Decodificare un database esistente in un modello di database

Nota: Riteniamo importante fornire il contenuto della Guida più recente non appena possibile, nella lingua dell'utente. Questa pagina è stata tradotta automaticamente e potrebbe contenere errori di grammatica o imprecisioni. L'intento è quello di rendere fruibile il contenuto. Nella parte inferiore della pagina è possibile indicare se le informazioni sono risultate utili. Questo è l'articolo in lingua inglese per riferimento.

Con la tecnico guidata in Visio Online piano 2, è possibile creare un modello di database da un database esistente o una cartella di lavoro di Microsoft Excel. Modelli di database graficamente la struttura di un database in modo da visualizzare come elementi di database, ad esempio tabelle e viste, interagiscono tra loro senza visualizzare i dati reali. Semplificare la creazione di un nuovo database o informazioni sulla struttura di uno esistente.

Contenuto dell'articolo

Dove trovare il database funzionalità di modellazione per Visio Online piano 2

Rivedere cosa estrae la Decodificazione guidata

Preparare l'avvio della procedura guidata

Decodificare un database esistente

Dove trovare il database funzionalità di modellazione per Visio Online piano 2

Visio Add-in per consente di modellazione del Database si crea un modello di database da un database esistente. Questo componente aggiuntivo funziona solo con Visio Online piano 2. Se non si sa come individuare quale versione di Visio in uso, fare clic su File > Account > Informazioni su Visio. Vedere Visio Online piano 2 per ulteriori informazioni sulla versione di sottoscrizione di Visio.

Nota La procedura guidata tecnico invertire è disponibile in Visio Online piano 2 da Visio creare 9029 o versioni successive e non richiede un componente aggiuntivo da installare.

Scaricare il componente aggiuntivo di Visio per Modellazione di database

  1. Scaricare il componente aggiuntivo da qui.

  2. Selezionare la lingua nella pagina di download e fare clic su Scarica.

  3. Selezionare la versione a 64 bit (x64) o 32 bit (x86) che maggiormente corrisponde alla versione di Visio Online piano 2. È anche possibile selezionare per scaricare un file PDF contenente le istruzioni di installazione. Fare clic su Avanti per scaricare i file in un computer o dispositivo.

  4. Se l'applicazione è aperta, chiudere Visio prima del passaggio successivo.

  5. Trovare il file di installazione MSI scaricato, quindi fare doppio clic per avviare la configurazione. Fare clic su Installa quando richiesto, quindi scegliere tra le diverse schermate di installazione per completare il processo di installazione.

  6. Il diagramma modello Database è ora disponibile per l'uso del programma di abbonamento a Visio Online piano 2.

Rivedere cosa estrae la Decodificazione guidata

Le informazioni sulla definizione dello schema che la procedura guidata può estrarre dipendono da una combinazione di fattori, come le funzionalità del sistema di gestione di database (DBMS, Database Management System) e il driver ODBC. La procedura guidata mostra tutti gli elementi che può estrarre e consente di scegliere quelli desiderati. Ad esempio, all'utente potrebbero interessare solo 5 tabelle su 10 e solo 2 visualizzazioni su 4.

Durante la procedura guidata è possibile scegliere di creare automaticamente il disegno, oltre a elencare gli elementi decodificati nella finestra Tabelle e visualizzazioni. Se si decide di non creare automaticamente il disegno, è possibile trascinare gli elementi dalla finestra Tabelle e visualizzazioni alla pagina di disegno per assemblare manualmente il modello di database.

Se sono disponibili nel DBMS di destinazione, è possibile estrarre quanto segue:

  • Tabelle

  • Visualizzazioni

  • Chiavi primarie

  • Chiavi esterne

  • Indici

  • Trigger (incluso il codice)

  • Clausole di controllo (incluso il codice)

  • Stored procedure (incluso il codice)

Preparare l'avvio della procedura guidata

Se si sta decodificando una cartella di lavoro di Excel, prima di avviare la procedura guidata è necessario aprire la cartella di lavoro e assegnare un nome al gruppo, o intervallo, di celle che contiene le intestazioni di colonna. Per usare più fogli di lavoro, assegnare semplicemente un nome al gruppo di celle della colonna in ogni foglio di lavoro. Questi intervalli sono considerati come tabelle nella procedura guidata. Per altre informazioni su come assegnare un nome a un intervallo di celle, vedere la Guida di Microsoft Office Excel.

