabDelimited

Esempio: specificare un file a larghezza fissa

[Shippers.txt]Format=FixedLengthCol1=ShipperID Text Width 11Col2=CompanyName Text Width 40Col3=Phone Text Width 24

Usare un provider OLE DB per importare dati da un database di SQL Server

  1. Nel menu dati fare clic su Collega dati alle forme.

  2. Nella prima pagina della procedura guidata Selezione dati fare clic su database di Microsoft SQL Server e quindi su Avanti.

    Viene visualizzata la connessione guidata dati.

  3. Nella pagina Connect to database server eseguire le operazioni seguenti:

    • Immettere il nome del server di database nella casella nome server.

      Se il database si trova nel computer, immettere (local).

    • In credenziali di accesso eseguire una delle operazioni seguenti:

      • Per usare il nome utente e la password di Windows, fare clic su Usa autenticazione di Windows.

      • Per usare un nome utente e una password del database, fare clic su Usa il nome utente e la password seguenti e quindi immettere il nome utente e la password del database nelle caselle appropriate.

  4. Fare clic su Avanti.

  5. Nella pagina Seleziona database e tabella selezionare il database nella casella database, selezionare la tabella, la visualizzazione o la funzione definita dall'utente nella colonna nome e quindi fare clic su Avanti.

  6. Nella pagina Salva file di connessione dati e fine immettere un nome per il file ODC nella casella nome file e quindi fare clic su fine.

    Per modificare il percorso della cartella, ovvero la cartella origini dati personali per impostazione predefinita, fare clic su Sfoglia.

  7. Facoltativamente, per rendere il file di connessione più individuabile, è possibile immettere altre informazioni nelle caselle Descrizione, nome descrittivo e parole chiave di ricerca.

  8. Fare clic su Fine.

    Verrà visualizzata la procedura guidata Selezione dati.

  9. Nella pagina selezione connessione dati eseguire una delle operazioni seguenti:

    • Per usare il file ODC appena creato e per accettare tutte le righe e le colonne dell'origine dati, fare clic su fine.

    • Per continuare a usare la procedura guidata Selezione dati, in modo da poter selezionare colonne e righe specifiche e quindi creare un identificatore univoco, fare clic su Avanti.

      Per altre informazioni su ogni pagina della procedura guidata Selezione dati, premere F1.

Usare un driver ODBC per importare dati da un database di SQL Server

L'importazione di dati da un database di SQL Server tramite un driver ODBC è un processo in due passaggi. Prima di tutto, se necessario, definire un DSN utente nel computer per il driver ODBC. In secondo luogo, importare i dati dal database di SQL Server.

Definire un DSN utente

  1. Aprire il pannello di controllo di Windows, fare doppio clic sull'icona strumenti di amministrazione e quindi fare doppio clic sull'icona origini dati (ODBC).

  2. Nella finestra di dialogo amministratore database ODBC selezionare la scheda DSN utente e quindi fare clic su Aggiungi.

  3. Nella finestra di dialogo Crea nuova origine dati selezionare SQL Server e quindi fare clic su fine.

    Verrà visualizzata la finestra di dialogo Crea una nuova origine dati per SQL Server.

  4. Immettere un nome di origine dati nella casella nome.

  5. Facoltativamente, immettere una descrizione dell'origine dati nella casella Descrizione.

  6. Immettere il nome del server di database nella casella Server.

    Se il database si trova nel computer, immettere (local).

  7. Fare clic su Avanti.

  8. In che modo SQL Server deve verificare l'autenticità dell'ID di accesso?, eseguire una delle operazioni seguenti:

    • Per usare il nome utente e la password di Windows, fare clic con l'autenticazione di Windows NT con l'ID di accesso alla rete.

    • Per usare un nome utente e una password del database, fare clic su con l'autenticazione di SQL Server tramite l'ID di accesso e la password immessi dall'utente e quindi immettere l'ID e la password di accesso al database nelle caselle appropriate.

  9. Fare clic su Avanti due volte e quindi su fine.

  10. Per verificare di aver immesso le informazioni corrette, fare clic su Test origine dati .

  11. Eseguire una delle operazioni seguenti:

    • Se viene visualizzato un messaggio di errore, ripetere il controllo dei valori immessi nei passaggi precedenti.

    • Se viene visualizzato il messaggio "i test sono stati completati correttamente", fare clic su OK.

  12. Fare clic su OK due volte.

Per altre informazioni sulle diverse opzioni nelle varie finestre di dialogo, fare clic su Guida.

Importare i dati dal database di SQL Server

  1. Nel menu dati fare clic su Collega dati alle forme.

  2. Nella prima pagina della procedura guidata Selezione dati fare clic su altre origini dati OLE DB o ODBC e quindi su Avanti.

    Viene visualizzata la connessione guidata dati.

  3. Nella pagina Introduzione alla connessione guidata dati fare clic su ODBC/DSN.

  4. Nella pagina connessione a origine dati ODBC selezionare il nome dell'origine dati definito nella sezione precedente e quindi fare clic su Avanti.

  5. Nella pagina Seleziona database e tabella selezionare il database nella casella database, selezionare la tabella, la visualizzazione o la funzione nella colonna nome e quindi fare clic su Avanti.

  6. Nella pagina Salva file di connessione dati e fine immettere un nome per il file ODC nella casella nome file e quindi fare clic su fine.

    Per modificare il percorso della cartella, ovvero la cartella origini dati personali per impostazione predefinita, fare clic su Sfoglia.

  7. Facoltativamente, per rendere il file di connessione più individuabile, è possibile immettere altre informazioni nelle caselle Descrizione, nome descrittivo e parole chiave di ricerca.

  8. Fare clic su Fine.

    Verrà visualizzata la procedura guidata Selezione dati.

  9. Nella pagina selezione connessione dati eseguire una delle operazioni seguenti:

    • Per usare il file ODC appena creato e per accettare tutte le righe e le colonne dell'origine dati, fare clic su fine.

    • Per continuare a usare la procedura guidata Selezione dati, in modo da poter selezionare colonne e righe specifiche e quindi creare un identificatore univoco, fare clic su Avanti.

      Per altre informazioni su ogni pagina della procedura guidata Selezione dati, premere F1.

Vedere anche

Panoramica sulle connessioni dati di Office

Amplia le tue competenze su Office
Esplora i corsi di formazione
Ottieni in anticipo le nuove caratteristiche
Partecipa al programma Office Insider

Queste informazioni sono risultate utili?

Grazie per il feedback!

Grazie per il tuo feedback! Potrebbe essere utile metterti in contatto con uno dei nostri operatori del supporto di Office.

×