Creare record DNS presso un provider di hosting DNS per Office 365

Nota:  Riteniamo importante fornire il contenuto della Guida più recente non appena possibile, nella lingua dell'utente. Questa pagina è stata tradotta automaticamente e potrebbe contenere errori di grammatica o imprecisioni. L'intento è quello di rendere fruibile il contenuto. Nella parte inferiore della pagina è possibile indicare se le informazioni sono risultate utili. Questo è l' articolo in lingua inglese per riferimento.

Se non si trova ciò che si sta cercando, vedere le domande frequenti sui domini.

Controllare l'elenco delle istruzioni specifiche per l'host per trovare l'host e seguire la procedura per aggiungere tutti i record necessari.

Per identificare il provider di hosting DNS o il registrar per il dominio, vedere Trovare il registrar o il provider di hosting DNS.

Ecco i record da aggiungere per la configurazione manuale. Si noti che il record di verifica e il record MX sono specifici del dominio. Per configurarli, è necessario ottenere e usare un valore "token" specifico per il dominio. I passaggi seguenti spiegano come fare.

Importante: 

  • Il nome esatto delle caselle o dei campi in cui si digitano o incollano le informazioni per creare i diversi tipi di record DNS varia a seconda dell'host DNS. Sul sito Web dell'host potrebbe essere disponibile una Guida per aiutare ad associare le istruzioni contenute qui ai campi del sito Web. È consigliabile controllare se sono disponibili istruzioni dettagliate per il proprio host DNS nell'articolo Creare record DNS per Office 365.

  • Alcuni host DNS non consente di creare tutti i tipi di record necessari, quali causa di limitazioni del servizio in Office 365. Se l'host del dominio non supporta i record SRV, TXT o CNAME, ad esempio, è consigliabile che si trasferire il proprio dominio su un host DNS che supportano tutti i record necessari. Per un processo automatizzato e veloce configurazione con Office 365, è consigliabile trasferire il dominio GoDaddy.

Nota:  In genere l'applicazione delle modifiche al DNS richiede pochi minuti. A volte può tuttavia capitare che l'aggiornamento di una modifica nel sistema DNS di Internet richieda più tempo. In caso di problemi con il flusso di posta o di altro tipo dopo l'aggiunta dei record DNS, vedere Individuare e correggere i problemi dopo la modifica del nome di dominio o dei record DNS.

Aggiungere record DNS

Aggiungere un record TXT o MX a scopo di verifica

Nota: È necessario creare solo uno di questi record. Il record TXT è solitamente il tipo preferito, ma non è supportato da alcuni provider di hosting DNS. In questi casi è possibile creare un record MX.

Prima di usare il proprio dominio con Office 365, è necessario dimostrare di esserne proprietari. La capacità di accedere al proprio account nel registrar e di creare il record DNS dimostra a Office 365 che si è proprietari del dominio.

Nota:  Questo record viene usato esclusivamente per verificare di essere proprietari del dominio e non ha altri effetti. È possibile eliminarlo in un secondo momento, se si preferisce.

Trovare l'area del sito Web del provider di hosting DNS in cui creare un nuovo record.

  1. Accedere al sito del provider del servizio di hosting DNS.

  2. Scegliere il dominio.

  3. Trovare la pagina in cui è possibile modificare i record DNS del proprio dominio.

Creare il record.

  1. Eseguire una delle operazioni seguenti in base al record da creare, ossia TXT o MX:

    • Se si crea un record TXT, usare questi valori:

      Tipo di record

      Alias o nome host

      Valore

      TTL

      TXT

      Eseguire una delle operazioni seguenti: Digitare @, lasciare vuoto il campo o immettere il proprio nome di dominio.

      Nota: I requisiti di questo campo variano a seconda dell'host DNS.

