Triangolarità di tutti i piani di Microsoft Office Project 2003

Importante :  Il presente articolo è stato tradotto automaticamente, vedere la dichiarazione di non responsabilità. Per visualizzare la versione inglese dell'articolo, fare clic qui.

Indipendentemente dal settore, dall'esperienza, dalle caratteristiche specifiche del progetto o dalla metodologia di gestione usata dall'organizzazione, al centro di ogni progetto vi sono tre elementi: tempo, denaro e obiettivi. Questi sono i tre fattori tra cui è necessario destreggiarsi quotidianamente per tenere sotto controllo un progetto.

In questo articolo

Informazioni sul triangolo del progetto

Individuare il lato "fisso" del triangolo

Ottimizzare per rispettare la programmazione

Ottimizzare per rispettare il preventivo

Ottimizzare per rispettare gli obiettivi globali

Relazione tra qualità e triangolo del progetto

Informazioni sul triangolo del progetto

Se un progetto non avesse limiti di tempo, di denaro o di obiettivi, la figura del project manager sarebbe superflua. La maggior parte dei progetti tuttavia, ha limiti specifici relativi ai tempi, al preventivo e agli obiettivi globali.

La combinazione di questi tre elementi, tempo, denaro e obiettivi globali, viene denominata triangolo del progetto. Questi tre fattori in competizione tra loro sono a volte indicati come triplice vincolo del progetto. La comprensione del triangolo del progetto consente di effettuare le scelte più appropriate nel caso di compromessi.

Triangolo del progetto

Se si modifica un lato del triangolo, tale cambiamento influenzerà anche gli altri due lati.

Se ad esempio, si decide di modificare il piano di progetto per:

  • Anticipare la data di fine programmata, è possibile che si riscontri un aumento dei costi e una riduzione degli obiettivi globali.

  • Rispettare il preventivo, il risultato potrebbe essere una programmazione con tempi più lunghi e una riduzione degli obiettivi globali.

  • Aumentare gli obiettivi globali, potrebbe comportare un allungamento dei tempi e un aumento dei costi in termini di risorse, ad esempio un aumento del numero di dipendenti coinvolti nel progetto.

Le modifiche al piano possono avere conseguenza diverse sul triangolo, a seconda della situazione specifica e della natura del progetto. In alcuni casi ad esempio, ridurre la durata del progetto potrebbe determinare un aumento dei costi. In altri casi invece, potrebbe addirittura causarne la riduzione.

All'interno del triangolo del progetto, le risorse sono considerate una voce di costo. Di conseguenza, se si modificano le risorse per gestire una quantità superiore o inferiore di lavoro o per riflettere la loro disponibilità, i costi aumenteranno o diminuiranno in modo proporzionale. Tali costi sono basati sulla tariffa della risorsa.

È inoltre possibile notare che se si modificano le risorse, anche la programmazione subisce delle variazioni. Se ad esempio vi sono diverse sovrassegnazioni delle risorse e si livella il progetto, il risultato potrebbe essere che la programmazione includa attività divise e che si verifichino dei ritardi che posticipano la data di fine.

Altre informazioni:    

Individuare il lato "fisso" del triangolo

Nella maggior parte dei progetti almeno uno dei lati del triangolo è "fisso", ovvero non può essere modificato. In alcuni progetti potrebbe essere il preventivo, qualsiasi cosa succeda non verrà concesso denaro aggiuntivo per il progetto. Per altri progetti potrebbe invece trattarsi dei tempi della programmazione, non sarà possibile apportare modifiche alle date. In altri casi gli obiettivi globali potrebbero costituire il lato fisso, impossibile apportare modifiche ai risultati finali.

Il segreto consiste nell'individuare il lato "fisso" del triangolo. Questa informazione sarà utile per sapere quali elementi è possibile modificare e quali no nel caso di imprevisti. Esprimere il problema in forma di affermazione può risultare utile per individuare quale lato del triangolo è problematico.

Individuare il lato del triangolo che non è possibile modificare è utile per sapere su quali fattori è possibile intervenire. Di conseguenza, quando si esegue un'operazione di ottimizzazione, è consigliabile:

  • Stabilire innanzitutto quale dei tre elementi è fisso. In genere questo è il fattore determinante ai fini del successo del progetto: tempi, preventivo o obiettivi globali concordati.

  • Determinare quindi rispetto a quale dei tre fattori si riscontra una situazione problematica. Dopo questa analisi, sarà chiaro in quale area è necessario agire per riprendere controllo del progetto.

