Eliminare gli elementi nella cartella Elementi ripristinabili di cassette postali basate su cloud bloccate - Guida per l'amministratore

La cartella Elementi ripristinabili delle cassette postali di Exchange Online serve a proteggere da eliminazioni accidentali o dolose. Viene anche usata per archiviare elementi conservati e accessibili dalle funzionalità di conformità di Office 365, ad esempio blocchi e ricerche di eDiscovery. In alcune situazioni, tuttavia, le organizzazioni potrebbero avere dati che sono stati conservati involontariamente nella cartella Elementi ripristinabili e che è necessario eliminare. Ad esempio, un utente potrebbe inavvertitamente inviare o inoltrare un messaggio di posta elettronica che contiene informazioni sensibili o che potrebbero causare conseguenze gravi per l'azienda. Anche se il messaggio viene eliminato definitivamente, potrebbe essere conservato indefinitamente perché alla cassetta postale è stato applicato un blocco a fini giudiziari. Questo scenario è noto come fuoriuscita di dati, perché i dati fuoriescono inavvertitamente in Office 365. In questi casi è possibile eliminare gli elementi presenti nella cartella Elementi ripristinabili di un utente per una cassetta postale di Exchange Online, anche se la cassetta postale è bloccata da una delle funzionalità di blocco di Office 365. I tipi di blocchi includono blocco per controversia legale, blocco sul posto, blocco di eDiscovery e criteri di conservazione di Office 365 creati nell'Centro sicurezza e conformità di Office 365.

Questo articolo illustra come eliminare elementi dalla cartella Elementi ripristinabili per cassette postali basate su cloud attualmente bloccate. La procedura implica la disabilitazione dell'accesso alla cassetta postale, la disabilitazione del ripristino di singoli elementi, la disabilitazione dell'elaborazione della cassetta postale da parte dell'Assistente cartelle gestite, la rimozione temporanea del blocco, l'eliminazione degli elementi dalla cartella Elementi ripristinabili e quindi il ripristino della cassetta postale alla configurazione precedente. Ecco la procedura:

Passaggio 1: Raccogliere informazioni sulla cassetta postale

Passaggio 2: Preparare la cassetta postale

Passaggio 3: Rimuovere tutti i blocchi dalla cassetta postale

Passaggio 4: Eliminare gli elementi nella cartella Elementi ripristinabili

Passaggio 5: Ripristinare la cassetta postale allo stato precedente

Avviso: Le procedure descritte in questo articolo risulteranno nell'eliminazione permanente dei dati da una cassetta postale di Exchange Online. Questo vuol dire i messaggi eliminati dalla cartella Elementi ripristinabili non possono essere recuperati e non saranno disponibili a scopo di esibizione o altri scopi di conformità. Se si vogliono eliminare i messaggi da una cassetta postale bloccata nell'ambito di un blocco per controversia legale, blocco sul posto, blocco di eDiscovery o criterio di conservazione di Office 365 creato nell'Centro sicurezza e conformità di Office 365, prima di rimuovere il blocco consultarsi con il reparto legale o di gestione dei record. L'organizzazione potrebbe avere un criterio che definisce se abbia priorità una cassetta postale bloccata o un incidente di fuoriuscita di dati.

Prima di iniziare

  • Per cercare i messaggi nella cartella Elementi ripristinabili ed eliminarli, come descritto al Passaggio 4, è necessario disporre di entrambi i ruoli di gestione seguenti in Exchange Online.

    • Ricerca nella cassetta postale    Questo ruolo consente di effettuare ricerche nelle cassette postali dell'organizzazione. Agli amministratori di Exchange non viene assegnato questo ruolo per impostazione predefinita. Per assegnare a se stessi questo ruolo, aggiungersi come membro del gruppo di ruoli Gestione individuazione in Exchange Online.

    • Esportazione/importazione cassette postali    Questo ruolo consente di eliminare messaggi dalla cassetta postale di un utente. Per impostazione predefinita, questo ruolo non è assegnato ad alcun gruppo di ruoli. Per eliminare i messaggi dalle cassette postali degli utenti, è possibile aggiungere il ruolo Esportazione/importazione delle cassette postali al gruppo di ruoli Gestione organizzazione in Exchange Online.

