Colonne calcolate in PowerPivot

Nota: Riteniamo importante fornire il contenuto della Guida più recente non appena possibile, nella lingua dell'utente. Questa pagina è stata tradotta automaticamente e potrebbe contenere errori di grammatica o imprecisioni. L'intento è quello di rendere fruibile il contenuto. Nella parte inferiore della pagina è possibile indicare se le informazioni sono risultate utili. Questo è l'articolo in lingua inglese per riferimento.

Una colonna calcolata offre la possibilità di aggiungere nuovi dati a una tabella nel modello di dati di PowerPivot. Invece di incollare o importare valori nella colonna, è possibile creare una formula DAX (Data Analysis Expressions)che definisce i valori di colonna.

Se, ad esempio, è necessario aggiungere i valori di profitto delle vendite a ogni riga in una tabella di factSales . Aggiungendo una nuova colonna calcolata e usando la formula = [SalesAmount]-[TotalCost]-[ReturnAmount], i nuovi valori vengono calcolati sottraendo i valori di ogni riga nelle colonne TotalCost e ReturnAmount dai valori di ogni riga di SalesAmount colonna. La colonna profit può quindi essere usata in un rapporto di tabella pivot, grafico pivot o Power View, come si farebbe con qualsiasi altra colonna.

Questa figura presenta una colonna calcolata in un PowerPivot.

Colonna calcolata in PowerPivot

Nota: Anche se le colonne e le misure calcolate sono simili perché ognuna si basa su una formula, è diversa. Le misure vengono usate più spesso nell'area dei valori di una tabella pivot o di un grafico pivot. Usare le colonne calcolate quando si vogliono inserire risultati calcolati in un'area diversa di una tabella pivot, ad esempio una colonna o una riga in una tabella pivot, o su un asse in un grafico pivot. Per altre informazioni sulle misure, vedere misure in Power Pivot.

Informazioni sulle colonne calcolate

Le formule nelle colonne calcolate sono molto simili alle formule create in Excel. Tuttavia, non è possibile creare formule diverse per righe diverse in una tabella. La formula DAX viene invece applicata automaticamente all'intera colonna.

Se in una colonna è contenuta una formula, il valore viene calcolato per ogni riga. I risultati vengono calcolati per la colonna non appena si immette la formula. I valori della colonna vengono quindi ricalcolati se necessario, ad esempio quando vengono aggiornati i dati sottostanti.

È possibile creare colonne calcolate in base a misure e ad altre colonne calcolate. Ad esempio, è possibile creare una colonna calcolata per estrarre un numero da una stringa di testo e quindi usare tale numero in un'altra colonna calcolata.

Esempio

È possibile supportare una colonna calcolata con i dati aggiunti in una tabella esistente. Ad esempio, è possibile scegliere di concatenare i valori, eseguire addizione, estrarre sottostringhe o confrontare i valori in altri campi. Per aggiungere una colonna calcolata, è necessario avere già almeno una tabella in PowerPivot.

Vedere la formula seguente:

= EOMONTH ([DataInizio]; 0])

Usando i dati di esempio Contoso, la formula estrae il mese dalla colonna StartDate nella tabella Promotion. Successivamente calcola la fine del valore del mese per ogni riga nella tabella Promotion. Il secondo parametro specifica il numero di mesi precedenti o successivi al mese indicato in StartDate; in questo caso, 0 indica che si tratta dello stesso mese. Ad esempio, se il valore nella colonna StartDate è 01/06/2001, il valore nella colonna calcolata sarà 30/06/2001.

Per altre informazioni sui dati di esempio, vedere Recuperare i dati di esempio per DAX e il modello di dati (Esercitazioni).

Denominazione di colonne calcolate

Per impostazione predefinita, le nuove colonne calcolate vengono aggiunte a destra di altre colonne e alla colonna viene assegnato automaticamente il nome predefinito CalculatedColumn1, CalculatedColumn2e così via. Dopo aver creato le colonne, è possibile ridisporre e rinominare le colonne in modo necessario.

Esistono alcune restrizioni alle modifiche apportate alle colonne calcolate:

  • È consigliabile che ogni nome di colonna sia univoco all'interno di una tabella.

