Dividere un database di Access

Nota: Riteniamo importante fornire il contenuto della Guida più recente non appena possibile, nella lingua dell'utente. Questa pagina è stata tradotta automaticamente e potrebbe contenere errori di grammatica o imprecisioni. L'intento è quello di rendere fruibile il contenuto. Nella parte inferiore della pagina è possibile indicare se le informazioni sono risultate utili. Questo è l'articolo in lingua inglese per riferimento.

Si consiglia di suddividere qualsiasi database condiviso da più persone in rete. La divisione di un database condiviso può contribuire a migliorare le prestazioni e a ridurre le possibilità di danneggiamento dei file di database.

Dopo aver diviso il database, è possibile decidere di spostare il database back-end o di usare un database back-end diverso. È possibile usare Gestione tabelle collegate per modificare il database back-end usato.

Note: 

  • La divisione di un database non equivale all'archiviazione di un database. In questo argomento non viene illustrato come archiviare i dati. È possibile archiviare i dati spostando periodicamente i record precedenti in un altro database, perché il file di database cresce troppo rapidamente rispetto al limite di dimensioni del file o perché si vuole mantenere il file di database piccolo e i dati organizzati in modo pulito in base al periodo di tempo. In alcuni casi, è possibile archiviare i dati suddividendo un database. Per altre informazioni, vedere l'articolo online archiviare i dati di accesso.

  • Se si divide un database Web, le tabelle Web presenti in tale database non verranno spostate nel database back-end e non saranno raggiungibili dal database front-end risultante.

Contenuto dell'articolo

Panoramica

Prima di iniziare

Dividere il database

Distribuire il database front-end

Modificare il database back-end usato

Panoramica

Quando si divide un database, lo si riorganizza in due file, ovvero un database back-end, contenente le tabelle di dati, e un database front-end, contenente tutti gli altri oggetti del database, quali query, maschere e report. Ogni utente interagisce con i dati utilizzando una copia locale del database front-end.

Per dividere un database, è possibile usare la barra di divisione guidata database. Dopo aver diviso il database, è necessario distribuire il database front-end agli utenti.

Attenzione: Per proteggere i dati se nel database sono presenti più utenti finali, è consigliabile non condividere copie di un database contenente collegamenti a elenchi di SharePoint. Se si crea un collegamento a una tabella che è un elenco di SharePoint, viene creata una possibilità per qualsiasi utente malintenzionato di modificare la destinazione del collegamento e potenzialmente di modificare le autorizzazioni per il sito di SharePoint, in quanto le informazioni di connessione per le tabelle collegate non vengono crittografate.

Vantaggi di un database diviso

Di seguito sono riportati i vantaggi di un database diviso:

  • Prestazioni migliorate    Le prestazioni del database in genere migliorano in modo significativo perché solo i dati vengono inviati in rete. In un database condiviso che non è diviso, gli oggetti di database stessi (tabelle, query, maschere, report, macro e moduli) vengono inviati in rete, non solo i dati.

  • Maggiore disponibilità    Poiché solo i dati vengono inviati in rete, le transazioni di database, ad esempio le modifiche dei record, vengono completate più rapidamente, per cui i dati sono più disponibili per la modifica.

  • Maggiore sicurezza    Se si archivia il database back-end in un computer che usa il file system NTFS, è possibile usare le caratteristiche di sicurezza NTFS per proteggere i dati. Poiché gli utenti accedono al database back-end tramite tabelle collegate, è meno probabile che gli intrusi possano ottenere l'accesso non autorizzato ai dati rubando il database front-end o fingendo di essere un utente autorizzato. In caso di dubbi sul file System usato dal file server, chiedere all'amministratore di sistema. Se si dispone di privilegi di amministratore per il file server, è possibile eseguire il comando msinfo32 per determinare manualmente il file System.

    Come si usa msinfo32 per controllare il file System?