  • La procedura descritta in questo articolo non è supportata per le cassette postali inattive. Il motivo è che non è possibile applicare nuovamente un blocco (o un criterio di conservazione di Office 365) a una cassetta postale inattiva dopo averlo rimosso. Quando si rimuove un blocco da una cassetta postale inattiva, questa diventa una normale cassetta postale con eliminazione temporanea e dopo l'elaborazione da parte dell'Assistente cartelle gestite viene eliminato definitivamente dall'organizzazione.

  • Non è possibile eseguire questa procedura per una cassetta postale a cui è applicato un criterio di conservazione di Office 365 bloccato con Protezione dell'archiviazione. Il motivo è che la caratteristica Protezione dell'archiviazione impedisce la rimozione o l'esclusione della cassetta postale dai criterio di conservazione di Office 365 e la disabilitazione dell'Assistente cartelle gestite sulla cassetta postale. Per altre informazioni sul blocco dei criteri di conservazione, vedere Panoramica dei criteri di conservazione.

  • Se una cassetta postale non è bloccata o non ha il ripristino dei singoli elementi abilitato, è possibile semplicemente eliminare gli elementi dalla cartella Elementi ripristinabili. Per altre informazioni su come eseguire questa operazione, vedere Cercare ed eliminare i messaggi.

Inizio pagina

Passaggio 1: Raccogliere informazioni sulla cassetta postale

Il primo passaggio consiste nel raccogliere dalla cassetta postale di destinazione proprietà selezionate che influiscono su questa procedura. Assicurarsi di annotare queste impostazioni oppure salvarle in un file di testo, perché è necessario modificare alcune di queste proprietà e quindi ripristinare i valori originali nel Passaggio 5, dopo l'eliminazione degli elementi dalla cartella Elementi ripristinabili. Ecco un elenco delle proprietà della cassetta postale che è necessario raccogliere.

  • SingleItemRecoveryEnabled e RetainDeletedItemsFor: se necessario, si disabiliterà il ripristino singolo e si aumenterà il periodo di conservazione degli elementi eliminati nel Passaggio 3.

  • LitigationHoldEnabled e InPlaceHolds; è necessario identificare tutti i blocchi posti sulla cassetta postale in modo che sia possibile rimuoverli temporaneamente nel Passaggio 3. Vedere la sezione Altre informazioni per suggerimenti su come identificare il tipo di blocco che può essere applicato a una cassetta postale.

Inoltre, è necessario ottenere le impostazioni di accesso client della cassetta postale, per disabilitarle temporaneamente in modo che il proprietario (o altri utenti) non possano accedere alla cassetta postale durante la procedura. Infine, è possibile raccogliere informazioni sulle dimensioni correnti e il numero di elementi nella cartella Elementi ripristinabili. Dopo l'eliminazione di elementi nella cartella Elementi ripristinabili al Passaggio 4, si useranno queste informazioni per verificare che gli elementi siano stati effettivamente rimossi.

  1. Connettersi a PowerShell di Exchange Online. Assicurarsi di usare il nome utente e la password di un account amministratore a cui sono stati assegnati i ruoli di gestione appropriati in Exchange Online.

  2. Eseguire il comando seguente per ottenere informazioni sul ripristino dei singoli elementi e il periodo di conservazione dell'elemento eliminato.

    Get-Mailbox <username> | FL SingleItemRecoveryEnabled,RetainDeletedItemsFor

    Se il ripristino dei singoli elementi è abilitato, è necessario disabilitarlo al Passaggio 2. Se il periodo di conservazione degli elementi eliminati non è impostato su 30 giorni (il valore massimo in Exchange Online), è possibile aumentarlo nel Passaggio 2.

  3. Eseguire il comando seguente per ottenere le impostazioni di accesso per la cassetta postale.

    Get-CASMailbox <username> | FL EwsEnabled,ActiveSyncEnabled,MAPIEnabled,OWAEnabled,ImapEnabled,PopEnabled

    Si disabiliteranno tutti questi metodi di accesso nel Passaggio 2.

  4. Eseguire il comando seguente per ottenere informazioni sui blocchi e i criteri di conservazione di Office 365 applicati alla cassetta postale.

    Get-Mailbox <username> | FL LitigationHoldEnabled,InPlaceHolds

    Suggerimento: Se la proprietà InPlaceHolds contiene troppi valori e non tutti vengono visualizzati, è possibile eseguire il comando Get-Mailbox <username> | Select-Object -ExpandProperty InPlaceHolds per visualizzare ogni valore su una riga separata.

