Supplemento sulla privacy per Microsoft Lync 2010 Attendant

Ultimo aggiornamento: ottobre 2010

Sommario

Archiviazione

Servizio di prova audio

Registri chiamate

Registrazione lato client

ID del chiamante nell'elenco dei partecipanti alla riunione

Scheda contatto

Cronologia delle conversazioni

Funzionalità relative al profilo personalizzato

Servizi di emergenza

Chiamata esterna per una riunione

Componente aggiuntivo per Outlook per riunioni online

Informazioni sulla presenza e sui contatti

Modalità privacy

Registrazione

Archivio contatti unificato

Miglioramenti della qualità della voce

Questa pagina è un supplemento all'Informativa sulla privacy per prodotti Microsoft Lync. Per informazioni approfondite sulle procedure di acquisizione e utilizzo dei dati per un determinato prodotto o servizio Microsoft Lync, consultare la presente Informativa sulla privacy e il presente supplemento.

Archiviazione

Scopo della funzionalità: l'archiviazione consente all'amministratore di archiviare conversazioni di messaggistica istantanea, attività e contenuti di riunioni e caratteristiche dell'utilizzo, ad esempio gli accessi dell'utente, gli avvii e le partecipazioni alle conversazioni.

Informazioni raccolte, elaborate o trasmesse: con l'archiviazione, il contenuto delle conversazioni di messaggistica istantanea e le informazioni sull'utilizzo della messaggistica istantanea vengono archiviati in un server configurato dall'amministratore. Nessuna informazione viene inviata a Microsoft.

Utilizzo delle informazioni: l'amministratore può utilizzare questi dati per gestire l'utilizzo aziendale di Microsoft Lync 2010 Attendant.

Scelta/Controllo: per impostazione predefinita, l'archiviazione è disattivata e deve essere attivata da un amministratore aziendale. È opportuno rivedere i criteri di monitoraggio e utilizzo dei dati aziendali per stabilire se l'archiviazione può essere abilitata.

Servizio di prova audio

Scopo della funzionalità: il pulsante Controlla qualità chiamata consente di effettuare una chiamata di prova in Microsoft® Lync 2010 Attendant per controllare la qualità vocale della chiamata, in modo da poter provare l'audio in una chiamata reale. Quando si effettua una chiamata di prova, il servizio di prova audio chiede di registrare una prova della voce dopo un segnale acustico. La prova della voce verrà registrata per un periodo di tempo predefinito (ad esempio 5 secondi), dopo di che verrà riprodotta. Se la rete non è soddisfacente e la configurazione dei dispositivi non è ottimale, la riproduzione della registrazione evidenzierà i problemi.

Informazioni raccolte, elaborate o trasmesse: se si effettua una chiamata di prova, il servizio di prova audio registra la prova della voce dopo una richiesta. Le prove della voce vengono eliminate al termine della chiamata. Nessuna informazione viene inviata a Microsoft.

Utilizzo delle informazioni: la prova della voce serve all'utente per verificare l'audio in una chiamata reale e accertarsi che il dispositivo sia configurato correttamente e sia pronto per effettuare una chiamata. L'utente può ascoltare la prova della voce registrata per stabilire se è possibile effettuare una chiamata, accertandosi che il dispositivo funzioni correttamente e che la qualità audio sia soddisfacente.

Scelta/Controllo: se non si desidera registrare una prova della voce, si può scegliere di non effettuare una chiamata di prova. Per effettuare la chiamata di prova, procedere come segue:

  1. Nella Barra dei menu, fare clic sull'icona Dispositivo audio.

  2. Fare clic su Controlla qualità chiamata e seguire le istruzioni.

Registri chiamate

Scopo della funzionalità: i registri chiamate consentono di archiviare un record delle chiamate vocali elaborate da Attendant in una cartella di Microsoft Outlook.

Informazioni raccolte, elaborate o trasmesse: le informazioni sulle chiamate vocali, ad esempio data di inizio, data di fine, durata e partecipanti alla chiamata, verranno archiviate nella cartella della cronologia di Outlook Conversation. Nei registri chiamate non viene archiviato il contenuto delle chiamate. Nessuna informazione viene inviata a Microsoft.

Utilizzo delle informazioni: queste informazioni possono essere utilizzate per rivedere la cronologia delle chiamate vocali.

