Processo di aggiornamento del client di sincronizzazione di OneDrive

Nota:  Riteniamo importante fornire il contenuto della Guida più recente non appena possibile, nella lingua dell'utente. Questa pagina è stata tradotta automaticamente e potrebbe contenere errori di grammatica o imprecisioni. L'intento è quello di rendere fruibile il contenuto. Nella parte inferiore della pagina è possibile indicare se le informazioni sono risultate utili. Questo è l' articolo in lingua inglese per riferimento.

Questo articolo è rivolto agli amministratori IT che gestiscono il nuovo client di sincronizzazione di OneDrive in un ambiente aziendale. Illustra il modo in cui Microsoft rilascia gli aggiornamenti per il client di sincronizzazione Windows e il client di sincronizzazione Mac autonomo tramite anelli di convalida e il modo in cui il client di sincronizzazione (OneDrive.exe) verifica la presenza di aggiornamenti.

Note: 

  • Quando si consente agli utenti di sincronizzare gli account OneDrive personali, il processo di aggiornamento descritto in questo articolo e le impostazioni selezionate si applicano a tutte le istanze del client di sincronizzazione.

  • Il client di sincronizzazione installato da Mac App Store segue un processo di aggiornamento separato. Una volta terminata l'implementazione nell'anello Production, gli aggiornamenti vengono pubblicati in Mac App Store, in cui vengono immediatamente resi disponibili per tutti gli utenti.

Modalità di rilascio degli aggiornamenti tramite più anelli

Dopo aver convalidato gli aggiornamenti tramite anelli all'interno di Microsoft, li rilasciamo per le organizzazioni nell'anello di aggiornamento predefinito, Production. Inizialmente li distribuiamo a una piccola percentuale di utenti nell'anello, poi lentamente li implementiamo per tutti gli utenti dell'anello. Questo in genere richiede da una a due settimane. A ogni incremento, monitoriamo la telemetria ai fini del controllo qualità. Nei rari casi in cui viene rilevato un problema, sospendiamo il rilascio, risolviamo il problema e rilasciamo un nuovo aggiornamento agli utenti nello stesso ordine. Una volta completata l'implementazione degli aggiornamenti nell'anello Production, li rilasciamo nell'anello successivo, Enterprise.

Sequenza temporale di un aggiornamento

L'anello Enterprise offre build monitorate nell'intera implementazione in produzione, in modo che il numero di rilasci sospesi sia inferiore. Inoltre, l'anello Enterprise consente agli amministratori di:

  • Controllare le tempistiche di distribuzione degli aggiornamenti (entro 60 giorni dal rilascio).

  • Distribuire le nuove versioni da un percorso di rete interno per evitare di usare larghezza di banda Internet. Se si non distribuisce un aggiornamento dopo 60 giorni, verrà scaricato e installato automaticamente.

Poiché l'anello Enterprise è il più lento, tuttavia, riceve miglioramenti delle prestazioni, correzioni per l'affidabilità e nuove caratteristiche per ultimo.

Nota: Microsoft si riserva il diritto di ignorare il periodo di tolleranza di 60 giorni per gli aggiornamenti critici.

Per informazioni su come impostare squillo Enterprise per il client di sincronizzazione di Windows tramite criteri di gruppo, vedere ritardo aggiornamento OneDrive.exe fino alla seconda versione wave. Per informazioni su come impostare per il client di sincronizzazione di Mac, vedere configurare il nuovo client di sincronizzazione di OneDrive in Mac OS. Per informazioni sul processo di aggiornamento di Office 365, vedere Panoramica dei canali di aggiornamento per Office 365 ProPlus. Per informazioni su Windows 10 processo di aggiornamento, vedere creare anelli di distribuzione di aggiornamenti di Windows 10.

In che modo il client di sincronizzazione controlla la presenza di aggiornamenti e li applica

Il client di sincronizzazione di OneDrive controlla la disponibilità di aggiornamenti ogni 24 ore quando è in esecuzione. Se è stato interrotto e non ha controllato la presenza di aggiornamenti per più di 24 ore, il client di sincronizzazione controllerà gli aggiornamenti non appena viene avviato. Windows 10 include inoltre un'attività pianificata che aggiorna il client di sincronizzazione anche quando non è in esecuzione.

Per determinare se è disponibile un aggiornamento, il client di sincronizzazione di OneDrive controlla se:

  • La versione più recente rilasciata per inoltrare la chiamata aggiornamento è maggiore che cos'è installato nel computer. Se la versione installata è troppo vecchia l'aggiornamento alla versione corrente, prima del client di sincronizzazione verrà aggiornato alla versione minima all'interno di inoltrare la chiamata.

  • L'aggiornamento è disponibile per il computer in base alla percentuale di implementazione configurata da Microsoft all'interno dell'anello.

Se entrambe le condizioni sono soddisfatte, OneDrive scarica l'aggiornamento in una cartella nascosta senza alcun intervento dell'utente. Al termine del download, OneDrive lo verifica e lo installa. Se OneDrive è in esecuzione, viene arrestato e quindi riavviato. Gli utenti non devono eseguire nuovamente l'accesso e non hanno bisogno di diritti amministrativi per installare l'aggiornamento.

Per informazioni sulle ultime versioni, vedere Note sulla versione sul nuovo client di sincronizzazione di OneDrive.

Distribuzione degli aggiornamenti nell'anello Enterprise

Per distribuire una versione aggiornata del client di sincronizzazione per Windows, eseguire il comando seguente usando System Center Configuration Manager:

Execute <pathToExecutable>\OneDriveSetup.exe /update /restart

Dove pathToExecutable una posizione nel computer locale o una condivisione di rete accessibile e OneDriveSetup.exe è la versione a cui si desidera aggiornare tutti i computer. Questo comando riavvia OneDrive.exe in tutti i computer. Se non si desidera riavviare il client di sincronizzazione, rimuovere il parametro /restart..

Per distribuire una versione aggiornata del client di sincronizzazione per Mac, distribuire OneDrive.pkg con la versione di destinazione con la soluzione MDM in uso.

60 giorni dopo che gli aggiornamenti sono stati resi disponibili nell'anello Enterprise, diventano la nuova versione minima e tutti i client di sincronizzazione al di sotto di tale versione verranno aggiornati automaticamente. È consigliabile usare l'ultima versione disponibile per valutare gli aggiornamenti e distribuire le nuove versioni prima che diventino la nuova minima.

Amplia le tue competenze su Office
Esplora i corsi di formazione
Ottieni in anticipo le nuove caratteristiche
Partecipa al programma Office Insider

Queste informazioni sono risultate utili?

Grazie per il feedback!

Grazie per il tuo feedback! Potrebbe essere utile metterti in contatto con uno dei nostri operatori del supporto di Office.

×