  5. Eseguire il comando seguente per ottenere informazioni su qualsiasi criterio di conservazione di Office 365 a livello di organizzazione.

    Get-OrganizationConfig | FL InPlaceHolds

    Se l'organizzazione ha criteri di conservazione di Office 365 a livello di organizzazione, è necessario escludere la cassetta postale da questi criteri nel Passaggio 3.

    Suggerimento: Se la proprietà InPlaceHolds contiene troppi valori e non tutti vengono visualizzati, è possibile eseguire il comando Get-OrganizationConfig | Select-Object -ExpandProperty InPlaceHolds per visualizzare ogni valore su una riga separata.

  6. Eseguire il comando seguente per ottenere le dimensioni correnti e il numero totale di elementi nelle cartelle e sottocartelle della cartella Elementi ripristinabili nella cassetta postale principale dell'utente.

    Get-MailboxFolderStatistics <username> -FolderScope RecoverableItems | FL Name,FolderAndSubfolderSize,ItemsInFolderAndSubfolders

    Se la cassetta postale di archivio dell'utente è abilitata, eseguire il comando seguente per ottenere le dimensioni e il numero totale degli elementi nelle cartelle e sottocartelle della cartella Elementi ripristinabili nella cassetta postale di archivio.

    Get-MailboxFolderStatistics <username> -FolderScope RecoverableItems -Archive | FL Name,FolderAndSubfolderSize,ItemsInFolderAndSubfolders

    Quando si eliminano elementi al Passaggio 4, si può scegliere di eliminare o non eliminare gli elementi contenuti nella cartella Elementi ripristinabili della cassetta postale di archivio principale dell'utente. Si noti che se per la cassetta postale sono abilitati gli archivi a espansione automatica, gli elementi in una cassetta postale di archivio ausiliaria non verranno eliminati.

Inizio pagina

Passaggio 2: Preparare la cassetta postale

Dopo aver raccolto e salvato le informazioni sulla cassetta postale, il passaggio successivo consiste nel prepararla eseguendo le operazioni seguenti:

  • Disabilitare l'accesso client alla cassetta postale in modo che il proprietario non possa accedere alla cassetta postale e apportarvi modifiche durante l'esecuzione della procedura.

  • Aumentare il periodo di conservazione dei messaggi eliminati a 30 giorni (il valore massimo in Exchange Online) in modo che non vengono eliminati dalla cartella Elementi ripristinabili prima che si riesca a eliminarli al Passaggio 4.

  • Disabilitare il ripristino dei singoli elementi in modo che gli elementi non vengano conservati (per la durata del periodo di conservazione degli elementi eliminati) dopo averli eliminati dalla cartella Elementi ripristinabili al Passaggio 4.

  • Disabilitare l'Assistente cartelle gestite in modo da che non elabori la cassetta postale e non conservi gli elementi eliminati nel Passaggio 4.

Eseguire le operazioni seguenti in PowerShell di Exchange Online:

  1. Eseguire il comando seguente per disabilitare qualunque accesso client alla cassetta postale. La sintassi del comando presuppone che per la cassetta postale siano stati abilitati tutti i metodi di accesso client.

    Set-CASMailbox <username> -EwsEnabled $false -ActiveSyncEnabled $false -MAPIEnabled $false -OWAEnabled $false -ImapEnabled $false -PopEnabled $false

    Nota: Per disabilitare tutti i metodi di accesso client per la cassetta postale possono essere necessari fino a 60 minuti. Si noti che disabilitare questi metodi di accesso non disconnette il proprietario della cassetta postale attualmente connesso. Se il proprietario non è connesso, non sarà quindi in grado di accedere alla cassetta postale dopo la disabilitazione dei metodi di accesso.

  2. Eseguire il comando seguente per incrementare il periodo di conservazione degli elementi eliminati fino al massimo di 30 giorni. Questo presuppone che l'impostazione corrente sia inferiore a 30 giorni.

     Set-Mailbox <username> -RetainDeletedItemsFor 30
  3. Eseguire il comando seguente per disabilitare il ripristino dei singoli elementi.

