Criterio di assegnazione dei gruppi di Office 365

Importante :  Il presente articolo è stato tradotto automaticamente, vedere la dichiarazione di non responsabilità. Per visualizzare la versione inglese dell'articolo, fare clic qui.

Collaboratori: Diane Faigel
ultimo aggiornamento: dicembre, 2017 18

Le informazioni nell'argomento si applicano a nella Preview privato dei gruppi di denominazione caratteristica dei criteri.

Utilizzare un gruppo di denominazione dei criteri per applicare una strategia di denominazione coerente per i gruppi di Office 365 creati dagli utenti dell'organizzazione. Un criterio di denominazione consentono e gli utenti identificano la funzione del gruppo, l'appartenenza, area geografica o che ha creato il gruppo. Il criterio di denominazione consente anche di categorizzare gruppi nella Rubrica. È possibile utilizzare il criterio per bloccare parole specifiche venga utilizzato in alias e nomi di gruppo.

Il criterio di denominazione viene applicato ai gruppi creati in tutti i carichi di gruppi (ad esempio Outlook, Teams Microsoft, SharePoint, pianificazione, e così via). Viene applicato a sia il nome del gruppo e l'alias di gruppo. Viene applicata quando si crea un gruppo e quando viene modificato nome gruppo o l'alias per un gruppo esistente.

Gruppo regola di denominazione include le caratteristiche seguenti:

  • Prefisso suffisso denominazione dei criteri È possibile utilizzare prefisso o suffisso per definire la convenzione di denominazione dei gruppi (ad esempio: "GRP_US_My Group_Engineering"). Prefissi/suffissi possono essere fissi stringhe o gli attributi utente ad esempio [ufficio] che verranno sostituiti in base all'utente che crea gruppo.

  • Personalizza bloccati parole È possibile caricare un insieme di bloccati parole specifiche per l'organizzazione bloccati nei gruppi creati dagli utenti. (Ad esempio: "CEO, Payroll, HR").

Criteri di denominazione prefisso-suffisso

Prefissi e suffissi possono essere fissi stringhe o gli attributi dell'utente.

Stringhe fisse

È possibile utilizzare stringhe brevi che possono aiutare a distinguere tra gruppi nel riquadro di spostamento globale e a sinistra dei carichi di lavoro di gruppo. Alcune delle suffissi prefissi comuni sono parole chiave come 'Grp_Name', '#Name', name'

Attributi

È possibile utilizzare gli attributi che consente di identificare che ha creato il gruppo come [ufficio] e in cui è stata creata come [Country].

Esempi

Criterio = "GRP [GroupName] [Department]"

Reparto dell'utente = Progettazione

Nome del gruppo creato = "GRP Mio gruppo Progettazione"

Supportati attributi di Azure Active Directory (Azure Active Directory) sono [reparto], [società], [Office], [StateOrProvince], [CountryOrRegion], [titolo], [il codice paese]

  • Gli attributi utente non supportati sono considerati stringhe fisse. Ad esempio, [Codicepostale]"

  • Gli attributi di estensione e gli attributi personalizzati non sono supportati.

È consigliabile usare attributi contenenti valori compilati per tutti gli utenti dell'organizzazione e non usare attributi con valori lunghi.

Aspetti a cui prestare particolare attenzione:

  • Durante la creazione dei criteri, la lunghezza totale delle stringhe di prefisso e suffisso è limitata a 53 caratteri.

  • Prefissi e suffissi possono contenere caratteri speciali supportati nel nome e nell'alias del gruppo. Quando i prefissi e suffissi contengono caratteri speciali non consentiti nell'alias del gruppo, questi vengono rimossi e applicati all'alias del gruppo. In questo caso, quindi, i prefissi e suffissi applicati al nome del gruppo sarebbero diversi da quelli applicati all'alias del gruppo.

Parole bloccate personalizzate

È possibile immettere un elenco di valori separati da virgola di parole bloccati che verrà bloccato in alias e nomi di gruppo.

Per il controllo delle parole bloccate viene verificato l'intero nome/alias del gruppo con i prefissi e i suffissi. Il controllo delle parole bloccate viene eseguito dopo l'aggiunta dei prefissi e dei suffissi al nome di gruppo immesso dall'utente. Quindi, se l'utente immette "c***o" e il criterio di denominazione è"Prefisso_", "Prefisso_c***o" supererà il controllo. Se invece il criterio è "Prefisso<spazio>", "Prefisso_c***o" non supererà il controllo. Considerare questo aspetto per la scelta dei prefissi e dei suffissi corretti.

Nessuna ricerca sottostringa avvengano; in particolare, una corrispondenza esatta tra il nome decorato e le parole bloccate personalizzate è necessario attivare un errore. Ricerca di sottostringa non viene eseguita in modo che gli utenti possono usare alcune delle parole comuni come "Classe" anche se 'ass' è bloccato.

