TIR.X (funzione TIR.X)

Questo articolo descrive la sintassi della formula e l'uso della funzione TIR.X in Microsoft Excel.

Descrizione

Restituisce il tasso di rendimento interno di un impiego di flussi di cassa. Per calcolare il tasso di rendimento interno di una serie di flussi di cassa periodici, utilizzare la funzione TIR.COST.

Sintassi

TIR.X(valori; date_pagam; [ipotesi])

Gli argomenti della sintassi della funzione TIR.X sono i seguenti:

  • Valori    Obbligatorio. Serie di flussi di cassa che corrispondono a scadenze di pagamento. Il primo pagamento è facoltativo e corrisponde a un costo o a un pagamento che avviene all'inizio dell'investimento. Se il primo valore è un costo o un pagamento, questo dovrà essere un valore negativo. Tutti i pagamenti successivi vengono scontati secondo una base annua di 365 giorni. È necessario che la serie di valori contenga almeno un valore positivo e uno negativo.

  • Date_pagam    Obbligatorio. Scadenze di pagamento che corrispondono ai pagamenti dei flussi di cassa. le date possono essere in qualsiasi ordine. Le date devono essere immesse utilizzando la funzione DATA o devono essere il risultato di altre formule o funzioni. Utilizzare ad esempio DATA(2008;5;23) per il 23 maggio 2008. È possibile che si verifichino problemi se le date vengono immesse come testo.

  • Ipotesi    Facoltativo. Numero che si suppone vicino al risultato di TIR.X.

Osservazioni

  • Per poter essere utilizzate nei calcoli, le date vengono memorizzate come numeri seriali in sequenza. Per impostazione predefinita, 1 gennaio 1900 è il numero seriale 1 e 1 gennaio 2008 è il numero seriale 39448 essendo trascorsi 39.448 giorni dal 1 gennaio 1900.

  • La parte decimale dei numeri in date_pagam viene troncata.

  • TIR.X prevede almeno un valore di flusso di cassa positivo e uno negativo. In caso contrario, TIR.X restituirà il valore di errore #NUM!.

  • Se date_pagam contiene una data non valida, TIR.X restituirà il valore di errore #VALORE!.

  • Se un numero in date_pagam è precedente alla data iniziale, TIR.X restituirà il valore di errore #NUM!.

  • Se valori e date_pagam contengono un diverso numero di valori, TIR.X restituirà il valore di errore #NUM!.

  • Nella maggior parte dei casi non è necessario specificare un valore per ipotesi per eseguire il calcolo di TIR.X. Se ipotesi è omesso, verrà considerato uguale a 0,1 (10%).

  • La funzione TIR.X è strettamente correlata a VAN.X, la funzione che calcola il valore attuale netto. Il tasso di rendimento calcolato da TIR.X è il tasso di interesse corrispondente a VAN.X = 0.

  • In Excel viene utilizzata una tecnica iterativa per il calcolo di TIR.X. Utilizzando un tasso variabile e iniziando con ipotesi, TIR.X ripete il calcolo finché il risultato non raggiunge una precisione dello 0,000001%. Se TIR.X non riesce a trovare un risultato valido dopo 100 tentativi, verrà restituito il valore di errore #NUM!. Il tasso è sottoposto a variazioni fino a quando:

    Equazione

    dove:

    • di = i-esima, o ultima, data di pagamento.

    • d1 = 0-esima data di pagamento.

    • Pi = i-esimo, o ultimo, pagamento.

Esempio

Copiare i dati di esempio contenuti nella tabella seguente e incollarli nella cella A1 di un nuovo foglio di lavoro di Excel. Per visualizzare i risultati delle formule, selezionarle, premere F2 e quindi premere INVIO. Se necessario, è possibile regolare la larghezza delle colonne per visualizzare tutti i dati.

Dati

Valori

Date

-10.000

01 Gen 08

2.750

01 Mar 08

4.250

30 Ott 08

3.250

15 Feb 09

2.750

01 Apr 09

Formula

Descrizione (risultato)

Risultato

=TIR.X(A3:A7; B3:B7; 0,1)

Il tasso di rendimento interno (0,373362535 o 37,34%)

37,34%

Amplia le tue competenze
Esplora i corsi di formazione
Ottieni in anticipo le nuove caratteristiche
Partecipa al programma Office Insider

Queste informazioni sono risultate utili?

Grazie per i tuoi commenti e suggerimenti

Grazie per il tuo feedback! Potrebbe essere utile metterti in contatto con uno dei nostri operatori del supporto di Office.

×