Funzione SORT

La funzione SORT consente di ordinare il contenuto di un intervallo o una matrice. 

In questo esempio si sta ordinando singolarmente per area geografica, agente di vendita e prodotto con =SORT(A2:A17), copiata nelle celle F2, H2 e J2.

Usare la funzione SORT per ordinare intervalli di dati. Qui abbiamo usato =SORT(A2:A17) per ordinare le aree geografiche, quindi abbiamo copiato nelle celle H2 e J2 per ordinare i nomi degli agenti di vendita e i prodotti.

Nota: 24 settembre 2018: La funzione SORT è una delle funzionalità beta attualmente disponibili solo per alcuni degli abbonati a Office Insider. Continueremo a ottimizzare queste funzionalità nei prossimi mesi. Quando saranno pronte, verranno rilasciate a tutti gli abbonati a Office Insider e agli abbonati a Office 365.

La funzione SORT restituisce una matrice ordinata degli elementi in una matrice. La matrice restituita avrà la stessa forma dell’argomento di matrice fornito. 

=SORT(matrice,[sort_index],[sort_order],[by_col])

Argomento

Descrizione

matrice

Obbligatorio

L'intervallo o matrice da ordinare

[sort_index]

Facoltativo

Numero che indica la riga o colonna in base a cui ordinare

[sort_order]

Facoltativo

Numero che indica il criterio di ordinamento desiderato, 1 per ordinamento crescente (impostazione predefinita), -1 per ordinamento decrescente

[by_col]

Facoltativo

Un valore logico che indica la direzione di ordinamento desiderata. FALSE per ordinare per riga (impostazione predefinita), TRUE per ordinare per colonna

Note: 

  • Se non è fornito sort_index, si presumerà riga1/colonna1. Se non è fornito l’ordine, si presumerà un ordine crescente. Per impostazione predefinita, Excel ordinerà per riga, e ordinerà per colonna solo se by_col è TRUE. Quando by_col è FALSO o mancante, Excel ordinerà per riga.

  • La funzione SORT è fornita per ordinare i dati in una matrice. Se si desidera ordinare i dati nella griglia, è consigliabile usare la funzione SORTBY, perché è più flessibile. SORTBY rispetta le aggiunte/eliminazioni della colonna, perché fa riferimento a un intervallo, mentre SORT fa riferimento a un numero di indice della colonna.

  • Una matrice può essere considerata come una riga di valori, una colonna di valori o una combinazione di righe e colonne di valori. Nell'esempio precedente, la matrice di origine per la formula SORT è l'intervallo A5:D20.

  • La funzione SORT restituisce una matrice, che si espanderà se è il risultato finale di una formula. Questo significa che Excel creerà dinamicamente l'intervallo di matrici di dimensioni appropriate quando si preme INVIO. Se i dati di supporto si trovano in una tabella di Excel, la matrice sarà ridimensionata automaticamente quando si aggiungono o rimuovono i dati dall'intervallo di matrice, se si usano i riferimenti strutturati. Per ulteriori informazioni, vedere l'articolo sul Comportamento di matrice espansa.

  • Excel offre un supporto limitato per le matrici dinamiche tra due cartelle di lavoro, e questo scenario è supportato solo quando entrambe le cartelle di lavoro sono aperte. Se si chiude la cartella di lavoro di origine, qualsiasi formula di matrice dinamica collegata restituirà un errore di tipo #REF! quando viene aggiornata.

Esempi

Nota: Gli esempi di seguito sono disponibili nella cartella di lavoro disponibile per il download: Esempi di funzione SORT.

Ordinare un intervallo di valori in ordine decrescente.

Ordinare un intervallo di valori in ordine decrescente.

Usare le funzioni SORT e FILTER insieme per ordinare un intervallo in ordine crescente e per limitarlo a valori superiori a 5.000.

Usare le funzioni SORT e FILTER insieme per ordinare un intervallo in ordine crescente e per limitarlo a valori superiori a 5.000.

Servono altre informazioni?

È sempre possibile rivolgersi a un esperto nella Tech Community di Excel, ottenere supporto nella community Microsoft o suggerire una nuova funzionalità o un miglioramento in Excel UserVoice.

Vedere anche

Funzione FILTER

Funzione RANDARRAY

Funzione SEQUENCE

Funzione SINGLE

Funzione SORT

Funzione SORTBY

Funzione UNIQUE

Errori #SPILL! in Excel

Matrici dinamiche e il comportamento di matrice espansa

Amplia le tue competenze su Office
Esplora i corsi di formazione
Ottieni in anticipo le nuove caratteristiche
Partecipa al programma Office Insider

Queste informazioni sono risultate utili?

Grazie per il feedback!

Grazie per il tuo feedback! Potrebbe essere utile metterti in contatto con uno dei nostri operatori del supporto di Office.

×