      MS=msXXXXXXXX

      Nota: Questo è un esempio. Usare il valore specifico di Indirizzo di destinazione o puntamento indicato nella tabella in Office 365.
      Come trovarlo

      Impostare questo valore su 1 ora o sull'equivalente in minuti (60), secondi (3600) e così via.

    • Se si crea un record MX, usare questi valori:

      Tipo di record

      Alias o nome host

      Valore

      Priorità

      TTL

      MX

      Digitare @ o il proprio nome di dominio.

      MS=msXXXXXXXX

      Nota: Questo è un esempio. Usare il valore specifico di Indirizzo di destinazione o puntamento indicato nella tabella in Office 365.
      Come trovarlo

      Per Priorità, per impedire un conflitto con il record MX mediante il quale viene instradata la posta elettronica, usare una priorità più bassa rispetto a quella di qualsiasi altro record MX esistente.

      Per altre informazioni sulla priorità, vedere Informazioni sulla priorità MX.

      Impostare questo valore su 1 ora o sull'equivalente in minuti (60), secondi (3600) e così via.

  2. Salvare il record.

Una volta che il record è stato aggiunto al sito del registrar, è possibile tornare in Office 365 e chiedere a Office 365 di cercarlo.

Quando Office 365 trova il record TXT corretto, il dominio è verificato.

  1. Scegliere Installazione > Domini.

  2. Nella pagina Domini scegliere il dominio da verificare.

    Nome di dominio selezionato nell'interfaccia di amministrazione di Office 365

  3. Nella pagina Configurazione scegliere Avvia configurazione.

    Pulsante Avvia configurazione

  4. Nella pagina Verifica dominio scegliere Verifica.

    Pulsante Verifica

Nota:  In genere l'applicazione delle modifiche al DNS richiede circa 15 minuti. A volte può tuttavia capitare che l'aggiornamento di una modifica nel sistema DNS di Internet richieda più tempo. In caso di problemi con il flusso di posta o altro dopo l'aggiunta dei record DNS, vedere Risolvere i problemi dopo la modifica del nome di dominio o dei record DNS.

Aggiungere un record MX per instradare la posta elettronica

Aggiungere un record MX per posta elettronica per il dominio venga recapitata in Office 365. Quando si aggiornano i record MX del dominio, tutti i nuovi messaggi per tutti gli utenti che utilizzano il dominio a questo punto vengono recapitata in Office 365. Qualsiasi messaggio di posta elettronica di che si dispone già rimarranno presso l'host di posta elettronica corrente, a meno che non si decide di eseguire la migrazione della posta elettronica e contatti a Office 365.

Suggerimento: Anziché passaggio tutti della posta elettronica della società a Office 365, è possibile eseguire una distribuzione pilota posta elettronica di Office 365 con pochi indirizzi di posta elettronica.

Attività

Trovare la pagina in cui è possibile creare i record del proprio dominio.

  1. Accedere al sito Web dell'host DNS.

  2. Scegliere il dominio.

  3. Trovare la pagina in cui è possibile modificare i record DNS del proprio dominio.

Il record MX aggiunto contiene il valore Indirizzo di puntamento, che ha un aspetto simile a <MX token>.mail.protection.outlook.com, dove <MX token> è un valore del tipo MSxxxxxxx.

  1. Nel sito Web dell'host DNS fare clic per aggiungere un nuovo record MX.

    A questo punto, sarà necessario ottenere le informazioni del record MX da Office 365.

  2. Per il record MX (del passaggio precedente) copiare il valore di Indirizzo di puntamento.

    Questo valore verrà usato nel record da creare nel sito dell'host DNS, come descritto nel passaggio successivo.

  3. Nel nuovo record MX nel sito dell'host DNS verificare che i campi siano impostati esattamente sui valori seguenti:

    • Tipo di record: MX

    • Priorità: impostare la priorità del record MX sul valore più alto disponibile, in genere 0.

      Per altre informazioni sulla priorità, vedere Informazioni sulla priorità MX.

