Nozioni fondamentali sulle macro in Access

Nota: Riteniamo importante fornire il contenuto della Guida più recente non appena possibile, nella lingua dell'utente. Questa pagina è stata tradotta automaticamente e potrebbe contenere errori di grammatica o imprecisioni. L'intento è quello di rendere fruibile il contenuto. Nella parte inferiore della pagina è possibile indicare se le informazioni sono risultate utili. Questo è l'articolo in lingua inglese per riferimento.

In questo articolo spiega cosa sono le macro e modo consentono di risparmiare tempo per automatizzare le attività eseguite di frequente. Inoltre illustrate nozioni fondamentali relative alla creazione e utilizzo delle macro, nonché ai miglioramenti apportati alle macro in Microsoft Office Access 2007.

Contenuto dell'articolo

Che cos'è una macro?

Informazioni sulle macro

Nuove funzionalità delle macro in Office Access 2007

Creare una macro

Eseguire una macro

Che cos'è una macro?

Una macro è uno strumento che consente di automatizzare le attività e aggiungere funzionalità a maschere, report e controlli. Ad esempio, se si aggiunge un pulsante di comando a una maschera, è possibile associare evento OnClick del pulsante a una macro e contenente comandi che si desidera eseguire a ogni volta che viene selezionato.

In Access, è utile considerare la macro come un linguaggio di programmazione semplificato scritto generando un elenco di azioni da eseguire. Quando si crea una macro, selezionare ogni azione di da un elenco a discesa e quindi compilare le informazioni necessarie per ogni azione. Le macro consentono di aggiungere funzionalità a maschere, report e i controlli senza scrivere codice in un modulo Edition (VBA) di Visual Basic. Le macro offrono un sottoinsieme dei comandi sono disponibili in VBA e maggior parte delle persone risultare più facile creare una macro di to codice VBA.

Si supponga ad esempio, che si desidera avviare un report direttamente da uno dei moduli di immissione di dati. È possibile aggiungere un pulsante a una maschera e quindi creare una macro che viene avviato il report. La macro può essere una macro di autonomo (separata oggetto nel database), quindi è associata all'evento OnClick del pulsante oppure la macro può essere incorporata direttamente nell'evento OnClick del pulsante stesso, ovvero una nuova caratteristica Office Access 2007. In entrambi i casi, quando si fa clic sul pulsante della macro viene eseguita e inizia il report.

Per creare una macro, è necessario usare il Generatore di macro, illustrato nell'immagine seguente.

Generatore di macro

Per visualizzare il generatore di macro:

  • Nel gruppo della scheda Crea fare clic su Macro. Se questo comando è disponibile, fare clic sulla freccia sotto il modulo o il pulsante Modulo di classe e quindi fare clic su Macro. Callout 4

    Suggerimento: Il generatore di Macro è stato progettato in Access 2010 per renderla ancora più semplice creare, modificare e condividere le macro di Access.

Torna all'inizio

Informazioni sulle macro

Il termine macro viene spesso utilizzato per fare riferimento alla macro oggetti autonomi (ovvero, che viene visualizzato in macro nel riquadro di spostamento), ma in realtà, un oggetto macro può contenere più macro. In questo caso, essa viene considerato un gruppo di macro. Un gruppo di macro viene visualizzato nel riquadro di spostamento come un unico oggetto, ma un gruppo di macro contiene più di una macro. Naturalmente, è possibile creare ogni azione di macro in un oggetto separato, ma spesso opportuno per raggruppare più macro correlate in un unico oggetto. Il nome della colonna Nome della Macro identifica ogni macro.

Una macro è costituito da azioni di macro singoli. La maggior parte delle azioni richiedono uno o più argomenti. Inoltre, è possibile assegnare nomi per ogni azione di macro in un gruppo di macro ed è possibile aggiungere condizioni per controllare le modalità di esecuzione di ogni azione. Nelle sezioni seguenti vengono illustrano ognuna di esse in modo più dettagliato.

