Collegare o importare dati da Microsoft Graph

Nota: Riteniamo importante fornire il contenuto della Guida più recente non appena possibile, nella lingua dell'utente. Questa pagina è stata tradotta automaticamente e potrebbe contenere errori di grammatica o imprecisioni. L'intento è quello di rendere fruibile il contenuto. Nella parte inferiore della pagina è possibile indicare se le informazioni sono risultate utili. Questo è l'articolo in lingua inglese per riferimento.

È possibile importare o collegare dati da Microsoft Graph, che è un'origine dati che attinge a una vasta gamma di informazioni e relazioni di Office 365 per ottenere importanti inferenze e approfondimenti su singoli, gruppi e organizzazioni. Con questi dati, puoi aumentare l'intelligenza e la produttività delle tue soluzioni di Access. Per altre informazioni, vedere Microsoft Graph.

  • Quando si crea un collegamento ai dati, Access crea una connessione bidirezionale che sincronizza le modifiche ai dati in Access e Microsoft Graph.

  • Quando si importano dati, Access crea una copia unica dei dati e le modifiche apportate ai dati in Access o in Microsoft Graph non vengono sincronizzate.

Panoramica di Access Connecting to Microsoft Graph

È una funzionalità riservata ai soli abbonati La possibilità di collegare o importare dati da Microsoft Graph è disponibile solo per gli abbonati a Office 365.

Che cos'è Microsoft Graph?

Microsoft Graph connette i punti tra molte app e servizi di Office 365 raccogliendo e organizzando i dati disparati (utenti, gruppi, messaggi, contatti, conversazioni, attività, file e così via) in una serie di relazioni. Gli esempi di relazioni includono: un utente è un membro di un gruppo, il responsabile corrente dell'utente, l'utente è menzionato in diverse conversazioni o il documento dell'utente è stato collaborato da diversi colleghi nelle ultime ore.

La parola "grafico" è un termine usato per indicare un social network di informazioni. Microsoft Graph è una rete di connessioni dati e di social networking in Office 365. Il valore di qualsiasi rete cresce in modo esponenziale con il numero di connessioni. In Microsoft Graph queste connessioni si basano su ciò a cui si sta lavorando, su chi si collabora e su ciò che è importante per l'utente.

È possibile ottenere rapidamente informazioni approfondite sulle macchine da Microsoft Graph Tables, eseguire ulteriori azioni e aumentare l'eleganza e la produttività della soluzione di database di Access. Ad esempio, è possibile trovare le persone più rilevanti per un utente e aggiungerle come collegamenti di posta elettronica a un report oppure inviare un report tramite posta elettronica a un gruppo di cui l'utente è membro.

Prima di iniziare

Vuoi che le cose vadano più lisce? Prima di collegare o importare, eseguire le preparazioni seguenti:

  • I dati di Microsoft Graph si basano sull' account aziendale o dell'Istituto di istruzione. La prima volta che si usa Microsoft Graph, può essere necessario accedere a Office 365.

  • Considerare il numero di colonne in ogni tabella o visualizzazione. Access non supporta più di 255 campi in una tabella, quindi importa o collega solo le prime 255 colonne.

  • Determinare la quantità totale di dati da importare. La dimensione massima di un database di Access è di due gigabyte, meno lo spazio necessario per gli oggetti di sistema. Microsoft Graph contiene tabelle di grandi dimensioni, che potrebbero impiegare molto tempo per il caricamento e potrebbe non essere possibile importarle tutte in un unico database di Access. Usare i parametri di query di Microsoft Graph per ridurre al minimo la quantità di dati collegati.

  • Proteggere il database di Access e le informazioni di connessione che contiene usando un percorso attendibile e una password per il database di Access. Per altre informazioni, vedere Decidere se considerare attendibile un database e Crittografare un database usando una password di database.

  • Pianificare la creazione di altre relazioni. Access collega o importa le tabelle selezionate e i sottoinsiemi filtrati nel modello di dati di Microsoft Graph. È possibile creare manualmente altre relazioni tra le tabelle nuove e quelle esistenti usando la finestra relazioni. Per altre informazioni, vedere che cos'è la finestra relazioni? e creare, modificare o eliminare una relazione.

Per iniziare

  1. Selezionare dati esterni _GT_ nuova origine dati > dai servizi online > da Microsoft Graph.

  2. Se richiesto, accedere al proprio account aziendale o dell'Istituto di istruzione di Office 365.

  3. Eseguire una di queste operazioni:

    • Per importare, selezionare Importa dati di origine in una nuova tabella nel database corrente.

    • Per eseguire il collegamento, selezionare Collega all'origine dati creando una tabella collegata.

  4. Scegliere OK.

  5. Nella finestra di dialogo Collega tabelle o Importa oggetti , in tabelle, selezionare le singole tabelle da collegare o importare e quindi fare clic su OK.