    • Nome host: @

    • Indirizzo di puntamento: incollare il valore di indirizzo di puntamento copiato da Office 365 qui.

    • TTL: impostare questo valore su 1 ora o sull'equivalente in minuti (60), secondi (3600) e così via.

  4. Salvare il record.

Rimuovere eventuali altri record MX.

Se sono presenti record MX per il dominio, che inviano la posta elettronica a una destinazione diversa da Office 365, eliminarli tutti.

Aggiungere tre record CNAME

Seguire la procedura seguente per aggiungere i tre record CNAME necessari per Office 365. Se sono elencati altri record CNAME in Office 365, aggiungere quelli che seguono la stessa procedura generale illustrato di seguito.

Sul sito Web dell'host DNS sarà necessario creare tre nuovi record CNAME, in genere uno alla volta.

  1. Nelle caselle del nuovo record digitare oppure copiare e incollare i valori seguenti. Dopo aver aggiunto ognuno dei primi tre nuovi record, scegliere di creare un altro record CNAME.

    Tipo di record

    Host

    Punta a

    TTL

    CNAME (alias)

    autodiscover

    autodiscover.outlook.com

    1 ora

    CNAME (alias)

    lyncdiscover

    webdir.online.lync.com

    1 ora

    CNAME (alias)

    sip

    sipdir.online.lync.com

    1 ora

    Note: 

    • Per TTL: impostare questo valore su 1 ora o sull'equivalente in minuti (60), secondi (3600) e così via.

    • Questi record non si applicano a Exchange, Lync o Skype for Business distribuzioni ibride.

  2. Al termine, salvare i record.

Aggiungere due record CNAME per Gestione di dispositivi mobili (MDM) per Office 365

Importante: 

  • Se si dispone di Gestione di dispositivi mobili per Office 365, è necessario creare due record CNAME aggiuntivi. Seguire la procedura usata per gli altri quattro record CNAME, specificando però i valori della tabella seguente.

  • Se MDM non è installato, è possibile saltare questo passaggio.

Tipo di record

Host

Punta a

TTL

CNAME (alias)

enterpriseregistration

enterpriseregistration.windows.net

1 ora

CNAME (alias)

enterpriseenrollment

enterpriseenrollment.manage.microsoft.com

1 ora

Aggiungere un record TXT per SPF per evitare di ricevere posta indesiderata

Importante: Non possono essere presenti più record TXT per SPF per un dominio. Se il dominio contiene più record SPF, vengono visualizzati errori relativi alla posta elettronica e problemi di recapito e di classificazione della posta indesiderata. Se è già presente un record SPF per il dominio, non crearne uno nuovo per Office 365, ma aggiungere i valori Office 365 richiesti al record corrente in modo da avere un solo record SPF che include entrambi i set di valori. Per esempi, vedere i dettagli e i record SPF di esempio seguenti. Per convalidare il record SPF, è possibile usare uno degli strumenti di convalida SPF seguenti.

Nel sito Web dell'host DNS modificare il record SPF esistente o creare un nuovo record TXT per SPF.

Importante: SPF è progettato per prevenire spoofing, ma sono disponibili le tecniche di spoofing che non è possibile proteggersi SPF. Per proteggere il queste, dopo avere configurato la SPF, è necessario configurare anche DKIM e DMARC per Office 365. Per iniziare, vedere Utilizzare DKIM per convalidare la posta elettronica in uscita inviata dal proprio dominio in Office 365. Successivamente, vedere Utilizzare DMARC per convalidare la posta elettronica in Office 365.

  1. Nelle caselle del nuovo record digitare oppure copiare e incollare il set di valori seguenti applicabile al proprio caso.

    • Tipo di record

      Host

      TXT Value

      TTL

      TXT (Text)

      @

      v=spf1 include:spf.protection.outlook.com -all

      Nota: È consigliabile copiare e incollare questa voce, in modo che tutti i caratteri di spaziatura siano corretti.

