DB.VALORI (funzione DB.VALORI)

Questo articolo descrive la sintassi della formula e l'uso della funzione DB.VALORI  in Microsoft Excel.

Descrizione

Estrae un singolo valore da una colonna di un elenco o database che soddisfa le condizioni specificate.

Sintassi

DB.VALORI(database; campo; criteri)

Gli argomenti della sintassi della funzione DB.VALORI sono i seguenti:

  • Database    Obbligatorio. Intervallo di celle che costituisce l'elenco o il database. Un database è un elenco di dati correlati in cui le righe di informazioni correlate costituiscono i record e le colonne di dati i campi. La prima riga dell'elenco contiene le etichette relative a ciascuna colonna.

  • Campo    Obbligatorio. Indica quale colonna viene utilizzata nella funzione. Immettere l'etichetta di colonna racchiusa tra virgolette doppie, quale "Età" o "Rendimento", oppure immettere un numero, senza racchiuderlo tra virgolette, che rappresenta la posizione della colonna nell'elenco, ovvero 1 per la prima colonna, 2 per la seconda colonna e così via.

  • Criteri    Obbligatorio. Intervallo di celle contenente le condizioni specificate. È possibile utilizzare qualsiasi intervallo per l'argomento di criteri, purché includa almeno un'etichetta di colonna e una cella sottostante l'etichetta di colonna in cui specificare una condizione per la colonna.

Osservazioni

  • Se nessun record soddisfa i criteri, DB.VALORI restituirà il valore di errore #VALORE!.

  • Se più record soddisfano i criteri, DB.VALORI restituirà il valore di errore #NUM!.

  • È possibile utilizzare come argomento di criteri un intervallo qualsiasi, purché includa almeno un'etichetta di colonna e una cella sottostante l'etichetta di colonna in cui specificare la condizione.

    Se l'intervallo G1:G2 contiene ad esempio l'etichetta di colonna "Reddito" nella cella G1 e l'importo di € 10.000 nella cella G2, sarà possibile definire l'intervallo con il nome RedditoCorrispondente e utilizzarlo come argomento criteri nelle funzioni del database.

  • Sebbene sia possibile posizionare l'intervallo dei criteri in qualsiasi punto nel foglio di lavoro, è consigliabile non posizionarlo sotto l'elenco. Se si aggiungono all'elenco ulteriori informazioni, tali informazioni verranno aggiunte alla prima riga sotto l'elenco. Se la riga sotto l'elenco non è vuota, le nuove informazioni non potranno essere aggiunte.

  • Verificare che l'intervallo dei criteri non si sovrapponga all'elenco.

  • Per eseguire un'operazione su un'intera colonna del database, inserire una riga vuota sotto le etichette di colonna nell'intervallo dei criteri.

Esempio

Copiare i dati di esempio contenuti nella tabella seguente e incollarli nella cella A1 di un nuovo foglio di lavoro di Excel. Per visualizzare i risultati delle formule, selezionarle, premere F2 e quindi premere INVIO. Se necessario, è possibile regolare la larghezza delle colonne per visualizzare tutti i dati.

Albero

Altezza

Età

Rendimento

Profitto

Altezza

="=Melo"

>10

<16

="Pero"

>12

Albero

Altezza

Età

Rendimento

Profitto

Melo

18

20

14

€ 105

Pero

12

12

10

€ 96

Ciliegio

13

14

9

€ 105

Melo

14

15

10

€ 75

Pero

9

8

8

€ 77

Melo

8

9

6

€ 45

Formula

Descrizione

Risultato

=DB.VALORI(A5:E11;"Rendimento";A1:A3)

Restituisce il valore di errore #NUM! in quanto più di un record soddisfa i criteri (qualsiasi melo o pero).

#NUM!

=DB.VALORI(A5:E11;"Rendimento";A1:F3)

Restituisce 10 (il rendimento del melo nella riga 9) perché è l'unico record che soddisfa le condizioni in A1:F3.

10

Amplia le tue competenze su Office
Esplora i corsi di formazione
Ottieni in anticipo le nuove caratteristiche
Partecipa al programma Office Insider

Queste informazioni sono risultate utili?

Grazie per il feedback!

Grazie per il tuo feedback! Potrebbe essere utile metterti in contatto con uno dei nostri operatori del supporto di Office.

×