Per risultati ottimali, impostare il driver predefinito sul database di destinazione da decodificare prima di eseguire la Decodificazione guidata. In questo modo, la procedura guidata esegue correttamente il mapping dei tipi di dati nativi e tutto il codice estratto dalla procedura guidata viene visualizzato correttamente nella finestra Codice.

  1. Fare clic sulla scheda File, Nuovo, Modelli, Software e database, quindi fare doppio clic su Database - Diagramma modello.

  2. Nella scheda Database del gruppo Gestisci fare clic su Driver di database.

  3. Nella scheda Driver selezionare il driver fornito da Visio per DBMS. Ad esempio, se si sta progettando un database di Access, scegliere Microsoft Access.

    Se sta decodificando un foglio di lavoro di Excel, scegliere il driver generico ODBC.

  4. Fare clic su Installa.

  5. Nella scheda Driver ODBC selezionare la casella di controllo per il driver del fornitore per DBMA. Ad esempio, se si sta progettando un database di Access, selezionare la casella di controllo Microsoft Access Driver (*.mdb, *.accdb).

  6. Fare clic su OK in ogni finestra di dialogo.

Un driver ODBC a 32 bit del fornitore deve provenire da un'istanza di ODBC Data Access Pack con versione superiore alla 2.0 e deve essere conforme o superiore al livello 1 di ODBC. Un provider OLE DB del fornitore deve essere compatibile con le specifiche di OLE DB versione 1.0 o successive.

Inizio pagina

Decodificare un database esistente

  1. Nel database modello diagramma della scheda Database fare clic su Decodificazione.

  2. Nella prima schermata della Decodificazione guidata procedere come segue:

    1. Selezionare il driver di database di Microsoft Visio per il sistema di gestione di database (DBMS). Se il driver di database di Visio non è già stato associato a una determinata origine dati ODBC, fare clic su Installa per eseguire l'operazione adesso.

      Se sta decodificando un foglio di lavoro di Excel, scegliere il driver generico ODBC.

    2. Selezionare l'origine dati del database che si sta aggiornando. Se l'origine dati per il database esistente non è stata ancora creata, fare clic su Nuovo per eseguire l'operazione adesso.

      Quando si crea una nuova origine, il nome viene aggiunto all'elenco Origini dati.

    3. Dopo avere specificato le impostazioni, fare clic su Avanti.

    4. Seguire le istruzioni nelle finestre di dialogo specifiche dei driver. Ad esempio, nella finestra di dialogo Connessione origine dati digitare un nome utente e una password, quindi fare clic su OK. Se l'origine dati non è protetta da password, fare clic su OK.

  3. Selezionare le caselle di controllo per il tipo di informazioni da estrarre, quindi fare clic su Avanti.

    Alcuni elementi potrebbero essere disattivati perché non tutti i sistemi supportano tutti i tipi di elementi estratti dalla procedura guidata.

  4. Selezionare le caselle di controllo per le tabelle e, se presenti, per le viste da estrarre oppure fare clic su Seleziona tutto per estrarle tutte, quindi fare clic su Avanti.

    Se si sta decodificando un foglio di lavoro di Excel e non è visualizzato niente nell'elenco, potrebbe essere necessario assegnare un nome all'intervallo di celle che contiene le intestazioni di colonna nel foglio di calcolo.

  5. Se è stata selezionata la casella di controllo Stored procedure nel passaggio 5, selezionare le procedure da estrarre oppure fare clic su Seleziona tutto per estrarle tutte, quindi fare clic su Avanti.

  6. Scegliere se aggiungere automaticamente gli elementi decodificati alla pagina corrente.

    È possibile scegliere di creare automaticamente il disegno con la procedura guidata, oltre a elencare gli elementi decodificati nella finestra Tabelle e visualizzazioni. Se si decide di non creare automaticamente il disegno, è possibile trascinare gli elementi dalla finestra Tabelle e visualizzazioni alla pagina di disegno per assemblare manualmente il modello di database.