    1. Fare clic sul pulsante Start e quindi su Esegui.

    2. Nella finestra di dialogo Esegui Digitare msinfo32 e quindi fare clic su OK.

    3. In Riepilogo sistemafare clic sul simbolo più accanto a componenti.

    4. In componentifare clic sul simbolo più accanto a archiviazione, quindi fare clic su unità. Nella finestra di dialogo sono visualizzate le informazioni sulle unità disponibili nel riquadro a destra.

  • Maggiore affidabilità    Se un utente rileva un problema e il database si chiude in modo imprevisto, il danneggiamento dei file di database è in genere limitato alla copia del database front-end che l'utente ha aperto. Poiché l'utente accede solo ai dati nel database back-end tramite tabelle collegate, il file di database back-end è molto meno probabile che venga danneggiato.

  • Ambiente di sviluppo flessibile    Poiché ogni utente utilizza una copia locale del database front-end, ogni utente può sviluppare in modo indipendente query, maschere, report e altri oggetti di database senza influenzare altri utenti. Allo stesso modo, è possibile sviluppare e distribuire una nuova versione del database front-end senza interrompere l'accesso ai dati archiviati nel database back-end.

Inizio pagina

Prima di iniziare

Prima di dividere un database, è consigliabile eseguire le operazioni seguenti:

  • È sempre necessario eseguire il backup di un database prima di dividerlo. Se si divide un database e quindi si decide che non si vuole dividere il database, è possibile ripristinare l'originale dalla copia di backup.

  • La divisione di un database potrebbe impiegare molto tempo. Devi informare gli utenti in modo che non usino il database mentre lo dividi. Se un utente modifica i dati mentre si divide il database, le modifiche non verranno applicate al database back-end.

    Suggerimento: Se un utente modifica i dati mentre si divide il database, è possibile importare i nuovi dati nel database back-end al termine della ricerca.

  • Anche se la divisione di un database è un modo per condividere i dati, tutti gli utenti che usano il database devono avere una versione di Microsoft Office Access compatibile con il formato di file del database back-end. Ad esempio, se il file di database back-end usa il formato di file con estensione accdb, gli utenti non possono accedere ai dati tramite Access 2003.

  • Se si usano funzionalità non più supportate, è consigliabile usare un formato di file di Access precedente per il database back-end. Ad esempio, se si usano le pagine di accesso ai dati (DAPs); è possibile continuare a usarli se il database back-end si trova in un formato di file precedente che supporta DAPs. È quindi possibile usare il nuovo formato di file con il database front-end in modo che gli utenti abbiano accesso ai vantaggi del nuovo formato. Si noti che non è possibile modificare i dati in una pagina di accesso ai dati tramite Access 2010 o versione successiva.

Inizio pagina

Dividere il database

  1. Nel computer creare una copia del database che si vuole dividere. Iniziare con il file di database nel disco rigido locale, non nella condivisione di rete. Se il file di database è attualmente condiviso dal disco rigido locale, è possibile lasciarlo dove si trova.

  2. Aprire la copia del database presente nell'unità disco rigido locale.

  3. Nel gruppo spostare dati della scheda Strumenti database fare clic su database di Access. Viene avviata la creazione guidata database Splitter.

  4. Fare clic su Dividi database.

  5. Nella finestra di dialogo Crea database back-end specificare un nome, un tipo di file e un percorso per il file di database back-end.

    Note: 

    • Si consiglia di usare il nome suggerito da Access. Conserva il nome file originale e indica che il database è un database back-end inserendo _be nel nome, subito prima dell'estensione del nome file.

    • Non modificare il tipo di file a meno che alcuni utenti non usino una versione precedente di Access per accedere ai dati.

    • È possibile immettere il percorso del percorso di rete nella casella nome file , davanti al nome del file. Ad esempio, se il percorso di rete per il database back-end è \\server1\share1\ e il nome file per il database back-end è MyDB_be. accdb, è possibile immettere \\server1\share1\MyDB_be.accdb nella casella nome file .

