Usare Criteri di gruppo per controllare le impostazioni del client di sincronizzazione di OneDrive

Ultimo aggiornamento: 2017 dicembre 2017

Questo articolo è rivolto agli amministratori IT che gestiscono il client di sincronizzazione di OneDrive in un ambiente aziendale di Windows Server che usa Active Directory Domain Services.

IMPORTANTE: i file ADML e ADMX sono ora disponibili nella directory di installazione di OneDrive, %localappdata%\Microsoft\OneDrive\NumeroBuild\adm\

(dove NumeroBuild è il numero visualizzato nella scheda Informazioni delle impostazioni del client di sincronizzazione).

Nota : Se non si è amministratori IT, vedere Introduzione al nuovo client di sincronizzazione di OneDrive in Windows per informazioni sulle impostazioni di sincronizzazione di OneDrive. Per informazioni sull'uso dell'interfaccia di amministrazione di OneDrive per controllare le impostazioni di sincronizzazione dell'organizzazione, vedere Interfaccia di amministrazione di OneDrive.

Sono disponibili i seguenti Criteri di gruppo Configurazione utente:

Sono disponibili i seguenti Criteri di gruppo Configurazione computer:

Uso dei Criteri di gruppo con OneDrive

Per amministrare OneDrive con i Criteri di gruppo, installare OneDrive e copiare i file OneDrive.admx e OneDrive.adml da %localappdata%\Microsoft\OneDrive\NumeroBuild\adm\ all'archivio centrale dei Criteri di gruppo.

Questi criteri operano impostando le chiavi del Registro di sistema sui computer del dominio, che il client di sincronizzazione di OneDrive (OneDrive.exe) riconosce. Le sezioni seguenti descrivono le operazioni effettuate da ogni criterio e il comportamento predefinito se non viene configurato.

Note:

  • Quando si abilita o si disabilita un criterio, la chiave del Registro di sistema corrispondente viene aggiornata nei computer del dominio. Se in seguito il criterio viene reimpostato su Non configurato, la chiave del Registro di sistema corrispondente rimane inalterata e l'impostazione del criterio attiva non cambia. Quindi dopo avere configurato un criterio, usare le impostazioni Abilitato e Disabilitato per applicarlo.

  • La posizione in cui vengono scritte le chiavi del Registro di sistema è stata aggiornata. Quando si usa il più recente pacchetto di distribuzione, le chiavi del Registro di sistema precedentemente impostate potrebbero essere eliminate.

Criteri di gruppo Configurazione utente

I criteri di gruppo Configurazione utente si trovano in Configurazione utente\Criteri\Modelli amministrativi\OneDrive.

Creazione condivisa e condivisione in app per i file di Office   

Questo criterio consente agli utenti di collaborare ai documenti in tempo reale e di condividerli dalle applicazioni desktop di Office 2016 e Office 2103. L'abilitazione di questo criterio imposta il valore della chiave del Registro di sistema seguente su 1:

[HKCU\SOFTWARE\Microsoft\OneDrive] "EnableAllOcsiClients"=dword:00000001

Se si abilita questa impostazione, viene visualizzata la scheda Office nelle impostazioni di sincronizzazione di OneDrive e viene selezionato "Usa Office 2016 per sincronizzare i file di Office che apro" per impostazione predefinita.

Screenshot della scheda Office in Impostazioni nel nuovo client di sincronizzazione di OneDrive for Business

Se si disabilita questa impostazione, la scheda Office è nascosta nel client di sincronizzazione e la creazione condivisa e la condivisione in-app per i file di Office è disabilitata. L'impostazione Gli utenti possono scegliere come gestire i file di Office in conflitto sarà considerata disabilitata e, in caso di conflitti tra file, verranno mantenute entrambe le copie. Per altre informazioni sulle impostazioni nel client di sincronizzazione, vedere Usa Office 2016 per sincronizzare i file di Office che apro.