Aspetti a cui prestare particolare attenzione:

  • Per le parole bloccate non viene fatta distinzione tra maiuscole e minuscole.

  • Quando si immette una parola bloccata, il client del gruppo mostrerà un messaggio di errore con la parola bloccata.

  • Per le parole bloccate usate non sono previste limitazioni sul limite di caratteri.

  • Non esiste alcun limite superiore al numero di parole che è possibile impostare come parole bloccate.

Override per gli amministratori

Alcuni amministratori non sono soggetti a questi criteri in tutti gli endpoint e i carichi di lavoro di gruppo, possono quindi creare gruppi con le parole bloccate e con le convenzioni di denominazione che preferiscono. L'elenco seguente contiene i ruoli di amministratore non soggetti ai criteri di denominazione del gruppo.

  • Amministratore globale

  • Supporto partner - Livello 1

  • Supporto partner - Livello 2

  • Amministratore degli account utente

  • Ruoli con autorizzazioni di scrittura nella directory

Licenze

Gruppo regola di denominazione richiede Azure Active Directory Premium P1 licenza per singoli utenti che appartengono a gruppi di Office 365.

Installare la versione in anteprima di Modulo di Azure Active Directory per Windows PowerShell

IMPORTANTE: Le procedure descritte in questo articolo richiedono la versione ANTEPRIMA di Modulo di Azure Active Directory per Windows PowerShell, in particolare il modulo AzureADPreview versione 2.0.0.137 or later..

È consigliabile avere sempre la versione più aggiornata: disinstallare la versione precedente di AzureADPreview e ottenere quella più recente prima di eseguire i comandi di PowerShell.

  1. Aprire Windows PowerShell come amministratore:

    1. Nella barra di ricerca digitare Windows PowerShell.

    2. Fare clic con il pulsante destro del mouse su Windows PowerShell e quindi scegliere Esegui come amministratore.

      Aprire PowerShell con "Esegui come amministratore".

    Si apre la finestra Windows PowerShell. Il prompt C:\Windows\system32 indica che è stato aperto come amministratore.

    Qual è l'aspetto di PowerShell quando si apre per la prima volta.

  2. Per disinstallare una versione precedente di AzureADPreview, eseguire questo comando:

    Uninstall-Module AzureADPreview
  3. Per installare l'ultima versione di AzureADPreview, eseguire questo comando:

    Install-Module AzureADPreview

    Quando viene visualizzato un messaggio relativo a un repository non attendibile, digitare Y. L'installazione del nuovo modulo richiederà circa un minuto.

Come configurare i criteri per la denominazione di Azure Active Directory PowerShell

  1. Se non è già aperta, aprire una finestra Windows PowerShell nel computer. Non importa se è una finestra Windows PowerShell normale o una aperta selezionando Esegui come amministratore.

  2. Eseguire i comandi seguenti. Premere INVIO dopo ogni comando.

    Import-Module AzureADPreview
    Connect-AzureAD

    Nella schermata Accedi al tuo account visualizzata immettere l'account di amministrazione e la password di Office 365 per connettersi al servizio e fare clic su Accedi.

    Immettere le credenziali di Office 365

Seguire i passaggi di Cmdlet di Azure Active Directory per la configurazione delle impostazioni di gruppo per creare le impostazioni di gruppo.

Visualizzare le impostazioni correnti

  1. Recuperare i criteri di denominazione correnti per visualizzare le impostazioni correnti. Digitare il comando seguente nella finestra di Azure AD PowerShell e premere INVIO:

    $Setting = Get-AzureADDirectorySetting -Id (Get-AzureADDirectorySetting | where -Property DisplayName -Value "Group.Unified" -EQ).id
  2. Digitare quindi il comando seguente:

    $Setting.Values

    Verranno visualizzate le impostazioni di gruppo correnti.

Configurare i criteri di denominazione e le parole bloccate personalizzate

  1. Ora è possibile impostare i prefissi e i suffissi. In Azure AD PowerShell eseguire i comandi seguenti:

    $Setting["PrefixSuffixNamingRequirement"] = “Grp_[Department]_[GroupName]_[Country]"
  2. Impostare le parole bloccate personalizzate di cui si vuole limitare l'uso digitando sotto. Aggiungere le parole personalizzate desiderate:

    $Setting["CustomBlockedWordsList"]=“Payroll,CEO,HR"
  3. Salvare le impostazioni per applicare il nuovo criterio digitando:

    Set-AzureADDirectorySetting -Id (Get-AzureADDirectorySetting | where -Property DisplayName -Value "Group.Unified" -EQ).id -DirectorySetting $Setting

    È tutto. Il criterio di denominazione è stato configurato e le parole bloccate sono state aggiunte.