  7. Esaminare le selezioni effettuate per verificare che le informazioni estratte siano quelle desiderate, quindi fare clic su Fine.

Se si usa il driver generico ODBC, potrebbe essere visualizzato un messaggio di errore che indica che le informazioni decodificate potrebbero essere incomplete. Nella maggior parte dei casi è possibile ignorare l'avviso e fare clic su OK per continuare con la procedura guidata.

La procedura guidata estrae le informazioni selezionate e visualizza le note sul processo di estrazione nella finestra Output.

Inizio pagina

Visio 2016 non supporta la creazione guidata tecnico invertire

La procedura guidata tecnico invertire non è disponibile in Visio Professional 2016 o Visio Standard 2016. Per usare le funzionalità di modelli di database, è consigliabile eseguire l'aggiornamento a Visio Online piano 2.

Provare la nuova versione di Outlook

Visio 2013 non supporta la Decodificazione guidata

La procedura guidata tecnico invertire non è disponibile in Visio Professional 2013 o Visio Standard 2013. Per usare le funzionalità di modelli di database, è consigliabile eseguire l'aggiornamento a Visio Online piano 2.

Provare la nuova versione di Outlook

Contenuto dell'articolo

Rivedere cosa estrae la Decodificazione guidata

Preparare l'avvio della procedura guidata

Decodificare un database esistente

Rivedere cosa estrae la Decodificazione guidata

Le informazioni sulla definizione dello schema che la procedura guidata può estrarre dipendono da una combinazione di fattori, come le funzionalità del sistema di gestione di database (DBMS, Database Management System) e il driver ODBC. La procedura guidata mostra tutti gli elementi che può estrarre e consente di scegliere quelli desiderati. Ad esempio, all'utente potrebbero interessare solo 5 tabelle su 10 e solo 2 visualizzazioni su 4.

Durante la procedura guidata è possibile scegliere di creare automaticamente il disegno, oltre a elencare gli elementi decodificati nella finestra Tabelle e visualizzazioni. Se si decide di non creare automaticamente il disegno, è possibile trascinare gli elementi dalla finestra Tabelle e visualizzazioni alla pagina di disegno per assemblare manualmente il modello di database.

Se sono disponibili nel DBMS di destinazione, è possibile estrarre quanto segue:

  • Tabelle

  • Visualizzazioni

  • Chiavi primarie

  • Chiavi esterne

  • Indici

  • Trigger (incluso il codice)

  • Clausole di controllo (incluso il codice)

  • Stored procedure (incluso il codice)

Inizio pagina

Preparare l'avvio della procedura guidata

Se si sta decodificando una cartella di lavoro di Excel, prima di avviare la procedura guidata è necessario aprire la cartella di lavoro e assegnare un nome al gruppo, o intervallo, di celle che contiene le intestazioni di colonna. Per usare più fogli di lavoro, assegnare semplicemente un nome al gruppo di celle della colonna in ogni foglio di lavoro. Questi intervalli sono considerati come tabelle nella procedura guidata. Per altre informazioni su come assegnare un nome a un intervallo di celle, vedere la Guida di Microsoft Office Excel.

Per risultati ottimali, impostare il driver predefinito sul database di destinazione da decodificare prima di eseguire la Decodificazione guidata. In questo modo, la procedura guidata esegue correttamente il mapping dei tipi di dati nativi e tutto il codice estratto dalla procedura guidata viene visualizzato correttamente nella finestra Codice.

  1. Fare clic sulla scheda File, Nuovo, Software e database, quindi fare doppio clic su Database - Diagramma modello.

  2. Nella scheda Database del gruppo Gestisci fare clic su Driver di database.

  3. Nella scheda Driver selezionare il driver fornito da Visio per DBMS. Ad esempio, se si sta progettando un database di Access, scegliere Microsoft Access.

    Se sta decodificando un foglio di lavoro di Excel, scegliere il driver generico ODBC.

