Recapito dinamico e visualizzazione in anteprima degli allegati attendibili degli strumenti di analisi di Office 365

Importante:  Il presente articolo è stato tradotto automaticamente, vedere la dichiarazione di non responsabilità. Per visualizzare la versione inglese dell'articolo, fare clic qui.

Recapito dinamico è una delle opzioni selezionabili per i criteri Allegati sicuri ATP. Questo articolo illustra il recapito le funzionalità di anteprima per il recapito dinamico e gli allegati in Allegati sicuri ATP in Office 365.

Funzionamento del recapito dinamico

Quando si configurano i criteri Allegati sicuri ATP in Office 365, è possibile scegliere tra varie opzioni, ad esempio Blocca, Sostituisci e Recapito dinamico . Vedere Informazioni sulle opzioni dei criteri Allegati sicuri ATP. A seconda di come vengono configurati i criteri, l'analisi degli allegati può causare un lieve ritardo di recapito dei messaggi. Per evitare ritardi dei messaggi, scegliere Recapito dinamico.

L'opzione di recapito dinamico elimina i ritardi di recapito inviando subito il corpo del messaggio con un segnaposto per ogni allegato. Il segnaposto rimane applicato finché Allegati sicuri ATP in Office 365 non completa l'analisi dell'allegato. I destinatari possono leggere i messaggi e rispondere immediatamente, sapendo che è in corso l'analisi degli allegati.

La maggior parte dei PDF e documenti di Office possono essere visualizzati in anteprima in modalità provvisoria mentre è in corso l'analisi ATP. Se l'allegato non è compatibile con il visualizzatore anteprima del recapito dinamico, i destinatari dei messaggi vedranno il segnaposto per l'allegato fino alla conclusione dell'analisi di Allegati sicuri ATP.

Man mano che viene completata l'analisi, i singoli allegati vengono riallegati automaticamente al messaggio originale. Se un allegato è considerato dannoso, viene inviato in quarantena, dove un amministratore globale o della sicurezza può gestire i messaggi in quarantena in Office 365.

Cosa accade quando qualcuno inoltra un messaggio di posta elettronica che contiene un allegato?

Si supponga che un'organizzazione usi il recapito dinamico per il criterio Allegati sicuri ATP e una persona riceva un messaggio di posta elettronica che contiene un allegato. Si supponga anche che quella persona intenda inoltrare il messaggio a qualcun altro. Ciò che accade varia a seconda del fatto che gli altri destinatari siano inclusi o meno nei criteri Allegati sicuri ATP.

  • Se un destinatario è incluso in un criterio Allegati sicuri ATP con l'opzione di recapito dinamico, il destinatario vedrà il segnaposto, con la possibilità di visualizzare in anteprima i file compatibili.

  • Se invece un destinatario non è incluso in un criterio Allegati sicuri ATP, il messaggio e l'allegato verranno recapitati senza l'analisi di Allegati sicuri ATP o i segnaposto per gli allegati.

Cosa serve per far funzionare il recapito dinamico?

Esistono scenari in cui il recapito dinamico non è disponibile?

In alcuni scenari il recapito dinamico non è supportato, ad esempio:

  • Messaggi di posta elettronica che si trovano in cartelle pubbliche

  • Messaggi di posta elettronica che vengono inviati dall'e poi di nuovo nella cassetta postale dell'utente con le regole personalizzate

  • Messaggi spostati (automaticamente o manualmente) dalla cassetta postale del contenuto e in altre posizioni, incluse le cartelle di archivio

  • Messaggi che vengono eliminati

  • Cartella di ricerca della cassetta postale dell'utente che è in stato di errore

  • Ambienti in cui un amministratore di Exchange Online ha abilitato la Exclaimer. (Vedere messaggi con allegati non vengono recapitati quando si usano recapito dinamico degli strumenti di analisi ed Exclaimer)

Argomenti correlati

Office 365 Advanced Threat Protection
Allegati sicuri ATP in Office 365
Configurare i criteri Allegati sicuri ATP in Office 365
Collegamenti sicuri ATP in Office 365

Nota: Dichiarazione di non responsabilità per la traduzione automatica: Il presente articolo è stato tradotto tramite un software di traduzione automatica e non da una persona. Microsoft offre le traduzioni automatiche per consentire a coloro che non conoscono la lingua inglese di leggere gli articoli sui prodotti, sui servizi e sulle tecnologie Microsoft. Dal momento che l'articolo è stato tradotto automaticamente, potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli.

Amplia le tue competenze
Esplora i corsi di formazione
Ottieni in anticipo le nuove caratteristiche
Partecipa al programma Office Insider

Queste informazioni sono risultate utili?

Grazie per il feedback!

Grazie per il tuo feedback! Potrebbe essere utile metterti in contatto con uno dei nostri operatori del supporto di Office.

×