Visualizzare la cronologia delle versioni di un elemento o un file in un elenco o una raccolta

Nota: Riteniamo importante fornire il contenuto della Guida più recente non appena possibile, nella lingua dell'utente. Questa pagina è stata tradotta automaticamente e potrebbe contenere errori di grammatica o imprecisioni. L'intento è quello di rendere fruibile il contenuto. Nella parte inferiore della pagina è possibile indicare se le informazioni sono risultate utili. Questo è l'articolo in lingua inglese per riferimento.

Se in un elenco o una raccolta di SharePoint è abilitato il controllo delle versioni, è possibile archiviare, monitorare e ripristinare gli elementi di un elenco e i file di una raccolta a fronte di ogni modifica. Le raccolte possono tenere traccia di entrambe le versioni principali, ad esempio quelle in cui è stata aggiunta una nuova sezione a un documento e versioni secondarie, ad esempio quelle in cui è stato corretto un errore di ortografia. Gli elenchi possono tenere traccia solo delle versioni principali. Per altre informazioni sul controllo delle versioni, vedere funzionamento del controllo delle versioni in un elenco o una raccolta di SharePoint.

Nota: Per impostazione predefinita, il controllo delle versioni è attivato nelle raccolte di SharePoint e disattivato negli elenchi di SharePoint. Per altre informazioni sulla configurazione del controllo delle versioni, vedere Attivare e configurare il controllo delle versioni per un elenco o una raccolta.

Visualizzare la cronologia delle versioni in SharePoint Online, 2016 o 2013

  1. Aprire l'elenco o la raccolta da Avvio veloce.

    Se il nome dell'elenco o della raccolta non viene visualizzato, fare clic su Contenuto del sito o Visualizza tutto il contenuto del sito e quindi sul nome dell'elenco o della raccolta.

  2. Fare clic con il pulsante destro del mouse sullo spazio tra il nome dell'elemento o del documento e la data, quindi scegliere Cronologia versioni dal menu di scelta rapida. Per vedere il comando Cronologia versioni potrebbe essere necessario scorrere il menu.

    Se la cronologia delle versioni non è visibile, fare clic sui puntini di sospensione (...) nella finestra di dialogo e quindi su Cronologia versioni.

    Verrà visualizzato un elenco delle versioni del file.

    Finestra di dialogo Cronologia versioni con tre versioni.
  3. Nella finestra di dialogo Cronologia versioni passare il mouse accanto alla versione da visualizzare e fare clic sulla freccia in basso a destra per aprire un elenco di opzioni.

    Opzioni di cronologia delle versioni (Visualizza, Ripristina, Elimina)

    Fare clic su Visualizza.

    Nota: Per tutte le versioni dei documenti tranne le più recenti, vedrai visualizzare, ripristinareed eliminare. Per la versione più recente verranno visualizzate solo le opzioni Visualizza e Ripristina.

  4. Verrà visualizzata la finestra di dialogo Cronologia versioni con varie azioni che è possibile selezionare.

    Le azioni disponibili variano a seconda della versione e con gli attributi impostati dall'amministratore o dal proprietario.

    Lo opzioni cambiano a seconda che si selezioni il file più recente o una versione precedente.

    La finestra Cronologia versioni per la versione più recente del file include azioni per la gestione, la notifica, l'estrazione o la creazione di un flusso di lavoro.

    Finestra di dialogo Cronologia versioni di SharePoint 2016

    La visualizzazione della cronologia delle versioni di una versione precedente di un file Mostra l'opzione per ripristinare o eliminare la versione.

    Finestra di dialogo cronologia di SharePoint 2016 che mostra la versione precedente

Visualizzare la cronologia delle versioni in SharePoint 2010

  1. Passare all'elenco o alla raccolta che contiene l'elemento o il file che si vuole esplorare.

  2. Posizionare il puntatore del mouse sull'elemento o sul file per cui si vuole visualizzare la cronologia, fare clic sulla freccia visualizzata e selezionare Cronologia versioni nell'elenco a discesa.

    Elenco a discesa per un file di SharePoint. Cronologia versioni selezionata.

    Verrà visualizzata la finestra di dialogo Cronologia versioni .

    Nota: Se il comando Cronologia versioni non è visualizzato, l'elenco o la raccolta potrebbe non tenere traccia delle versioni. Per altre informazioni, vedere l'amministratore o il proprietario del sito.

    Cronologia delle versioni in cui sono visualizzati le versioni principali e secondarie, nonché i relativi commenti

Callout 1

Versione secondaria più recente

Immagine del pulsante

Commento lasciato dall'ultima persona che ha archiviato il file.

Callout 3

La prima versione del file. La prima versione è sempre numerata 1,0.

Visualizzare la cronologia delle versioni dall'interno di un documento di Microsoft Office

Se si sta lavorando con un documento di Microsoft Office, ad esempio un file di Word, Excel o PowerPoint, è possibile visualizzare la cronologia delle versioni dalla visualizzazione app invece di tornare all'elenco o alla raccolta per visualizzare la cronologia.

L'esempio seguente è illustrato nella visualizzazione Backstage di un file di Microsoft PowerPoint. Mostra sia una versione principale che una secondaria.

Cronologia delle versioni nella visualizzazione Backstage di PowerPoint

L'esempio seguente è da un file di Microsoft Word. In questa cronologia versioni vengono visualizzate solo le versioni principali. Questo può indicare che nella raccolta documenti sono abilitate solo le versioni principali oppure che è possibile usare solo le autorizzazioni per visualizzare le versioni principali e non quelle secondarie.

