Rendere obbligatorio un valore in un campo

Nota: Riteniamo importante fornire il contenuto della Guida più recente non appena possibile, nella lingua dell'utente. Questa pagina è stata tradotta automaticamente e potrebbe contenere errori di grammatica o imprecisioni. L'intento è quello di rendere fruibile il contenuto. Nella parte inferiore della pagina è possibile indicare se le informazioni sono risultate utili. Questo è l'articolo in lingua inglese per riferimento.

Per rendere obbligatoria l'immissione di un valore in un campo sono disponibili due metodi di base:

  • Impostare la proprietà del campo richiesto su     È possibile eseguire questa operazione, aprire la tabella in visualizzazione Struttura. Questo metodo è facile e scelta ottimale se si desidera modificare un campo in una sola volta.

  • Utilizzare una query di definizione dei dati per creare un indice non Null sul campo    A questo scopo è possibile utilizzare la Visualizzazione SQL. Questo metodo non è semplice quanto l'utilizzo della visualizzazione Struttura, ma presenta il vantaggio di poter salvare la query di definizione dati e utilizzarla di nuovo in seguito. Questo è un comportamento utile se si eliminano e si ricreano tabelle periodicamente e si desidera rendere obbligatoria l'immissione di valori per alcuni campi.

Per saperne di più

Impostare la proprietà Richiesto di un campo su Sì

Creare un indice non Null per un campo utilizzando una query di definizione dati

Impostare la proprietà Richiesto di un campo su Sì

  1. Nel riquadro di spostamento fare clic con il pulsante destro del mouse sulla tabella, quindi fare clic su Visualizzazione Struttura.

  2. Selezionare il campo per cui si desidera rendere sempre obbligatoria la presenza di un valore.

  3. Nel riquadro Proprietà campo della scheda Generale impostare la proprietà Richiesto su .

    Proprietà del campo Richiesto

Nota: Se la proprietà Richiesto viene impostata su per un campo di una tabella che già contiene record, è possibile controllare se per tale campo è presente un valore in tutti i record esistenti. Indipendentemente dall'utilizzo di questa opzione, nei nuovi record sarà necessario specificare un valore per questo campo.

Inizio pagina

Creare un indice non Null per un campo utilizzando una query di definizione dati

  1. Nel gruppo Altro della scheda Crea fare clic su Struttura query.

  2. Nel gruppo Risultati della scheda Struttura fare clic sulla freccia sotto Visualizza, quindi fare clic su Visualizzazione SQL.

  3. Eliminare tutto il codice SQL dalla query.

  4. Digitare o incollare il codice SQL seguente nella query:

    CREATE INDEX index_name
    ON table (field) WITH DISALLOW NULL
  5. Nel codice SQL sostituire le variabili nel modo seguente:

    • Sostituire nome_indice con il nome da assegnare all'indice. È consigliabile utilizzare un nome che consenta di determinare lo scopo dell'indice. Ad esempio, se l'indice viene utilizzato per verificare che i codici fiscali siano presenti per ogni record, è possibile denominarlo CF_obbligatori.

    • Sostituire tabella con il nome della tabella contenente il campo da indicizzare. Se il nome della tabella contiene spazi o caratteri speciali, è necessario racchiuderlo tra parentesi quadre.

    • Sostituire campo con il nome del campo da indicizzare. Se il nome del campo contiene spazi o caratteri speciali, è necessario racchiuderlo tra parentesi quadre.

  6. Salvare e chiudere la query.

  7. Eseguire la query per creare l'indice. Si noti che la query può essere eseguita da una macro utilizzando l'azione di macro EseguiSQL. Per ulteriori informazioni, vedere la sezione Vedere anche.

Inizio pagina

Amplia le tue competenze su Office
Esplora i corsi di formazione
Ottieni in anticipo le nuove caratteristiche
Partecipa al programma Office Insider

Queste informazioni sono risultate utili?

Grazie per il feedback!

Grazie per il tuo feedback! Potrebbe essere utile metterti in contatto con uno dei nostri operatori del supporto di Office.

×