REGR.LOG (funzione REGR.LOG)

Nota: Riteniamo importante fornire il contenuto della Guida più recente non appena possibile, nella lingua dell'utente. Questa pagina è stata tradotta automaticamente e potrebbe contenere errori di grammatica o imprecisioni. L'intento è quello di rendere fruibile il contenuto. Nella parte inferiore della pagina è possibile indicare se le informazioni sono risultate utili. Questo è l'articolo in lingua inglese per riferimento.

Questo articolo descrive la sintassi della formula e l'uso della funzione REGR.LOG in Microsoft Excel.

Descrizione

Nell'analisi della regressione calcola una curva esponenziale sulla base dei dati inseriti e restituisce una matrice di valori che descrive la curva. Dal momento che questa funzione restituisce una matrice di valori, deve essere immessa come una formula della matrice.

L'equazione della curva è:

y = b*m^x

oppure

y = (b*(m1^x1)*(m2^x2)*_)

in presenza di più valori x, dove il valore della variabile dipendente y è una funzione dei valori della variabile indipendente x. I valori m sono coefficienti che corrispondono ad ogni valore esponenziale di x, mentre b è una costante. Si noti che y, x e m possono essere dei vettori. Il tipo di matrice restituito dalla funzione REGR.LOG è {mn;mn-1;...;m1;b}.

REGR.LOG(y_nota; [x_nota]; [cost]; [stat])

Gli argomenti della sintassi della funzione REGR.LOG sono i seguenti:

  • Y_nota    Obbligatorio. Insieme dei valori y già noti dalla relazione y = b*m^x.

    • Se la matrice y_nota è in una singola colonna, ogni colonna di x_nota verrà interpretata come una variabile distinta.

    • Se la matrice y_nota è in una singola riga, ogni riga di x_nota verrà interpretata come una variabile distinta.

  • X_nota    Obbligatorio. Insieme facoltativo di valori x che possono essere già noti dalla relazione y = b*m^x.

    • La matrice x_nota può comprendere uno o più insiemi di variabili. Se viene utilizzata una sola variabile, y_nota e x_nota potranno essere intervalli di forma qualsiasi, purché con dimensioni uguali. Se vengono utilizzate più variabili, y_nota dovrà essere un intervallo di celle con altezza di una riga o larghezza di una colonna, denominato anche vettore.

    • Se x_nota è omesso, verrà considerato uguale alla matrice {1;2;3;...} che ha le stesse dimensioni di y_nota.

  • Cost    Facoltativo. Valore logico che specifica se la costante b deve essere uguale a 1.

    • Se cost è VERO o è omesso, b verrà calcolata secondo la normale procedura.

    • Se cost è FALSO, b verrà impostata a 1 e i valori m verranno corretti in modo che y = m^x.

  • Stat    Facoltativo. Valore logico che specifica se restituire statistiche aggiuntive di regressione.

    • Se stat è VERO, REGR.LOG restituirà le statistiche aggiuntive di regressione. Di conseguenza, la matrice restituita sarà {mn;mn-1;...;m1;b\sn;sn-1;...;s1;sb\r 2;sy\ F;gdl\sqreg;sqres}.

    • Se stat è FALSO o è omesso, REGR.LOG restituirà solo i coefficienti m e la costante b.

Per altre informazioni su statistiche di regressione aggiuntive, vedere la funzione REGR.LIN.

  • Quanto più il tracciato dei dati è simile a una curva esponenziale, tanto più corretta sarà la corrispondenza tra la linea calcolata e i dati forniti. Analogamente a REGR.LIN, la funzione REGR.LOG restituisce una matrice di valori che ne descrive la relazione, con la differenza che REGR.LIN calcola una retta che coincide con i dati inseriti, mentre REGR.LOG calcola una curva esponenziale. Per ulteriori informazioni, vedere la funzione REGR.LIN.

  • Quando si dispone soltanto di una variabile indipendente x, è possibile calcolare direttamente i valori di intercetta y (b) con la seguente formula:

    Intercetta y (b):
    INDICE(REGR.LOG(y_nota;x_nota);2)

    Per effettuare una stima dei valori futuri di y è possibile utilizzare l'equazione y = b*m^x oppure la funzione CRESCITA appositamente fornita con Microsoft Excel. Per ulteriori informazioni, vedere la funzione CRESCITA.

  • Le formule che restituiscono matrici devono essere immesse come formule matrice.

    Nota:  In Excel Online non è possibile creare formule di matrice.

  • Quando si immette come argomento una costante di matrice, ad esempio x_nota, utilizzare il punto e virgola (;) per separare i valori nella stessa riga e la barra rovesciata (\) per separare le righe. I caratteri separatori possono variare in base alle impostazioni internazionali.

  • Si noti che i valori y stimati dall'equazione di regressione possono non essere validi qualora siano al di fuori dell'intervallo dei valori y utilizzati per determinare l'equazione.

Esempio 1--funzione LOGESt

È necessario immettere la formula sopra come formula in forma di matrice in Excel in modo che funzioni correttamente. Dopo aver immesso la formula, premere invio se si ha un abbonamento a Office 365 corrente. in caso contrario, premere CTRL + MAIUSC + INVIO. Se la formula non viene immessa come formula di matrice, il risultato singolo sarà 1,4633.

Nota: Se si dispone di una versione corrente di Office 365, è sufficiente immettere la formula nella cella superiore sinistra dell'intervallo di output, quindi premere invio per confermare la formula come formula in forma di matrice dinamica. In caso contrario, la formula deve essere immessa come formula di matrice legacy selezionando innanzitutto l'intervallo di output, immettendo la formula nella cella superiore sinistra dell'intervallo di output e premendo CTRL + MAIUSC + INVIO per confermarla. Excel inserisce le parentesi graffe all'inizio e alla fine della formula. Per ulteriori informazioni sulle formule di matrice, vedere Formule in forma di matrice: indicazioni ed esempi.

Amplia le tue competenze su Office
Esplora i corsi di formazione
Ottieni in anticipo le nuove caratteristiche
Partecipa al programma Office Insider

Queste informazioni sono risultate utili?

Grazie per il feedback!

Grazie per il tuo feedback! Potrebbe essere utile metterti in contatto con uno dei nostri operatori del supporto di Office.

×