Scelta/Controllo: per impostazione predefinita, i registri chiamate sono attivati. Se l'amministratore non ha disabilitato la possibilità di controllare i registri chiamate, le impostazioni personali possono essere modificate attenendosi alla seguente procedura:

  1. Dall'icona Barra dei menu, fare clic su Opzioni.

  2. Nella scheda Personale, deselezionare la casella di controllo Salva registri chiamate personali nella cartella Cronologia conversazioni di Outlook.

  3. Fare clic su OK.

Registrazione lato client

Scopo della funzionalità: la registrazione lato client consente di registrare informazioni sull'utilizzo di Attendant sul computer, nel profilo utente. Le informazioni possono essere utilizzate per risolvere eventuali problemi di Attendant.

Informazioni raccolte, elaborate o trasmesse: se l'amministratore abilita la registrazione lato client, nel computer verranno registrate le informazioni seguenti: oggetto della riunione, posizione, messaggi SIP (Session Initiation Protocol), risposte alle conversazioni con Attendant, informazioni sul mittente e sul destinatario di ogni messaggio di Attendant, il percorso seguito dal messaggio, l'elenco contatti e le informazioni sulla presenza. Il contenuto delle conversazioni in Attendant non viene archiviato. Nessuna informazione viene inviata automaticamente a Microsoft, ma è possibile sceglierle di inviarle manualmente.

Utilizzo delle informazioni: le registrazioni lato client possono essere utilizzate per risolvere problemi di Attendant.

Scelta/Controllo: per impostazione predefinita, la registrazione lato client è disattivata e deve essere attivata da un amministratore aziendale. Se l'amministratore non ha disabilitato la possibilità di controllare la registrazione, è possibile modificare le proprie impostazioni attenendosi alla seguente procedura:

  1. Dall'icona Barra dei menu, fare clic su Opzioni.

  2. Nella scheda Generale, selezionare la casella di controllo Attiva registrazione in Attendant e Attiva registrazione eventi Windows per Attendant.

  3. Fare clic su OK.

ID del chiamante nell'elenco dei partecipanti alla riunione

Scopo della funzionalità: l'elenco dei partecipanti include tutti coloro che partecipano alla riunione.

Informazioni raccolte, elaborate o trasmesse: quando si accede a una conferenza telefonica, il numero di telefono da cui si chiama (l'ID chiamante) viene visualizzato da tutti i partecipanti. Nessuna informazione viene inviata a Microsoft.

Utilizzo delle informazioni: le persone nella riunione possono utilizzare queste informazioni per distinguere tra loro i partecipanti che si sono uniti alla riunione tramite telefono.

Scelta/Controllo: per impostazione predefinita, l'ID chiamante viene visualizzato e richiamato dalla compagnia telefonica. Si può scegliere di non condividere il proprio numero telefonico bloccando l'ID chiamante quando si effettua una chiamata telefonica.

  • Per bloccare definitivamente il proprio ID chiamante, rivolgersi alla compagnia telefonica locale.

Se la funzionalità è disponibile nella propria zona, è possibile immettere un codice speciale prima di comporre il numero di telefono per bloccare l'ID chiamante per una singola chiamata. Per le istruzioni, rivolgersi alla compagnia telefonica della propria zona.

Scheda contatto

Scopo della funzionalità: la scheda contatto raccoglie informazioni statiche e dinamiche su altre persone che fanno parte dell'azienda e visualizza tali informazioni in Attendant e per i contatti nelle versioni recenti di Outlook. La scheda contatto consente di eseguire con un solo clic varie operazioni, ad esempio inviare posta elettronica, chiamare, inviare messaggi istantanei e pianificare riunioni.

Informazioni raccolte, elaborate o trasmesse: le informazioni statiche nella scheda contatto vengono raccolte dalla directory aziendale (ad esempio Servizi di dominio Active Directory) e vengono condivise con altri tramite Lync Server 2010. Le informazioni dinamiche che vengono acquisite, ad esempio presenza e numeri di telefono, possono essere immesse dall'utente e condivise con altri tramite Lync Server 2010. Le informazioni sulla disponibilità del calendario visualizzate nella scheda vengono richiamate da Microsoft Exchange Server. Le informazioni sulla posizione visualizzate nella scheda contatto vengono richiamate come descritto nella sezione Posizione. Nessuna informazione viene inviata a Microsoft.

