Modelli di dati in Excel Services

Modelli di dati in Excel Services

Nota:  Riteniamo importante fornire il contenuto della Guida più recente non appena possibile, nella lingua dell'utente. Questa pagina è stata tradotta automaticamente e potrebbe contenere errori di grammatica o imprecisioni. L'intento è quello di rendere fruibile il contenuto. Nella parte inferiore della pagina è possibile indicare se le informazioni sono risultate utili. Questo è l' articolo in lingua inglese per riferimento.

Excel Services permette di visualizzare e usare cartelle di lavoro che sono state pubblicate su SharePoint. Le cartelle di lavoro pubblicate possono includere report, scorecard, dashboard e modelli di dati. Un modello di dati è una parte importante delle funzionalità di Business Intelligence in modalità self-service che sono disponibili in Office Professional Plus. I dati vengono raccolti in un modello di dati e quindi usati come origine per report e scorecard che è quindi possibile pubblicare e condividere.

Che cos'è un modello di dati?

Un modello di dati è sostanzialmente una raccolta di dati che si può creare e organizzare con PowerPivot per Excel. Un modello di dati è in genere costituito da una o più tabelle di dati. Quando si crea un modello di dati, si riuniscono dati da una o più origini, tra cui Microsoft Access 2013, Microsoft SQL Server, feed di dati OData, database SQL di Microsoft Azure, file XML, Oracle, Teradata e altri tipi di dati. È possibile ordinare e organizzare i dati e creare relazioni tra diverse tabelle usando PowerPivot per Excel.

Per altre informazioni su PowerPivot per Excel e i modelli di dati, vedere queste risorse:

Perché usare i modelli di dati

I modelli di dati in Excel permettono di raccogliere dati da un'ampia gamma di origini, creare un set di dati coerente e quindi usarlo per creare report, scorecard e dashboard dalle grandi potenzialità. I modelli di dati offrono alcuni vantaggi rispetto alla semplice connessione di origini dati esterne:

  • È possibile inserire dati di più origini e usarli come set di dati unico.

  • È possibile usare la funzionalità Anteprima suggerimenti in Excel 2013 per formattare le colonne in modo da semplificare la lettura e l'uso dei dati.

  • È possibile visualizzare, ordinare e organizzare i dati.

Dopo aver creato un modello di dati in Excel, è possibile usarlo per creare grafici, tabelle, scorecard e dashboard. Ad esempio, è possibile usare Excel 2013 per creare rapporti di grafici pivot e di tabella pivot interattivi. In alternativa, è possibile usare Power View per creare mashup che includano visualizzazioni interattive come grafici a linee, grafici a barre, grafici a bolle e altro ancora.

Per altre informazioni su come creare e usare i modelli di dati, vedere queste risorse:

Funzionamento di Excel Services con i modelli di dati

Excel Services permette di visualizzare e usare cartelle di lavoro che sono state pubblicate su una Raccolta SharePoint, incluse le cartelle di lavoro che contengono i modelli di dati. A seconda dell'ambiente specifico, Excel Services mantiene la connettività alle origini dati esterne, per mantenere i dati sempre dinamici e aggiornati. Questo permette di ottenere uno stesso risultato con tempi e impegno minori. Inoltre è possibile usare le autorizzazioni SharePoint per stabilire chi può visualizzare e usare i dati.

Per altre informazioni su Excel Services, vedere le risorse seguenti:

Amplia le tue competenze su Office
Esplora i corsi di formazione
Ottieni in anticipo le nuove caratteristiche
Partecipa al programma Office Insider

Queste informazioni sono risultate utili?

Grazie per il feedback!

Grazie per il tuo feedback! Potrebbe essere utile metterti in contatto con uno dei nostri operatori del supporto di Office.

×