      1 ora

    Per TTL: impostare questo valore su 1 ora o sull'equivalente in minuti (60), secondi (3600) e così via.

  2. Al termine, salvare il record.

  3. Per convalidare il record SPF, usare uno di questi strumenti di convalida SPF.

Aggiungere due record SRV

Nel sito Web dell'host DNS sarà necessario creare due nuovi record SRV, in genere uno alla volta. Dopo aver aggiunto il primo record SRV sul sito Web, scegliere di crearne un altro.

  1. Nelle caselle del nuovo record digitare oppure copiare e incollare i valori seguenti. Vedere le note seguenti per informazioni sulla creazione di record SRV quando presso l'host DNS non sono disponibili tutti questi campi distinti.

    Tipo di record

    Nome

    Destinazione

    Protocollo

    Servizio

    Priorità

    Peso

    Porta

    TTL

    SRV (Service)

    @

    (o lasciare vuoto se @ non è consentito)

    sipdir.online.lync.com

    _tls

    _sip

    100

    1

    443

    1 ora

    SRV (Service)

    @

    (o lasciare vuoto se @ non è consentito)

    sipfed.online.lync.com

    _tcp

    _sipfederationtls

    100

    1

    5061

    1 ora

    Note: 

    • Per Nome: se l'host DNS non consente di impostare questo valore su @, lasciarlo vuoto. Usare questo approccio solo quando presso l'host DNS sono disponibili campi distinti per i valori Servizio e Protocollo. Altrimenti, vedere la nota sui valori Servizio e Protocollo di seguito.

    • Per Servizio e Protocollo: se presso l'host DNS non sono disponibili questi campi per i record SRV, è necessario specificare i valori Servizio e Protocollo come il valore Nome del record. (Nota: a seconda dell'host DNS, il campo Nome potrebbe avere una denominazione diversa, ad esempio Host, Nome host o Sottodominio.) Per impostare il valore combinato occorre creare una singola stringa, separando i valori con un punto.

      Ad esempio: Nome: _sip._tls

    • Per Priorità, Peso e Porta: se presso l'host DNS non sono disponibili questi campi per i record SRV, è necessario specificarli come il valore Destinazione del record, tenendo presente che, a seconda dell'host DNS, il campo Destinazione potrebbe avere una denominazione diversa, ad esempio Contenuto, Indirizzo IP o Host destinazione. Per impostare il valore combinato occorre creare una singola stringa, separando i valori con uno spazio e terminando con un punto. I valori devono essere inclusi in questo ordine: Priorità, Peso, Porta, Destinazione.

      Ad esempio: Destinazione: 100 1 443 sipdir.online.lync.com

    • Variante per Priorità, Peso e Porta: presso alcuni host DNS alcuni di questi campi, ma non tutti, sono disponibili singolarmente. Nei siti di questi host DNS è necessario specificare i valori che non sono visualizzati separatamente come una stringa combinata, nell'ordine corretto, per il valore Destinazione del record, tenendo tenere presente che, a seconda dell'host DNS, il campo Destinazione potrebbe avere una denominazione diversa, ad esempio Contenuto, Indirizzo IP o Host destinazione. Per impostare il valore combinato occorre creare una singola stringa per i campi che non sono visualizzati singolarmente, separando i valori con uno spazio. I valori devono essere inclusi nell'ordine corretto, escludendo i valori per cui sono disponibili campi separati: Priorità, Peso, Porta, Destinazione.

      Ad esempio, se Priorità ha un campo distinto, concatenare solo i valori Peso, Porta, Destinazione: Destinazione: 1 443 sipdir.online.lync.com

    • Per TTL: impostare questo valore su 1 ora o sull'equivalente in minuti (60), secondi (3600) e così via.