Se il lato problematico e il lato fisso coincidono, è necessario lavorare sugli altri due elementi del triangolo. Se ad esempio il progetto è vincolato rispetto alle scadenze programmate e si riscontrano tempi troppo lunghi, sarà necessario modificare le risorse o gli obiettivi globali.

Se il lato problematico non coincide con il lato fisso, è possibile ottimizzare il progetto modificando il rimanente terzo lato. Se ad esempio il progetto è vincolato rispetto alle scadenze e si riscontra un aumento nel numero degli obiettivi globali, sarà possibile intervenire solo sui costi, ad esempio aggiungendo delle risorse.

Si noti che se si modifica uno dei tre lati del triangolo (tempo, denaro o obiettivi globali), molto probabilmente anche gli altri due lati subiranno delle modifiche negative o positive a seconda della natura del progetto.

Nota : Dopo avere modificato il piano del progetto, ricontrollare gli altri due elementi per accertarsi che siano ancora adeguati. Se ad esempio si è modificato il piano riducendo i costi, verificare che la data di fine sia ancora appropriata.

Ottimizzare per rispettare la programmazione

Dopo avere analizzato la programmazione, si potrebbe scoprire che la data di fine del progetto non coincide con la scadenza desiderata. La durata del progetto può essere modificata in vari modi. La scelta del metodo dipende dai vincoli imposti al progetto nel suo complesso, ad esempio il preventivo, la disponibilità delle risorse, gli obiettivi globali e la flessibilità delle attività.

Il modo più efficace di ridurre la durata del progetto è quello di modificare le attività che costituiscono il percorso critico. Il percorso critico include una serie di attività dipendenti tra loro di cui l'ultima coincide con la data di fine del progetto. Se una delle attività della serie subisce uno spostamento, la data di fine verrà modificata di conseguenza. La modifica delle attività che non fanno parte del percorso critico, potrebbe non avere impatto sulla programmazione. È possibile:

  • Ridurre la durata delle attività, in genere questa è una conseguenza della riduzione gli obiettivi globali o di un aumento/maggiore efficienza delle risorse.

  • Sovrapporre attività in modo che possano essere eseguite contemporaneamente.

  • Eliminare attività per rispettare la data di fine, in genere questa è una conseguenza della riduzione degli obiettivi globali.

  • Assegnare risorse aggiuntive.

  • Ridurre la quantità di lavoro assegnato, in genere questa è una conseguenza della riduzione gli obiettivi globali o di una maggiore efficienza delle risorse.

Apportando le modifiche alla programmazione, i costi potrebbero subire un aumento, si potrebbe verificare una sovrassegnazione delle risorse o una modifica gli obiettivi globali. Se ad esempio si riduce la durata delle attività del percorso critico, il progetto finirà probabilmente in anticipo. Tuttavia potrebbe verificarsi anche una riduzione degli obiettivi globali di queste attività e probabilmente una riduzione del progetto nel suo insieme. Se invece si assegnano risorse aggiuntive alle attività critiche in modo da poterle completare più rapidamente, si potrebbe verificare una sovrassegnazione delle risorse e la conseguente necessità di compensare il lavoro straordinario aumentando di conseguenza i costi.

Per altre informazioni su come ottimizzare la pianificazione, vedere la Mappa di progetto.

Ottimizzare per rispettare il preventivo

È possibile che il piano definito per il progetto non rispetti il preventivo. I costi di progetto sono influenzati principalmente dalle risorse assegnate alle attività di progetto: costi basati sulle tariffe e sui costi fissi del personale, delle attrezzature e dei materiali. Per ridurre i costi quindi, è possibile tagliare gli obiettivi globali così da ottenere un numero inferiore di attività o una durata inferiore delle attività che necessitano di risorse.

Se non si desidera tagliare gli obiettivi globali, è possibile modificare le risorse e verificare che le impostazioni per le tariffe, le spese e gli straordinari siano appropriate. È inoltre possibile verificare l'efficacia dell'assegnazione delle risorse, potrebbe infatti risultare opportuno sostituire una risorsa più costosa con una più economica, spostando la prima su un'attività più conveniente.

Durante la modifica del piano per rispettare il preventivo, la data di fine potrebbe subire un ritardo oppure gli obiettivi globali potrebbero subire una riduzione. Se ad esempio si eliminano le ore di straordinario dalle attività a cui sono assegnate risorse sovrassegnate, si potrebbe verificare uno slittamento di un mese della programmazione rispetto a quella originale. Se al contrario si tagliano gli obiettivi globali per rispettare il preventivo, la data di fine potrebbe essere anticipata.