Esperienza dei criteri di denominazione nelle app di Office 365

Le app di Office 365 sono state aggiornate in modo da mostrare un'anteprima del nome di gruppo in base ai criteri di denominazione (con prefissi e suffissi) quando un utente digita il nome e l'alias di gruppo. Quando l'utente immette parole bloccate visualizza un messaggio di errore e può rimuoverle.

Outlook Web App

Outlook Web App mostra il nome decorato dei criteri di denominazione quando l'utente digita un nome o un alias di gruppo. Quando un utente immette una parola bloccata personalizzata, nell'interfaccia utente viene visualizzato un messaggio di errore insieme alla parola, in modo che l'utente possa rimuoverla. Di seguito sono riportati snapshot dell'esperienza di Outlook Web App.

Screenshot: Visualizzazione affiancata dei criteri di denominazione del gruppo in Gruppi di Office 365

Outlook desktop

I gruppi creati in Outlook desktop sono conformi ai criteri di denominazione. L'app desktop Outlook non mostra ancora l'anteprima dei criteri di denominazione e non restituisce errori relativi alle parole bloccate personalizzate quando l'utente immette il nome del gruppo. Tuttavia, i criteri di denominazione verranno applicati automaticamente al clic sull'opzione di creazione/modifica e gli utenti visualizzeranno errori se nel nome o alias di gruppo sono presenti parole bloccate personalizzate.

Microsoft Teams

Microsoft Teams Mostra il nome del criterio decorata denominazione quando l'utente digita un nome di team. Quando si immette una parola bloccata personalizzata, viene visualizzato un messaggio di errore con la dicitura bloccata in modo che l'utente è possibile rimuoverlo.

Screenshot: Esempio bloccato di criteri di denominazione del gruppo in Microsoft Teams

SharePoint

SharePoint viene visualizzato il nome del criterio denominazione quando l'utente digita un sito assegnare un nome o indirizzo di posta elettronica di gruppo. Quando un utente immette una parola bloccata personalizzata, un messaggio di errore viene visualizzato, insieme a word bloccati in modo che l'utente è possibile rimuoverlo.

Screenshot: Criteri di denominazione del gruppo - Nome del sito di SharePoint bloccato

Microsoft Stream

Microsoft Stream mostra il nome decorato dei criteri di denominazione quando l'utente digita il nome o l'alias di posta elettronica di un gruppo. Quando un utente immette una parola bloccata personalizzata, viene visualizzato un messaggio di errore con la parola, in modo che l'utente possa rimuoverla.

Screenshot: Esempio bloccato di criteri di denominazione del gruppo per Microsoft Stream

App Outlook per iOS e Android

I gruppi creati nelle app Outlook sono conformi ai criteri di denominazione. L'app Outlook per dispositivi mobili non mostra ancora l'anteprima dei criteri di denominazione e non restituisce errori relativi alle parole bloccate personalizzate quando l'utente immette il nome del gruppo. Tuttavia, i criteri di denominazione verranno applicati automaticamente al clic sull'opzione di creazione/modifica e gli utenti visualizzeranno errori se nel nome o alias di gruppo sono presenti parole bloccate personalizzate.

App Gruppi per dispositivi mobili

I gruppi creati nell'app Groups per dispositivi mobili sono conformi ai criteri di denominazione. L'app Gruppi per dispositivi mobili non mostra ancora l'anteprima dei criteri di denominazione e non restituisce errori relativi alle parole bloccate personalizzate quando l'utente immette il nome del gruppo. I criteri di denominazione verranno però applicati automaticamente al clic sull'opzione di creazione/modifica e gli utenti visualizzeranno errori se nel nome o alias di gruppo sono presenti parole bloccate personalizzate.

Planner

Pianificazione è compatibile con denominazione dei criteri. Pianificazione Mostra l'anteprima di criteri denominazione quando si immette il nome del piano. Quando si immette una parola bloccata personalizzata, viene visualizzato un messaggio di errore nella creazione del piano, in modo che l'utente può rimuovere la parola bloccata.

Screenshot: Criteri di denominazione del gruppo - Esempio bloccato di creazione nuovo piano

Dynamics 365 per coinvolgimento dei clienti

Dynamics 365 per coinvolgimento è compatibile con denominazione dei criteri. Dynamics 365 Mostra il nome del criterio decorata denominazione quando l'utente digita un nome di gruppo o un alias di posta elettronica di gruppo. Quando si immette una parola bloccata personalizzata, viene visualizzato un messaggio di errore con la parola bloccata in modo che l'utente è possibile rimuoverlo.