  2. Al termine, salvare i record.

Nota:  In genere l'applicazione delle modifiche al DNS richiede circa 15 minuti. A volte può tuttavia capitare che l'aggiornamento di una modifica nel sistema DNS di Internet richieda più tempo. In caso di problemi con il flusso di posta o altro dopo l'aggiunta dei record DNS, vedere Risolvere i problemi dopo la modifica del nome di dominio o dei record DNS.

Aggiungere record DNS per Office 365 Germany

Aggiungere un record TXT o MX a scopo di verifica

Nota:  È necessario creare solo uno di questi record. Il record TXT è solitamente il tipo preferito, ma non è supportato da alcuni provider di hosting DNS. In questi casi è possibile creare un record MX.

Prima di usare il proprio dominio con Office 365, è necessario dimostrare di esserne proprietari. La capacità di accedere al proprio account nel registrar e di creare il record DNS dimostra a Office 365 che si è proprietari del dominio.

Nota:  Questo record viene usato esclusivamente per verificare di essere proprietari del dominio e non ha altri effetti. È possibile eliminarlo in un secondo momento, se si preferisce.

Trovare l'area del sito Web del provider di hosting DNS in cui creare un nuovo record.

  1. Accedere al sito del provider del servizio di hosting DNS.

  2. Scegliere il dominio.

  3. Trovare la pagina in cui è possibile modificare i record DNS del proprio dominio.

Creare il record.

  1. Eseguire una delle operazioni seguenti in base al record da creare, ossia TXT o MX:

    • Se si crea un record TXT, usare questi valori:

      Tipo di record

      Alias o nome host

      Valore

      TTL

      TXT

      Eseguire una delle operazioni seguenti: Digitare @, lasciare vuoto il campo o immettere il proprio nome di dominio.

      Nota: I requisiti di questo campo variano a seconda dell'host DNS.

      MS=msXXXXXXXX

      Nota: Questo è un esempio. Usare il valore specifico di Indirizzo di destinazione o puntamento indicato nella tabella in Office 365.
      Come trovarlo

      Impostare questo valore su 1 ora o sull'equivalente in minuti (60), secondi (3600) e così via.

    • Se si crea un record MX, usare questi valori:

      Tipo di record

      Alias o nome host

      Valore

      Priorità

      TTL

      MX

      Digitare @ o il proprio nome di dominio.

      MS=msXXXXXXXX

      Nota: Questo è un esempio. Usare il valore specifico di Indirizzo di destinazione o puntamento indicato nella tabella in Office 365.
      Come trovarlo

      Per Priorità, per impedire un conflitto con il record MX mediante il quale viene instradata la posta elettronica, usare una priorità più bassa rispetto a quella di qualsiasi altro record MX esistente.

      Per altre informazioni sulla priorità, vedere Informazioni sulla priorità MX.

      Impostare questo valore su 1 ora o sull'equivalente in minuti (60), secondi (3600) e così via.

  2. Salvare il record.

Una volta che il record è stato aggiunto al sito del registrar, è possibile tornare in Office 365 e chiedere a Office 365 di cercarlo.

Quando Office 365 trova il record TXT corretto, il dominio è verificato.

  1. Scegliere Installazione > Domini.

  2. Nella pagina Domini scegliere il dominio da verificare.

    Nome di dominio selezionato nell'interfaccia di amministrazione di Office 365

  3. Nella pagina Configurazione scegliere Avvia configurazione.

    Pulsante Avvia configurazione

  4. Nella pagina Verifica dominio scegliere Verifica.

    Pulsante Verifica

Nota:  In genere l'applicazione delle modifiche al DNS richiede circa 15 minuti. A volte può tuttavia capitare che l'aggiornamento di una modifica nel sistema DNS di Internet richieda più tempo. In caso di problemi con il flusso di posta o altro dopo l'aggiunta dei record DNS, vedere Risolvere i problemi dopo la modifica del nome di dominio o dei record DNS.