  • Evitare i nomi già usati per le misure nella stessa cartella di lavoro. Anche se è possibile che una misura e una colonna calcolata abbiano lo stesso nome, se i nomi non sono univoci, è possibile ottenere facilmente errori di calcolo. Per evitare di richiamare accidentalmente una misura, usare sempre un riferimento completo per la colonna quando si parla di una colonna.

  • Quando si rinomina una colonna calcolata, è necessario aggiornare anche le formule che si basano sulla colonna esistente. Se non si è in modalità di aggiornamento manuale, l'aggiornamento dei risultati delle formule viene eseguito automaticamente. Tuttavia, questa operazione potrebbe richiedere del tempo.

  • Ci sono alcuni caratteri che non possono essere usati nei nomi delle colonne o nei nomi di altri oggetti in PowerPivot. Per altre informazioni, vedere "requisiti per la denominazione" "nella specifica della sintassi DAX per Power Pivot.

Per rinominare o modificare una colonna calcolata esistente:

  1. Nella finestra di PowerPivot fare clic con il pulsante destro del mouse sull'intestazione della colonna calcolata da rinominare, quindi fare clic su Rinomina colonna.

  2. Digitare un nuovo nome, quindi premere INVIO per accettarlo.

Modifica del tipo di dati

È possibile modificare il tipo di dati per una colonna calcolata nello stesso modo in cui è possibile modificare il tipo di dati per altre colonne. Non è possibile apportare le modifiche seguenti per il tipo di dati: dal testo al decimale, dal testo al numero intero, dal testo alla valuta e dal testo alla data. È possibile apportare una modifica da un testo a un valore booleano.

Prestazioni delle colonne calcolate

La formula per una colonna calcolata può avere un maggiore utilizzo delle risorse rispetto alla formula usata per una misura. Un motivo consiste nel fatto che il risultato di una colonna calcolata viene sempre calcolato per ogni riga di una tabella, mentre una misura viene calcolata solo per le celle usate nella tabella pivot o nel grafico pivot.

Ad esempio, una tabella con un milione di righe avrà sempre una colonna calcolata con un milione di risultati e un effetto corrispondente sulle prestazioni. In genere, tuttavia, una tabella pivot filtra i dati applicando intestazioni di riga e di colonna. Questo significa che la misura viene calcolata solo per il sottoinsieme di dati in ogni cella della tabella pivot.

Una formula contiene dipendenze nei riferimenti agli oggetti della formula, ad esempio altre colonne o espressioni che valutano i valori. Una colonna calcolata basata su un'altra colonna o un calcolo che contiene un'espressione con un riferimento di colonna, ad esempio, non può essere valutato fino a quando non viene valutata l'altra colonna. Per impostazione predefinita, l'aggiornamento automatico è abilitato. Tieni presente che le dipendenze delle formule possono influire sulle prestazioni.

Per evitare problemi di prestazioni quando si creano colonne calcolate, seguire queste linee guida:

  • Invece di creare una singola formula che contiene molte dipendenze complesse, creare le formule in passaggi, con i risultati salvati in colonne, in modo da poter convalidare i risultati e valutare le modifiche apportate alle prestazioni.

  • Le modifiche apportate ai dati indurranno spesso gli aggiornamenti alle colonne calcolate. Per evitare questo problema, è possibile impostare la modalità di ricalcolo su manuale. Tieni presente, tuttavia, se i valori nella colonna calcolata non sono corretti, la colonna verrà disabilitata fino a quando non vengono aggiornati e ricalcolati i dati.

  • Se si modificano o si eliminano relazioni tra tabelle, le formule per le quali vengono utilizzate le colonne di tali tabelle non saranno più valide.

  • Se si crea una formula contenente una dipendenza circolare o autoreferenziale, si verificherà un errore.

Attività

Per altre informazioni sull'uso delle colonne calcolate, vedere creare una colonna calcolata.

Amplia le tue competenze su Office
Esplora i corsi di formazione
Ottieni in anticipo le nuove caratteristiche
Partecipa al programma Office Insider

Queste informazioni sono risultate utili?

Grazie per il feedback!

Grazie per il tuo feedback! Potrebbe essere utile metterti in contatto con uno dei nostri operatori del supporto di Office.

×