Utilizzo delle informazioni: le informazioni della scheda contatto vengono visualizzate in modo da poter condividere le proprie informazioni di contatto con altri utenti.

Scelta/Controllo:

L'utente può controllare le seguenti opzioni:

Relazioni di privacy: è possibile scegliere di collocare determinati contatti in relazioni di privacy differenti (Amici e parenti, Gruppo di lavoro, Colleghi, Contatti esterni e Contatti bloccati), in modo da controllare quali informazioni vengono condivise e con quali contatti. Impostare le relazioni di privacy procedendo come segue:

  1. Fare clic con il pulsante destro del mouse su un contatto.

  2. Fare clic su Modifica relazione di privacy.

  3. Fare clic sulla scelta relativa alla modalità con cui si desidera condividere le informazioni personali.

Informazioni del calendario: è possibile controllare le "autorizzazioni per la visualizzazione delle informazioni sulla disponibilità" dalle opzioni di Outlook.

Cronologia delle conversazioni

Scopo della funzionalità: la cronologia delle conversazioni con Attendant contiene una cronologia delle conversazioni degli utenti ricavata da Exchange Server e visualizzata in Outlook.

Informazioni raccolte, elaborate o trasmesse: se è abilitata la registrazione della cronologia delle conversazioni, il contenuto delle conversazioni di messaggistica istantanea e le statistiche sulle conversazioni vocali (ad esempio data, ora, durata e informazioni sul chiamante) verranno archiviate nel proprio account Exchange. Se in Attendant è abilitata la registrazione della cronologia delle conversazioni, in base all'utente o al criterio definito dall'amministratore aziendale, queste voci non verranno acquisite né visualizzate. Nessuna informazione viene inviata a Microsoft.

Utilizzo delle informazioni: in Attendant queste informazioni vengono visualizzate in Outlook, in modo che gli utenti possano visualizzare e proseguire conversazioni passate. Viene visualizzato anche un riepilogo delle conversazioni nel menu principale di Attendant.

Scelta/Controllo: è possibile disabilitare la registrazione delle conversazioni di messaggistica istantanea e/o delle chiamate; questa impostazione può essere modificata procedendo come segue:

  1. Dall'icona Barra dei menu, fare clic su Opzioni.

  2. Nella scheda Personale, selezionare la casella di controllo Salva conversazioni di messaggistica istantanea personali nella cartella Cronologia conversazioni di Outlook.

  3. Fare clic su OK.

Se si abilita la cronologia delle conversazioni, è opportuno segnalare agli interlocutori che le conversazioni di messaggistica istantanea verranno salvate.

Funzionalità relative al profilo personalizzato

Scopo delle funzionalità: le funzionalità relative al profilo personalizzato indicate di seguito consentono di personalizzare l'utilizzo di Attendant:

  • Ultima ricerca consente di archiviare la ricerca più recente effettuata in Attendant, in modo da poter accedere più rapidamente a queste informazioni in futuro.

  • Conversazioni recenti mostra un elenco di conversazioni elaborate recentemente in Attendant, in modo da poter accedere più rapidamente a queste informazioni in futuro.

  • Numeri immessi di frequente consente di archiviare i numeri scelti, in modo da poter accedere più rapidamente a queste informazioni in futuro.

  • Categorie e annotazioni contatti mostra note e assegnazioni di categorie personalizzate per i contatti, consentendo di identificare con maggiore facilità l'importanza di un contatto quando viene ricevuta una conversazione inoltrata.

  • Modelli conversazioni consente di archiviare in modelli le lingue utilizzate comunemente nelle conversazioni di messaggistica istantanea, in modo da poter avviare più rapidamente le nuove conversazioni di messaggistica istantanea selezionando uno di questi modelli.

  • Modelli conferenze consentono di archiviare in modelli le impostazioni di configurazione utilizzate comunemente nelle conferenze, in modo da poter avviare più rapidamente le nuove conferenze selezionando uno di questi modelli.

  • Configurazione visualizzazione affiancata consente di modificare la modalità di visualizzazione delle schede contatto.

  • Ordine gruppi di distribuzione consente di modificare l'ordine con cui vengono visualizzati i gruppi di distribuzione personalizzati.

Informazioni raccolte, elaborate o trasmesse: le funzionalità dei profili personalizzati consentono di archiviare dati sull'utilizzo di informazioni, preferenze e modelli di Attendant nel proprio profilo utente di Windows nel computer. Nessuna informazione viene inviata a Microsoft.