Dynamics 365_C3_2017925111621

School Data Sync (SDS)

I gruppi creati tramite SDS sono conformi ai criteri di denominazione, ma i criteri non vengono applicati automaticamente. Gli amministratori di SDS devono aggiungere i prefissi e suffissi ai nomi delle classi per cui occorre creare gruppi e quindi caricarli in SDS. In caso contrario, la creazione o modifica di gruppi avrà esito negativo.

Gestione dei clienti di Outlook (OCM)

Gestione dei clienti di Outlook è compatibile con denominazione dei criteri. Il criterio di denominazione viene automaticamente applicato al gruppo creata nella gestione dei clienti di Outlook. Se tutte le parole all'interno di "Team vendite tutti" è definito come una parola bloccata personalizzata, la creazione di gruppi OCM sarà bloccata. L'utente non sarà possibile creare il gruppo OCM e non potranno usare l'app OCM."

App Classroom

I gruppi creati nell'app Classroom sono compatibili con i criteri di denominazione, ma i criteri non vengono applicati automaticamente e non viene mostrata un'anteprima dei criteri di denominazione quando gli utenti inseriscono il nome di un gruppo di classe. Gli utenti devono quindi immettere il nome decorato del gruppo di classe con prefissi e suffissi. In caso contrario, la creazione o modifica del gruppo di classe avrà esito negativo con errori.

Power BI

Le aree di lavoro di Power BI non sono ancora conformi ai criteri di denominazione. La creazione di aree di lavoro di Power BI con criteri di denominazione all'interno dell'organizzazione avrà esito negativo.

Yammer

I gruppi connessi di Yammer non supportano l'applicazione dei criteri di denominazione. Per le organizzazioni con criteri di denominazione abilitati, Yammer creerà gruppi legacy non connessi a Office 365 per i gruppi non conformi ai criteri di denominazione.

StaffHub

I team di StaffHub non seguono i criteri di denominazione, ma lo fa il gruppo di Office 365 sottostante. Al nome del team StaffHub non si applicano prefissi e suffissi e le parole bloccate personalizzate non vengono controllate. StaffHub, tuttavia, applica i prefissi e suffissi e rimuove le parole bloccate nel gruppo di Office 365 sottostante.

Exchange PowerShell

I cmdlet di Exchange PowerShell sono conformi ai criteri di denominazione. Se nei nomi e negli alias di gruppo non viene seguita la convenzione di denominazione, gli utenti ricevono messaggi di errore con i suffissi e prefissi suggeriti e per le parole bloccate personalizzate.

Cmdlet di Azure Active Directory PowerShell

Cmdlet di Azure Active Directory PowerShell sono conformi ai criteri di denominazione. Se una convenzione di denominazione non usata nei nomi dei gruppi e alias di gruppo, gli utenti riceveranno messaggi di errore appropriati con suffissi e prefissi suggeriti e per le parole bloccate personalizzate.

Interfaccia di amministrazione di Exchange

L'interfaccia di amministrazione di Exchange è conforme ai criteri di denominazione. Durante le azioni di creazione e modifica, se nei nomi e negli alias di gruppo non viene seguita la convenzione di denominazione, gli utenti ricevono messaggi di errore con i suffissi e prefissi suggeriti e per le parole bloccate personalizzate.

Interfaccia di amministrazione di Office 365

L'interfaccia di amministrazione di Office 365 è compatibile con i criteri di denominazione. Durante le azioni di creazione e modifica, i criteri di denominazione vengono applicati automaticamente. Se gli utenti immettono parole bloccate personalizzate, ricevono errori appropriati. L'interfaccia di amministrazione di Office 365 non mostra ancora l'anteprima dei criteri di denominazione e non restituisce errori relativi alle parole bloccate personalizzate quando l'utente immette il nome del gruppo.

Portale di Azure Active Directory

Portale di Azure Dctive Directory non supporta ancora criterio di assegnazione dei. La creazione di gruppi nel portale di Azure Active Directory non viene eseguito in organizzazioni di denominazione dei criteri.

Nota : Dichiarazione di non responsabilità per la traduzione automatica: Il presente articolo è stato tradotto tramite un software di traduzione automatica e non da una persona. Microsoft offre le traduzioni automatiche per consentire a coloro che non conoscono la lingua inglese di leggere gli articoli sui prodotti, sui servizi e sulle tecnologie Microsoft. Dal momento che l'articolo è stato tradotto automaticamente, potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli.

Amplia le tue competenze
Esplora i corsi di formazione
Ottieni in anticipo le nuove caratteristiche
Partecipa al programma Office Insider

Queste informazioni sono risultate utili?

Grazie per i tuoi commenti e suggerimenti

Grazie per il tuo feedback! Potrebbe essere utile metterti in contatto con uno dei nostri operatori del supporto di Office.

×