    Set-Mailbox <username> -SingleItemRecoveryEnabled $false

    Nota: Per disabilitare il ripristino dei singoli elementi possono essere necessari fino a 60 minuti. Non eliminare elementi nella cartella Elementi ripristinabili finché non è trascorso questo periodo.

  4. Eseguire il comando seguente per impedire che l'Assistente cartelle gestite elabori la cassetta postale. Come illustrato in precedenza, è possibile disabilitare l'Assistente cartelle gestite solo se alla cassetta postale non sono applicati criteri di conservazione di Office 365 con Protezione dell'archiviazione.

    Set-Mailbox <username> -ElcProcessingDisabled $true

Inizio pagina

Passaggio 3: Rimuovere tutti i blocchi dalla cassetta postale

L'ultimo passaggio prima di poter eliminare elementi dalla cartella Elementi ripristinabili consiste nel rimuovere tutti i blocchi (identificati nel Passaggio 1) applicati alla cassetta postale. Tutti i blocchi devono essere rimossi in modo che gli elementi non vengano conservati dopo l'eliminazione dalla cartella Elementi ripristinabili. Le sezioni seguenti contengono informazioni su come rimuovere diversi tipi di blocchi su una cassetta postale. Vedere la sezione Altre informazioni per suggerimenti su come identificare il tipo di blocco che può essere applicato a una cassetta postale.

Avviso: Come indicato in precedenza, consultarsi con il reparto legale o di gestione dei record prima di rimuovere un blocco da una cassetta postale.

Blocco per controversia legale

Eseguire il comando seguente in PowerShell di Exchange Online per rimuovere un blocco per controversia legale dalla cassetta postale.

Set-Mailbox <username> -LitigationHoldEnabled $false

Nota: Come per la disabilitazione dei metodi di accesso cliant e del ripristino dei singoli elementi, per rimuovere il blocco per controversia legale possono essere necessari fino a 60 minuti. Non eliminare elementi dall cartella Elementi ripristinabili finché non è trascorso questo periodo.

Blocco sul posto

Eseguire il comando seguente in PowerShell di Exchange Online per identificare il blocco sul posto applicato alla cassetta postale. Usare il GUID per il blocco sul posto identificato nel Passaggio 1.

Get-MailboxSearch -InPlaceHoldIdentity <hold GUID> | FL Name

Dopo aver identificato il blocco sul posto, è possibile usare l'Interfaccia di amministrazione di Exchange o PowerShell di Exchange Online per rimuovere il blocco dalla cassetta postale. Per altre informazioni, vedere Creare o rimuovere un blocco sul posto.

Criteri di conservazione di Office 365 applicati a cassette postali specifiche

Eseguire il comando seguente in PowerShell del Centro sicurezza e conformità di Office 365 per identificare il criterio di conservazione di Office 365 applicato alla cassetta postale. Usare il GUID (senza includere il prefisso mbx o skp) del criterio di conservazione identificato nel Passaggio 1.

Get-RetentionCompliancePolicy <retention policy GUID without prefix> | FL Name

Dopo aver identificato il criterio di conservazione, passare alla pagina Governance dei dati > Conservazione nel Centro sicurezza e conformità, modificare il criterio di conservazione identificato nel passaggio precedente e rimuovere la cassetta postale dall'elenco di destinatari inclusi nel criterio di conservazione.

Criteri di conservazione di Office 365 a livello di organizzazione

I criteri di conservazione di Office 365 a livello di Exchange e a livello di organizzazione vengono applicati a tutte le cassette postali nell'organizzazione. Vengono applicati a livello di organizzazione (non a livello di cassetta postale) e sono restituiti quando si esegue il cmdlet Get-OrganizationConfig nel Passaggio 1. Eseguire il comando seguente in PowerShell del Centro sicurezza e conformità per identificare i criteri di conservazione di Office 365 a livello di organizzazione. Usare il GUID (senza includere il prefisso mbx) dei criteri di conservazione identificati nel Passaggio 1.

Get-RetentionCompliancePolicy <retention policy GUID without prefix> | FL Name

Dopo aver identificato i criteri di conservazione di Office 365 a livello di organizzazione, passare alla pagina Governance dei dati > Conservazione nel Centro sicurezza e conformità, modificare ogni criterio di conservazione a livello di organizzazione identificato nel passaggio precedente e aggiungere la cassetta postale dall'elenco di destinatari esclusi. In questo modo la cassetta postale dell'utente viene rimossa dai criteri di conservazione.

