Eseguire una query

Nota: Riteniamo importante fornire il contenuto della Guida più recente non appena possibile, nella lingua dell'utente. Questa pagina è stata tradotta automaticamente e potrebbe contenere errori di grammatica o imprecisioni. L'intento è quello di rendere fruibile il contenuto. Nella parte inferiore della pagina è possibile indicare se le informazioni sono risultate utili. Questo è l'articolo in lingua inglese per riferimento.

Una query è un insieme di istruzioni che consente di utilizzare e analizzare dati. Per eseguire queste istruzioni, è necessario eseguire la query che le contiene. Oltre alla restituzione di risultati, che possono essere ordinati, raggruppati o filtrati, è possibile creare, copiare, eliminare o modificare i dati.

In questo argomento viene illustrato come eseguire le query e viene presentata una breve panoramica sui vari tipi di query. Vengono inoltre descritti i messaggi di errore visualizzati durante l'esecuzione dei diversi tipi di query assieme alla corrispondente correzione degli errori.

In questo argomento non vengono fornite istruzioni dettagliate relative alla creazione di query.

Importante: Se un database funziona in modalità di disattivazione non è possibile eseguire query di comando, ovvero una modalità con funzionalità ridotte che l'accesso viene utilizzata per proteggere i dati in alcuni casi. Viene visualizzato un avviso di casella finestra di dialogo o venga visualizzato un avviso sulla barra dei messaggi.

Per ulteriori informazioni sulla modalità di disattivazione e su come abilitare le query di comando, vedere la sezione, eseguire una query di comando.

Per saperne di più

Eseguire una query di selezione o a campi incrociati

Eseguire una query di comando

Eseguire una query con parametri

Eseguire una query SQL specifica

Risoluzione dei problemi

Eseguire una query di selezione o a campi incrociati

Utilizzare le query di selezione e query a campi incrociati per recuperare e presentare i dati, nonché popolare maschere e report con i dati. Quando si esegue un'istruzione select o una query a campi incrociati, Microsoft Office Access 2007 Visualizza i risultati in visualizzazione Foglio dati.

Eseguire la query

  1. Individuare la query nel riquadro di spostamento.

  2. Eseguire una delle operazioni seguenti:

    • Fare doppio clic sulla query che si desidera eseguire.

    • Fare clic sulla query che si desidera eseguire e quindi premere INVIO.

Se la query che si desidera eseguire è attualmente aperta in visualizzazione Struttura, sarà inoltre possibile eseguirla scegliendo Esegui nel gruppo Risultati della scheda Struttura sulla barra multifunzione, che fa parte dell'interfaccia utente Microsoft Office Fluent.

Inizio pagina

Eseguire una query di comando

Esistono quattro tipi di query: query di accodamento, eliminare le query, le query di aggiornamento e le query di creazione tabella. Tranne per le query di creazione tabella (che le nuove tabelle create), le query apportare modifiche ai dati nelle tabelle sono basate su azione. Queste modifiche non possono essere facilmente annullate, ad esempio, premendo CTRL + Z. Se si apportano modifiche tramite una query di comando in un secondo momento, si decide che non si desidera rendere, in genere è necessario ripristinare i dati da una copia di backup. Per questo motivo, deve sempre verificare di avere un backup dei dati sottostanti prima di eseguire una query di comando.

È possibile ridurre i rischi derivanti dall'esecuzione di una query di comando visualizzando in anteprima i dati su cui verrà eseguita la query. A tale scopo:

  • Visualizzare la query di comando nella visualizzazione Foglio dati prima di eseguirla. A tale scopo, aprire la query nella visualizzazione Struttura, fare clic su Visualizzazione nella barra di stato di Access e quindi scegliere Visualizzazione Foglio dati dal menu di scelta rapida. Per tornare alla visualizzazione Struttura, fare nuovamente clic su Visualizzazione e quindi scegliere Visualizzazione Struttura dal menu di scelta rapida.

  • Trasformare la query in una query di selezione e quindi eseguirla.

    Nota: Annotare il tipo di query di comando (di accodamento, di aggiornamento, di creazione tabella o di eliminazione) inizialmente utilizzato in modo tale da ripristinarne il tipo originale dopo aver visualizzato i dati in anteprima con questo metodo.

    Eseguire una query di comando come una query di selezione

    1. Aprire la query di comando nella visualizzazione Struttura.

    2. Nel gruppo Tipo di Query della scheda Progettazione fare clic su Seleziona.

    3. Nel gruppo Risultati della scheda Struttura fare clic su Esegui.

Eseguire la query

Quando si è pronti a eseguire una query di comando, fare doppio clic su di essa nel riquadro di spostamento oppure fare clic su di essa e quindi premere INVIO.

Importante: Per impostazione predefinita, Access disattiva tutte le query in un database, a meno che non si indica l'attendibilità del database. È possibile indicare attendibile un database utilizzando la barra dei messaggi, sotto la barra multifunzione.

