Cosa fare quando gli utenti non è possibile accedere a Yammer sui dispositivi Android

Nota:  Riteniamo importante fornire il contenuto della Guida più recente non appena possibile, nella lingua dell'utente. Questa pagina è stata tradotta automaticamente e potrebbe contenere errori di grammatica o imprecisioni. L'intento è quello di rendere fruibile il contenuto. Nella parte inferiore della pagina è possibile indicare se le informazioni sono risultate utili. Questo è l' articolo in lingua inglese per riferimento.

Si dispone di un account ma non è possibile effettuare l'accesso.

Potrebbe essere necessario aggiornare la visualizzazione Web Android.

Assicurarsi di aver scaricato l'ultima versione di Visualizzazione Web Android, ovvero un componente di Chrome che offre una protezione aggiornamenti e consente di App di Android per visualizzare il contenuto. Se il problema persiste, è probabile che sia aggiornato certificato di sicurezza dell'organigramma. Inoltrare questo articolo per l'amministratore in modo che tale persona può consentire di risolvere il problema.

Risoluzione dei problemi per gli amministratori di Yammer e Office 365

I certificati mancanti o non aggiornati potrebbero impedire l'autenticazione di accesso.

Prima che gli utenti possono accedere a Yammer, i certificati SSL dell'organizzazione devono superare alcuni controlli, ovvero alcuni richiesti da Android, gli altri utenti specifici di Active Directory Federation Services (ADFS). È il modo più sicuro per proteggere le reti, informazioni degli utenti e risorse interne dell'organizzazione.

Infatti, il server deve provare loro attendibilità a qualsiasi sistema operativo client o applicazione ogni volta che qualcuno tenta di accedere a un'app sicura (ad esempio Yammer).

Protezione e complessa.

È inoltre disponibile una gerarchia di certificazione intera. Cosiddetta i certificati si trova nella parte superiore di esso (nonostante quali il nome potrebbe suggerire). Problemi di certificati per i certificati di altri, subordinati chiamati certificati intermedi "autorizzare". Tutti i componenti costituiscono una catena di certificazione.

Si è probabilmente immaginare che qualsiasi intermedi certificati nella catena sono troppo piuttosto importanti, ovvero importanti in modo che Android richiede che vengono inviate in un ordine specifico:

  1. Prima di tutto, assicurarsi di aver inserire i certificati nell'archivio di certificazione attendibile, che è il server ADFS.

  2. Quindi, inserire i certificati di autorità di certificazione intermedie nell'archivio di certificazione intermedie nel Computer locale, sarà disponibile nel server ADFS e Proxy applicazione Web (WAP). (Eseguire certlm.msc per aprire la console in un computer Windows).

Per rendere più semplice da comprendere il passaggio 2, può essere considerato in questo modo: se server fosse continenti, quindi

  • il Computer locale è un paese in tali continenti;

  • archivio di certificazione sarebbe una (Provincia), e

  • i certificati intermedi sarebbe la popolazione di stato.

Gerarchia di certificazione visualizzata sul Computer locale

In un computer Mac, queste categorie o cartelle, leggermente. Usare Spotlight per cercare la console di "Accesso Portachiavi". Per informazioni sull'accesso portachiavi, vedere Panoramica di accesso portachiavi nel sito del supporto Apple.

Se l'organizzazione ha già gerarchia di certificazione al quadrato fuori sede, quindi si potrebbe verificato un problema di piccole dimensioni nel server sicurezza servizio (token), descritto di seguito.

Scaricare i certificati aggiuntivi è piuttosto comune quando.

Esistono un paio di elementi che possono hanno lasciato il problema dei certificati SSL, ma la causa del problema più comune è una configurazione server non è presente un'autorità di certificazione intermedio, la parte che consente di firmare i certificati del server con la chiave privata. Questo genera un errore AuthenticationException quando Yammer o Office 365 tenta di visualizzare la pagina di accesso.

Un utente può scaricato certificati aggiuntivi dal campo authorityInformationAccess di un certificato SSL che impedisce il server di passare nella catena intero certificato da ADFS. Android non supporta download certificato aggiuntivo da questo campo.