Utilizzo delle informazioni: è possibile scegliere di utilizzare informazioni relative alle funzionalità dei profili utente per personalizzare l'utilizzo di Attendant. Se si condivide un singolo account utente di Windows con altri utenti di Attendant, l'utente e gli altri utenti possono condividere impostazioni comuni delle funzionalità dei profili utente. Se si dispone di account Attendant differenti, le informazioni vengono distinte e non possono essere visualizzate da una persona con lo stesso account di Windows.

Scelta/Controllo: per impostazione predefinita, le funzionalità dei profili personalizzati sono abilitate e non è possibile disattivarle. È consigliabile accedere ad Attendant utilizzando un account di Windows univoco per evitare che altri utenti visualizzino le proprie preferenze, i propri modelli e le proprie informazioni sull'utilizzo di Attendant.

La Cronologia ricerche archiviata e le informazioni contenute nell'elenco Numeri immessi di frequente possono essere eliminate attenendosi procedendo come segue:

  1. Dall'icona Barra dei menu, fare clic su Opzioni.

  2. Nella scheda Personale, individuare l'impostazione Elimina la cronologia di ricerca personale e i numeri nell'elenco Numeri immessi di frequente.

  3. Fare clic su Elimina.

  4. Fare clic su OK.

Servizi di emergenza

Scopo della funzionalità: quando l'amministratore aziendale consente di utilizzare questa funzionalità, i servizi di emergenza consentono di trasmettere con Attendant una posizione agli operatori del servizio di emergenza quando viene composto un numero dei servizi di emergenza (ad esempio 113). L'amministratore aziendale può limitare la possibilità di effettuare chiamate di emergenza alla postazione di lavoro, in modo che sarà necessario rivolgersi all'amministratore per ricevere informazioni sulla disponibilità della funzionalità delle chiamate di emergenza. Quando è abilitata, le informazioni sulla posizione trasmesse al personale dei servizi di emergenza sono relative alla posizione assegnata al proprio ufficio dall'amministratore aziendale (ad esempio il numero dell'ufficio) e le informazioni immesse nel database delle posizioni. Se viene eseguita una chiamata ai servizi di emergenza utilizzando Attendant con una connessione Internet wireless mentre ci si trova ancora nella posizione di lavoro, le informazioni sulla posizione trasmesse agli operatori del servizio di emergenza saranno meramente approssimative, poiché la posizione sarà relativa a quella dell'endpoint wireless particolare che comunica con il proprio computer. Le informazioni sulla posizione di tale endpoint wireless, inoltre, vengono immesse manualmente dall'amministratore aziendale, per cui le informazioni sulla posizione trasmesse al personale dei servizi di emergenza potrebbero non riflettere la posizione effettiva dell'utente. Per un utilizzo completo di appieno questa funzionalità, l'azienda deve dotarsi di un servizio di routing di un fornitore di soluzioni certificate. Tale servizio è disponibile solo negli Stati Uniti.

Informazioni raccolte, elaborate o trasmesse: le informazioni sulla posizione ottenute con Attendant vengono determinate dai dati automatici sulla posizione fornite dal server LIS (Location Information Server). Queste informazioni sono archiviate nella memoria del computer dell'utente in modo che quando viene immesso un numero dei servizi di emergenza, tali informazioni sulla posizione vengono trasmesse con la chiamata per indirizzarla al fornitore dei servizi di emergenza appropriato e forniscono informazioni sulla posizione approssimativa dell'utente. Per le chiamate di emergenza, il record dei dettagli delle chiamate conterrà i dati sulla posizione. Nessuna informazione viene inviata a Microsoft.

Utilizzo delle informazioni: la posizione viene utilizzata per il routing della chiamata al fornitore dei servizi di emergenza appropriato e l'invio agli operatori dei servizi di emergenza. Queste informazioni, inoltre, possono essere inviate sotto forma di notifica a un ufficio preposto alla sicurezza aziendale, assieme alla posizione del chiamante e alle informazioni per richiamarlo.

Scelta/Controllo:

Per impostazione predefinita, questa funzionalità è disattivata e deve essere abilitata dall'amministratore aziendale. Rivolgersi all'amministratore aziendale per verificare se questa funzionalità è disponibile. L'utente non può controllare se una posizione viene acquisita automaticamente o trasmessa agli operatori di emergenza quando viene effettuata una chiamata di emergenza.