Nomi delle macro

Se l'oggetto macro contiene solo una macro, i nomi delle macro non sono necessari. È solo possibile fare riferimento alla macro in base al nome dell'oggetto macro. Tuttavia, nel caso di un gruppo di macro, è necessario assegnare un nome univoco per ogni azione di macro. Se la colonna Nome della Macro non è visibile nel generatore di Macro, fare clic su Nomi Macro Callout 4 nel gruppo Mostra/Nascondi della scheda Progettazione. Ulteriori informazioni sull'esecuzione di macro nei gruppi di macro viene visualizzato più avanti in questo articolo.

Argomenti

Un argomento è un valore che fornisce informazioni per l'azione, ad esempio la stringa da visualizzare in una finestra di messaggio, il controllo da utilizzare e così via. Alcuni argomenti sono obbligatori e alcuni altri sono facoltativi. Gli argomenti vengono visualizzati nel riquadro Argomenti azione nella parte inferiore del generatore di Macro.

Immettere gli argomenti relativi all'azione.

Una nuova caratteristica Office Access 2007 generatore di Macro è la colonna argomenti, che consente di visualizzare, ma non modificarlo, gli argomenti dell'azione nella stessa riga dell'azione. In questo modo leggermente più facile da leggere la macro perché non è più necessario selezionare ogni azione per visualizzare gli argomenti. Per visualizzare la colonna argomenti, fare clic su argomenti Callout 4 nel gruppo Mostra/Nascondi della scheda Progettazione.

Condizioni

Una condizione specifica determinati criteri che devono essere soddisfatte prima che verrà eseguita un'azione. È possibile utilizzare qualsiasi espressione che restituisce VERO/FALSO oppure Sì/No. L'azione non verrà eseguito se l'espressione restituisce FALSO, No oppure 0 (zero). Se l'espressione restituisce un valore qualsiasi, verrà eseguita l'azione.

È possibile impostare una condizione che controlli più azioni digitando i puntini di sospensione (…) nella colonna condizione per ogni azione immediatamente successiva che si desidera la condizione da applicare a. Se l'espressione restituisce FALSO, No, o 0 (zero), nessuna delle azioni vengono eseguite. Se la condizione restituisce un valore qualsiasi, tutte le azioni vengono eseguite.

Per visualizzare la colonna condizione nel generatore di Macro, nel gruppo Mostra/Nascondi della scheda Progettazione fare clic su condizioni icona del pulsante .

Usare questa espressione per eseguire l'azione

Se:

[Città]="Parigi"

Parigi è il valore Città nel campo della maschera da cui è stata eseguita la macro.

DCount ("[IDOrdine]", "ordini") > 35

Il numero totale di voci nel campo OrderID della tabella Orders è maggiore di 35.

DCount ("*", "Dettagli ordini"; "[IDOrdine] = Forms! [ Ordini]! [IDOrdine] ") > 3

Sono presenti più di 3 voci nella tabella Dettagli ordini in cui il campo ID ordine della tabella corrisponde al campo ID ordine della maschera Ordini.

[DataSpedizione] Between # #2 febbraio 2006 e #2 marzo 2006 #

Il valore del campo DataSpedizione della maschera da cui viene eseguita la macro è non è precedente al 2 febbraio 2006 e non oltre il 2 marzo 2006.

Forms! [Prodotti]! [Scorte] < 5

Il valore del campo UnitsInStock della maschera Products è minore di 5.

IsNull([Nome])

Il valore di nome della maschera da cui viene eseguita la macro è null (non ha alcun valore). Questa espressione è equivalente a [nome] Is Null.

[Paese] = "Italia" And Forms! [Sconto]! [Numero ordini] > 100

Il valore nel campo paese/area geografica nella maschera da cui viene eseguita la macro è Regno Unito e il valore del campo Numero ordini della maschera totali vendite è maggiore di 100.

