Ordine di esecuzione delle operazioni nelle formule

Nota: Riteniamo importante fornire il contenuto della Guida più recente non appena possibile, nella lingua dell'utente. Questa pagina è stata tradotta automaticamente e potrebbe contenere errori di grammatica o imprecisioni. L'intento è quello di rendere fruibile il contenuto. Nella parte inferiore della pagina è possibile indicare se le informazioni sono risultate utili. Questo è l'articolo in lingua inglese per riferimento.

In alcuni casi l'ordine di esecuzione dei calcoli influisce sul valore restituito dalla formula, pertanto deve essere chiaro come viene determinato l'ordine e come è possibile modificarlo per ottenere i risultati desiderati.

  • Ordine di calcolo

    Le formule consentono di calcolare valori in un determinato ordine. Una formula in Excel inizia sempre con un segno di uguale (=). Tale segno indica che i caratteri seguenti costituiscono una formula. Dopo il segno di uguale vengono riportati gli elementi da calcolare (gli operandi), ad esempio costanti o riferimenti di cella, separati da operatori di calcolo. L'applicazione calcola la formula da sinistra a destra in base a un ordine specifico per ciascun operatore della formula.

  • Precedenza degli operatori nelle formule di Excel

    Se in una formula si combinano diversi operatori, Excel esegue le operazioni nell'ordine indicato nella tabella seguente. Se una formula contiene operatori con la stessa precedenza, come quelli di moltiplicazione e divisione, Excel li valuta da sinistra a destra.

    Operatore

    Descrizione

    : (due punti)

    (spazio singolo)

    ; (punto e virgola)

    Operatori di riferimento

    Negazione (–1)

    %

    Percentuale

    ^

    Elevamento a potenza

    * e /

    Moltiplicazione e divisione

    + e –

    Addizione e sottrazione

    &

    Concatenazione di stringhe

    =
    < >
    < =
    > =
    <>

    Confronto

  • Uso delle parentesi nelle formule di Excel

    Per modificare l'ordine del calcolo, racchiudere tra parentesi la parte della formula che si desidera calcolare prima. La formula seguente restituisce ad esempio il risultato 11 perché la moltiplicazione viene effettuata prima dell'addizione. La formula moltiplica 2 per 3, quindi addiziona 5 al risultato.

    =5+2*3

    È possibile tuttavia utilizzare le parentesi per modificare la sintassi sommando ad esempio 5 e 2 e moltiplicando il risultato per 3, ottenendo come risultato finale 21.

    =(5+2)*3

    Nell'esempio seguente le parentesi che racchiudono la prima parte della formula indicano a Excel di calcolare prima B4+25, quindi di dividere il risultato per la somma dei valori contenuti nelle celle D5, E5 e F5.

    =(B4+25)/SOMMA(D5:F5)

Amplia le tue competenze su Office
Esplora i corsi di formazione
Ottieni in anticipo le nuove caratteristiche
Partecipa al programma Office Insider

Queste informazioni sono risultate utili?

Grazie per il feedback!

Grazie per il tuo feedback! Potrebbe essere utile metterti in contatto con uno dei nostri operatori del supporto di Office.

×