Impostare un elenco di URL bloccato personalizzato con collegamenti attendibili degli strumenti di analisi di Office 365

Importante :  Il presente articolo è stato tradotto automaticamente, vedere la dichiarazione di non responsabilità. Per visualizzare la versione inglese dell'articolo, fare clic qui.

Office 365 Advanced Threat Protection mette a disposizione dell'organizzazione un elenco personalizzato di indirizzi di siti Web (URL) bloccati. Quando un URL è bloccato, gli utenti che fanno clic sui collegamenti ipertestuali che rimandano all'URL bloccato visualizzano una pagina di avviso che informa che il sito Web in questione è bloccato. L'elenco degli URL bloccati è definito dagli amministratori globali o della sicurezza di Office 365 ed è valido per tutti gli utenti dell'organizzazione a cui è stata assegnata una licenza di Advanced Threat Protection. Questo articolo spiega come configurare l'elenco personalizzato di URL bloccati dell'organizzazione per Collegamenti sicuri ATP in Office 365.

Nota : Le funzionalità dei collegamenti sicuri ATP sono disponibili solo in Advanced Threat Protection, disponibile con Office 365 Enterprise E5. Se l'organizzazione usa un altro abbonamento a Office 365 Enterprise, Advanced Threat Protection può essere acquistato come componente aggiuntivo. Gli amministratori globali nell'Interfaccia di amministrazione di Office 365 possono scegliere Fatturazione > Aggiungi abbonamenti. Per altre informazioni sulle opzioni per i piani, vedere Confrontare tutti i piani di Office 365 per le aziende. Verificare che l'organizzazione usi l'ultima versione di Office 365 ProPlus in Windows per sfruttare al meglio le funzionalità estese dei collegamenti sicuri ATP.

Quali sono le novità?

  • Gli elenchi di URL per i criteri Collegamenti sicuri ATP supportano fino a tre caratteri jolly asterisco (*).

  • I caratteri jolly (*) sono presunti per le voci come contoso.com. Questo significa che una voce come contoso.com è simile a *contoso.com* per l'elenco di URL bloccati. Per informazioni più dettagliate, vedere più avanti.

Visualizzare o modificare un elenco personalizzato di URL bloccati

I collegamenti sicuri ATP in Office 365 usano vari elenchi, tra cui l'elenco personalizzato di URL bloccati dell'organizzazione. Un amministratore globale o della sicurezza può configurare un elenco personalizzato quando visualizza o modifica il criterio predefinito per i collegamenti sicuri applicato nell'organizzazione.

  1. Passare a https://protection.office.com e accedere usando l'account aziendale o dell'istituto di istruzione.

  2. Nel riquadro di spostamento sinistro, in Gestione delle minacce, scegliere Collegamenti sicuri.

  3. Nella sezione Criteri che si applicano all'intera organizzazione selezionare Predefinito, quindi scegliere Modifica (il pulsante Modifica ha la forma di una matita).

    Fare clic su Modifica per modificare il criterio predefinito per la protezione Collegamenti sicuri

    Qui è possibile visualizzare l'elenco degli URL bloccati. Tenere presente che inizialmente non è elencato alcun URL.

    L'elenco URL bloccati si trova nel criterio predefinito Collegamenti sicuri che si applica all'intera organizzazione.
  4. Selezionare Immetti un URL valido, digitare un URL e quindi scegliere il segno più (+). Ecco alcuni aspetti da tenere in considerazione:

    • È possibile specificare un URL solo di dominio (ad esempio contoso.com o tailspintoys.com). In questo modo vengono bloccati i clic su tutti gli URL che contengono quel dominio.

    • Non include una barra (/) alla fine dell'URL. Ad esempio, invece di http://www.contoso.com/ immettere http://www.contoso.com.

    • È possibile includere fino a tre caratteri jolly asterisco (*) per URL. Nella tabella seguente sono riportate alcune voci di esempio e l'effetto di ognuna di esse.

      Voce di esempio

      Effetto

      contoso.com o *contoso.com*

      Blocca il dominio, i sottodomini e i percorsi, ad esempio https://www.contoso.com, http://sub.contoso.com e http://contoso.com/abc

      http://contoso.com/a

      Blocca un sito http://contoso.com/a ma non gli ulteriori sottopercorsi come http://contoso.com/a/b

      http://contoso.com/a*

      Blocca un sito http://contoso.com/a e gli ulteriori sottopercorsi come http://contoso.com/a/b

  5. Dopo avere aggiunto tutti gli URL, scegliere Salva nell'angolo in basso a destra dello schermo.

Come è possibile definire eccezioni per alcuni utenti dell'organizzazione?

Per fare in modo che alcuni gruppi possano visualizzare siti Web che potrebbe essere bloccati, si può specificare un criterio Collegamenti sicuri ATP valido per specifici destinatari. Vedere Configurare un elenco personalizzato di URL "non sovrascrivere" mediante i collegamenti sicuri ATP.

Argomenti correlati

Office 365 Advanced Threat Protection
Collegamenti sicuri ATP in Office 365
Configurare i criteri Collegamenti sicuri ATP in Office 365
Allegati sicuri ATP in Office 365

Nota : Dichiarazione di non responsabilità per la traduzione automatica: Il presente articolo è stato tradotto tramite un software di traduzione automatica e non da una persona. Microsoft offre le traduzioni automatiche per consentire a coloro che non conoscono la lingua inglese di leggere gli articoli sui prodotti, sui servizi e sulle tecnologie Microsoft. Dal momento che l'articolo è stato tradotto automaticamente, potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli.

Amplia le tue competenze
Esplora i corsi di formazione
Ottieni in anticipo le nuove caratteristiche
Partecipa al programma Office Insider

Queste informazioni sono risultate utili?

Grazie per i tuoi commenti e suggerimenti

Grazie per il tuo feedback! Potrebbe essere utile metterti in contatto con uno dei nostri operatori del supporto di Office.

×