Ritarda l'aggiornamento di OneDrive.exe fino alla seconda ondata di rilasci   

Gli aggiornamenti a OneDrive.exe vengono rilasciati in due fasi. La prima fase, "Produzione", è quella predefinita. Il suo completamento richiede in genere da una a due settimane. Terminata l'implementazione della fase Produzione, viene rilasciata la seconda fase, "Enterprise". Selezionando la fase Enterprise si hanno a disposizione fino a 60 giorni per prepararsi per gli aggiornamenti e controllarne l'implementazione all'interno dell'organizzazione. L'abilitazione di questo criterio imposta il valore della chiave del Registro di sistema seguente su 1:

[HKCU\SOFTWARE\Microsoft\OneDrive] "EnableEnterpriseUpdate"=dword:00000001

Se si abilita questa impostazione, i client di sincronizzazione di OneDrive nel dominio (inclusi quelli usati per sincronizzare gli account personali) verranno aggiornati durante la seconda fase.

Se si disabilita questa impostazione, i client di sincronizzazione di OneDrive verranno aggiornati non appena vengono resi disponibili gli aggiornamenti durante la prima fase.

Per altre informazioni sulle fasi di aggiornamento e sulle modalità di controllo degli aggiornamenti del client di sincronizzazione, vedere Processo di aggiornamento del client di sincronizzazione di OneDrive.

Impedisci agli utenti di cambiare il percorso della loro cartella di OneDrive   

Questo criterio impedisce agli utenti di cambiare la posizione della cartella OneDrive nel proprio computer.

Per usare questo criterio occorre immettere l'ID tenant e il percorso desiderato in Editor Criteri di gruppo. L'abilitazione di questo criterio imposta il valore della chiave del Registro di sistema seguente su 1.

[HKCU\Software\Policies\Microsoft\OneDrive\DisableCustomRoot] "{Tenant ID}"=dword:00000001

Se si abilita questa impostazione, gli utenti non possono cambiare il percorso della loro cartella "OneDrive - {nome tenant}" durante la procedura guidata Benvenuto in OneDrive. Questa impostazione obbliga gli utenti a usare il percorso predefinito oppure, se è stata configurata l'impostazione Imposta il percorso predefinito della cartella di OneDrive, assicura che la cartella OneDrive locale di ogni utente si trovi nel percorso specificato.

Se si disabilita questa impostazione, gli utenti possono cambiare la posizione della propria cartella di sincronizzazione durante la procedura guidata Benvenuto in OneDrive.

Per altre informazioni sull'uso di questo criterio per il reindirizzamento delle cartelle note di Windows, ad esempio la cartella Documenti, a OneDrive, vedere Reindirizzare le cartelle note a OneDrive for Business.

Prevent users from synchronizing personal OneDrive accounts   

Questo criterio impedisce agli utenti di sincronizzare i file personali con lo spazio di archiviazione di OneDrive che ricevono con un account Microsoft. Per impostazione predefinita, agli utenti è consentito sincronizzare gli account OneDrive personali. L'abilitazione di questo criterio imposta il valore della chiave del Registro di sistema seguente su 1.

[HKCU\SOFTWARE\Microsoft\OneDrive] "DisablePersonalSync"=dword:00000001

Se si abilita questa impostazione, gli utenti non potranno configurare una relazione di sincronizzazione per il loro account OneDrive personale. Se in precedenza avevano sincronizzato un account OneDrive personale, ricevono un messaggio di errore quando avviano il client di sincronizzazione, ma i loro file restano nel computer.

Se si disabilita questa impostazione, agli utenti è consentito sincronizzare gli account OneDrive personali.

Imposta il percorso predefinito della cartella di OneDrive   

Questo criterio consente di impostare un percorso specifico come percorso predefinito della cartella OneDrive quando gli utenti usano la procedura guidata Benvenuto in OneDrive per configurare il client di sincronizzazione. Per impostazione predefinita, il percorso si trova in %userprofile%.

Per usare questo criterio occorre specificare l'ID tenant e il percorso predefinito desiderato in Editor Criteri di gruppo. Questo criterio imposta la chiave del Registro di sistema seguente in una stringa che specifica il percorso del file.

[HKCU\SOFTWARE\Microsoft\OneDrive\DefaultRootDir] "{Tenant ID}"="{User path}"

Se si abilita questa impostazione, per impostazione predefinita la cartella OneDrive - <nome tenant> si trova nel percorso specificato nel file ADMX di OneDrive.