[Paese/area geografica] In ("Francia", "Italia", "Spagna") e Len([PostalCode]) <> 5

Il valore nel campo paese/area geografica nella maschera da cui viene eseguita la macro è Francia, Italia o Spagna e il codice postale è non 5 caratteri.

MsgBox("Confermare le modifiche?",1)=1

Si fa clic su OK nella finestra di dialogo in cui la funzione MsgBox Visualizza "Changes? conferma". Se si fa clic su Annulla nella finestra di dialogo, l'azione verrà ignorata.

[TempVars]! [MsgBoxResult] = 2

Variabile temporanea che viene utilizzata per archiviare il risultato di una finestra di messaggio viene confrontata con 2 (vbCancel = 2).

Suggerimento: Per l'accesso ignorare temporaneamente un'azione, immettere False come condizione. Ignorare temporaneamente un'azione può essere utile durante la risoluzione di una macro.

Azioni di macro

Azioni sono i blocchi predefiniti delle macro. Access offre un numero elevato di azioni tra cui scegliere, per consentire una vasta gamma di comandi. Alcune delle azioni più comuni, ad esempio possibile aprire un report, trovare un record, visualizzare una finestra di messaggio o applicare un filtro a una maschera o report.

Inizio pagina

Nuove caratteristiche di macro di Office Access 2007

Nelle versioni precedenti di Access, non essere eseguire molte operazioni comuni senza scrivere codice VBA. In Office Access 2007 nuove caratteristiche e le azioni di macro aggiunti per evitare la necessità di codice. In questo modo facile aggiungere funzionalità al database e consente di rendono più sicura.

  • Macro incorporati    Ora è possibile incorporare le macro in uno qualsiasi degli eventi forniti da una maschera, report o controllo. Una macro incorporata non è visibile nel riquadro di spostamento. diventa parte della maschera, report o controllo in cui è stato creato. Se si crea una copia di una maschera, report o controllo che contiene macro incorporate, sono presente nella copia anche le macro.

  • Maggiore protezione    quando il pulsante Callout 4 Mostra tutte le azioni non è evidenziato nel generatore di Macro, le azioni di macro solo e gli argomenti EseguiComando disponibili per l'utilizzo sono quelli che non è necessario eseguire. Una macro creata con queste azioni viene eseguito anche quando il database è in modalità di disattivazione (quando VBA non è consentita l'esecuzione). I database contenenti azioni di macro che non siano presenti nell'elenco attendibile, ovvero o database che contengono codice VBA, ovvero devono essere esplicitamente attendibili.

  • Errore la gestione e il debug   Office Access 2007 offre nuove azioni di macro, inclusi SuErrore (simile all'istruzione "Errore" in VBA) e CancellaErroreMacro, che consentono di eseguire azioni specifiche quando si verificano errori durante l'esecuzione della macro. Inoltre, la nuova azione di macro PassoAPasso consente di passare alla modalità passo a passo in qualsiasi punto della macro, in modo che è possibile osservare il funzionamento un'azione alla volta. 

  • Variabili temporanee    Tre nuove azioni di macro (ImpostaTempVar, RimuoviTempVare RimuoviTutteLeTempVar) consentono di creare e utilizzare variabili temporanee nelle macro. È possibile utilizzare questi nelle espressioni condizionali per controllo esecuzione di macro oppure per passare i dati per e da report o moduli o per altri scopi che richiedono una posizione di memorizzazione temporaneo per un valore. Variabili temporanee sono accessibili in VBA, anche in modo che è possibile usare anche per comunicare dati da e verso i moduli VBA.

Inizio pagina


Creare una macro

In Office Access 2007, una macro o macro gruppo può essere contenuto in un oggetto di macro (a volte chiamato autonoma) o una macro può essere incorporata in qualsiasi proprietà di evento di una maschera, report o controllo. Macro incorporate diventano parte integrante dell'oggetto o del controllo in cui sono incorporati. Macro autonome vengono visualizzate nel riquadro di spostamento, nella sezione macro. non sono le macro incorporate.

