Usare i parametri in query, maschere e report

Se si vuole visualizzare una richiesta di input ogni volta che si esegue una query in Access, è possibile creare una query con parametri.

Si può anche creare una maschera per raccogliere i valori dei parametri da usare per limitare i record restituiti per query, maschere o report. Questo articolo illustra come usare le maschere per migliorare l'utilizzo dei parametri in query, maschere e report.

In questo articolo

Panoramica

Usare parametri nelle query

Specificare i tipi di dati del parametro

Creare una maschera per la raccolta di parametri

Creare una maschera per la raccolta di parametri per un report

Panoramica

È possibile usare criteri in una query con parametri di Access per limitare il set di record restituito dalla query. Le finestre di dialogo fornite da una query con parametri potrebbero non essere sufficienti a soddisfare le esigenze specifiche. In questo caso è possibile creare una maschera che risponda meglio alle specifiche necessità in termini di raccolta dei parametri. Questo articolo spiega come creare una maschera per la raccolta dei parametri di query e report. Presuppone che si abbia familiarità con la creazione di query e la definizione dei parametri nelle query. Prima di continuare, è consigliabile acquisire familiarità almeno con la creazione di query di selezione.

Questo articolo fornisce esempi relativi all'utilizzo di parametri nelle query. Non offre informazioni di riferimento complete relative all'impostazione di criteri.

Usare parametri nelle query

Usare un parametro in una query è semplice come creare una query che usa criteri. È possibile progettare una query in modo che richieda una sola informazione, ad esempio un numero di parte, o più informazioni, ad esempio due date. Per ogni parametro, una query con parametri visualizza una finestra di dialogo separata che richiede l'immissione di un valore per tale parametro.

Aggiungere un parametro a una query

  1. Creare una query di selezione e quindi aprire la query in visualizzazione Struttura.

  2. Nella riga Criteri di un campo per il quale si vuole applicare un parametro digitare il testo che deve essere visualizzato nella finestra di dialogo del parametro, racchiudendolo tra parentesi quadre, ad esempio:

    [Data inizio]

    Quando si esegue la query con parametri, il testo viene visualizzato in una finestra di dialogo senza le parentesi quadre.

    Si può anche usare un'espressione con le richieste di parametri, ad esempio:

    Between [Data inizio] And [Data fine]

    Nota : Viene visualizzata una finestra di dialogo separata per ogni richiesta di parametro. Nel secondo esempio vengono visualizzate due finestre di dialogo: una per Data inizio e una per Data fine.

  3. Ripetere il passaggio 2 per ogni campo a cui si vogliono aggiungere parametri.

È possibile usare la procedura precedente per aggiungere un parametro a uno qualsiasi dei tipi di query seguenti: di selezione, a campi incrociati, di accodamento, di creazione tabella o di aggiornamento.

Si può anche aggiungere un parametro a una query di unione seguendo questa procedura:

  1. Aprire la query di unione in visualizzazione SQL.

  2. Aggiungere un clausola WHERE contenente ognuno dei campi per i quali si vuole richiedere un parametro.

    Se esiste già una clausola WHERE, verificare che i campi per i quali si vuole usare una richiesta di parametro siano già inclusi nella clausola e in caso contrario aggiungerli.

  3. Invece di usare un criterio nella clausola WHERE, usare una richiesta di parametro.

Specificare i tipi di dati del parametro

Si può inoltre specificare il tipo di dati che dovrà essere accettato da un parametro. È possibile specificare il tipo di dati per qualsiasi parametro, ma è particolarmente importante specificare il tipo di dati per i dati numerici, valuta o data/ora. Quando si specifica il tipo di dati che dovrà essere accettato da un parametro, gli utenti vedranno un messaggio di errore più utile qualora immettano il tipo di dati non corretto, ad esempio testo quando è prevista una valuta.

Nota : Se si configura un parametro affinché accetti dati di testo, qualsiasi tipo di input verrà interpretato come testo e non verranno visualizzati messaggi di errore.

Per specificare il tipo di dati per i parametri in una query, seguire questa procedura:

  1. Con la query aperta in visualizzazione Struttura, nel gruppo Mostra/Nascondi della scheda Struttura fare clic su Parametri.

  2. Nella colonna Parametro della finestra di dialogo Parametri query digitare la richiesta per ogni parametro per cui si desidera specificare il tipo di dati. Assicurarsi che ogni parametro corrisponda alla richiesta che si desidera utilizzare nella riga Criteri della griglia di struttura della query.