    • La posizione scelta deve essere disponibile per tutti gli utenti che utilizzeranno il database. Poiché i mapping delle unità possono variare, devi specificare il percorso UNC della posizione anziché usare una lettera di unità mappata.

  6. Al termine della procedura guidata, viene visualizzato un messaggio di conferma.

Il database è ora suddiviso. Il database front-end è il file iniziato con (la copia del database condiviso originale) e il database back-end si trova nel percorso di rete specificato nel passaggio 5 di questa procedura.

Limitare le modifiche alla struttura del database front-end

Per limitare le modifiche apportate al database front-end distribuito, è consigliabile salvarlo come file binario compilato (file con estensione accde). Un file binario compilato è un file di applicazione di database salvato con il codice di Visual Basic Access (VBA) compilato. Il codice sorgente VBA non rimane in un file binario compilato di Access. Gli utenti non possono modificare la struttura degli oggetti in un file ACCDE.

  1. Aprire il file di database front-end (con estensione accdb) che si vuole salvare come file binario compilato (accde).

  2. Fare clic su file > Salva con nome _GT_ ACCDE > Salva con nome.

  3. Nella finestra di dialogo Salva con nome passare alla cartella in cui si vuole salvare il file, digitare un nome per il file nella casella nome file e quindi fare clic su Salva.

Inizio pagina

Distribuire il database front-end

Dopo aver diviso il database, è possibile distribuire il database front-end agli utenti, in modo che possano iniziare a usare il database.

Attenzione: Per proteggere i dati se nel database sono presenti più utenti finali, è consigliabile non condividere copie di un database contenente collegamenti a elenchi di SharePoint. Se si crea un collegamento a una tabella che è un elenco di SharePoint, viene creata una possibilità per qualsiasi utente malintenzionato di modificare la destinazione del collegamento e potenzialmente di modificare le autorizzazioni per il sito di SharePoint, in quanto le informazioni di connessione per le tabelle collegate non vengono crittografate.

Eseguire una delle operazioni seguenti:

  • Inviare un messaggio di posta elettronica agli utenti del database e allegare il file di database front-end al messaggio. Includere istruzioni che consentiranno agli utenti di iniziare a usare immediatamente il database front-end.

  • Salvare il file di database front-end in un percorso di rete a cui tutti gli utenti di database possono accedere, quindi inviare agli utenti un messaggio di posta elettronica che specifichi il percorso di rete e le altre istruzioni necessarie per accedere al database.

  • Distribuire il file di database front-end usando un supporto rimovibile, ad esempio un CD-ROM o una chiavetta USB. Se si installa il file manualmente, è possibile testarlo per verificare che funzioni. Se gli utenti devono installare il file, è necessario includere un documento che spieghi cosa devono fare per installare il file e chi contattare in caso di difficoltà.

Inizio pagina

Modificare il database back-end usato

È possibile spostare il database back-end o usare un database back-end diverso usando Gestione tabelle collegate.

Se si vuole spostare il database back-end, crearne prima una copia nel nuovo percorso e quindi seguire questa procedura.

  1. Nel gruppo Importa _AMP_ collegamento della scheda dati esterni fare clic su Gestione tabelle collegate.

  2. In Gestione tabelle collegate selezionare le tabelle presenti nel database back-end corrente.

    Suggerimento: Se non è stato collegato ad altri database, fare clic su Seleziona tutto.

  3. Selezionare la casella di controllo Controlla sempre la nuova posizionee quindi fare clic su OK.

  4. Individuare e selezionare il nuovo database back-end.

Inizio pagina

Amplia le tue competenze su Office
Esplora i corsi di formazione
Ottieni in anticipo le nuove caratteristiche
Partecipa al programma Office Insider

Queste informazioni sono risultate utili?

Grazie per il feedback!

Grazie per il tuo feedback! Potrebbe essere utile metterti in contatto con uno dei nostri operatori del supporto di Office.

×