Se si disabilita questa impostazione, per impostazione predefinita il percorso della cartella OneDrive - <nome tenant> sarà %userprofile%.

Se occorre applicare questa impostazione a più tenant, immettere gli ID dei tenant aggiuntivi nei percorsi predefiniti desiderati in Editor Criteri di gruppo.

Nota: la variabile d'ambiente %logonuser% non è supportata dai Criteri di gruppo. È consigliabile usare %username% al suo posto.

Gli utenti possono scegliere come gestire i file di Office in conflitto   

Questo criterio definisce cosa accade quando si verifica un conflitto tra le versioni dei file di Office 2016 durante la sincronizzazione. Per impostazione predefinita, gli utenti possono decidere se unire le modifiche o mantenere entrambe le copie. Gli utenti possono anche configurare il client di sincronizzazione in modo da duplicare sempre il file e mantenere entrambe le copie. Questa opzione è disponibile solo per Office 2016. Con le versioni precedenti di Office, il file viene sempre duplicato e vengono mantenute entrambe le copie. L'abilitazione di questo criterio imposta il valore della chiave del Registro di sistema seguente su 1.

[HKCU\SOFTWARE\Microsoft\OneDrive] "EnableHoldTheFile"=dword:00000001

Se si abilita questa impostazione, gli utenti possono decidere se unire le modifiche o mantenere entrambe le copie. Gli utenti possono anche configurare il client di sincronizzazione in modo da duplicare sempre il file e mantenere entrambe le copie, come mostrato di seguito.

Scheda Office della finestra di dialogo Impostazioni di sincronizzazione

Se si disabilita questa impostazione, il file viene sempre duplicato e vengono mantenute entrambe le copie in caso di conflitto di sincronizzazione. L'impostazione di configurazione nel client di sincronizzazione è disabilitata.

È necessario abilitare "Creazione condivisa e condivisione in app per i file di Office" per abilitare questo criterio. Per altre informazioni sulle impostazioni nel client di sincronizzazione, vedere Usa Office 2016 per sincronizzare i file di Office che apro.

Imposta la velocità effettiva di caricamento massima usata da OneDrive.exe   

Questo criterio consente di impostare la massima velocità di caricamento in kilobyte (KB) al secondo per i computer che eseguono il client di sincronizzazione di OneDrive. La velocità minima è di 50 KB/sec e quella massima di 100.000 KB/sec. Più bassa è la velocità di caricamento configurata, maggiore sarà il tempo di caricamento dei file nei computer che eseguono OneDrive.exe. 

Per impostazione predefinita, la velocità di caricamento è illimitata e può essere configurata dall'utente direttamente nel client di sincronizzazione. Se si abilita questa impostazione, i computer a cui è applicato il criterio useranno la velocità di caricamento massima specificata e gli utenti non potranno cambiare autonomamente la velocità di caricamento nelle impostazioni del client di sincronizzazione. Tenere presente che per applicare la configurazione specificata in questa impostazione è necessario riavviare OneDrive.exe nei dispositivi degli utenti. Se si disabilita questa impostazione, gli utenti potranno configurare la velocità di caricamento massima per il proprio computer aprendo le impostazioni del client di sincronizzazione e facendo clic sulla scheda Rete. 

È consigliabile usare questa impostazione solo nei casi in cui è necessario applicare rigide limitazioni del traffico, ad esempio durante l'implementazione iniziale del client di sincronizzazione nell'organizzazione. Non è consigliabile usare questa impostazione su base continuativa, poiché riduce le prestazioni del client di sincronizzazione e ha un impatto negativo sull'esperienza utente. 

L'abilitazione di questo criterio imposta il valore della chiave del Registro di sistema seguente su un numero compreso tra 50 e 100.000. Ad esempio:

[HKCU\SOFTWARE\Policies\Microsoft\OneDrive] "UploadBandwidthLimit"=dword:00000032

Questa chiave del Registro di sistema imposta il limite di velocità di caricamento su 50 KB/sec usando il valore esadecimale per 50, ossia 00000032.

