Informazioni sulle origini dei risultati

Nota:  Riteniamo importante fornire il contenuto della Guida più recente non appena possibile, nella lingua dell'utente. Questa pagina è stata tradotta automaticamente e potrebbe contenere errori di grammatica o imprecisioni. L'intento è quello di rendere fruibile il contenuto. Nella parte inferiore della pagina è possibile indicare se le informazioni sono risultate utili. Questo è l' articolo in lingua inglese per riferimento.

In SharePoint Server 2010 gli ambiti e i percorsi federati consentono di limitare le ricerche a un determinato insieme di contenuti o a un sottoinsieme di risultati di ricerca. In SharePoint Server 2013 questa funzionalità è fornita dalle origini dei risultati.

Un'origine dei risultati viene creata e usata per specificare un percorso da cui recuperare i risultati delle ricerche, nonché un protocollo con cui ottenere tali risultati. In SharePoint Server 2010 il percorso e il protocollo vengono specificati creando un percorso federato ed è possibile specificare il protocollo come indice locale di SharePoint, indice di FAST Search Server 2010 for SharePoint oppure OpenSearch. Diversamente, per il protocollo (denominato Tipo origine) in SharePoint Server 2013, è possibile specificare l'indice locale di SharePoint, l'indice remoto di SharePoint, OpenSearch oppure l'indice di Microsoft Exchange Server. Se si specifica un indice remoto di SharePoint come Tipo origine, non è necessario specificare un codice personalizzato per la gestione dell'autenticazione, come richiesto invece in SharePoint Server 2010.

In un'origine dei risultati, è inoltre possibile limitare le query a un sottoinsieme del contenuto usando un trasformazione di query. Ad esempio, l'origine dei risultati "Risultati Video locali" predefinito utilizza una trasformazione di query per restituire solo i risultati video dall'indice di SharePoint locale. In SharePoint Server 2010 è configurato questo tipo di restrizione della query utilizzando gli ambiti di ricerca.

In una pagina di risultati della ricerca è possibile mostrare i risultati delle query eseguite su una determinata origine dei risultati in diversi modi, ad esempio in un blocco di risultati o in una web part dedicata.

In SharePoint Server 2010 solo l'amministratore di un'applicazione del servizio di ricerca può gestire e configurare i percorsi federati. Diversamente, in SharePoint Server 2013 gli amministratori della raccolta siti, i proprietari dei siti e i progettisti dei siti possono anche creare e configurare le origini dei risultati in modo che soddisfino i propri requisiti specifici, anziché dipendere dagli amministratori dell'applicazione del servizio di ricerca.

Per maggiori informazioni, vedere:

Torna all'inizio

Amplia le tue competenze su Office
Esplora i corsi di formazione
Ottieni in anticipo le nuove caratteristiche
Partecipa al programma Office Insider

Queste informazioni sono risultate utili?

Grazie per il feedback!

Grazie per il tuo feedback! Potrebbe essere utile metterti in contatto con uno dei nostri operatori del supporto di Office.

×