Prima di risoluzione dei problemi, ecco come è possibile assicurarsi che si tratta di un problema.

Seguire questa procedura per verificare se hai un certificato SSL non è necessari certificati intermedi 5:

  1. Utilizzare un dispositivo non Android, passare a https://login.microsoftonline.com.

  2. Accedere con il proprio lavoro o dell'istituto di istruzione indirizzo come di consueto.

  3. Quando è visualizzata, copiare l'URL nella barra degli indirizzi del browser. È il nome di dominio completo del server di servizio Token di sicurezza (FQDN), ovvero omettere "https://".

  4. Inserire il nome di dominio completo nell'URL seguente. Assicurarsi di sostituire solo le lettere FQDN senza aggiungere eventuali caratteri aggiuntivi:

    https://www.ssllabs.com/ssltest/Analyze.HTML?d=FQDN&hideResults=on&Latest

  5. Copiare, incollare e passare all'URL completate nel passaggio 4.

Verrà visualizzato un elenco dei certificati SSL. Cercare un certificato etichettato "aggiuntivi scaricare". Questo errore segnala l'autenticazione non riuscito, che indica che non è stato passare ADFS lungo l'intera catena di certificati.

Elenco dei certificati SSL con errore di download aggiuntivi

L'autenticazione viene contrassegnato come "inviato dal server".

Ecco come si risolve un download aggiuntivo.

Seguire questa procedura per configurare i server Proxy di applicazione Web (WAP) e protezione servizio (token) e inviare i certificati intermedi mancanti insieme il certificato SSL. Prima di tutto, è necessario esportare il certificato SSL.

  1. Eseguire certlm.msc per aprire la console certificati. Solo un amministratore o un utente che è state concesse le autorizzazioni appropriate può gestire i certificati.

  2. Nella struttura della console nell'archivio che contiene il certificato da esportare, fare clic su certificati.

  3. Nel riquadro dei dettagli fare clic sul certificato che si desidera esportare.

  4. Nel menu dell'azione , fare clic su tutte le attivitàe quindi fare clic su Esporta. Quando si avvia l'esportazione guidata certificato, fare clic su Avanti.

  5. Selezionare Esporta la chiave privata e fare clic su Avanti.

  6. Selezionare scambio di informazioni personali - PKCS #12 (. PFX), e accettare i valori predefiniti per includere tutti i certificati nel percorso di certificazione, se possibile. Assicurarsi che siano selezionate le caselle di controllo Esporta tutte le proprietà estese .

  7. Se necessario, assegnare utenti/gruppi e digitare una password per crittografare la chiave privata che si esegue l'esportazione. Digitare la stessa password per confermarla e quindi fare clic su Avanti.

  8. Nella pagina File da esportare, passare al percorso in cui si desidera inserire il file esportato e assegnarle un nome.

  9. Utilizzando la stessa console di certificati (certlm.msc), importare la *. File PFX nell'archivio certificati personali del computer.

  10. Infine, se l'organizzazione Usa active bilanciamento per distribuire il traffico tra server, questi server deve inoltre includere il proprio certificato locale Archivia (o aggiornato almeno verificato).

Se la procedura sopra indicata non risolvere il problema, esaminare questi problemi simili o contattare il Supporto tecnico di Yammer:

Un certificato esterno che non è ancora valido

Un certificato esterno è scaduto

Un certificato esterno che non dispone di una chiave privata

Questi tre problemi correlati al Web applicazione Proxy (WAP). Per ulteriori informazioni su WAP, passare a https://technet.microsoft.com/en-us/library/dn584113(v=ws.11).aspx.

Amplia le tue competenze su Office
Esplora i corsi di formazione
Ottieni in anticipo le nuove caratteristiche
Partecipa al programma Office Insider

Queste informazioni sono risultate utili?

Grazie per il feedback!

Grazie per il tuo feedback! Potrebbe essere utile metterti in contatto con uno dei nostri operatori del supporto di Office.

×