Per informazioni sulla stima della larghezza di banda della rete necessaria per il client di sincronizzazione e sul controllo della velocità effettiva di sincronizzazione, vedere Pianificazione dell'utilizzo della rete per il client di sincronizzazione di OneDrive.

Imposta la velocità effettiva di download massima usata da OneDrive.exe   

Questo criterio consente di impostare la massima velocità di download in kilobyte (KB) al secondo per i computer che eseguono il client di sincronizzazione di OneDrive. La velocità minima è di 50 KB/sec e quella massima di 100.000 KB/sec. Più bassa è la velocità di download configurata, maggiore sarà il tempo di download dei file nei computer che eseguono OneDrive.exe. 

Per impostazione predefinita, la velocità di download è illimitata e può essere configurata dall'utente direttamente nel client di sincronizzazione. Se si abilita questa impostazione, i computer a cui è applicato il criterio useranno la velocità di download massima specificata e gli utenti non potranno cambiare autonomamente la velocità di download nelle impostazioni del client di sincronizzazione. Tenere presente che per applicare la configurazione specificata in questa impostazione è necessario riavviare OneDrive.exe nei dispositivi degli utenti. Se si disabilita questa impostazione, gli utenti potranno configurare la velocità di download massima per il proprio computer aprendo le impostazioni del client di sincronizzazione e facendo clic sulla scheda Rete. 

È consigliabile usare questa impostazione nei casi in cui la funzionalità File su richiesta NON è abilitata ed è necessario applicare rigide limitazioni del traffico, ad esempio durante l'implementazione iniziale del client di sincronizzazione nell'organizzazione o l'abilitazione dei siti del team. Non è consigliabile usare questa impostazione su base continuativa, poiché riduce le prestazioni del client di sincronizzazione e ha un impatto negativo sull'esperienza utente. 

L'abilitazione di questo criterio imposta il valore della chiave del Registro di sistema seguente su un numero compreso tra 50 e 100.000. Ad esempio:

[HKCU\SOFTWARE\Policies\Microsoft\OneDrive] "DownloadBandwidthLimit"=dword:00000032

Questa chiave del Registro di sistema imposta il limite di velocità di download su 50 KB/sec usando il valore esadecimale per 50, ossia 00000032.

Per informazioni sulla stima della larghezza di banda della rete necessaria per il client di sincronizzazione e sul controllo della velocità effettiva di sincronizzazione, vedere Pianificazione dell'utilizzo della rete per il client di sincronizzazione di OneDrive.

Criteri di gruppo Configurazione computer

I criteri di gruppo Configurazione computer si trovano in Configurazione computer\Criteri\Modelli amministrativi\OneDrive.

Imposta la percentuale massima di velocità effettiva di caricamento usata da OneDrive.exe   

Questo criterio consente di configurare la percentuale massima della velocità effettiva di caricamento disponibile per un computer che può essere usata dal client di sincronizzazione di OneDrive per caricare i file (OneDrive usa questa larghezza di banda solo per sincronizzare i file). La larghezza di banda disponibile in un computer cambia continuamente, quindi la definizione di una percentuale consente al client di sincronizzazione di rispondere ad aumenti e riduzioni della disponibilità durante la sincronizzazione in background.

Se si abilita questa impostazione, durante il caricamento di un file il client di sincronizzazione di OneDrive misura la quantità di contenuto caricata e il tempo impiegato per un periodo di 60 secondi, allo scopo di identificare la velocità di caricamento massima nel servizio in quel momento. La velocità di caricamento massima è basata sul valore di picco osservato durante l'intervallo di misurazione.

Calcolo velocità effettiva caricamento_C3_2017821163425

Nota: il valore massimo ottenuto per la velocità di caricamento può a volte essere superiore o inferiore al previsto a causa dei diversi meccanismi di limitazione del traffico usati dai provider di servizi Internet (ISP).