Tuttavia, se la posizione non viene acquisita automaticamente, l'utente riceverà una notifica che lo invita a rivolgersi all'amministratore per configurare appropriatamente la posizione. È possibile confermare le informazioni aggiornate sulla propria posizione procedendo come segue:

  1. Dall'icona Barra dei menu, fare clic su Opzioni.

  2. Nella scheda Personale, individuare il gruppo Posizione e visualizzare la propria posizione.

  3. Fare clic su OK.

Chiamata esterna per una riunione

Scopo della funzionalità: questa funzionalità consente agli utenti di Attendant presenti in una riunione di aggiungere un numero PSTN a una riunione audio/video (AV) esistente.

Informazioni raccolte, elaborate o trasmesse: quando un utente PSTN inviato a una riunione AV riceve la chiamata, riceverà l'ID chiamante dell'organizzatore della riunione AV (e non necessariamente l'ID chiamante di chi lo aggiunge alla riunione). Non appena l'utente PSTN risponde al telefono, accederà direttamente alla riunione.

Utilizzo delle informazioni:

L'ID chiamante dell'organizzatore viene inviato all'utente PSTN invitato alla riunione.

Scelta/Controllo:

Per questa funzionalità non esiste alcun controllo dell'utente o dell'amministratore aziendale. Se possibile, prima di aggiungere un utente PSTN si può inviare un messaggio istantaneo o un messaggio di posta elettronica all'utente PSTN per chiedergli se desidera partecipare alla riunione AV in modo da tenerlo aggiornato. L'utente PSTN può scegliere di non accettare la chiamata.

Componente aggiuntivo per Outlook per riunioni online

Scopo della funzionalità: si tratta di un componente aggiuntivo di Outlook che viene installato con Attendant e che consente agli utenti di pianificare e personalizzare riunioni online.

Informazioni raccolte, elaborate o trasmesse:

  • Nome dell'organizzatore

  • Nomi dei partecipanti

  • Nomi dei relatori

  • Elenco indirizzi di posta elettronica

  • Oggetto della riunione e altre informazioni sulla riunione (ad esempio data di inizio/fine, ID conferenza, passcode e informazioni per l'utente relative al fornitore di conferenze audio o all'operatore automatico conferenza).

  • Tutti gli indirizzi proxy per Microsoft Exchange (indirizzi X400-X500, indirizzi di messaggistica unificata Exchange, SIP e URI segreteria telefonica messaggistica unificata Exchange/telefono)

  • Informazioni sulla posizione della riunione

Utilizzo delle informazioni: le informazioni vengono utilizzate solo per la pianificazione di una riunione e della relativa registrazione, come descritto nella sezione Registrazione lato client. Per la pianificazione, le informazioni vengono elaborate in memoria e archiviate nel Registro di sistema del computer locale per potervi accedere rapidamente.

Nota :  Le informazioni vengono condivise con l'API gestita di Microsoft Lync 2010 e Lync Server.

Scelta/Controllo: per impostazione predefinita, la registrazione delle informazioni personali è disattivata. Con l'aiuto dell'amministratore di sistema, è possibile aggiornare il Registro di sistema per abilitare la registrazione avanzata nel computer.

Informazioni sulla presenza e sui contatti

Scopo della funzionalità: questa funzionalità consente all'utente di accedere alle informazioni pubblicate relative ad altre persone (all'interno e all'esterno dell'organizzazione) e consente ad altre persone di accedere alle informazioni pubblicate dall'utente, ad esempio stato, grado, numero telefonico, posizione e note. L'amministratore, inoltre, può configurare l'integrazione con Outlook ed Exchange in modo da poter visualizzare i messaggi Fuori sede e altre informazioni relative allo stato (ad esempio la data di una riunione pianificata nel calendario di Outlook).

Informazioni raccolte, elaborate o trasmesse: utilizzare l'indirizzo di accesso e una password per collegarsi a Lync Server. L'utente e l'amministratore possono pubblicare informazioni sullo stato della presenza e sui contatti dell'utente, che verranno associate all'accesso dell'utente. Nessuna informazione viene inviata a Microsoft.

Utilizzo delle informazioni: altri programmi e utenti di Microsoft Lync 2010 e Attendant potranno accedere alle informazioni sulla presenza e sui contatti per stabilire lo stato personale pubblicato e informazioni per una migliore comunicazione con l'utente.