  3. Nella colonna Tipo di dati selezionare il tipo di dati per ogni parametro.

Creare una maschera per la raccolta di parametri

Le query con parametri hanno una finestra di dialogo incorporata per la raccolta dei parametri, che tuttavia offre solo le funzionalità di base. L'utilizzo di una maschera per la raccolta di parametri consente di sfruttare le caratteristiche seguenti:

  • Possibilità di usare controlli specifici del tipo di dati, ad esempio controlli calendario per le date.

  • Persistenza dei parametri raccolti in modo che sia possibile usarli con più di una query.

  • Possibilità di usare caselle combinate o caselle di riepilogo per la raccolta dei parametri, in modo che l'utente possa selezionare un valore nell'elenco dei valori di dati disponibili.

  • Possibilità di usare controlli per altre funzioni, ad esempio per l'apertura o per l'aggiornamento di una query.

Il video seguente mostra come creare una semplice maschera in cui raccogliere i parametri di una query invece di usare le finestre di dialogo normalmente associate alle query con parametri.

Il browser in uso non supporta le funzionalità video. Installare Microsoft Silverlight, Adobe Flash Player o Internet Explorer 9.

Creare una maschera per la raccolta di parametri per un report

Esistono diversi approcci a questo scenario, ma questo articolo illustra una sola tecnica che usa principalmente macro. Seguire questa procedura per creare una maschera per la raccolta di parametri per un report.

Passaggio 1: Creare una maschera che accetta input

Passaggio 2: Creare un modulo di codice per verificare se la maschera dei parametri è già caricata

Passaggio 3: Creare macro per controllare la maschera e il report

Passaggio 4: Aggiungere i pulsanti di comando OK e Annulla alla maschera

Passaggio 5: Usare i dati della maschera come criteri di query

Passaggio 6: Aggiungere le azioni di macro agli eventi del report

Passaggio 7: Esercitazione

Passaggio 1: Creare una maschera che accetta input

  1. Nel gruppo Maschere della scheda Crea fare clic su Struttura maschera.

  2. In visualizzazione Struttura premere F4 per visualizzare la finestra delle proprietà e quindi specificare le proprietà della maschera, come indicato nella tabella seguente.

    Proprietà

    Impostazione

    Didascalia

    Immettere il nome che si vuole venga visualizzato nella barra del titolo della maschera.

    Visualizzazione predefinita

    Maschera singola

    Consenti visualizzazione Maschera

    Consenti visualizzazione Foglio dati

    No

    Consenti visualizzazione Tabella pivot

    No

    Consenti visualizzazione Grafico pivot

    No

    Barre di scorrimento

    Nessuna

    Selettori record

    No

    Pulsanti di spostamento

    No

    Stile bordo

    Finestra di dialogo

  3. Per ogni parametro che si vuole raccogliere tramite la maschera fare clic su Casella di testo nel gruppo Controlli della scheda Progettazione.

  4. Impostare le proprietà delle caselle di testo come indicato nella tabella seguente.

    Proprietà

    Impostazione

    Nome

    Immettere un nome che descriva il parametro, ad esempio DataInizio.

    Formato

    Scegliere un formato che rifletta il tipo di dati del campo del parametro. Ad esempio, selezionare Data generica per un campo di tipo Data.

  5. Salvare la maschera e assegnarle un nome, ad esempio CriteriMaschera.

Passaggio 2: Creare un modulo di codice per verificare se la maschera dei parametri è già caricata

  1. Nel gruppo Macro e codice della scheda Crea fare clic su Modulo. Se si usa Access 2007, nel gruppo Altro della scheda Crea fare clic su Modulo.

    In Visual Basic Editor viene aperto un nuovo modulo.

  2. Digitare o incollare il codice seguente in Visual Basic Editor:

    Function IsLoaded(ByVal strFormName As String) As Boolean
    Dim oAccessObject As AccessObject
    Set oAccessObject = CurrentProject.AllForms(strFormName)
    If oAccessObject.IsLoaded Then
    If oAccessObject.CurrentView <> acCurViewDesign Then
    IsLoaded = True
    End If
    End If
    End Function
  3. Salvare il modulo con un nome univoco e quindi chiudere Visual Basic Editor.

Passaggio 3: Creare macro per controllare la maschera e il report

Usando le funzionalità di sottomacro delle macro di Access è possibile definire tutti i passaggi che occorre eseguire in una singola macro. Verranno create quattro sottomacro, ossia Apri finestra di dialogo, Chiudi finestra di dialogo, OK e Annulla, per controllare le varie attività necessarie per questa procedura. Usando la schermata seguente come a guida, creare una nuova macro con le sottomacro e le azioni seguenti. Tenere presente che per questo esempio la maschera di parametri è denominata CriteriMaschera. Modificare la macro in modo che corrisponda al nome della maschera creata in precedenza. Occorre anche fare clic su Mostra tutte le azioni nella scheda Progettazione per visualizzare tutte le azioni della macro.