Caratteristiche del generatore di macro

Creare una macro autonoma

Creare un gruppo di macro

Creare una macro incorporata

Esempio: Incorporare una macro in evento su un report

Modificare una macro

Ulteriori informazioni sulle azioni di macro

Caratteristiche del generatore di macro

Utilizzare il generatore di Macro per creare e modificare le macro. Per aprire il generatore di Macro:

  • Nel gruppo della scheda Crea fare clic su Macro. Se questo comando è disponibile, fare clic sulla freccia sotto il modulo o il pulsante Modulo di classe e quindi fare clic su Macro. Callout 4

    Verrà visualizzato il generatore di Macro.

Utilizzare il generatore di Macro per creare l'elenco di azioni che si desidera eseguire la macro. Quando si apre il generatore di Macro, vengono visualizzate nella colonna azione, argomenti e commento.

In Argomenti di azione, immettere e modificare gli argomenti per ogni azione di macro, se necessari. Viene visualizzata una casella che fornisce una breve descrizione di ogni argomento o azione. Fare clic su un'azione o un argomento per visualizzarne la descrizione nella casella.

Nella tabella seguente mostra i comandi disponibili nella scheda Progettazione del generatore di Macro.

Gruppo

Comando

Descrizione

Strumenti   

Eseguire   

Esegue le azioni elencate nella macro.

Passo a passo   

Abilita modalità passo a passo. Quando si esegue l'azione di macro in questa modalità, ogni azione è eseguita uno alla volta. Dopo avere completato ogni azione, viene visualizzata la finestra di dialogo Macro passo a passo. Fare clic su passaggio nella finestra di dialogo per passare all'azione successiva. Fare clic su Interrompi tutte le macro per interrompere la e tutte le altre macro in esecuzione. Fare clic su Continua per uscire dalla modalità passo a passo ed eseguire le azioni rimanenti senza interruzioni.

Generatore   

Quando si immette un argomento di azione che può contenere un'espressione, questo pulsante è abilitato. Fare clic su Generatore per aprire la finestra di dialogo Generatore di espressioni, che è possibile utilizzare per generare l'espressione.

Righe   

Inserire righe   

Consente di inserire uno o più righe di azione vuota sopra la riga selezionata o le righe.

Eliminare le righe   

Elimina l'azione selezionata o più righe.

Mostra/Nascondi   

Mostra tutte le azioni   

Visualizza azioni di macro più o meno nella casella di riepilogo a discesa azione.

  • Per visualizzare un elenco di azioni di macro più lungo, fare clic su Mostra tutte le azioni. Una volta disponibile l'elenco di azioni di macro più lungo, viene visualizzato il pulsante Mostra tutte le azioni selezionato. Se si seleziona un'azione di macro nell'elenco delle azioni di macro, potrebbe essere necessario concedere lo stato di attendibilità del database prima di eseguire l'azione.

  • Per passare da un elenco a più azioni di macro a un elenco più breve che consente di visualizzare solo le azioni di macro che possono essere usate in un database non considerato attendibile, assicurarsi che il pulsante Mostra tutte le azioni non sia selezionato.

    Suggerimento: Se si seleziona il pulsante Mostra tutte le azioni, fare clic sul pulsante Mostra tutte le azioni per annullare la selezione.

    Quando il pulsante Mostra tutte le azioni non è selezionato, è disponibile più breve elenco delle azioni di macro attendibili.

Nomi delle macro   

Mostra o nasconde la colonna Nome della Macro. I nomi delle macro sono necessari nei gruppi di macro per distinguere le singole macro tra loro, ma in caso contrario i nomi delle macro sono facoltativi. Per ulteriori informazioni, vedere la sezione creare un gruppo di macro, più avanti in questo articolo.

