Il supporto per le immagini EPS è stato disattivato in Office

Nota:  Riteniamo importante fornire il contenuto della Guida più recente non appena possibile, nella lingua dell'utente. Questa pagina è stata tradotta automaticamente e potrebbe contenere errori di grammatica o imprecisioni. L'intento è quello di rendere fruibile il contenuto. Nella parte inferiore della pagina è possibile indicare se le informazioni sono risultate utili. Questo è l' articolo in lingua inglese per riferimento.

A causa di una vulnerabilità nel file EPS, Office 2016, Office 2013, Office 2010 e Office 365 abbia disattivato la possibilità di inserire file EPS nei documenti Office. Questa modifica entra in vigore alla data di aggiornamento per la protezione 11 aprile 2017.

L'aggiornamento della sicurezza è descritto con tutti i dettagli tecnici in questo bollettino per la sicurezza.

Sono interessate tutte le versioni di Office basate su Windows. Questa modifica è già stata introdotta in Office 2007 dal 2015.

Office per Mac 2011 e Office 2016 per Mac non sono interessati dalla modifica.

Modifiche a partire da maggio 2018

Iniziare con l'aggiornamento di aprile 2017, il supporto per l'inserimento di file EPS è stato disattivato, per impostazione predefinita. Ma è stato possibile attivare nuovamente la possibilità di inserire file EPS con le modifiche apportate a una chiave del Registro di sistema. a partire da maggio 2018, il metodo di chiave del Registro di sistema verrà disattivato per gli abbonati a Office 365. Questa modifica sarà possibile distribuire gradualmente a tutti i partecipanti durante maggio e giugno. Non sarà possibile per gli abbonati a inserire file EPS nei documenti Office con qualsiasi mezzo.

Potrebbe sembrare un bug del prodotto, ma è intenzionale

Se si tenta di inserire un file EPS in un documento Office, viene visualizzato solo un segnaposto immagine con un messaggio che informa che non è possibile visualizzare l'immagine:

Messaggio di errore: non è possibile visualizzare l'immagine

Nel caso dei file EPS, questo messaggio indica che Office ha disattivato la possibilità di inserire file EPS perché Microsoft ritiene che la vulnerabilità agli attacchi dannosi è troppo elevata.

A partire da Office 2010, la vulnerabilità è stato risolto tramite automaticamente la conversione file EPS in un formato metafile di Windows (EMF) più sicuro al momento dell'inserimento in un documento Office. File che contiene questi file EMF convertiti continuano a si comportano in genere, ovvero i metafile vengono mantenuti e rimangono visibili nel documento.

Perché è stata apportata la modifica

Questa modifica venisse eseguita in risposta ai problemi di protezione attiva associate ai file. I file EPS consentono di script incorporati, che consente di una soluzione per dannoso per tutti gli utenti che consente di inserire un file EPS o si apre un documento con un file EPS al suo interno. Nonostante precedenti sforzi per ridurre il problema nei documenti di Office, il formato EPS continua a essere una fonte di attacchi. Per eliminare completamente il rischio di file EPS contenenti codice dannoso, Office scelto di disattivare completamente la possibilità di inserirli.

I file EPS possono essere ancora usati in Office?

No. Per Office 365 e nelle versioni future di Office, non è possibile usare i file EPS nei documenti di Office. Questa modifica è software ai clienti durante aprile e maggio.

Anche se è consigliabile per tale oggetto, è possibile che si vuole attivare nuovamente la possibilità di inserire file EPS. Leggere l'articolo della Knowledge Base 2479871 per le istruzioni che sono complessi e implicano l'invio di apportare modifiche del Registro di sistema di Windows. È importante tenere presente che questa modifica aumenterebbe la vulnerabilità al codice dannoso.

Se si esegue la modifica del Registro di sistema, sarà possibile inserire file EPS nell'applicazione in cui è stato applicato la modifica del Registro di sistema. I file EPS vengono automaticamente convertiti in EMF salvato e sarà visibile nel documento salvato anche agli utenti che non hanno eseguito la modifica del Registro di sistema. Tenere presente che questa modifica nel Registro di sistema si rende soggetto all'attacchi basati su file/EPS.