    Elenco di filtri predefiniti

Filtrare i risultati dei collegamenti con un parametro di query di Microsoft Graph

Il collegamento e l'importazione da Microsoft Graph possono restituire una grande quantità di dati, specialmente per quanto riguarda gruppi e utenti nelle organizzazioni più grandi. Quando si effettua un collegamento, considerare l'utilizzo dei seguenti parametri di query di Microsoft Graph per filtrare i dati sul server prima di recuperare i dati:

  • $top    Trova un set limitato di record in base a un numero, ad esempio le prime 25 righe.

    Nota    È consigliabile usare prima il parametro di query $top=n per restituire una piccola quantità di dati e acquisire familiarità con i campi e i valori.

  • $filter    Filtra il numero di righe in base a un'espressione.

  • $select   Restituisce solo le colonne specificate. Tuttavia, Access restituisce sempre il campo ID.

Tenere presente che Microsoft Graph per Access supporta solo un sottoinsieme di espressioni, sintassi e colonne. Per ulteriori informazioni sulle funzionalità supportate e per gli aggiornamenti più recenti, vedere Utilizzare i parametri di query per personalizzare le risposte, il tipo di risorsa utente e il tipo di risorsa gruppo.

  1. Nella finestra di dialogo Filtra risultati immettere un parametro di query di Microsoft Graph. I seguenti esempi illustrano gruppi e utenti, ma è possibile creare filtri simili per le altre tabelle.

    $top=10
    $filter=securityEnabled eq false
    $filter=startswith(displayName, 'M')
    $filter=startswith(mailNickname, 'S')
    $filter=startswith(mail,'S') or startswith(mail,'T')
    $filter=startswith(mail, 'B') & $select=mail
    $select=mail,mailEnabled,mailNickname
    $select=classification,displayName
    $top=50
    $filter=startswith(givenName,'J') 
    $filter=startswith(givenName, 'B') & $top=3
    $filter=accountEnabled eq false
    $filter=startswith(jobTitle,'SENIOR')
    $filter=usageLocation eq 'GB' or usageLocation eq 'RU'
    $filter=userType eq 'Member'
    $select=displayName,mail,surname,postalCode
    $select=givenName,jobTitle,mobilePhone
  2. Seleziona OK.

Risultati

Quando viene completata un'operazione di collegamento o importazione, le tabelle vengono visualizzate nel riquadro di spostamento con lo stesso nome della tabella Microsoft Graph. Nel corso di un'operazione di importazione, se il nome è già in uso, Access aggiunge "1" al nuovo nome di tabella. Durante un'operazione di collegamento, se il nome è già in uso, Access aggiunge "1" al nuovo nome di tabella, ma solo se viene applicato un filtro diverso. È sempre possibile rinominare le tabelle in modo più significativo.

Le tabelle con prefisso "My" restituiscono dati in base a chi è l'utente corrente connesso.

È possibile aggiornare i contatti di Outlook, ma tutte le altre tabelle di Microsoft Graph sono di sola lettura.

In un'operazione di importazione, Access non sovrascrive mai una tabella nel database. Anche se non è possibile aggiungere direttamente Microsoft Graph a una tabella esistente, è possibile creare una query di Accodamento per accodare i dati dopo aver importato dati da tabelle simili.

In un'operazione di collegamento, se le colonne sono di sola lettura nella tabella Microsoft Graph, sono anche di sola lettura in Access.

Suggerimento    Per visualizzare l'URL di Microsoft Graph incluso qualsiasi parametro di query, passare il puntatore del mouse sulla tabella nel riquadro di spostamento di Access.

Modificare un parametro di query Microsoft Graph esistente

Se è presente una tabella collegata con un parametro di query, è possibile modificarla.

  1. Nel riquadro di spostamento fare clic con il pulsante destro del mouse sulla tabella collegata e quindi scegliere Gestione tabelle collegate.

  2. Nella finestra di dialogo Gestione tabelle collegate fare clic sul segno più (+) per espandere il nome dell'origine dati di Microsoft Graph e quindi selezionare la casella di controllo accanto al nome dell'origine dati specifica che si vuole modificare.

  3. Selezionare ricollega.

  4. Aggiornare la stringa del parametro di query nella finestra di dialogo ricollega <Linked tabella name> .

    Ad esempio, cambia $top = 100 in $filter = userType EQ ' member '.

    Verificare che il carattere del punto interrogativo (?) sia compreso tra il nome della tabella e il parametro di query.

  5. Scegli OK.

  6. Selezionare la casella di controllo accanto al nome dell'origine dati specifico modificato.

  7. Selezionare Aggiorna.

Amplia le tue competenze su Office
Esplora i corsi di formazione
Ottieni in anticipo le nuove caratteristiche
Partecipa al programma Office Insider

Queste informazioni sono risultate utili?

Grazie per il feedback!

Grazie per il tuo feedback! Potrebbe essere utile metterti in contatto con uno dei nostri operatori del supporto di Office.

×