Aggiungere un record MX per instradare la posta elettronica

Aggiungere un record MX per posta elettronica per il dominio venga recapitata in Office 365. Quando si aggiornano i record MX del dominio, tutti i nuovi messaggi per tutti gli utenti che utilizzano il dominio a questo punto vengono recapitata in Office 365. Qualsiasi messaggio di posta elettronica di che si dispone già rimarranno presso l'host di posta elettronica corrente, a meno che non si decide di eseguire la migrazione della posta elettronica e contatti a Office 365.

Suggerimento: Anziché passaggio tutti della posta elettronica della società a Office 365, è possibile eseguire una distribuzione pilota posta elettronica di Office 365 con pochi indirizzi di posta elettronica.

Attività

Trovare la pagina in cui è possibile creare i record del proprio dominio.

  1. Accedere al sito Web dell'host DNS.

  2. Scegliere il dominio.

  3. Trovare la pagina in cui è possibile modificare i record DNS del proprio dominio.

Il record MX si aggiungeranno contiene un valore (il valore di indirizzo di puntamento ) che ha un aspetto simile al seguente: < token MX >. mail.protection.outlook.de, dove < token MX > è un valore msxxxxxxx.

  1. Nel sito Web dell'host DNS fare clic per aggiungere un nuovo record MX.

    A questo punto, sarà necessario ottenere le informazioni del record MX da Office 365.

  2. Per il record MX (del passaggio precedente) copiare il valore di Indirizzo di puntamento.

    Questo valore verrà usato nel record da creare nel sito dell'host DNS, come descritto nel passaggio successivo.

  3. Nel nuovo record MX nel sito dell'host DNS verificare che i campi siano impostati esattamente sui valori seguenti:

    • Tipo di record: MX

    • Priorità: impostare la priorità del record MX sul valore più alto disponibile, in genere 0.

      Per altre informazioni sulla priorità, vedere Informazioni sulla priorità MX.

    • Nome host: @

    • Indirizzo di puntamento: incollare il valore di Indirizzo di puntamento copiato da Office 365 qui.

    • TTL: impostare questo valore su 1 ora o sull'equivalente in minuti (60), secondi (3600) e così via.

  4. Salvare il record.

Rimuovere eventuali altri record MX.

Se sono presenti record MX per il dominio, che inviano la posta elettronica a una destinazione diversa da Office 365, eliminarli tutti.

Aggiungere tre record CNAME

Seguire la procedura seguente per aggiungere i tre record CNAME necessari per Office 365. Se sono elencati altri record CNAME in Office 365, aggiungere quelli che seguono la stessa procedura generale illustrato di seguito.

Sul sito Web dell'host DNS sarà necessario creare tre nuovi record CNAME, in genere uno alla volta.

  1. Nelle caselle del nuovo record digitare oppure copiare e incollare i valori seguenti. Dopo aver aggiunto ognuno dei primi tre nuovi record, scegliere di creare un altro record CNAME.

    Tipo di record

    Host

    Punta a

    TTL

    CNAME (alias)

    autodiscover

    autodiscover-outlook.office.de

    1 ora

    CNAME (alias)

    lyncdiscover

    webdir.online.skype.de

    1 ora

    CNAME (alias)

    sip

    sipdir.online.lync.de

    1 ora

    Note: 

    • Per TTL: impostare questo valore su 1 ora o sull'equivalente in minuti (60), secondi (3600) e così via.

    • Questi record non si applicano alle distribuzioni ibride di Exchange, Lync o Skype for Business.

  2. Al termine, salvare i record.

Aggiungere due record CNAME per Gestione di dispositivi mobili (MDM) per Office 365

Importante: 

  • Se si dispone di Gestione di dispositivi mobili per Office 365, è necessario creare due record CNAME aggiuntivi. Seguire la procedura usata per gli altri quattro record CNAME, specificando però i valori della tabella seguente.