Scelta/Controllo: l'utente può scegliere le informazioni personali da pubblicare. L'amministratore, inoltre, può configurare le informazioni pubblicate per conto dell'utente. Se l'amministratore non ha disabilitato la possibilità per l'utente di controllare le proprie informazioni pubblicate, l'utente può modificare le proprie impostazioni in qualunque momento, procedendo come segue:

  1. Dall'icona Barra dei menu, fare clic su Opzioni.

  2. Nella scheda Telefoni, visualizzare le informazioni sui numeri di telefono pubblicati dall'amministratore. È possibile immettere anche altri numeri e decidere i dati da rendere pubblici ad altri utenti.

  3. Fare clic su OK.

Per modificare le informazioni sull'accesso, procedere come segue:

  1. Se è stato eseguito l'accesso a Attendant, scollegarsi.

  2. Nella schermata di accesso, immettere l'indirizzo di accesso. Si può utilizzare, quindi, il collegamento Cambia impostazioni per immettere manualmente il nome del server a cui collegarsi.

  3. Fare clic su Accedi.

È possibile anche impostare relazioni di privacy per definire ciò che ogni utente può visualizzare in relazione al livello di presenza e alle informazioni personali. A tal fine, procedere come segue:

  1. Fare clic con il pulsante destro del mouse su un contatto.

  2. Fare clic su Modifica relazione di privacy.

  3. Selezionare il livello di accesso appropriato per l'utente.

Modalità privacy

Scopo della funzionalità: la modalità privacy è un'impostazione che consente all'utente di condividere le proprie informazioni sulla presenza (ad esempio Disponibile, Non disponibile, Non disturbare e così via) solo con il proprio elenco contatti.

Informazioni raccolte, elaborate o trasmesse: con l'abilitazione della modalità privacy, in Attendant si passa a una modalità in cui l'utente può commutare le proprie impostazioni in modo da condividere le informazioni sulla presenza solo con il suo elenco contatti. Nessuna informazione viene inviata a Microsoft.

Utilizzo delle informazioni: l'impostazione di questa modalità determina la modalità di condivisione dei dati relativi alla presenza.

Scelta/Controllo: se la modalità standard viene abilitata sul server tramite le impostazioni dell'amministratore, l'utente non può passare alla modalità privacy.

Registrazione

Scopo della funzionalità:

Questa funzionalità consente agli organizzatori e/o ai relatori di registrare tutti gli aspetti di una sessione di Lync 2010, inclusi i partecipanti alla riunione, audio, video e contenuti, ad esempio conversazioni di messaggi istantanei, condivisione di programmi, presentazioni di Microsoft PowerPoint, stampati e lavagne. Quando l'organizzatore o gli altri relatori sospendono o interrompono la registrazione, non si verificano ripercussioni sulle altre registrazioni.

Informazioni raccolte, elaborate o trasmesse:

Se i relatori scelgono di eseguire la registrazione, questa verrà salvata sui loro computer. Per impostazione predefinita, ulteriori file video generati dalla registrazione vengono salvati nel computer locale del relatore, ma possono essere salvati anche in un altro computer, se è specificato dal relatore che sta effettuando la registrazione. Quando gli utenti caricano contenuti in una riunione, viene concessa l'autorizzazione per aggiungere tali contenuti alle registrazioni create da tali utenti o da altri utenti.

In caso di problemi durante la fase di pubblicazione di una registrazione, è possibile che nella registrazione vengano inclusi involontariamente dati acquisiti durante una pausa della registrazione. Se una parte della fase di pubblicazione non riesce (consultare Recording Manager per lo stato "Avviso..."), le registrazioni non devono essere distribuite ad altri, neppure se possono essere riprodotte in qualche modo.

Utilizzo delle informazioni:

La registrazione può essere riprodotta da chiunque abbia accesso alla posizione in cui è stata salvata.

Scelta/Controllo:

Per impostazione predefinita, la possibilità di eseguire una registrazione è disattivata e deve essere abilitata dall'amministratore aziendale. Se questa funzionalità è abilitata, qualunque relatore della riunione può avviare una registrazione. Quando un relatore attiva la registrazione, ai partecipanti con client e dispositivi compatibili viene inviata una notifica indicante che è stata avviata una registrazione. Gli utenti che partecipano a una sessione registrata adoperando uno dei client e dispositivi incompatibili indicati di seguito verranno registrati ma non riceveranno l'avviso di registrazione.