Schermata di una macro di Access con quattro sottomacro e azioni.

Salvare e chiudere la macro. Assegnare un nome alla macro, ad esempio Macro intervallo date.

Passaggio 4: Aggiungere i pulsanti di comando OK e Annulla alla maschera

  1. Riaprire la maschera di parametri creata in precedenza in visualizzazione Struttura.

  2. Verificare che la casella di controllo Usa creazioni guidate Controllo nel gruppo Controlli della scheda Progettazione non sia selezionata.

  3. Nel gruppo Controlli della scheda Progettazione fare clic su Pulsante.

  4. Posizionare il puntatore sotto le caselle di testo nella maschera e quindi trascinare per creare un pulsante di comando OK.

  5. Se la finestra delle proprietà non è visibile, premere F4 per visualizzarla.

  6. Impostare le proprietà del pulsante OK come indicato nella tabella seguente.

    Proprietà

    Impostazione

    Nome

    OK

    Didascalia

    OK

    Predefinito

    SuClic

    Immettere il nome della macro, ad esempio Macro intervallo date.OK.

  7. Creare un pulsante di comando Annulla e impostare le proprietà corrispondenti come indicato nella tabella seguente.

    Proprietà

    Impostazione

    Nome

    Annulla

    Didascalia

    Annulla

    SuClic

    Immettere il nome della macro, ad esempio Macro intervallo date.Annulla.

  8. Salvare e chiudere la maschera.

Passaggio 5: Usare i dati della maschera come criteri di query

  1. Aprire la query creata in precedenza in visualizzazione Struttura.

  2. Immettere i criteri per i dati. Usare l'oggetto Maschere, il nome della maschera e il nome del controllo:

    • Ad esempio, in un database di Access (con estensione accdb o mdb), per una maschera denominata CriteriMaschera usare l'espressione seguente per fare riferimento ai controlli denominati Data inizio e Data fine nella query:

      Between [Maschere]![CriteriMaschera]![Data inizio] And [Maschere]![CriteriMaschera]![Data fine]

Passaggio 6: Aggiungere le azioni di macro agli eventi del report

  1. Aprire il report che si vuole usare in visualizzazione Struttura.

  2. Se la finestra delle proprietà non è visibile, premere F4 per visualizzarla.

  3. Verificare che la proprietà Origine record del report usi la query con parametri definita in precedenza.

  4. Impostare queste due proprietà aggiuntive del report come indicato nella tabella seguente.

    Proprietà

    Impostazione

    SuApertura

    Immettere il nome della macro, ad esempio Macro intervallo date.Apri finestra di dialogo.

    SuChiusura

    Immettere il nome della macro, ad esempio Macro intervallo date.Chiudi finestra di dialogo.

    Nell'evento di apertura del report Access eseguirà le azioni definite nella sottomacro Apri finestra di dialogo dell'oggetto Macro intervallo date. Allo stesso modo, quando si chiude il report, Access eseguirà le azioni definite nella sottomacro Chiudi finestra di dialogo dell'oggetto Macro intervallo date.

  5. Salvare e chiudere il report.

Passaggio 7: Esercitazione

Ora che tutti gli oggetti di Access sono stati creati, è il momento di provarne il funzionamento. Aprire il report in visualizzazione reporto in anteprima di stampa e osservare che prima che Access visualizzi il report, la maschera di parametri si apre in modalità finestra di dialogo. Immettere i criteri necessari nelle caselle di testo create in precedenza e quindi fare clic sul pulsante di comando OK nella maschera. Access nasconde la maschera (Visibile = No) e apre il report con i soli dati corrispondenti ai criteri. Questa operazione funziona perché la query con parametri su cui è basato il report è in grado di leggere i valori nei controlli della maschera nascosta. Quando si chiude il report, Access chiude anche la maschera di parametri.

Inizio pagina

Amplia le tue competenze
Esplora i corsi di formazione
Ottieni in anticipo le nuove caratteristiche
Partecipa al programma Office Insider

Queste informazioni sono risultate utili?

Grazie per i tuoi commenti e suggerimenti

Grazie per il tuo feedback! Potrebbe essere utile metterti in contatto con uno dei nostri operatori del supporto di Office.

×