Funzioni di business intelligence per le gerarchie temporali in Power Pivot in Excel

Nota: Riteniamo importante fornire il contenuto della Guida più recente non appena possibile, nella lingua dell'utente. Questa pagina è stata tradotta automaticamente e potrebbe contenere errori di grammatica o imprecisioni. L'intento è quello di rendere fruibile il contenuto. Nella parte inferiore della pagina è possibile indicare se le informazioni sono risultate utili. Questo è l'articolo in lingua inglese per riferimento.

In Data Analysis Expressions (DAX) sono disponibili 35 funzioni specifiche per l'aggregazione e il confronto dei dati nel tempo. Diversamente dalle funzioni di data e ora di DAX, le funzioni di Business Intelligence per le gerarchie temporali non presentano alcuna somiglianza con le funzioni di Excel. Questo perché le funzioni di Business Intelligence per le gerarchie temporali usano dati che cambiano continuamente, a seconda del contesto selezionato nelle visualizzazioni delle tabelle pivot e di Power View.

Per usare le funzioni di Time-Intelligence, è necessario avere una tabella data inclusa nel modello di dati. La tabella data deve includere una colonna con una riga per ogni giorno di ogni anno incluso nei dati. Questa colonna è considerata la colonna Data (anche se può essere denominata in qualsiasi modo). Molte funzioni di Time-Intelligence richiedono la colonna data per calcolare in base alle date selezionate come campi in un report. Ad esempio, se si ha una misura che calcola un saldo di fine trimestre di chiusura usando la funzione CLOSINGBALANCEQTR, in modo che Power Pivot sappia quando la fine del trimestre è realmente, deve fare riferimento alla colonna data nella tabella Date per sapere quando il trimestre inizio e fine. Per altre informazioni sulle tabelle date, vedere comprendere e creare tabelle data in Power Pivot in Excel.

Funzioni

Funzioni che restituiscono una singola data

Le funzioni incluse in questa categoria restituiscono una singola data. Il risultato può quindi essere usato come argomento in altre funzioni.

Le prime due funzioni in questa categoria restituiscono la prima o l'ultima data nella Colonna_Data nel contesto corrente. Questa funzione è utile quando occorre trovare la prima o l'ultima data per una transazione di un determinato tipo. Tali funzioni accettano solo un argomento, ovvero il nome della colonna Data nella tabella data.

Le due funzioni successive in questa categoria consentono di trovare la prima o l'ultima data (o qualsiasi altro valore della colonna) in cui un'espressione presenta un valore non vuoto. Spesso queste funzioni vengono usate in situazioni quali l'inventario, quando si vuole ottenere l'importo dell'ultimo inventario ma non si conosce la data in cui questo è stato effettuato.

Le altre sei funzioni che restituiscono una singola data sono le funzioni che restituiscono la prima o l'ultima data di un mese, trimestre o anno all'interno del contesto corrente del calcolo.

Funzioni che restituiscono una tabella di date

Sono disponibili 16 funzioni di Business Intelligence per le gerarchie temporali che restituiscono una tabella di date. In genere, queste funzioni verranno usate come un argomento SetFilter per la funzione CALCULATE. Come le altre funzioni di Business Intelligence per le gerarchie temporali in DAX, ogni funzione accetta una colonna data come uno dei relativi argomenti.

Le prime otto funzioni di questa categoria iniziano con una colonna data in un contesto corrente. Se ad esempio si usa una misura in una tabella pivot, è possibile che sia presente un mese o un anno nelle etichette di colonna o nelle etichette di riga. L'effetto netto è la colonna data viene filtrata per includere solo le date per il contesto corrente. A partire da tale contesto corrente, queste otto funzioni calcolano il giorno, il mese, il trimestre o l'anno precedente (o successivo) e restituiscono tali date nella forma di una singola tabella di colonna. Le funzioni "precedenti" funzionano a ritroso rispetto alla prima data nel contesto corrente e le funzioni "Next" si muovono in avanti dall'ultima data nel contesto corrente.