Il valore calcolato viene quindi moltiplicato per la percentuale definita in questa impostazione e usato come limite massimo di velocità per i 10 minuti successivi. Dopo 10 minuti, il client di sincronizzazione esegue un'altra misurazione di 60 secondi e regola il valore in base ai risultati del nuovo valore massimo di velocità di caricamento ottenuto per quel periodo di misurazione. La velocità di caricamento non viene limitata durante l'intervallo di misurazione di 60 secondi, pertanto i file possono essere caricati alla velocità massima consentita. In questo modo si rendono possibili due scenari principali. Prima di tutto, il caricamento di file molto piccoli verrà eseguito rapidamente perché rientra nell'intervallo in cui il client di sincronizzazione misura la massima velocità possibile. In secondo luogo, per i caricamenti di lunga durata, la velocità di caricamento durante la sincronizzazione continuerà a essere ottimizzata in base al valore percentuale specificato da questa impostazione.

L'abilitazione di questo criterio imposta il valore della chiave del Registro di sistema seguente su un numero compreso tra 10 e 99. Ad esempio:

[HKLM\SOFTWARE\Microsoft\OneDrive] "AutomaticUploadBandwidthPercentage"=dword:00000032

Questa chiave del Registro di sistema imposta la percentuale della velocità di caricamento sul 50% usando il valore esadecimale per 50, ossia 00000032.

Più bassa è la percentuale impostata, maggiore sarà il tempo necessario al client di sincronizzazione per caricare i file. È consigliabile scegliere un valore di almeno il 50%. La percentuale massima predefinita è il 99%. Se si abilita questa impostazione, gli utenti non potranno cambiare la velocità di caricamento aprendo le impostazioni del client di sincronizzazione e facendo clic sulla scheda Rete.

Per informazioni sulla stima della larghezza di banda della rete necessaria per il client di sincronizzazione e sul controllo della velocità effettiva di sincronizzazione, vedere Pianificazione dell'utilizzo della rete per il client di sincronizzazione di OneDrive.

Impedisci agli utenti di usare la funzionalità di recupero remoto dei file per accedere ai file nel computer   

Questo criterio consente di impedire agli utenti di usare la funzionalità di recupero quando sono connessi a OneDrive.exe con il loro account Microsoft. La funzionalità di recupero consente agli utenti di accedere a OneDrive.com, selezionare un computer Windows attualmente online ed eseguire il client di sincronizzazione di OneDrive, quindi accedere a tutti i file personali da quel computer. Per impostazione predefinita, gli utenti possono usare la funzionalità di recupero.

Esistono due impostazioni, una per i computer a 32 bit e una per i computer a 64 bit. L'abilitazione di queste impostazioni imposta i valori della chiave del Registro di sistema seguenti su 1.

[HKLM\SOFTWARE\Microsoft\OneDrive\Remote Access] "GPOEnabled"=dword:00000001

[HKLM\SOFTWARE\Wow6432Node\Microsoft\OneDrive\Remote Access] "GPOEnabled"=dword:00000001

Se si abilita questa impostazione, gli utenti non potranno usare la funzionalità di recupero.

Se si disabilita questa impostazione, gli utenti possono usarla.

Consenti la sincronizzazione di account di OneDrive solo per organizzazioni specifiche   

Questo criterio permette di consentire agli utenti di sincronizzare gli account di OneDrive solo per alcune organizzazioni specificando un elenco di ID tenant consentiti. Se si abilita questa impostazione, gli utenti visualizzeranno un messaggio di errore se tentano di aggiungere un account di un'organizzazione non presente nell'elenco. Se un utente ha già aggiunto l'account, la sincronizzazione dei file si interromperà.

[HKLM\SOFTWARE\Policies\Microsoft\OneDrive\AllowTenantList] "1111-2222-3333-4444"

(dove "1111-2222-3333-4444" è l'ID del tenant)

Se invece si vogliono bloccare organizzazioni specifiche, usare il criterio "Blocca la sincronizzazione di account di OneDrive per organizzazioni specifiche".

Questa impostazione ha priorità sul criterio "Blocca la sincronizzazione di account di OneDrive per organizzazioni specifiche". Non abilitare entrambi i criteri contemporaneamente.

Blocca la sincronizzazione di account di OneDrive per organizzazioni specifiche   

Questo criterio consente di impedire agli utenti di caricare file in un'altra organizzazione specificando un elenco di ID tenant bloccati. Se si abilita questa impostazione, gli utenti visualizzeranno un messaggio di errore se tentano di aggiungere un account di un'organizzazione bloccata. Se un utente ha già aggiunto l'account, la sincronizzazione dei file si interromperà.

