Utilizzare il flusso di cassa: calcolare VAN e TIR.COST in Excel

Il modo migliore per ottenere la massima redditività e ridurre al minimo i rischi connessi agli investimenti aziendali consiste nell'utilizzare il flusso di cassa.

È sufficiente osservare il flusso di cassa, ovvero le entrate e le uscite della propria attività. Un flusso di cassa positivo rappresenta la misura della liquidità in entrata (vendite, interessi maturati, dividendi azionari e così via), mentre un flusso di cassa negativo rappresenta la misura della liquidità in uscita (acquisti, stipendi, tasse e così via). Il flusso di cassa netto corrisponde alla differenza tra il flusso di cassa positivo e il flusso di cassa negativo e consente di determinare uno dei parametri aziendali più importanti, ovvero la quantità di contante disponibile.

Per far crescere la propria attività, è necessario prendere alcune decisioni fondamentali rispetto alla destinazione degli investimenti sul lungo termine. Microsoft Office Excel consente di confrontare le possibili opzioni e di prendere le decisioni appropriate.

Contenuto dell'articolo

Domande da porsi circa i progetti di investimento di capitale

Risposta alle domande utilizzando VAN e TIR.COST

Scelta della funzione di Excel appropriata

Ulteriori informazioni

Domande da porsi circa i progetti di investimento di capitale

Se si desidera impiegare il contante disponibile, trasformandolo in capitale circolante e investendolo nei progetti alla base della propria attività, è necessario porsi alcune domande rispetto a tali progetti:

  • Si tratta di un nuovo progetto a lungo termine che risulterà redditizio? Quando?

  • Il contante potrebbe essere investito in modo più opportuno in un altro progetto?

  • È consigliabile investire anche una quantità maggiore di contante in un progetto continuativo o invece è il momento di ridurre le perdite?

A questo punto, esaminare attentamente ogni progetto e chiedersi:

  • Quali sono i flussi di cassa negativi e positivi per questo progetto?

  • Che impatto avrà un investimento iniziale cospicuo e in che misura può risultare eccessivo?

In definitiva, sarà necessario disporre dei numeri relativi ai profitti o alle perdite per raffrontare le varie opzioni disponibili per i progetti. Per ottenere tali risultati, è tuttavia necessario incorporare il valore temporale del contante nell'analisi.

Di regola, è utile recuperare i soldi al più presto e tenerseli stretti il più a lungo possibile nonché investirli, ad esempio, a un tasso di interesse composto affinché generino altro contante. In altri termini, è importante tenere traccia non solo di quanta liquidità entra ed esce ma anche di quando la liquidità entra o esce.

Torna all'inizio

Risposta alle domande utilizzando VAN e TIR.COST

Esistono due metodi finanziari che è possibile utilizzare per rispondere a queste domande, ovvero il valore attuale netto (VAN) e il tasso di rendimento interno (TIR.COST). VAN e TIR.COST fanno entrambi riferimento a metodi di flussi di cassa scontati poiché consentono di calcolare il valore temporale del denaro nella valutazione del progetto di investimento di capitale. Sia VAN che TIR.COST si basano su una serie di pagamenti futuri (flusso di cassa negativo), ricavi (flusso di cassa positivo), perdite (flusso di cassa negativo) o pagamenti ed entrate in pari (flusso di cassa zero).

VAN

VAN restituisce il valore attuale netto dei flussi di cassa, rappresentato in euro con il valore odierno. A causa del valore temporale del denaro, ricevere un euro in data odierna ha infatti più valore che riceverlo in una data successiva. VAN calcola il valore attuale per ogni serie di flussi di cassa sommandoli tra loro per ottenere il valore attuale netto.

La formula per il calcolo di VAN è:

Equazione

Dove n è il numero dei flussi di cassa e i  è l'interesse o il tasso di sconto.

TIR.COST

TIR.COST è basato su VAN e rappresenta un caso particolare di VAN, in cui il tasso di rendimento calcolato è il tasso di interesse corrispondente a un valore attuale netto pari a 0 (zero).

NPV(IRR(values),values) = 0

Quando tutti i flussi di cassa negativi si verificano prima nella sequenza rispetto a tutti i flussi di cassa positivi oppure quando la sequenza dei flussi di cassa di un progetto contiene un solo flusso di cassa negativo, TIR.COST restituisce un valore univoco. La maggior parte dei progetti di investimento di capitale inizia con un grande flusso di cassa negativo (l'anticipo dell'investimento) seguito da una sequenza di flussi di cassa positivi e ha pertanto un TIR.COST univoco. Talvolta è tuttavia possibile che esistano più TIR.COST accettabili o che non ne esistano affatto.

Confronto dei progetti

VAN determina se un progetto guadagna più o meno del tasso di rendimento desiderato, detto anche tasso di rendimento minimo, e consente di determinare se un progetto risulterà o meno redditizio. TIR.COST consente invece di determinare un tasso di rendimento specifico per un progetto. I metodi VAN e TIR.COST consentono di ottenere i numeri da utilizzare per il confronto di progetti concorrenti e per compiere le scelte appropriate per la propria attività.

