Verificare la presenza di errori nella query Ricerca contenuto

Quando si crea o si modifica una ricerca di contenuto, è possibile impostare Office 365 in modo che verifichi la presenza di caratteri non supportati e operatori booleani in lettere minuscole all'interno della query. Come? Basta fare clic su Verifica presenza di errori di digitazione nella query nella pagina della query di Ricerca contenuto.

Fare clic su "Verifica presenza di errori di digitazione nella query" per verificare la presenza di caratteri non supportati nella query di ricerca

Ecco un elenco dei caratteri non supportati che vengono controllati. I caratteri non supportati sono spesso nascosti e in genere causano un errore di ricerca o la restituzione di risultati indesiderati.

  • Virgolette inglesi   Le virgolette inglesi singole o doppie non sono supportate. In una query di ricerca possono essere usate solo virgolette semplici.

  • Caratteri non stampabili e di controllo   I caratteri non stampabili e di controllo non rappresentano un simbolo scritto, ad esempio un carattere alfanumerico. Esempi di caratteri non stampabili e di controllo sono i caratteri che consentono di formattare il testo o di separare righe di testo.

  • Caratteri da sinistra a destra o da destra a sinistra   Si tratta di caratteri di controllo usati per indicare la direzione del testo per le lingue che usano la direzione da sinistra a destra, ad esempio inglese e spagnolo, e da destra a sinistra, come l'arabo o l'ebraico.

  • Operatori booleani in lettere minuscole   Se si usa un operatore booleano, ad esempio AND, OR e NOT in una query di ricerca, deve essere scritto in lettere maiuscole. Quando si verifica la presenza di errori di digitazione in una query, la sintassi della query spesso indica che viene usato un operatore booleano anche se in realtà potrebbero esserci operatori in lettere minuscole, ad esempio (WordA or WordB) and (WordC or WordD).

Cosa succede se una query contiene un carattere non supportato?

Se nella query vengono trovati i caratteri non supportati, viene visualizzato un messaggio di avviso che indica la presenza di caratteri non supportati e suggerisce un'alternativa. A questo punto, è possibile mantenere la query originale o sostituirla con la query modificata suggerita. Ecco un esempio di messaggio di avviso visualizzato dopo aver fatto clic su Verifica presenza di errori di digitazione nella query per la query di ricerca nella schermata precedente. La query originale contiene virgolette inglesi e operatori booleani in lettere minuscole.

Viene visualizzato un messaggio di avviso con una revisione suggerita per la query

Come evitare caratteri non supportati nelle query di ricerca

I caratteri non supportati in genere vengono aggiunti a una query quando la query o parti della query vengono copiate da altre applicazioni, ad esempio Microsoft Word o Excel, e incollate nella casella delle parole chiave nella pagina della query di Ricerca contenuto. Il modo migliore per impedire l'inserimento di caratteri non supportati consiste nel digitare semplicemente la query nella casella delle parole chiave. In alternativa, è possibile copiare una query da Word o Excel e quindi incollarla in un file in un editor di testo normale, ad esempio Blocco note Microsoft. Quindi, salvare il file di testo e selezionare ANSI nell'elenco a discesa Codifica. I caratteri di formattazione e non supportati saranno rimossi. È quindi possibile copiare e incollare la query dal file di testo alla casella di ricerca delle parole chiave.

Inizio pagina

Amplia le tue competenze
Esplora i corsi di formazione
Ottieni in anticipo le nuove caratteristiche
Partecipa al programma Office Insider

Queste informazioni sono risultate utili?

Grazie per i tuoi commenti e suggerimenti

Grazie per il tuo feedback! Potrebbe essere utile metterti in contatto con uno dei nostri operatori del supporto di Office.

×