[HKLM\SOFTWARE\Policies\Microsoft\OneDrive\BlockTenantList] "1111-2222-3333-4444"

(dove "1111-2222-3333-4444" è l'ID del tenant)

Se invece si vuole specificare un elenco di organizzazioni consentite, usare il criterio "Consenti la sincronizzazione di account di OneDrive solo per organizzazioni specifiche".

Questa impostazione NON ha effetto se è abilitato il criterio "Consenti la sincronizzazione di account di OneDrive solo per organizzazioni specifiche". Non abilitare entrambi i criteri contemporaneamente.

(Anteprima) Configura automaticamente OneDrive usando Windows 10 o le credenziali di dominio   

Importante: se si abilita questa impostazione deve essere abilitato anche ADAL, altrimenti la configurazione dell'account non riuscirà. Scaricare e aprire EnableADAL.reg per abilitare ADAL, quindi riavviare il client di sincronizzazione.

Questo criterio consente di configurare il client di sincronizzazione di OneDrive in modo automatico usando l'account di Windows principale in Windows 10 e le credenziali del dominio in Windows 7 e versione successiva.

Se si abilita questa impostazione, OneDrive.exe tenterà di accedere all'account aziendale o dell'istituto di istruzione usando queste credenziali. Prima di eseguire la sincronizzazione verificherà lo spazio disponibile su disco e, se le dimensioni sono elevate, OneDrive chiederà all'utente di scegliere le cartelle. La soglia in base alla quale viene chiesto l'intervento dell'utente può essere configurata usando DiskSpaceCheckThresholdMB. OneDrive cercherà di accedere a ogni account nel computer e, se l'operazione riesce, tale account non tenterà più di eseguire la configurazione automatica.

Se si abilita questa impostazione e l'utente usa la versione precedente del client di sincronizzazione di OneDrive for Business, il nuovo client di sincronizzazione cercherà di assumere il controllo della sincronizzazione, provando a importare le impostazioni di sincronizzazione dell'utente dal client precedente.

Se si disabilita questa impostazione, OneDrive non cercherà di connettere gli utenti automaticamente.

[HKLM\SOFTWARE\Policies\Microsoft\OneDrive]

"SilentAccountConfig"=dword:00000001

Questo criterio può essere usato sia con DiskSpaceCheckThresholdMB che con DefaultRootDir.

Microsoft invita a comunicare eventuale feedback o a segnalare qualsiasi problema. A questo scopo fare clic con il pulsante destro del mouse sull'icona di OneDrive nell'area di notifica e quindi scegliere "Segnala un problema". Aggiungere a ogni feedback il contrassegno "SilentConfig", in modo che venga inviato direttamente ai tecnici che lavorano a questa funzionalità.

(Anteprima) Configura le dimensioni massime di OneDrive per il download automatico di tutti i file   

Questa impostazione viene usata insieme a SilentAccountConfig. A qualsiasi utente il cui OneDrive ha dimensioni superiori alla soglia specificata (in MB) verrà chiesto di scegliere le cartelle da sincronizzare prima che il client di sincronizzazione di OneDrive (OneDrive.exe) scarichi i file.

[HKLM\SOFTWARE\Policies\Microsoft\OneDrive\DiskSpaceCheckThresholdMB]

Esempio: "1111-2222-3333-4444" = dword:0005000

(dove "1111-2222-3333-4444" è l'ID tenant e 0005000 imposta una soglia di 5000 MB)

Argomenti correlati

Distribuire il nuovo client di sincronizzazione di OneDrive in un ambiente aziendale
Impedire agli utenti di installare il client di sincronizzazione
Consentire la sincronizzazione solo sui PC appartenenti a domini specifici
Bloccare la sincronizzazione di tipi di file specifici

Amplia le tue competenze
Esplora i corsi di formazione
Ottieni in anticipo le nuove caratteristiche
Partecipa al programma Office Insider

Queste informazioni sono risultate utili?

Grazie per i tuoi commenti e suggerimenti

Grazie per il tuo feedback! Potrebbe essere utile metterti in contatto con uno dei nostri operatori del supporto di Office.

×