Torna all'inizio

Scelta della funzione di Excel appropriata

Per calcolare VAN e TIR.COST, è possibile utilizzare cinque funzioni di Microsoft Office Excel, ovvero VAN, VAN.X, TIR.COST, TIR.X e TIR.VAR. La scelta della funzione dipende dal metodo finanziario preferito e dalla periodicità o meno dei flussi di cassa.

Nota   I flussi di cassa vengono specificati come valori negativi, positivi o uguali a zero. Quando si utilizzano queste funzioni, prestare particolare attenzione al modo in cui vengono gestiti i flussi di cassa immediati che si verificano all'inizio del primo periodo e tutti gli altri flussi di cassa che si verificano alla fine dei periodi.

Sintassi della funzione

Utilizzarla quando si desidera

Commenti

VAN(tasso_int;val1;val2; ...)

Determinare il valore attuale netto utilizzando flussi di cassa che si verificano a intervalli regolari, ad esempio mensilmente o annualmente.

Ogni flusso di cassa, specificato come valore, si verifica alla fine di un periodo.

Se esiste un flusso di cassa aggiuntivo all'inizio del primo periodo, sarà necessario aggiungerlo al valore restituito dalla funzione VAN. Vedere l'esempio 2 nell'argomento della Guida relativo alla funzione VAN.

VAN.X(tasso_int;valori;date_pagam)

Determinare il valore attuale netto utilizzando flussi di cassa che si verificano a intervalli irregolari.

Ogni flusso di cassa, specificato come valore, si verifica in corrispondenza di una data di pagamento pianificata.

TIR.COST(val;ipotesi)

Determinare il tasso di rendimento interno utilizzando flussi di cassa che si verificano a intervalli regolari, ad esempio mensilmente o annualmente.

Ogni flusso di cassa, specificato come valore, si verifica alla fine di un periodo.

Il calcolo di TIR.COST viene eseguito tramite una procedura di ricerca interattiva che inizia con una stima per TIR.COST, specificata come ipotesi, per poi modificare ripetutamente tale valore fino a ottenere un TIR.COST corretto. L'argomento ipotesi è facoltativo. In Excel viene utilizzato 10% come valore predefinito.

Se esistono più risposte accettabili, la funzione TIR.COST restituirà solo la prima risposta individuata. Se la funzione TIR.COST non individua alcuna risposta, verrà restituito un valore di errore #NUM!. Utilizzare un valore diverso per ipotesi quando si ottiene un errore o il risultato non corrisponde a quello previsto.

Nota    Un'ipotesi diversa potrebbe restituire un risultato diverso nel caso esistano più tassi di rendimento interni possibili.

TIR.X(valori;date_pagam;ipotesi)

Determinare il tasso di rendimento interno utilizzando flussi di cassa che si verificano a intervalli irregolari.

Ogni flusso di cassa, specificato come valore, si verifica in corrispondenza di una data di pagamento pianificata.

Il calcolo di TIR.X viene eseguito tramite una procedura di ricerca interattiva che inizia con una stima per TIR.COST, specificata come ipotesi, per poi modificare ripetutamente tale valore fino a ottenere un valore TIR.X corretto. L'argomento ipotesi è facoltativo. In Excel viene utilizzato 10% come valore predefinito.

Se esistono più risposte accettabili, la funzione TIR.X restituirà solo la prima risposta individuata. Se la funzione TIR.X non individua alcuna risposta, verrà restituito un valore di errore #NUM!. Utilizzare un valore diverso per ipotesi quando si ottiene un errore o il risultato non corrisponde a quello previsto.

Nota    Un'ipotesi diversa potrebbe restituire un risultato diverso nel caso esistano più tassi di rendimento interni possibili.

TIR.VAR(val;costo;ritorno)

Determinare il tasso di rendimento interno modificato utilizzando flussi di cassa che si verificano a intervalli regolari, ad esempio mensilmente o annualmente, e prendere in considerazione sia il costo di investimento che gli interessi ricevuti dal reinvestimento della liquidità.

Ogni flusso di cassa, specificato come valore, si verifica alla fine di un periodo, tranne il primo flusso di cassa che specifica un valore all'inizio del periodo.

Il tasso di interesse corrisposto sul contante utilizzato per i flussi di cassa viene specificato in costo. Il tasso di interesse percepito sui flussi di cassa nel momento in cui vengono reinvestiti è specificato in ritorno.

Torna all'inizio

Ulteriori informazioni

Per ulteriori informazioni sull'utilizzo dei metodi VAN e TIR.COST, vedere il capitolo 8 sulla valutazione degli investimenti con i criteri di valore attuale netto e il capitolo 9 sul tasso di rendimento interno in Analisi dei dati e modelli di business con Excel di Wayne L. Winston. Per ulteriori informazioni su questa pubblicazione, visitare il sito relativo ai prodotti didattici Microsoft (in lingua inglese).

Torna all'inizio


Si applica a: Excel 2007



Queste informazioni sono risultate utili?

No

Che cosa possiamo migliorare?

255 caratteri rimanenti

Per tutelare la privacy, non includere informazioni di contatto nei commenti e suggerimenti. Consulta la nostra informativa sulla privacy.

Grazie per i tuoi commenti e suggerimenti

Risorse di supporto

Cambia lingua