Cronologia delle versioni nella visualizzazione Backstage di un documento di Microsoft Word

Callout 1

La versione corrente del file

Immagine del pulsante

Una versione con un commento della persona che ha archiviato questa versione. Posizionare il puntatore del mouse sull'icona accanto al nome dell'autore per visualizzare il commento.

  1. Passare alla raccolta documenti del sito che contiene il file che si vuole aprire.

  2. Passare il puntatore del mouse sul nome del file fino a visualizzare la freccia a discesa e quindi fare clic su modifica in <application name>. Nell'esempio precedente si seleziona modifica in Microsoft Word.

    Nota: Se la raccolta richiede l'estrazione dei file oppure se si preferisce estrarre il file, è necessario estrarlo prima di aprirlo.

  3. Nell'applicazione selezionare la scheda file per esporre la visualizzazione Backstage. La cronologia delle versioni viene visualizzata accanto al pulsante Gestisci versioni , come illustrato nei due esempi riportati sopra.

  4. Nell'elenco selezionare la versione che si vuole visualizzare. Questa versione verrà aperta in modo da poterla visualizzare

    Visualizzazione Backstage della cronologia delle versioni di un file di Microsoft Word. È selezionata la versione 4.

    Si può semplicemente visualizzare il file oppure, mentre è aperto, è possibile scegliere di impostarlo come versione corrente facendo clic su Ripristina nel banner giallo nella parte superiore del file oppure è possibile confrontare la versione selezionata con quella corrente facendo clic su Confronta.

    Intestazione gialla nella parte superiore di un file in cui sono disponibili due pulsanti che consentono di confrontare la versione con quella corrente oppure di ripristinare la versione visualizzata come versione corrente

  5. Chiudere la versione selezionata al termine della visualizzazione. Una finestra di messaggio ti chiederà se vuoi salvare il file o meno. Puoi salvarla nell'unità locale oppure fare clic su non salvare.

  6. Per continuare a lavorare nel file originariamente aperto, selezionare una delle altre schede nella parte superiore del documento, ad esempio Home.

Visualizzare la cronologia delle versioni in SharePoint 2007

Numerazione delle versioni nella raccolta

La cronologia delle versioni contiene anche le modifiche apportate alle proprietà, a volte note come metadati, ad esempio quando qualcuno cambia il nome della persona a cui è assegnata la voce di elenco o quando il file è dovuto per essere completato.

Le raccolte possono tenere traccia di entrambe le versioni principali, ad esempio quelle in cui è stata aggiunta una nuova sezione a un documento e versioni secondarie, ad esempio quelle in cui è stato corretto un errore di ortografia. Gli elenchi possono tenere traccia solo delle versioni principali.

Per visualizzare la cronologia delle versioni, è necessario disporre delle autorizzazioni necessarie per leggere gli elementi in un elenco o in una raccolta. Si noti che un amministratore può applicare autorizzazioni personalizzate.

  1. Se la raccolta o l'elenco non è già aperto, fare clic sul relativo nome sulla barra di avvio veloce.

    Se il nome dell'elenco o della raccolta non viene visualizzato, fare clic su Visualizza tutto il contenuto del sito e quindi sul nome dell'elenco o della raccolta.

  2. Posizionare il puntatore del mouse sull'elemento o sul file per cui si vuole visualizzare la cronologia, fare clic sulla freccia visualizzata e quindi su Cronologia versioni.

    Le versioni sono numerate ed elencate in ordine inverso, con la versione più recente.

    Nota: Se il comando Cronologia versioni non è visualizzato, l'elenco o la raccolta potrebbe non tenere traccia delle versioni. Per altre informazioni, vedere l'amministratore o il proprietario del sito.

  3. Per tornare all'elenco o alla raccolta, fare clic sul relativo nome nella barra di spostamento nella parte superiore della pagina.

Suggerimento: Nella cronologia delle versioni è possibile visualizzare, ripristinare o eliminare una versione puntando al nome, facendo clic sulla freccia e quindi scegliendo il comando appropriato.

Per impostazione predefinita, il controllo delle versioni è attivato nelle raccolte di SharePoint e disattivato negli elenchi di SharePoint. È necessario attivare il controllo delle versioni per visualizzare l'opzione Cronologia versioni nei menu o nelle barre multifunzione. Per attivare la cronologia delle versioni, vedere abilitare e configurare il controllo delle versioni per un elenco o una raccolta.

Quando si configura il controllo delle versioni, si imposta un numero massimo di versioni da salvare. Quando si salva il numero massimo di versioni, SharePoint Elimina la versione più recente per supportare le versioni più recenti. Puoi impostare SharePoint in modo da salvare più versioni fino al limite di sistema. Per altre info, vedere funzionamento del controllo delle versioni in un elenco o una raccolta di SharePoint.

Sì, è possibile visualizzare le versioni precedenti nelle app desktop di Office. Per altre info, Vedi ripristinare una versione precedente di un file in OneDrive.

Assistenza e risorse aggiuntive

Ecco alcuni collegamenti per altre informazioni sul controllo delle versioni e argomenti correlati:

Feedback

Aggiornamento: 6 luglio 2017

L'articolo è stato utile? In caso affermativo, lasciare un commento in fondo alla pagina. Se non è stato utile, specificare quali informazioni mancano o sono incomplete. Indicare la versione in uso di SharePoint, del sistema operativo e del browser. Il feedback degli utenti verrà usato per verificare le procedure, aggiungere informazioni e aggiornare questo articolo.

Amplia le tue competenze su Office
Esplora i corsi di formazione
Ottieni in anticipo le nuove caratteristiche
Partecipa al programma Office Insider

Queste informazioni sono risultate utili?

Grazie per il feedback!

Grazie per il tuo feedback! Potrebbe essere utile metterti in contatto con uno dei nostri operatori del supporto di Office.

×