Condizioni   

Mostra o nasconde la colonna condizione. Utilizzare questa colonna per immettere espressioni che consentono di controllare quando viene eseguita un'azione.

Argomenti   

Mostra o nasconde la colonna argomenti. Questa colonna vengono visualizzati gli argomenti per ogni azione di macro e semplifica la lettura della macro. Se la colonna argomenti non è visualizzata, è necessario fare clic su ogni azione e leggere gli argomenti in Argomenti di azione. È possibile immettere argomenti nella colonna argomenti.

Inizio della sezione

Creare una macro autonoma

  • Nel gruppo <ui>Altro</ui> della scheda <ui>Crea</ui> fare clic su <ui>Macro</ui>. Se il comando non è disponibile, fare clic sulla freccia sotto al pulsante <ui>Modulo</ui> o <ui>Modulo di classe</ui>, quindi su <ui>Macro</ui>.

  • Verrà visualizzato il generatore di Macro.

  • Aggiungere un'azione alla macro:

    1. Nel generatore di Macro, fare clic sulla prima cella vuota nella colonna azione.

    2. Digitare l'azione che si desidera utilizzare oppure fare clic sulla freccia per visualizzare elenco di azioni e quindi selezionare l'azione che si desidera utilizzare.

    3. In Argomenti di azione, specificare gli argomenti dell'azione, se necessari. Per vedere una breve descrizione di ogni argomento, fare clic nella casella dell'argomento e quindi leggere la descrizione sul lato destro dell'argomento.
      Suggerimenti

      • Per gli argomenti di azione cui le impostazioni sono il nome di un oggetto di database, è possibile impostare l'argomento trascinando l'oggetto nel riquadro di spostamento nella casella Nome oggetto argomento dell'azione.

      • È anche possibile creare un'azione trascinando un oggetto di database nel riquadro di spostamento in una riga vuota nel generatore di Macro. Se si trascina una tabella, query, maschera, report o modulo nel generatore di Macro, Access aggiunge un'azione che apre la tabella, query, maschera o report. Se si trascina una macro nel generatore di Macro, Access aggiunge un'azione che viene eseguita la macro.

    4. Facoltativamente, digitare un commento per l'azione.

  • Per aggiungere altre azioni alla macro, passare a un'altra riga di azione e quindi ripetere il passaggio 2. Vengono eseguite le azioni nell'ordine in cui sono elencate.

Inizio della sezione

Creare un gruppo di macro

Se si desidera raggruppare più macro correlate in un oggetto di macro, è possibile creare un gruppo di macro.

  • Nel gruppo <ui>Altro</ui> della scheda <ui>Crea</ui> fare clic su <ui>Macro</ui>. Se il comando non è disponibile, fare clic sulla freccia sotto al pulsante <ui>Modulo</ui> o <ui>Modulo di classe</ui>, quindi su <ui>Macro</ui>.

  • Verrà visualizzato il generatore di Macro.

  • Nel gruppo Mostra/Nascondi della scheda Progettazione fare clic su Nomi Macro Callout 4 se non è già selezionata. La colonna Nome della Macro viene visualizzata nel generatore di Macro.

    Nota: In gruppi di macro, i nomi sono necessari per identificare le singole macro. Viene visualizzato il nome della macro sulla stessa riga prima azione della macro. Nella colonna Nome macro viene lasciata vuota per tutte le azioni successive nella macro. La macro termina con la voce successiva nella colonna Nome macro.

  • Nella colonna Nome Macro digitare un nome per la prima macro nel gruppo di macro.