Le quattro funzioni successive incluse in questa categoria sono simili, ma invece di calcolare un periodo precedente o successivo, calcolano il set di date nel periodo "da inizio mese a oggi" (o da inizio trimestre o inizio anno a oggi, oppure nello stesso periodo dell'anno precedente). Tutte queste funzioni eseguono i calcoli usando l'ultima data nel contesto corrente. Si noti che la funzione SAMEPERIODLASTYEAR richiede che il contesto corrente contenga un set di date contiguo. Se il contesto corrente non è un set di date contiguo, la funzione SAMEPERIODLASTYEAR restituirà un errore.

Le ultime quattro funzioni in questa categoria sono un po' più complesse, ma anche molto più potenti. Queste funzioni vengono usate per passare dal set di date nel contesto corrente a un nuovo set di date.

  • DateAdd (Date_Column, Number_of_Intervals, intervallo)

  • DATESBETWEEN (Date_Column, Start_Date, End_Date)

  • DATESINPERIOD (Date_Column, Start_Date, Number_of_Intervals, intervallo)

DATESBETWEEN calcola il set di date tra la data di inizio e la data di fine specificate. Le ultime tre funzioni consentono di spostare le date in base a un certo numero di intervalli di tempo rispetto al contesto corrente. L'intervallo può essere il giorno, il mese, il trimestre o l'anno. Queste funzioni semplificano lo spostamento dell'intervallo di tempo per un calcolo in base ai periodi seguenti:

  • Tornare indietro di due anni

  • Tornare indietro di un mese

  • Andare avanti di tre trimestri

  • Tornare indietro di 14 giorni

  • Andare avanti di 28 giorni

In ogni caso, è necessario specificare solo l'intervallo e il numero di intervalli in base ai quali si vuole eseguire lo spostamento. Un intervallo positivo comporterà uno spostamento in avanti nel tempo mentre uno negativo comporterà uno spostamento indietro nel tempo. L'intervallo stesso è specificato da una parola chiave, ovvero DAY, MONTH, QUARTER o YEAR. Queste parole chiave non sono stringhe, pertanto non devono essere racchiuse tra virgolette.

Funzioni che valutano le espressioni in un periodo di tempo

Questa categoria di funzioni valuta un'espressione in un periodo di tempo specificato. È possibile eseguire la stessa operazione usando la funzione CALCULATE e altre funzioni di Business Intelligence per le gerarchie temporali. Ad esempio:

= TOTALMTD (Espressione, Colonna_Data [, SetFilter])

corrisponde a:

= CALCULATE (Espressione, DATESMTD (Colonna_Data)[, SetFilter])

Risulta tuttavia più facile usare queste funzioni di Business Intelligence per le gerarchie temporali quando rappresentano la soluzione ideale per il problema da risolvere.

  • TOTALMTD (Espressione, Date_Column [, seFilter])

  • TOTALQTD (Espressione, Date_Column [, seFilter])

  • TOTALYTD (Espressione, Date_Column [, seFilter] [, YE_Date]) *

In questa categoria è inoltre incluso un gruppo di funzioni che calcola i saldi di apertura e chiusura. Per queste particolari funzioni, è importante comprendere i concetti illustrati di seguito. Innanzitutto, anche se può sembrare ovvio, il saldo di apertura di un periodo corrisponde al saldo di chiusura del periodo precedente. Il saldo di chiusura include tutti i dati fino alla fine del periodo, mentre il saldo di apertura non include alcun dato del periodo corrente.

Queste funzioni restituiscono sempre il valore di un'espressione valutata per un momento nel tempo specifico. Il momento nel tempo che interessa ai fini di queste funzioni è sempre l'ultimo valore di data possibile in un periodo di calendario. Il saldo di apertura è basato sull'ultima data del periodo precedente, mentre il saldo di chiusura è basato sull'ultima data del periodo corrente. Il periodo corrente è sempre determinato dall'ultima data nel contesto di date corrente.

Altre risorse

Articoli: comprendere e creare tabelle data in Power Pivot in Excel

Riferimento: riferimento alla funzione DAXin Office.com

Esempi: modellazione e analisi dei dati di profitti e perdite con Microsoft PowerPivot in Excel

Amplia le tue competenze su Office
Esplora i corsi di formazione
Ottieni in anticipo le nuove caratteristiche
Partecipa al programma Office Insider

Queste informazioni sono risultate utili?

Grazie per il feedback!

Grazie per il tuo feedback! Potrebbe essere utile metterti in contatto con uno dei nostri operatori del supporto di Office.

×