È consigliabile non aggiungere immagini EPS ai documenti Office e utilizzare un sostituto, come descritto nella sezione successiva.

Anche se è consigliabile per tale oggetto, è possibile che si vuole attivare nuovamente la possibilità di inserire file EPS. Leggere l'articolo della Knowledge Base 2479871 per le istruzioni che sono complessi e implicano l'invio di apportare modifiche del Registro di sistema di Windows. È importante tenere presente che questa modifica aumenterebbe la vulnerabilità al codice dannoso.

Se si esegue la modifica del Registro di sistema, sarà possibile inserire file EPS nell'applicazione in cui è stato applicato la modifica del Registro di sistema. I file EPS vengono automaticamente convertiti in EMF salvato e sarà visibile nel documento salvato anche agli utenti che non hanno eseguito la modifica del Registro di sistema. Tenere presente che questa modifica nel Registro di sistema si rende soggetto all'attacchi basati su file/EPS.

È consigliabile non aggiungere immagini EPS ai documenti Office e utilizzare un sostituto, come descritto nella sezione successiva.

Anche se è consigliabile per tale oggetto, è possibile che si vuole attivare nuovamente la possibilità di inserire file EPS. Leggere l'articolo della Knowledge Base 2479871 per le istruzioni che sono complessi e implicano l'invio di apportare modifiche del Registro di sistema di Windows. È importante tenere presente che questa modifica aumenterebbe la vulnerabilità al codice dannoso.

Se si esegue la modifica del Registro di sistema, sarà possibile inserire file EPS nell'applicazione in cui è stato applicato la modifica del Registro di sistema. I file EPS vengono automaticamente convertiti in EMF salvato e sarà visibile nel documento salvato anche agli utenti che non hanno eseguito la modifica del Registro di sistema. Tenere presente che questa modifica nel Registro di sistema si rende soggetto all'attacchi basati su file/EPS.

È consigliabile non aggiungere immagini EPS ai documenti Office e utilizzare un sostituto, come descritto nella sezione successiva.

Sostituisce per i file EPS

Altri formati di metafile grafici che è possibile sostituire per il formato di file EPS sono EMF e SVG:

Tipo di file

Supportato da questa versione di Office

EMF

Office 2007, 2010, 2013, 2016 e Office 365

SVG

Office 365

Esportare o convertire da EPS in un formato diverso

Se si dispone di un'applicazione di elementi grafici, ad esempio Adobe Illustrator, è possibile aprire un file EPS al suo interno e salvare o esportare il file EMF o SVG.

Analogamente, è possibile utilizzare uno strumento di conversione online, ad esempio CloudConvert.com o Convertio.co per convertire un file EPS EMF o SVG.

Dopo avere convertito il file in un formato compatibile per Office e salvato nel computer in uso, è sufficiente inserirla nel documento come al solito.

Evitare l'utilizzo di file EPS i Office documenti rende più sicura in generale.

Formati di file di immagine supportati in Office

Estensione di file

Nome del tipo di immagine

Parallele o vettore?

SVG

Elemento grafico Scalable Vector

Vettore

EMF

Enhanced metafile di Windows

Possono contenere entrambe

WMF

Metafile di Windows

Possono contenere entrambe

JPEG, jpg, jfif, jpe

File di interscambio JPEG

Parallele

PNG

Portable Network Graphics

Parallele

BMP, dib, rle

Bitmap di Windows

Parallele

immagine GIF

Graphics Interchange Format

Parallele

emz

Enhanced metafile di Windows compresso

Possono contenere entrambe

WMZ

Metafile di Windows compresso

Possono contenere entrambe

PCZ

Macintosh PICT compresso

Parallele

tif, tiff

Tagged Image File Format

Parallele

Amplia le tue competenze su Office
Esplora i corsi di formazione
Ottieni in anticipo le nuove caratteristiche
Partecipa al programma Office Insider

Queste informazioni sono risultate utili?

Grazie per il feedback!

Grazie per il tuo feedback! Potrebbe essere utile metterti in contatto con uno dei nostri operatori del supporto di Office.

×