  • Aggiungere le azioni che si desidera la prima macro eseguire:

    1. Nella colonna azione, fare clic sulla freccia per visualizzare l'elenco delle azioni.

    2. Fare clic sull'azione che si desidera aggiungere.

    3. In Argomenti di azione, specificare gli argomenti dell'azione, se necessari. Per vedere una breve descrizione di ogni argomento, fare clic nella casella dell'argomento e quindi leggere la descrizione sul lato destro dell'argomento.
      Suggerimenti

      • Per gli argomenti di azione cui le impostazioni sono il nome di un oggetto di database, è possibile impostare l'argomento trascinando l'oggetto nel riquadro di spostamento nella casella Nome oggetto argomento dell'azione.

      • È anche possibile creare un'azione trascinando un oggetto di database nel riquadro di spostamento in una riga vuota nel generatore di Macro. Se si trascina una tabella, query, maschera, report o modulo nel generatore di Macro, Access aggiunge un'azione che apre la tabella, query, maschera o report. Se si trascina una macro nel generatore di Macro, Access aggiunge un'azione che viene eseguita la macro.

    4. Facoltativamente, digitare un commento per l'azione.

  • Passare alla colonna Nome della Macro della riga vuota successiva e quindi digitare un nome per la macro nel gruppo di macro.

  • Aggiungere le azioni che si desidera la macro da eseguire.

  • Ripetere i passaggi 5 e 6 per ogni macro nel gruppo.

Nota: 

  • Se si esegue un gruppo di macro facendo clic su essa nel riquadro di spostamento oppure facendo clic su Esegui Callout 4 nel gruppo Strumenti della scheda Progettazione, verrà eseguita solo la prima macro fino al raggiungimento del secondo nome macro.

  • Quando si salva il gruppo di macro, il nome specificato dall'utente è il nome dell'intero gruppo di macro. Questo nome viene visualizzato in macro nel riquadro di spostamento. Per fare riferimento a una singola macro all'interno di un gruppo di macro, utilizzare la sintassi seguente:

    macro

    Ad esempio, fa riferimento alla macro prodotti del gruppo di macro pulsanti. In un elenco di macro, ad esempio, l'elenco degli argomenti Nome Macro dell'azione EseguiMacro , la macro prodotti verrà visualizzata come pulsanti.

Inizio della sezione

Creare una macro incorporata

Le macro incorporate differiscono da quelle autonome in macro incorporate sono archiviate nel caso in cui le proprietà di maschere, report o controlli. Non sono visualizzate come oggetti in macro nel riquadro di spostamento. In questo modo il database più semplice da gestire, poiché non è necessario tenere traccia degli oggetti macro separati contenenti macro per una maschera o un report. Utilizzare la procedura seguente per creare una macro incorporata.

  1. Aprire la maschera o report che contiene la macro in visualizzazione struttura o visualizzazione Layout. Per aprire una maschera o report, pulsante destro del mouse nel riquadro di spostamento e quindi fare clic su Visualizzazione struttura Callout 4 o Visualizzazione Layout icona del pulsante .

  2. Se la finestra delle proprietà non è già visualizzata, premere F4 per visualizzarla.

  3. Fare clic sul controllo o sezione che contiene la proprietà di evento in cui si desidera incorporare la macro.

    Per selezionare l'intera maschera o report, fare clic su Report nell'elenco a discesa nella parte superiore della finestra delle proprietà.

  4. Nella finestra delle proprietà fare clic sulla scheda evento.

  5. Fare clic su proprietà di evento in cui si desidera incorporare la macro e quindi fare clic su Pulsante Generatore accanto alla casella.

  6. Nella finestra di dialogo Scegli generatore, fare clic su Generatore di Macro e quindi fare clic su OK.

  7. Nel generatore di Macro, fare clic nella prima riga della colonna azione.

  8. Nella casella di riepilogo a discesa azione, fare clic sull'azione desiderata.

  9. Immettere eventuali argomenti obbligatori nel riquadro di Argomenti di azione e quindi passare alla riga di azione successiva.