Blocchi dei casi di eDiscovery

Eseguire i comandi seguenti in PowerShell del Centro sicurezza e conformità per identificare il blocco associato a un caso di eDiscovery applicato alla cassetta postale. Usare il GUID (senza includere il prefisso UniH) del blocco di eDiscovery identificato nel Passaggio 1. Si noti che il secondo comando visualizza il nome del caso di eDiscovery a cui è associato il blocco e il terzo comando visualizza il nome del blocco.

$CaseHold = Get-CaseHoldPolicy <hold GUID without prefix>
Get-ComplianceCase $CaseHold.CaseId | FL Name
$CaseHold.Name

Dopo aver identificato il nome del caso di eDiscovery e del blocco, passare alla pagina Ricerche e indagini > eDiscovery nel Centro sicurezza e conformità, aprire il caso e rimuovere il blocco dalla cassetta postale. Per altre informazioni, vedere Gestire casi di eDiscovery nel Centro sicurezza e conformità di Office 365.

Inizio pagina

Passaggio 4: Eliminare gli elementi nella cartella Elementi ripristinabili

A questo punto è possibile eliminare effettivamente gli elementi nella cartella Elementi ripristinabili usando il cmdlet Search-Mailbox in PowerShell di Exchange Online. Sono disponibili tre opzioni quando si esegue il cmdlet Search-Mailbox.

  • Copiare gli elementi in una cassetta postale di destinazione prima di eliminarli, in modo che se necessario sia possibile esaminarli prima dell'eliminazione.

  • Copiare gli elementi in una cassetta postale di destinazione ed eliminarli con lo stesso comando.

  • Eliminare gli elementi senza copiarli in una cassetta postale di destinazione.

Si noti che quando si esegue il cmdlet Search-Mailbox verranno eliminati anche gli elementi contenuti nella cartella Elementi ripristinabili della cassetta postale di archivio principale dell'utente. Per evitarlo, è possibile includere il parametro DoNotIncludeArchive. Come illustrato in precedenza, se per la cassetta postale sono abilitati gli archivi a espansione automatica, il cmdlet Search-Mailbox non elimina gli elementi presenti in una cassetta postale di archivio ausiliaria. Per altre informazioni sugli archivi a espansione automatica, vedere Panoramica dell'archiviazione illimitata in Office 365.

Nota: Se si include una query di ricerca (usando il parametro SearchQuery), il cmdlet Search-Mailbox restituirà un massimo di 10.000 elementi nei risultati della ricerca. Pertanto se si include una query di ricerca, potrebbe essere necessario eseguire il comando Search-Mailbox più volte per eliminare più di 10.000 elementi.

Gli esempi seguenti mostrano la sintassi dei comandi per ognuna di queste opzioni. Questi esempi usano il valore del parametro -SearchQuery size>0, che elimina tutti gli elementi da tutte le sottocartelle nella cartella Elementi ripristinabili. Se si vogliono eliminare solo gli elementi che soddisfano condizioni specifiche, si può anche usare il parametro SearchQuery per specificare altre condizioni, ad esempio l'oggetto di un messaggio o un intervallo di date. Vedere gli esempi di seguito.

Esempio 1

Questo esempio copia tutti gli elementi presenti nella cartella Elementi ripristinabili dell'utente in una cartella della cassetta postale di individuazione dell'organizzazione. Questo consente di rivedere gli elementi prima di eliminarli definitivamente.

Search-Mailbox <username> -SearchQuery size>0 -SearchDumpsterOnly -TargetMailbox "Discovery Search Mailbox" -TargetFolder "<foldername>"

Nell'esempio precedente non è necessario copiare gli elementi nella cassetta postale di individuazione. È possibile copiare i messaggi in qualsiasi cassetta postale. Tuttavia, per evitare l'accesso a dati della cassetta postale potenzialmente sensibili, si consiglia di copiare i messaggi in una cassetta postale con accesso limitato a personale autorizzato. Per impostazione predefinita, l'accesso alla cassetta postale di individuazione è limitato ai membri del gruppo di ruoli Gestione individuazione in Exchange Online.