Barra dei messaggi

Considerare attendibile un database

  1. Fare clic su Opzioni sulla barra dei messaggi.

    Verrà visualizzata la finestra di dialogo Opzioni di protezione di Microsoft Office Access.

  2. Selezionare Attiva il contenuto e quindi fare clic su OK.

Se la barra dei messaggi non è visibile

  • Nel gruppo Mostra/Nascondi della scheda Strumenti database fare clic su Barra messaggi.

Inizio pagina

Eseguire una query con parametri

Una query con parametri richiede l'immissione di un valore durante la sua esecuzione. Il valore immesso viene applicato dalla query con parametri sotto forma di criterio di campo. Il campo al quale viene applicato tale criterio viene definito nella struttura della query. Se non viene specificato un valore quando richiesto, la query con parametri interpreta l'input come stringa vuota.

Una query con parametri può anche essere un altro tipo di query, ovvero la maggior parte delle query con parametri è costituita da query di selezione o a campi incrociati, ma anche le query di accodamento, di creazione tabella e di aggiornamento possono essere considerate query con parametri.

Una query con parametri viene eseguita in base al tipo specifico di query a cui appartiene, ma in generale utilizzare la procedura seguente.

Eseguire la query

  1. Individuare la query nel riquadro di spostamento.

  2. Eseguire una delle operazioni seguenti:

    • Fare doppio clic sulla query che si desidera eseguire.

    • Fare clic sulla query che si desidera eseguire e quindi premere INVIO.

  3. Quando viene visualizzato il prompt dei parametri, immettere il valore da applicare come criterio.

Inizio pagina

Eseguire una query SQL specifica

Esistono tre tipi principali di query specifica di SQL: le query di unione, pass-through e query di definizione dati.

Le query di unione combinano i dati di due o più tabelle in modo diverso rispetto alle altre query. Se la maggior parte delle query combina i dati tramite il concatenamento di righe, le query di unione combinano i dati tramite l'accodamento di righe. Le query di unione si differenziano inoltre dalle query di accodamento in quanto non modificano le tabelle sottostanti, ovvero accodano le righe in un recordset che non viene salvato in modo permanente dopo la chiusura della query.

Le query pass-through non vengono elaborate dal modulo di gestione di database di Microsoft Access, ma vengono passate direttamente a un server database remoto che la elabora e passa i risultati ad Access.

Le query di definizione dati costituiscono un tipo speciale di query che non elabora dati, bensì crea, elimina o modifica altri oggetti di database.

Le query SQL specifiche non possono essere aperte nella visualizzazione Struttura, ma solo nella visualizzazione SQL, oppure essere eseguite. Ad eccezione delle query di definizione dati, l'esecuzione di una query SQL specifica comporta l'apertura della query nella visualizzazione Foglio dati.

Eseguire la query

  1. Individuare la query nel riquadro di spostamento.

  2. Eseguire una delle operazioni seguenti:

    • Fare doppio clic sulla query che si desidera eseguire.

    • Fare clic sulla query che si desidera eseguire e quindi premere INVIO.

Inizio pagina

Risoluzione dei problemi

Nella tabella seguente sono riportati i messaggi di errore più comuni. Questi messaggi di errore possono essere visualizzati come messaggi in una cella al posto del valore previsto oppure come messaggi di errore veri e propri. Nelle sezioni successive all'elenco sono riportate le procedure che è possibile utilizzare per correggere gli errori.

Nota: Il contenuto di questa tabella non è completo. Se il messaggio di errore visualizzato non è incluso nella tabella, è possibile inoltrare commenti e suggerimenti tramite il modulo disponibile alla fine di questo argomento, includendo informazioni specifiche sul messaggio di errore visualizzato nella casella disponibile.

Messaggio di errore

Problema

Soluzione

Tipo non corrispondente nell'espressione

È possibile che la query colleghi tramite join campi con tipi di dati diversi.

Controllare la struttura della query e assicurarsi che i campi collegati tramite join siano associati allo stesso tipo di dati. Per ulteriori informazioni, vedere Controllare i campi collegati tramite join nella query.

Record eliminato

È possibile che questo messaggio di errore venga visualizzato se l'oggetto o il database è danneggiato.

Compattare e ripristinare il database. Per ulteriori informazioni, vedere Compattare e ripristinare il database.

Riferimento circolare causato dall'alias

L'alias assegnato a un campo è uguale a un componente dell'espressione di tale campo.

Un alias è un nome assegnato a qualsiasi espressione nella riga Campo della griglia di struttura della query che non è un campo effettivo. L'alias, ad esempio ESPR1, viene assegnato automaticamente se non viene specificato manualmente. Un alias è seguito da due punti (:) e dall'espressione. Quando si esegue la query, l'alias diventa il nome di colonna nel foglio dati.

Modificare l'alias. Per ulteriori informazioni, vedere Modificare l'alias di un campo.