Client incompatibili:

  • Microsoft Office Communicator 2007 R2

  • Microsoft Office Communicator 2007

  • Microsoft Office Communicator Web Access (2007 R2)

  • Microsoft Office Communicator Web Access (2007)

  • Microsoft Office Communications Server 2007 R2 Attendant

Dispositivi incompatibili:

  • Microsoft Office Communicator 2007 R2 Phone Edition

  • Microsoft Office Communicator 2007 Phone Edition

Archivio contatti unificato

Scopo della funzionalità: l'archivio contatti unificato include tre funzionalità: principali:

  • Unione ricerche: questa funzionalità unisce l'elenco indirizzi globale (GAL) ai contatti personali di Outlook; in tal modo, quando viene cercato un contatto i risultati della ricerca conterranno una sola voce.

  • Unione contatti: questa funzionalità aggrega informazioni di contatto tra voci Outlook e voci GAL utilizzando gli identificatori di accesso e/o l'indirizzo di posta elettronica corrispondente. Una volta determinata una corrispondenza, in Lync i dati vengono aggregati da tre origini dati (Outlook, GAL e Presenza). Questi dati aggregati vengono visualizzati in vari componenti dell'interfaccia utente, inclusi i risultati della ricerca, l'elenco contatti e una scheda contatto.

  • Creazione di contatti Outlook per contatti Lync (sincronizzazione dei contatti): con Lync verranno creati contatti Outlook per tutti i contatti utente nella cartella dei contatti predefinita, se l'utente usa Microsoft Exchange Server 2010 o una cassetta postale di una versione successiva. Abbinando i contatti Outlook ai contatti Lync, l'utente può accedere alle informazioni di contatto di Lync da Outlook, Outlook Web Access e dispositivi mobili che sincronizzano i contatti con Exchange.

Informazioni raccolte, elaborate o trasmesse: in Attendant le informazioni di contatto vengono aggregate da Presenza, Active Directory e Outlook. Queste informazioni vengono utilizzate internamente da Attendant in azienda. Quando vengono creati contatti Outlook, in Attendant verranno scritte informazioni di contatto di Presenza, Active Directory e Outlook in Exchange. Nessuna informazione viene inviata a Microsoft.

Utilizzo delle informazioni: le informazioni di contatto provenienti da Presenza, Active Directory e Outlook vengono visualizzate nell'interfaccia utente di Attendant (elenco contatti, scheda contatto, risultati della ricerca e così via). Queste informazioni, inoltre, possono essere scritte in Exchange tramite la sincronizzazione dei contatti (la terza voce nell'elenco precedente).

Scelta/Controllo:

Le impostazioni di sincronizzazione sono controllate da criteri impostati dall'amministratore aziendale.

Miglioramenti della qualità della voce

Scopo della funzionalità: in Attendant sono fornite notifiche per migliorare la qualità della voce se vengono rilevati problemi di dispositivi, reti o computer durante la chiamata.

Informazioni raccolte, elaborate o trasmesse: se è stato configurato un dispositivo che produce scarsa qualità audio nelle chiamate (ad esempio echi o rumori), in Attendant l'utente e le altre persone saranno informate che la qualità della chiamata è scadente a causa del dispositivo impostato dall'utente. Le altre persone visualizzano solo una notifica indicante che l'utente utilizza un dispositivo che produce audio di scarsa qualità, senza ricevere informazioni sul dispositivo utilizzato dall'utente. Nessuna informazione viene inviata a Microsoft.

Utilizzo delle informazioni: le informazioni inviate ad altri partecipanti alla chiamata vengono utilizzate per migliorare la qualità della chiamata. I relatori, ad esempio, possono disattivare l'audio dell'utente quando la sua presenza si limita all'ascolto.

Scelta/Controllo: in Attendant l'utente non può disattivare le notifiche relative alla qualità delle chiamate.

Torna all'inizio

Amplia le tue competenze
Esplora i corsi di formazione
Ottieni in anticipo le nuove caratteristiche
Partecipa al programma Office Insider

Queste informazioni sono risultate utili?

Grazie per i tuoi commenti e suggerimenti

Grazie per il tuo feedback! Potrebbe essere utile metterti in contatto con uno dei nostri operatori del supporto di Office.

×