  4. Fare clic su Installa.

  5. Nella scheda Driver ODBC selezionare la casella di controllo per il driver del fornitore per DBMA. Ad esempio, se si sta progettando un database di Access, selezionare la casella di controllo Microsoft Access Driver (*.mdb).

  6. Fare clic su OK in ogni finestra di dialogo.

Un driver ODBC a 32 bit del fornitore deve provenire da un'istanza di ODBC Data Access Pack con versione superiore alla 2.0 e deve essere conforme o superiore al livello 1 di ODBC. Un provider OLE DB del fornitore deve essere compatibile con le specifiche di OLE DB versione 1.0 o successive.

Inizio pagina

Decodificare un database esistente

  1. Nel database modello diagramma della scheda Database fare clic su Decodificazione.

  2. Nella prima schermata della Decodificazione guidata procedere come segue:

    1. Selezionare il driver di database di Microsoft Visio per il sistema di gestione di database (DBMS). Se il driver di database di Visio non è già stato associato a una determinata origine dati ODBC, fare clic su Installa per eseguire l'operazione adesso.

      Se sta decodificando un foglio di lavoro di Excel, scegliere il driver generico ODBC.

    2. Selezionare l'origine dati del database che si sta aggiornando. Se l'origine dati per il database esistente non è stata ancora creata, fare clic su Nuovo per eseguire l'operazione adesso.

      Quando si crea una nuova origine, il nome viene aggiunto all'elenco Origini dati.

    3. Dopo avere specificato le impostazioni, fare clic su Avanti.

    4. Seguire le istruzioni nelle finestre di dialogo specifiche dei driver. Ad esempio, nella finestra di dialogo Connessione origine dati digitare un nome utente e una password, quindi fare clic su OK. Se l'origine dati non è protetta da password, fare clic su OK.

  3. Selezionare le caselle di controllo per il tipo di informazioni da estrarre, quindi fare clic su Avanti.

    Alcuni elementi potrebbero essere disattivati perché non tutti i sistemi supportano tutti i tipi di elementi estratti dalla procedura guidata.

  4. Selezionare le caselle di controllo per le tabelle e, se presenti, per le viste da estrarre oppure fare clic su Seleziona tutto per estrarle tutte, quindi fare clic su Avanti.

    Se si sta decodificando un foglio di lavoro di Excel e non è visualizzato niente nell'elenco, potrebbe essere necessario assegnare un nome all'intervallo di celle che contiene le intestazioni di colonna nel foglio di calcolo.

  5. Se è stata selezionata la casella di controllo Stored procedure nel passaggio 5, selezionare le procedure da estrarre oppure fare clic su Seleziona tutto per estrarle tutte, quindi fare clic su Avanti.

  6. Scegliere se aggiungere automaticamente gli elementi decodificati alla pagina corrente.

    È possibile scegliere di creare automaticamente il disegno con la procedura guidata, oltre a elencare gli elementi decodificati nella finestra Tabelle e visualizzazioni. Se si decide di non creare automaticamente il disegno, è possibile trascinare gli elementi dalla finestra Tabelle e visualizzazioni alla pagina di disegno per assemblare manualmente il modello di database.

  7. Esaminare le selezioni effettuate per verificare che le informazioni estratte siano quelle desiderate, quindi fare clic su Fine.

Se si usa il driver generico ODBC, potrebbe essere visualizzato un messaggio di errore che indica che le informazioni decodificate potrebbero essere incomplete. Nella maggior parte dei casi è possibile ignorare l'avviso e fare clic su OK per continuare con la procedura guidata.

La procedura guidata estrae le informazioni selezionate e visualizza le note sul processo di estrazione nella finestra Output.

Inizio pagina

Amplia le tue competenze su Office
Esplora i corsi di formazione
Ottieni in anticipo le nuove caratteristiche
Partecipa al programma Office Insider

Queste informazioni sono risultate utili?

Grazie per il feedback!

Grazie per il tuo feedback! Potrebbe essere utile metterti in contatto con uno dei nostri operatori del supporto di Office.

×