#Errore

È possibile che questo messaggio di errore venga visualizzato se il valore di un campo calcolato è maggiore del valore consentito dall'impostazione della proprietà Dimensione campo del campo oppure se il denominatore di un campo calcolato è o restituisce zero (0).

Assicurarsi che il denominatore del campo calcolato non restituisca (0). Se appropriato, modificare l'impostazione della proprietà Dimensione campo.

#Eliminato

Il record a cui si fa riferimento è stato eliminato.

Se il record è stato eliminato per errore, è necessario ripristinarlo da una copia di backup. In caso contrario, è possibile chiudere questo messaggio di errore premendo MAIUSC+F9 per aggiornare la query.

Controllare i campi collegati tramite join nella query

Per controllare i tipi di dati dei campi inclusi in una query, controllare le tabelle di origine nella visualizzazione Struttura e verificare le proprietà dei campi specifici.

  1. Aprire la query nella visualizzazione Struttura. I join vengono visualizzati come linee che collegano i campi nelle tabelle di origine. Annotare i nomi delle tabelle e dei campi per ogni join.

  2. Nel riquadro di spostamento fare clic con il pulsante destro del mouse su ogni tabella contenente uno o più campi collegati tramite join nella query e quindi scegliere Visualizzazione Struttura.

    Campi uniti tramite join con tipi di dati diversi

    1. Campi uniti tramite join con tipi di dati diversi

    2. Fare clic con il pulsante destro del mouse sulla tabella e quindi scegliere Visualizzazione Struttura.

  3. Per ogni join confrontare i valori nella colonna Tipo dati nella griglia di struttura della tabella relativamente ai campi interessati dal join specifico.

    Controllare il tipo di dati del campo collegato tramite join nella visualizzazione Struttura della tabella

    1. Controllare il tipo di dati del campo collegato tramite join nella visualizzazione Struttura della tabella

  4. Per passare a una tabella in modo da visualizzare i relativi campi, fare clic sulla scheda contenente il nome della tabella desiderata.

Inizio pagina

Compattare e ripristinare il database

L'esecuzione dell'utilità Compatta e ripristina database in Access consente di ottimizzare le prestazioni del database. Questa utilità crea una copia del file database e, se è frammentato, ridispone il file di database memorizzato su disco. Al termine del processo di compattazione e ripristino, il database compattato occuperà meno spazio su disco e avrà dimensioni minori rispetto al database originale. Se si esegue frequentemente la compattazione del database, è possibile garantire prestazioni ottimali dell'applicazione di database, nonché risolvere errori generati da problemi di hardware, interruzione dell'alimentazione o sovraccarico elettrico e cause simili.

Al termine dell'operazione di compattazione l'esecuzione della query risulta più rapida perché i dati sottostanti vengono scritti in tabelle in pagine contigue. L'analisi di pagine contigue risulta infatti più veloce rispetto all'analisi di pagine frammentate. Anche le query risultano ottimizzate in seguito a ogni operazione di compattazione del database.

Durante l'operazione di compattazione è possibile utilizzare il nome originale del file del database compattato oppure un nome diverso per creare un file distinto. Se si utilizza lo stesso nome e l'operazione di compattazione del database ha esito positivo, il file originale viene automaticamente sostituito dalla versione compattata.

Impostare un'opzione per automatizzare il processo di compattazione

  1. Fare clic sul pulsante Microsoft Office Icona del pulsante Office e quindi scegliere Opzioni di Access.

  2. Fare clic su Database corrente e quindi in Opzioni applicazione selezionare la casella di controllo Compatta alla chiusura.

    In questo modo a ogni chiusura di Access il database viene automaticamente compattato e ripristinato.

Compattare e ripristinare manualmente il database

  1. Scegliere il Pulsante Microsoft Office Icona del pulsante Office , quindi su Gestisci e quindi, in Gestione database, fare clic su Compatta e Ripristina Database.

Nota: Per garantire la corretta esecuzione dell'operazione di compattamento, è necessario disporre di spazio sufficiente sul disco rigido per il database originale e per la versione compattata.

Inizio pagina

Modificare l'alias di un campo

  1. Aprire la query nella visualizzazione Struttura.

  2. Nella griglia di struttura della query cercare i campi associati a un alias, ovvero i campi il cui nome termina con due punti, ad esempio Nome:.

  3. Controllare ogni alias per assicurarsi che non corrisponda al nome di altri campi inclusi nell'espressione dell'alias. In caso affermativo, modificare l'alias.

Inizio pagina

Amplia le tue competenze su Office
Esplora i corsi di formazione
Ottieni in anticipo le nuove caratteristiche
Partecipa al programma Office Insider

Queste informazioni sono risultate utili?

Grazie per il feedback!

Grazie per il tuo feedback! Potrebbe essere utile metterti in contatto con uno dei nostri operatori del supporto di Office.

×