  10. Ripetere i passaggi 8 e 9 fino ad assegnare la macro.

  11. Fare clic su Salva Callout 4 , quindi fare clic su Chiudi Callout 4 .

La macro verrà eseguita ogni volta che si verifica l'evento.

Nota: Access consente di creare un gruppo di macro di una macro incorporata. Tuttavia, la prima macro nel gruppo viene eseguita quando si verifica l'evento. Macro successive vengono ignorate a meno che non siano chiamate all'interno della macro incorporata (ad esempio tramite l'azione SuErrore ).

Inizio della sezione

Esempio: Incorporare una macro in evento su un report

Quando si esegue un report e la relativa origine dati non contiene record, il report visualizza una pagina vuota, vale a dire una pagina che non contiene dati. È preferibile in una finestra di messaggio visualizzata e che il report non verrà visualizzato nulla. Uso di una macro incorporata è la soluzione ideale per questa situazione.

  1. Aprire il report in visualizzazione Struttura o Layout.

  2. Se la finestra delle proprietà non è già visualizzata, premere F4 per visualizzarla.

  3. Nella finestra delle proprietà fare clic sulla scheda Evento.

  4. Fare clic su Nessun dato.

  5. Fare clic su Pulsante Generatore .

  6. Nella finestra di dialogo Scegli generatore, fare clic su Generatore di Macro e quindi fare clic su OK.

  7. Immettere le azioni e gli argomenti della tabella seguente.

Azione

Argomenti

FinestraMessaggio

Nessun record trovato., Sì, informazioni, senza dati

AnnullaEvento

[senza argomenti]

  1. Si noti che la tabella precedente mostra gli argomenti così come sono visualizzati nella colonna argomenti. Sono effettivamente vengono immessi in Argomenti di azione, come illustrato nella tabella seguente.

Argomento dell'azione

Valore

Messaggio

Nessun record trovato.

SegnaleAcustico

Tipo

Informazioni

Titolo

Senza dati

  1. Fare clic su Chiudi.

    Il generatore di Macro verrà chiuso e l'evento Su report verrà visualizzato [Macro incorporata].

  2. Salvare e chiudere il report.

La volta successiva che si esegue il report e nessun record vengono trovato, viene visualizzata la finestra di messaggio. Quando si fa clic su OK nella finestra del messaggio, il report viene annullato senza visualizzare la pagina vuota.

Inizio della sezione

Modificare una macro

  • Per inserire una riga di azione     Fare clic sulla riga di azione di macro sopra la quale si desidera inserire la nuova azione e quindi nel gruppo righe della scheda Progettazione fare clic su Inserisci righe Icona del pulsante .

  • Per eliminare una riga di azione     Fare clic sulla riga di azione che si desidera eliminare e quindi nel gruppo righe della scheda Progettazione fare clic su Elimina righe Icona del pulsante .

  • Per spostare una riga di azione    Selezionare l'azione facendo clic sul selettore di riga a sinistra del nome dell'azione. Trascinare il selettore di riga per spostare l'azione in una nuova posizione.

Inizio pagina

Ulteriori informazioni sulle azioni di macro

Mentre si lavora nel generatore di Macro, è possibile ottenere ulteriori informazioni un'azione o un argomento facendo clic su essa e quindi leggere la descrizione nella casella nell'angolo inferiore destro della finestra di generatore di Macro. Inoltre, ogni azione di macro è un articolo della Guida è associato. Per ulteriori informazioni su un'azione, fare clic sull'azione nell'elenco di azioni e quindi premere F1.

Inizio pagina

Eseguire una macro

Le macro autonome possono essere eseguite in uno dei modi seguenti: direttamente (ad esempio, nel riquadro di spostamento), in un gruppo di macro, da un'altra macro, da un modulo VBA, o in risposta a un evento che si verifica in una maschera, report o controllo. Una macro incorporata in una maschera, report o controllo può essere eseguito facendo clic su Esegui Callout 4 nella scheda Progettazione quando la macro è in visualizzazione struttura. in caso contrario, la macro verrà eseguita solo quando un evento viene attivato.

