Come OneDrive salvaguarda i dati nel cloud

Come OneDrive salvaguarda i dati nel cloud

Nota: Riteniamo importante fornire il contenuto della Guida più recente non appena possibile, nella lingua dell'utente. Questa pagina è stata tradotta automaticamente e potrebbe contenere errori di grammatica o imprecisioni. L'intento è quello di rendere fruibile il contenuto. Nella parte inferiore della pagina è possibile indicare se le informazioni sono risultate utili. Questo è l'articolo in lingua inglese per riferimento.

Puoi controllare i dati. Quando si inseriscono i dati in OneDrive, si rimane il proprietario dei dati. Per altre info sulla proprietà dei dati, vedere privacy di Office 365 per progettazione.

Come salvaguardare i dati

Ecco alcune operazioni che è possibile eseguire per proteggere i file in OneDrive:

  • Creare una password complessa. Verifica la tua password.

  • Aggiungere informazioni di sicurezza al proprio account Microsoft. È possibile aggiungere informazioni come il numero di telefono, un indirizzo di posta elettronica alternativo e una domanda di sicurezza con relativa risposta. In questo modo, se si dovesse dimenticare la password o se l'account in uso dovesse essere oggetto di attacchi da parte di pirati informatici, Microsoft potrà usare le informazioni di sicurezza fornite per verificare l'identità dell'utente e consentirgli di usare di nuovo l'account. Passare alla pagina informazioni sulla sicurezza.

  • Usare la verifica a due fattori. In questo modo l'account viene protetto perché viene chiesto di immettere un codice di sicurezza supplementare ogni volta che si accede da un dispositivo che non è considerato attendibile. Il secondo fattore può essere effettuato tramite una chiamata telefonica, un SMS o un'app. Per altre informazioni sulla verifica in due passaggi, Vedi come usare la verifica in due passaggi con il tuo account Microsoft.

  • SottoScrivere Office 365. Un abbonamento a Office 365 offre una protezione avanzata da virus e criminalità informatica e modi per recuperare i file da attacchi dannosi.

Modalità di trattamento dei dati

Gli ingegneri Microsoft amministrano OneDrive usando una console di Windows PowerShell che richiede l'autenticazione a due fattori. Le attività quotidiane vengono eseguite eseguendo flussi di lavoro in modo da poter rispondere rapidamente a nuove situazioni.

Nessun ingegnere ha accesso permanente al servizio. Se gli ingegneri hanno bisogno di accedere, devono richiederlo. L'idoneità è selezionata e, se l'accesso dell'ingegnere è approvato, è solo per un periodo di tempo limitato.

Protetto in transito e riposo

Protetto in transito

Quando i dati transitano nel servizio dai client e tra i datacenter, sono protetti con la crittografia TLS (Transport Layer Security). Consentiamo l'accesso sicuro. Non consentiremo le connessioni autenticate su HTTP, ma reindirizziamo invece a HTTPS.

Protetto a riposo

Protezione fisica: solo un numero limitato di personale essenziale può accedere ai Data Center. Le relative identità vengono verificate con più fattori di autenticazione, tra cui smart card e biometria. Ci sono ufficiali di sicurezza locali, sensori di movimento e videosorveglianza. Gli avvisi di rilevamento delle intrusioni controllano attività anomala

Protezione della rete: le reti e le identità sono isolate dalla rete aziendale Microsoft. I firewall limitano il traffico nell'ambiente da posizioni non autorizzate.

Sicurezza delle applicazioni: gli ingegneri che generano funzionalità seguono il ciclo di vita di sviluppo della sicurezza. Le analisi automatiche e manuali consentono di identificare possibili vulnerabilità. Microsoft Security Response Center facilita la valutazione dei report sulle vulnerabilità in entrata e valuta le attenuazioni. Tramite le condizioni di Bounty di Microsoft Cloud bug, le persone in tutto il mondo possono guadagnare con la segnalazione di vulnerabilità.

Protezione del contenuto: ogni file è crittografato a riposo con una chiave AES256 univoca. Queste chiavi univoche vengono crittografate con un set di chiavi master archiviate in Azure Key Vault.

Il motore anti-malware Windows Defender analizza i documenti in fase di download per il contenuto che corrisponde a una firma AV (aggiornata ogni ora).

Estremamente disponibile, sempre recuperabile

I nostri datacenter sono distribuiti geograficamente all'interno dell'area geografica e tolleranza agli errori. I dati vengono rispecchiati in almeno due aree di Azure diverse, che si trovano ad almeno diverse centinaia di chilometri, permettendoci di mitigare l'impatto di un disastro naturale o di una perdita all'interno di un'area geografica.

Nel caso di un attacco ransomware, è possibile ripristinare i file eliminati dal Cestino di OneDrive o ripristinare una versione precedente di un file in OneDrive. In qualità di utente Premium, puoi anche ripristinare l'intero OneDrive in qualsiasi punto negli ultimi 30 giorni.

Convalidata in modo continuo

Controlliamo costantemente i nostri datacenter per mantenerli sani e sicuri. Questo inizia con l'inventario. Un agente di inventario esegue un'acquisizione dello stato di ogni computer.

Dopo aver ottenuto un inventario, possiamo monitorare e correggere l'integrità dei computer. La distribuzione continua garantisce che ogni computer riceva patch, firme anti-virus aggiornate e una configurazione valida nota salvata. La logica di distribuzione consente di patchare o ruotare una determinata percentuale di computer alla volta.

Office 365 "Red Team" in Microsoft è costituito da specialisti di intrusione. Cercano una possibilità di accesso non autorizzato. La "squadra blu" è costituita da ingegneri della difesa che si concentrano sulla prevenzione, il rilevamento e il ripristino. Sviluppano tecnologie di rilevamento e risposta delle intrusioni. Per rimanere al passo con le informazioni sui team di sicurezza di Microsoft, vedere sicurezza di Office 365 (Blog).

Servono altre informazioni?

Online

Accedere alla Guida online
Vedere altre pagine di supporto per OneDrive e OneDrive for Business.
Per le app OneDrive per dispositivi mobili, vedere Risolvere i problemi delle app OneDrive per dispositivi mobili.

Icona del supporto per la posta elettronica

Supporto tramite posta elettronica
Per ulteriore assistenza, scuotere il dispositivo mobile quando è aperta l'app OneDrive oppure inviare un messaggio di posta elettronica al team di supporto di OneDrive. Per contattare il supporto OneDrive for Business dal PC o dal Mac, seleziona l’icona OneDrive nell’area di notifica o nella barra dei menu, quindi seleziona Altro > Commenti e suggerimenti > Non mi piace qualcosa.

OneDrive for Business Gli amministratori possono anche visualizzare la Tech Community di OneDrive for Business, Guida per amministratori di OneDrive for Business o contattare il supporto di Office 365 per le aziende.

Forum della community di Office 365

Si desidera lasciare un feedback?
OneDrive UserVoice è il luogo dove suggerire a Microsoft le funzionalità da aggiungere a OneDrive. Anche se non possiamo garantire funzionalità e tempistiche specifiche, risponderemo a ogni suggerimento che riceverà più di 500 voti.

Accedere a UserVoice di OneDrive.

Amplia le tue competenze su Office
Esplora i corsi di formazione
Ottieni in anticipo le nuove caratteristiche
Partecipa al programma Office Insider

Queste informazioni sono risultate utili?

Grazie per il feedback!

Grazie per il tuo feedback! Potrebbe essere utile metterti in contatto con uno dei nostri operatori del supporto di Office.

×