Proteggere i database

Eseguire il backup di database

Il browser in uso non supporta le funzionalità video. Installare Microsoft Silverlight, Adobe Flash Player o Internet Explorer 9.

È sempre consigliabile mantenere copie di backup frequenti del database. Potresti voler esaminare una versione precedente del tuo database o, nel caso di un errore di sistema, ripristinare il tuo lavoro.

Eseguire il backup di un database

Nota : Se condividi un database con gli altri membri del team, prima di avviare il processo di backup assicurati che tutti gli altri utenti abbiano chiuso la propria istanza del database.

  1. Apri il database di cui vuoi eseguire il backup.

  2. Scegli File > Salva con nome.

  3. In Tipi di file seleziona Salva database con nome.

  4. In Impostazioni avanzate seleziona Backup database e quindi Salva con nome.

    Se preferisci, puoi modificare il nome del file di backup.

    Suggerimento : Quando si ripristinano dati o oggetti da un backup, è sempre utile identificare il database da cui proviene il backup e in che data è stato creato. Di conseguenza, è consigliabile usare il nome file predefinito, che contiene entrambe le informazioni.

  5. Seleziona il tipo di file per il database di backup e quindi fai clic su Salva.

Se viene visualizzato uno dei messaggi seguenti, ecco cosa fare:

Ripristinare un database

Il ripristino di un database consiste nell'usare una copia di backup del database per sostituire un file di database danneggiato, in cui si sono verificati problemi relativi ai dati o che non esiste più del tutto.

  1. Chiudi il database danneggiato.

    Icona di un database vuoto

  2. In Esplora file passa alla cartella che contiene il database danneggiato e rinomina questo database.

    Suggerimento : Nel nuovo nome includi il nome di database originale e lo stato obsoleto.

  3. Passa alla cartella che contiene il file di backup e copia questo file.

  4. Incolla il file di backup nella cartella che contiene il database danneggiato.

  5. Rinomina la copia del file di backup in modo che corrisponda al nome del database originale. Se ti viene chiesto se sostituire il file esistente, conferma questa scelta.

Altre informazioni

Proteggere i dati con i processi di backup e ripristino

Formazione su Excel

Formazione su Outlook

Creare copie di backup del database desktop consente di recuperare i dati essenziali quando il comando Annulla non è sufficiente per correggere un errore, ripristinare un oggetto mancante o rendere più chiari i dati danneggiati.

Quando esegui il backup di un database, Access salva e chiude gli eventuali oggetti aperti nella visualizzazione Struttura e salva una copia del file di database con il nome e il percorso che hai scelto.

Prima di procedere con il backup, chiedi a tutti gli altri utenti di chiudere la propria istanza del database.

Apri il database di cui vuoi eseguire il backup.

Scegli File, quindi Salva con nome.

In Impostazioni avanzate seleziona Backup database e quindi Salva con nome.

Nella finestra di dialogo Salva con nome, osserva il nome della copia di backup.

Il nome predefinito del file di backup è il nome del database originale seguito dalla data odierna.

Questo formato risulta particolarmente utile se dovessi aver bisogno di ripristinare un backup.

Dato che ogni backup è un nuovo file, hai a disposizione versioni diverse dello stesso database.

Poter contare su più versioni è importante nel caso in cui il backup più recente contenesse dati danneggiati e fosse necessario ripristinare un backup precedente.

Ma naturalmente puoi assegnare al backup il nome che vuoi.

Se preferisci, puoi sovrascrivere la copia di backup precedente in modo da avere un unico backup della versione più recente.

Qualunque sia il metodo scelto, l'importante è creare una copia di backup.

Meglio ancora se lo fai regolarmente.

Sempre nella finestra di dialogo Salva con nome, osserva la posizione di salvataggio del backup.

Il percorso di backup predefinito corrisponde a quello del database originale.

Per una maggiore protezione e sicurezza, ti consiglio di archiviare i file di backup in una cartella diversa, un'unità di rete diversa (preferibilmente non nello stesso edificio), un dispositivo di archiviazione esterno o un'unità cloud per ogni evenienza.

Scegli Salva. Il database di backup viene salvato con il nome e nel percorso che hai specificato.

Ora che hai un backup, o una serie di backup, puoi ripristinare un intero database in caso di perdita o danneggiamento irrimediabile dell'originale.

Prima di tutto, chiudi il database di lavoro danneggiato.

Apri Esplora file e passa alla cartella che contiene il database.

Rinomina il database danneggiato aggiungendo al nome originale qualcosa che indichi che si tratta di una versione obsoleta.

Se avevi archiviato il file di backup in una posizione diversa da quella del database di lavoro, usa Esplora file per passare al file.

Passa alla posizione di archiviazione in cui dovrebbe trovarsi il database danneggiato o mancante e incolla il file di backup.

Sia che tu debba copiare il backup da un'altra posizione o usare un backup che si trova nella stessa posizione del database,devi rinominare il file come l'originale.

La copia di backup è ora ripristinata come il nuovo database di lavoro.

Non sempre c'è bisogno di ripristinare un intero database.

A volta si deve ripristinare un solo oggetto, come una query o un report.

Per farlo, importa l'oggetto dal database di backup nel database di lavoro.

Prima di tutto, se altri database o programmi hanno collegamenti a oggetti del database per cui è necessario ripristinare l'oggetto, mantieni il database nella posizione originale.

Altrimenti i collegamenti agli oggetti del database non funzioneranno più e dovranno essere aggiornati.

In altre parole, sposta il database di backup nel percorso del database di lavoro, non viceversa.

Ora apri il database di cui occorre ripristinare l'oggetto dal backup.

Se stai sostituendo un oggetto che contiene dati danneggiati o in cui mancano dei dati o se l'oggetto non funziona più correttamente, è preferibile rinominare l'oggetto piuttosto che eliminarlo completamente.

Ad esempio, se vuoi ripristinare una maschera danneggiata denominata Dettagli dipendenti, rinominala come Dettagli dipendenti_danneggiata, ad esempio.

Seleziona Dati esterni, quindi seleziona Access.

In questa finestra di dialogo scegli Sfoglia.

Trova il database di backup, e quindi scegli Apri.

Se necessario, seleziona l'opzione Importa tabelle, query, maschere, report, macro e moduli nel database corrente. Fai clic su OK.

Ora seleziona la scheda corrispondente al tipo di oggetto da ripristinare.

Questo elenco mostra tutte le maschere contenute nel database di backup.

Seleziona l'oggetto che vuoi importare nel database di lavoro.

Se devi importare altri oggetti di questa scheda, selezionali.

Per importare altri tipi di oggetti, seleziona un'altra scheda e quindi gli oggetti che vuoi.

Tutte le selezioni in altre schede rimangono intatte.

Per visualizzare altre opzioni prima di importare gli oggetti, scegli Opzioni.

Scegli OK. Quindi scegli Chiudi nella finestra di dialogo.

Gli oggetti di backup che hai selezionato vengono importati nel database come hai specificato.

Ora che hai ripristinato il database con gli oggetti che ti servono, puoi tornare al lavoro come al solito.

Amplia le tue competenze
Esplora i corsi di formazione
Ottieni in anticipo le nuove caratteristiche
Partecipa al programma Office Insider

Queste informazioni sono risultate utili?

Grazie per i tuoi commenti e suggerimenti

Grazie per il tuo feedback! Potrebbe essere utile metterti in contatto con uno dei nostri operatori del supporto di Office.

×