  • Se MDM non è installato, è possibile saltare questo passaggio.

Tipo di record

Host

Punta a

TTL

CNAME (alias)

enterpriseregistration

enterpriseregistration.microsoftonline.de

1 ora

CNAME (alias)

enterpriseenrollment

enterpriseenrollment.manage.microsoft.com

1 ora

Aggiungere un record TXT per SPF per evitare di ricevere posta indesiderata

Importante: Non possono essere presenti più record TXT per SPF per un dominio. Se il dominio contiene più record SPF, vengono visualizzati errori relativi alla posta elettronica e problemi di recapito e di classificazione della posta indesiderata. Se è già presente un record SPF per il dominio, non crearne uno nuovo per Office 365, ma aggiungere i valori Office 365 richiesti al record corrente in modo da avere un solo record SPF che include entrambi i set di valori. Per esempi, vedere i dettagli e i record SPF di esempio seguenti. Per convalidare il record SPF, è possibile usare uno degli strumenti di convalida SPF seguenti.

Nel sito Web dell'host DNS modificare il record SPF esistente o creare un nuovo record TXT per SPF.

Importante: SPF è progettato per prevenire lo spoofing, ma esistono alcune tecniche di spoofing non può offrire protezione. Per proteggersi da queste minacce, dopo aver configurato SPF è consigliabile configurare anche DKIM e DMARC per Office 365. Per iniziare, vedere Usare DKIM per convalidare la posta elettronica in uscita inviata dal proprio dominio in Office 365. Quindi, vedere Usare DMARC per convalidare la posta elettronica in Office 365.

  1. Nelle caselle del nuovo record digitare oppure copiare e incollare il set di valori seguenti applicabile al proprio caso.

    • Tipo di record

      Host

      TXT Value

      TTL

      TXT (Text)

      @

      v=spf1 include:spf.protection.outlook.de -all

      Nota: È consigliabile copiare e incollare questa voce, in modo che tutti i caratteri di spaziatura siano corretti.

      1 ora

    Per TTL: impostare questo valore su 1 ora o sull'equivalente in minuti (60), secondi (3600) e così via.

  2. Al termine, salvare il record.

  3. Per convalidare il record SPF, usare uno di questi strumenti di convalida SPF.

Aggiungere due record SRV

Nel sito Web dell'host DNS sarà necessario creare due nuovi record SRV, in genere uno alla volta. Dopo aver aggiunto il primo record SRV sul sito Web, scegliere di crearne un altro.

  1. Nelle caselle del nuovo record digitare oppure copiare e incollare i valori seguenti. Vedere le note seguenti per informazioni sulla creazione di record SRV quando presso l'host DNS non sono disponibili tutti questi campi distinti.

    Tipo di record

    Nome

    Destinazione

    Protocollo

    Servizio

    Priorità

    Peso

    Porta

    TTL

    SRV (Service)

    @

    (o lasciare vuoto se @ non è consentito)

    sipdir.online.lync.de

    _tls

    _sip

    100

    1

    443

    1 ora

    SRV (Service)

    @

    (o lasciare vuoto se @ non è consentito)

    sipfed.online.lync.de

    _tcp

    _sipfederationtls

    100

    1

    5061

    1 ora

    Note: 

    • Per Nome: se l'host DNS non consente di impostare questo valore su @, lasciarlo vuoto. Usare questo approccio solo quando presso l'host DNS sono disponibili campi distinti per i valori Servizio e Protocollo. Altrimenti, vedere la nota sui valori Servizio e Protocollo di seguito.

    • Per Servizio e Protocollo: se presso l'host DNS non sono disponibili questi campi per i record SRV, è necessario specificare i valori Servizio e Protocollo come il valore Nome del record. (Nota: a seconda dell'host DNS, il campo Nome potrebbe avere una denominazione diversa, ad esempio Host, Nome host o Sottodominio.) Per impostare il valore combinato occorre creare una singola stringa, separando i valori con un punto.