Esempio 2

Questo esempio copia tutti gli elementi presenti nella cartella Elementi ripristinabili dell'utente in una cartella della cassetta postale di individuazione dell'organizzazione e quindi elimina gli elementi dalla cartella Elementi ripristinabili dell'utente.

Search-Mailbox <username> -SearchQuery size>0 -SearchDumpsterOnly -TargetMailbox "Discovery Search Mailbox" -TargetFolder "<foldername>" -DeleteContent

Esempio 3

Questo esempio elimina tutti gli elementi nella cartella Elementi ripristinabili dell'utente, senza copiarli in una cassetta postale di destinazione.

Search-Mailbox <username> -SearchQuery size>0 -SearchDumpsterOnly -DeleteContent

Altri esempi sull'uso del parametro SearchQuery

Ecco alcuni esempi su come usare il parametro SearchQuery per trovare messaggi specifici. Se si usa il parametro SearchQuery per la ricerca di elementi specifici, è consigliabile copiare i risultati della ricerca in una cassetta postale di destinazione, in modo da poterli esaminare e se necessario modificare la query prima di eliminare i risultati di una ricerca.

Questo esempio restituisce i messaggi che contengono una frase specifica nel campo Oggetto.

SearchQuery 'subject:"MAIL_BOX VALIDATION/UPGRADE!!!"' 

Questo esempio restituisce i messaggi inviati nell'intervallo di date specificato.

SearchQuery 'sent>=06/01/2016 AND sent<=09/01/2016'

Questo esempio restituisce i messaggi inviati alla persona specificata.

SearchQuery 'to:garthf@alpinehouse.com'

Verificare che gli elementi siano stati eliminati

Per verificare la corretta eliminazione di elementi dalla cartella Elementi ripristinabili di una cassetta postale, usare il cmdlet Get-MailboxFolderStatistics in PowerShell di Exchange Online per controllare le dimensioni e il numero degli elementi presenti nella cartella Elementi ripristinabili. È possibile confrontare queste statistiche con i dati raccolti nel Passaggio 1.

Eseguire il comando seguente per ottenere le dimensioni correnti e il numero totale di elementi nelle cartelle e sottocartelle della cartella Elementi ripristinabili nella cassetta postale principale dell'utente.

Get-MailboxFolderStatistics <username> -FolderScope RecoverableItems | FL Name,FolderAndSubfolderSize,ItemsInFolderAndSubfolders

Eseguire il comando seguente per ottenere le dimensioni e il numero totale di elementi nelle cartelle e sottocartelle della cartella Elementi ripristinabili nella cassetta di archivio dell'utente.

Get-MailboxFolderStatistics <username> -FolderScope RecoverableItems -Archive | FL Name,FolderAndSubfolderSize,ItemsInFolderAndSubfolders

Inizio pagina

Passaggio 5: Ripristinare la cassetta postale allo stato precedente

Il passaggio finale consiste nel ripristinare la cassetta postale alla configurazione precedente. Questo vuol dire reimpostare le proprietà modificate nel Passaggio 2 e riapplicare i blocchi rimossi nel Passaggio 3. Questo include:

  • Modificare il periodo di conservazione degli elementi eliminati reimpostando il valore precedente. In alternativa, è possibile lasciare il valore impostato su 30 giorni, il valore massimo in Exchange Online.

  • Abilitare nuovamente il ripristino dei singoli elementi.

  • Abilitare nuovamente i metodi di accesso client in modo che il proprietario possa accedere alla cassetta postale.

  • Riapplicare i blocchi e i criteri di conservazione di Office 365 che sono stati rimossi.

  • Abilitare nuovamente l'Assistente cartelle gestite all'elaborazione della cassetta postale.

Importante: È consigliabile attendere 24 ore dopo aver riapplicato blocchi o criteri di conservazione di Office 365 (e verificare che siano attivi) prima di abilitare nuovamente l'Assistente cartelle gestite all'elaborazione della cassetta postale.

Eseguire le operazioni seguenti (nella sequenza specificata) in PowerShell di Exchange Online.

  1. Eseguire il comando seguente per modificare il periodo di conservazione degli elementi eliminati e ripristinare il valore originale. Ciò presuppone che l'impostazione precedente sia inferiore a 30 giorni, ad esempio 14 giorni.

     Set-Mailbox <username> -RetainDeletedItemsFor 14
  2. Eseguire il comando seguente per abilitare nuovamente il ripristino dei singoli elementi.