Eseguire una macro direttamente

Per eseguire una macro direttamente, eseguire una delle operazioni seguenti:

  • Selezionare la macro nel riquadro di spostamento e quindi fare doppio clic sul nome macro.

  • Nel gruppo Macro della scheda Strumenti Database fare clic su Esegui Macro Callout 4 , fare clic sulla macro nella casella Nome Macro e quindi fare clic su OK.

  • Se la macro è aperta in visualizzazione struttura, fare clic su Esegui Callout 4 nel gruppo Strumenti della scheda Progettazione. Per aprire la macro in visualizzazione struttura, pulsante destro del mouse nel riquadro di spostamento e quindi fare clic su Visualizzazione struttura Callout 4 .

Eseguire una macro che fa parte di un gruppo di macro

Per eseguire una macro che fa parte di un gruppo di macro, eseguire una delle operazioni seguenti:

  • Nel gruppo Macro della scheda Strumenti Database fare clic su Esegui Macro Callout 4 e quindi selezionare la macro nella casella Nome Macro.

    Access include una voce per ogni azione di macro in ogni gruppo di macro, nel formato macro.

  • Fare clic su OK.

  • Specificare la macro come impostazione di una proprietà evento in una maschera o report o come argomento dell'azione EseguiMacro nome della Macro. Fare riferimento alla macro utilizzando la sintassi seguente:

    macro

    Impostazione della proprietà di evento seguente, ad esempio, esegue una macro denominata categorie in un gruppo di macro denominato pulsanti pannello comandi maschere:

    Pannello comandi maschere.

  • Eseguire una macro che si trova in un gruppo di macro da una routine VBA utilizzando il metodo EseguiMacro dell'oggetto DoCmd e utilizzando la sintassi illustrata in precedenza per fare riferimento alla macro.

Eseguire una macro da un'altra macro o da una routine VBA

Aggiungere l'azione EseguiMacro alla macro o routine.

  • Per aggiungere l'azione EseguiMacro a una macro, fare clic su EseguiMacro nell'elenco di azioni in una riga di comando vuota e quindi impostare l'argomento Nome Macro il nome della macro che si desidera eseguire.

  • Per aggiungere l'azione EseguiMacro a una routine VBA, aggiungere il metodo EseguiMacro dell'oggetto DoCmd alla procedura e quindi specificare il nome della macro che si desidera eseguire. Ad esempio, l'istanza seguente del metodo EseguiMacro viene eseguita la macro denominata My Macro:

DoCmd.RunMacro "My Macro"

Eseguire una macro in risposta a un evento in una maschera, report o controllo

Anche se è ora possibile incorporare le macro direttamente nelle proprietà evento di maschere, report e controlli, è possibile anche creare macro autonome e associarli agli eventi, ovvero come vengono utilizzate le macro nelle versioni precedenti di Access.

  1. Dopo aver creato la macro autonoma, aprire la maschera o il report in visualizzazione struttura o visualizzazione Layout.

  2. Aprire la finestra delle proprietà per la maschera o un report o di una sezione o controllo della maschera o report.

  3. Fare clic sulla scheda evento.

  4. Fare clic su proprietà di evento per l'evento che si vuole attivare la macro. Ad esempio, per avviare la macro sull'evento Modifica , fare clic Su Modifica proprietà.

  5. Nell'elenco a discesa, fare clic sul nome della macro autonoma.

  6. Salvare la maschera o report.

Inizio pagina

Amplia le tue competenze su Office
Esplora i corsi di formazione
Ottieni in anticipo le nuove caratteristiche
Partecipa al programma Office Insider

Queste informazioni sono risultate utili?

Grazie per il feedback!

Grazie per il tuo feedback! Potrebbe essere utile metterti in contatto con uno dei nostri operatori del supporto di Office.

×