      Ad esempio: Nome: _sip._tls

    • Per Priorità, Peso e Porta: se presso l'host DNS non sono disponibili questi campi per i record SRV, è necessario specificarli come il valore Destinazione del record, tenendo presente che, a seconda dell'host DNS, il campo Destinazione potrebbe avere una denominazione diversa, ad esempio Contenuto, Indirizzo IP o Host destinazione. Per impostare il valore combinato occorre creare una singola stringa, separando i valori con uno spazio e terminando con un punto. I valori devono essere inclusi in questo ordine: Priorità, Peso, Porta, Destinazione.

      Ad esempio: Destinazione: 100 1 443 sipdir.online.lync.de.

    • Variante per Priorità, Peso e Porta: presso alcuni host DNS alcuni di questi campi, ma non tutti, sono disponibili singolarmente. Nei siti di questi host DNS è necessario specificare i valori che non sono visualizzati separatamente come una stringa combinata, nell'ordine corretto, per il valore Destinazione del record, tenendo tenere presente che, a seconda dell'host DNS, il campo Destinazione potrebbe avere una denominazione diversa, ad esempio Contenuto, Indirizzo IP o Host destinazione. Per impostare il valore combinato occorre creare una singola stringa per i campi che non sono visualizzati singolarmente, separando i valori con uno spazio. I valori devono essere inclusi nell'ordine corretto, escludendo i valori per cui sono disponibili campi separati: Priorità, Peso, Porta, Destinazione.

      Ad esempio, se Priorità ha un campo distinto, concatenare solo i valori Peso, Porta e Destinazione: Destinazione: 1 443 sipdir.online.lync.de

    • Per TTL: impostare questo valore su 1 ora o sull'equivalente in minuti (60), secondi (3600) e così via.

  2. Al termine, salvare i record.

Nota:  In genere l'applicazione delle modifiche al DNS richiede circa 15 minuti. A volte può tuttavia capitare che l'aggiornamento di una modifica nel sistema DNS di Internet richieda più tempo. In caso di problemi con il flusso di posta o altro dopo l'aggiunta dei record DNS, vedere Risolvere i problemi dopo la modifica del nome di dominio o dei record DNS.

Altre informazioni sull'aggiornamento dei record DNS

Se si sa come aggiornare i record DNS presso l'host DNS del dominio, usare i valori DNS Office 365 per modificare i record DNS del dominio ospitano, ad esempio, per impostare un record MX o SPF record. Individuare i valori specifici da utilizzare per la procedura seguenteo visualizzarli nella configurazione guidata domini durante l'esecuzione.

Se è bisogno di assistenza scoprire come aggiungere i record DNS necessari e l'host DNS non è elencato in creare record DNS per Office 365, prima raccogliere le informazioni che necessarie per creare record DNS di Office 365. Quindi utilizzare la procedura generale in questo argomento per configurare i record DNS del dominio in modo che è possibile usare il dominio con i servizi Office 365, come la posta elettronica.

Se non si dispone di un sito Web che si usa con un dominio personalizzato, è possibile impostare Office 365 configurare e gestire i record DNS per il dominio anziché personalmente tutte le impostazioni. Informazioni sulle due opzioni per la configurazione e sulla gestione dei record DNS per un dominio personalizzato in Office 365.

Serve ulteriore assistenza?

Ottenere assistenza dai forum della community di Office 365 Amministratori: Accedere e creare una richiesta di servizio Amministratori: Contattare il supporto
Amplia le tue competenze su Office
Esplora i corsi di formazione
Ottieni in anticipo le nuove caratteristiche
Partecipa al programma Office Insider

Queste informazioni sono risultate utili?

Grazie per il feedback!

Grazie per il tuo feedback! Potrebbe essere utile metterti in contatto con uno dei nostri operatori del supporto di Office.

×