    Set-Mailbox <username> -SingleItemRecoveryEnabled $true
  3. Eseguire il comando seguente per abilitare nuovamente tutti i metodi di accesso client alla cassetta postale.

    Set-CASMailbox <username> -EwsEnabled $true -ActiveSyncEnabled $true -MAPIEnabled $true -OWAEnabled $true -ImapEnabled $true -PopEnabled $true
  4. Applicare nuovamente i blocchi rimossi nel Passaggio 3. A seconda del tipo di blocco, usare una delle procedure seguenti.

    Blocco per controversia legale

    Eseguire il comando seguente per abilitare nuovamente un blocco per controversia legale per la cassetta postale.

    Set-Mailbox <username> -LitigationHoldEnabled $true

    Blocco sul posto

    Usare l'interfaccia di amministrazione di Exchange o PowerShell di Exchange Online per aggiungere di nuovo la cassetta postale al blocco sul posto.

    Criteri di conservazione di Office 365 applicati a cassette postali specifiche

    Usare il Centro sicurezza e conformità per aggiungere di nuovo la cassetta postale al criterio di conservazione di Office 365. Passare alla pagina Governance dei dati > Conservazione nel Centro sicurezza e conformità, modificare il criterio di conservazione e aggiungere di nuovo la cassetta postale all'elenco di destinatari a cui il criterio è applicato.

    Criteri di conservazione di Office 365 a livello di organizzazione

    Se si è rimosso un criterio di conservazione a livello di organizzazione o a livello di Exchange tramite l'esclusione dal criterio, usare il Centro sicurezza e conformità per rimuovere la cassetta postale dall'elenco degli utenti esclusi. Passare alla pagina Governance dei dati > Conservazione nel Centro sicurezza e conformità, modificare il criterio di conservazione a livello di organizzazione e rimuovere la cassetta postale dall'elenco di destinatari esclusi. In questo modo il criterio di conservazione viene nuovamente applicato alla cassetta postale dell'utente.

    Blocchi dei casi di eDiscovery

    Usare il Centro sicurezza e conformità per aggiungere di nuovo la cassetta postale al blocco associato a un caso di eDiscovery. Passare alla pagina Ricerca e indagini > eDiscovery nel Centro sicurezza e conformità, aprire il caso e aggiungere di nuovo la cassetta postale al blocco.

  5. Eseguire il comando seguente per consentire all'Assistente cartelle gestite di elaborare la cassetta postale. Come già accennato, è consigliabile attendere 24 ore dopo aver riapplicato blocchi o criteri di conservazione di Office 365 (e verificare che siano attivi) prima di abilitare nuovamente l'Assistente cartelle gestite.

    Set-Mailbox <username> -ElcProcessingDisabled $false
  6. Per verificare che la cassetta postale sia stata ripristinata alla configurazione precedente, è possibile eseguire i comandi seguenti e quindi confrontare le impostazioni con quelle raccolte nel Passaggio 1.

    Get-Mailbox <username> | FL ElcProcessingDisabled,InPlaceHolds,LitigationHoldEnabled,RetainDeletedItemsFor,SingleItemRecoveryEnabled
    Get-CASMailbox <username> | FL EwsEnabled,ActiveSyncEnabled,MAPIEnabled,OWAEnabled,ImapEnabled,PopEnabled

Inizio pagina

Altre informazioni

Ecco una tabella in cui viene descritto come identificare i diversi tipi di blocco in base ai valori nella proprietà InPlaceHolds quando si eseguono i cmdlet Get-Mailbox o Get-OrganizationConfig. Come già detto, è necessario rimuovere tutti i blocchi e i criteri di conservazione di Office 365 da una cassetta postale prima di poter eliminare correttamente elementi dalla cartella Elementi ripristinabili.

Tipo di blocco

Valore di esempio

Come identificare il blocco

Blocco per controversia legale

True

La proprietà LitigationHoldEnabled è impostata su True.

Blocco sul posto

c0ba3ce811b6432a8751430937152491

La proprietà InPlaceHolds contiene il GUID del blocco sul posto applicato alla cassetta postale. Si tratta di un blocco sul posto in quanto il GUID non inizia con un prefisso.