Informazioni su come ottimizzare la pianificazione usando la Mappa di progetto.

Ottimizzare per rispettare gli obiettivi globali

Rispetto agli obiettivi è necessario valutare i due aspetti seguenti: gli obiettivi globali del prodotto e gli obiettivi globali del progetto.

  • Gli obiettivi globali del prodotto descrivono i risultati finali del progetto, solitamente in modo molto dettagliato. Esempi di questo tipo di obiettivi potrebbero includere specifiche di prodotto o piani di costruzione. In qualità di project manager, è possibile che si abbia scarso controllo sugli obiettivi globali del prodotto.

  • Gli obiettivi globali del progetto includono tutto il lavoro del progetto eseguito per produrre i risultati finali del progetto descritti dagli obiettivi globali del prodotto. In qualità di project manager, generalmente è possibile avere quanto meno un controllo di massima sugli obiettivi globali del progetto. Potrebbe ad esempio essere possibile eliminare alcune fasi di controllo dei codici per alcuni elementi del prodotto.

Solitamente si modificano gli obiettivi globali quando si riscontra un problema relativo alle date di fine o al preventivo. È possibile tagliare gli obiettivi globali per rispettare la data di fine oppure per ridurre i costi. Se al contrario si dispone di tempo o denaro aggiuntivi, è inoltre possibile aumentare gli obiettivi globali.

La modifica degli obiettivi in genere comporta la modifica del numero o della durata delle attività. Gli obiettivi sono strettamente correlati alla qualità. Se si aumentano gli obiettivi globali, si ha l'opportunità di ottenere un livello di qualità più alto. Al contrario se si riducono gli obiettivi, potrebbe essere necessario ridurre gli standard di qualità accettabili.

Se si riducono gli obiettivi, potrebbe esserci anche una riduzione nei costi e un anticipo della data di fine. Se si aumentano gli obiettivi, potrebbero aumentare anche i costi e la data di fine potrebbe subire un ritardo. Se ad esempio si tagliano una serie di attività considerate facoltative, potrebbe diminuire il numero delle risorse necessarie e di conseguenza i costi relativi. Se invece si aumentano gli obiettivi aggiungendo tempo a una serie di attività, tale cambiamento potrebbe influenzare la programmazione delle attività critiche e causare uno slittamento della data di fine del progetto di due settimane.

Per altre informazioni su come ottimizzare la pianificazione, vedere la Mappa di progetto.

Relazione tra qualità e triangolo del progetto

La qualità si trova al centro del triangolo del progetto e ne influenza tutti i lati, qualsiasi modifica venga apportata a uno dei tre lati questa si rifletterà molto probabilmente sulla qualità. La qualità non è un fattore del triangolo, è il risultato delle azioni eseguite rispetto al tempo, al denaro e agli obiettivi globali del progetto.

Triangolo del progetto e qualità

Se ad esempio si scopre di avere tempo aggiuntivo nella programmazione, è possibile aumentare gli obiettivi globali aggiungendo attività e prolungando la durata così da realizzare un progetto e dei risultati finali di maggior qualità.

Se al contrario è necessario tagliare i costi per rispettare il preventivo, potrebbe essere necessario ridurre gli obiettivi globali diminuendo il numero delle attività o la loro durata con la conseguenza di una qualità inferiore. Una riduzione dei costi comporta quindi un livello di qualità inferiore.

Altre informazioni su come gestire il triangolo del progetto:    

Nota : Dichiarazione di non responsabilità per la traduzione automatica: Il presente articolo è stato tradotto tramite un software di traduzione automatica e non da una persona. Microsoft offre le traduzioni automatiche per consentire a coloro che non conoscono la lingua inglese di leggere gli articoli sui prodotti, sui servizi e sulle tecnologie Microsoft. Dal momento che l'articolo è stato tradotto automaticamente, potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli.

Amplia le tue competenze
Esplora i corsi di formazione
Ottieni in anticipo le nuove caratteristiche
Partecipa al programma Office Insider

Queste informazioni sono risultate utili?

Grazie per i tuoi commenti e suggerimenti

Grazie per il tuo feedback! Potrebbe essere utile metterti in contatto con uno dei nostri operatori del supporto di Office.

×