È possibile usare il comando Get-MailboxSearch -InPlaceHoldIdentity <hold GUID> | FL in PowerShell di Exchange Online per ottenere informazioni sul blocco sul posto applicato alla cassetta postale.

Criteri di conservazione di Office 365 nel Centro sicurezza e conformità applicati a cassette postali specifiche

mbxcdbbb86ce60342489bff371876e7f224

oppure

skp127d7cf1076947929bf136b7a2a8c36f

Quando si esegue il cmdlet Get-Mailbox , la proprietà InPlaceHolds contiene anche i GUID dei criteri di conservazione di Office 365 applicati alla cassetta postale. È possibile identificare i criteri di conservazione perché il GUID inizia con il prefisso mbx. Se il GUID del criterio di conservazione iniziasse con il prefisso skp, significherebbe che il criterio è applicato a conversazioni di Skype for Business.

Per identificare il criterio di conservazione di Office 365 applicato alla cassetta postale, eseguire il comando seguente in PowerShell di Centro sicurezza e conformità.

Get-RetentionCompliancePolicy <retention policy GUID without prefix> | FL Name

Assicurarsi di rimuovere il prefisso mbx o skp quando si esegue questo comando.

Criteri di conservazione di Office 365 a livello di organizzazione nel Centro sicurezza e conformità

Nessun valore

oppure

-mbxe9b52bf7ab3b46a286308ecb29624696 (indica che la cassetta postale è esclusa da un criterio a livello di organizzazione)

Anche se la proprietà InPlaceHolds è vuota quando si esegue il cmdlet Get-Mailbox, potrebbero ancora esistere uno criteri di conservazione di Office 365 a livello di organizzazione applicati alla cassetta postale.

Per verificare se è così è possibile eseguire il comando Get-OrganizationConfig | FL InPlaceHolds in PowerShell di Exchange Online per ottenere un elenco dei GUID dei criteri di conservazione di Office 365 a livello di organizzazione. Il GUID dei criteri di conservazione a livello di organizzazione applicati a cassette postali di Exchange inizia con il prefisso mbx, ad esempio mbxa3056bb15562480fadb46ce523ff7b02.

Per identificare il criterio di conservazione di Office 365 a livello di organizzazione applicato alla cassetta postale, eseguire il comando seguente in PowerShell di Centro sicurezza e conformità.

Get-RetentionCompliancePolicy <retention policy GUID without prefix> | FL Name

Si noti che se una cassetta postale è esclusa da un criterio di conservazione di Office 365 a livello di organizzazione, il GUID del criterio di conservazione viene visualizzato nella proprietà InPlaceHolds della cassetta postale dell'utente quando si esegue il cmdlet Get-Mailbox. È identificato dal prefisso -mbx, ad esempio -mbxe9b52bf7ab3b46a286308ecb29624696

Blocco di caso di eDiscovery nel Centro sicurezza e conformità

UniH7d895d48-7e23-4a8d-8346-533c3beac15d

La proprietà InPlaceHolds contiene anche il GUID di qualsiasi blocco associato a un caso di eDiscovery nel Centro sicurezza e conformità applicato alla cassetta postale. Si tratta di un blocco di caso di eDiscovery in quanto il GUID inizia con il prefisso UniH.

È possibile usare il cmdlet Get-CaseHoldPolicy in PowerShell del Centro sicurezza e conformità per ottenere informazioni sul caso di eDiscovery a cui è associato il blocco sulla cassetta postale. Ad esempio, è possibile eseguire il comando Get-CaseHoldPolicy <hold GUID without prefix> | FL Name per visualizzare il nome del blocco del caso applicato alla cassetta postale. Assicurarsi di rimuovere il prefisso UniH quando si esegue questo comando.

Per identificare il caso di eDiscovery a cui è associato il blocco sulla cassetta postale, eseguire i comandi seguenti.

$CaseHold = Get-CaseHoldPolicy <hold GUID without prefix>
Get-ComplianceCase $CaseHold.CaseId | FL Name

Inizio pagina

Amplia le tue competenze su Office
Esplora i corsi di formazione
Ottieni in anticipo le nuove caratteristiche
Partecipa al programma Office Insider

Queste informazioni sono risultate utili?

Grazie per il feedback!

Grazie per il tuo feedback! Potrebbe essere utile metterti in contatto con uno dei nostri operatori del supporto di Office.

×