Supplemento sulla privacy per Microsoft Lync 2010

Ultimo aggiornamento: ottobre 2010

Sommario

Supplemento sulla privacy per Microsoft Lync 2010

Archiviazione

Feed attività

Servizio di prova audio

Registri chiamate

Delega delle chiamate

Inoltro di chiamata

ID del chiamante nell'elenco dei partecipanti alla riunione

Registrazione lato client

Raccogli registri

Scheda contatto

Cronologia delle conversazioni

Analisi utilizzo software

Condivisione desktop/programmi

Controllo condivisione desktop/programmi

Servizi di emergenza

Posizione

Allegati della riunione

Chiamata esterna per una riunione

API gestita di Lync 2010

Componente aggiuntivo per Outlook per riunioni online

Trasferimento file peer-to-peer

Immagine personale

Informazioni sulla presenza e sui contatti

Sondaggi

Collaborazione con PowerPoint

Modalità privacy

Registrazione

Ricerca in base alla competenza

Archivio contatti unificato

Miglioramenti della qualità della voce

Collaborazione tramite lavagna

Supplemento sulla privacy per Microsoft Lync 2010

Questa pagina è un supplemento all'Informativa sulla privacy per prodotti Microsoft Lync. Per informazioni approfondite sulle procedure di raccolta e utilizzo dei dati in relazione a un determinato prodotto o servizio Microsoft Lync, consultare la presente Informativa sulla privacy per prodotti Microsoft Lync e il presente supplemento.

Questo supplemento sulla privacy riguarda la distribuzione e l'utilizzo del software per le comunicazioni Microsoft Lync 2010 distribuito per utenti e reti aziendali. Se si utilizza Microsoft Lync Server 2010 come servizio, cioè i server in cui viene eseguito il software sono ospitati da terzi (ad esempio Microsoft), le informazioni verranno trasmesse a tali terzi. Per ulteriori informazioni sull'utilizzo dei dati trasmessi a terzi, rivolgersi all'amministratore aziendale o al fornitore del servizio.

Archiviazione

Scopo della funzionalità: l'archiviazione consente all'amministratore di archiviare conversazioni di messaggistica istantanea, attività e contenuti di riunioni e caratteristiche dell'utilizzo, ad esempio accessi dell'utente, avvii e partecipazioni alle conversazioni.

Informazioni raccolte, elaborate o trasmesse: con l'archiviazione, il contenuto delle conversazioni di messaggistica istantanea, le informazioni sull'utilizzo della messaggistica istantanea, il contenuto e i dati delle riunioni vengono archiviati in un server configurato dall'amministratore. Nessuna informazione viene inviata a Microsoft.

Utilizzo delle informazioni: l'amministratore può utilizzare questi dati per gestire l'utilizzo aziendale di Lync 2010.

Scelta/Controllo: per impostazione predefinita, l'archiviazione è disattivata e deve essere attivata da un amministratore aziendale. Per stabilire se l'archiviazione può essere abilitata, rivedere i criteri di monitoraggio e utilizzo dei dati aziendali.

Feed attività

Scopo della funzionalità: Feed attività consente di visualizzare "aggiornamenti sociali" dai contatti inclusi nel proprio elenco contatti. Consente di mostrare ad altri le informazioni più recenti relative a note personali, modifiche di immagini e cambiamenti di grado o della posizione dell'ufficio.

Informazioni raccolte, elaborate o trasmesse: gli utenti pubblicheranno tramite la presenza le informazioni seguenti in Lync:

  • L'ora di aggiornamento dell'immagine aziendale (ricavata dalla directory aziendale, ad esempio Servizi di dominio Active Directory)

  • Un'immagine Web (che l'utente carica e desidera mostrare agli altri) con l'ora aggiornata

  • L'ora in cui è cambiato il proprio grado in azienda

  • L'ora in cui è cambiata la posizione del proprio ufficio in azienda

  • Una cronologia delle ultime note personali pubblicate

  • La nota Fuori sede da Microsoft Exchange Server

Nessuna informazione viene inviata a Microsoft.

Utilizzo delle informazioni: l'utente condividerà queste informazioni con i contatti che visualizzano il feed attività corrispondente e che sono inclusi nelle relazioni di privacy Amici e parenti, Gruppo di lavoro, Colleghi o Contatti esterni.

Scelta/Controllo:

È possibile controllare se le informazioni sono condivise procedendo come segue:

  1. Scegliere Opzioni dal menu Strumenti.

  2. Nella scheda Personale, in Feed attività attivare o disattivare la condivisione di questi aggiornamenti. La nota personale o la nota "fuori sede" corrente verrà visualizzata nel Feed attività, se è impostata. Se non si desidera visualizzare informazioni nella nota personale, lasciare vuoto il campo delle note.

  3. Fare clic su OK.

Servizio di prova audio

Scopo della funzionalità: il pulsante Controlla qualità chiamata consente di effettuare una chiamata di prova in Lync per controllare la qualità vocale della chiamata, in modo da provare l'audio in una chiamata reale. Quando si effettua una chiamata di prova, il servizio di prova audio chiede di registrare una prova della voce dopo un segnale acustico. La prova della voce verrà registrata per un periodo di tempo predefinito (ad esempio 5 secondi), dopo di che verrà riprodotta. Se la rete non è soddisfacente e la configurazione dei dispositivi non è ottimale, la riproduzione della registrazione evidenzierà i problemi.

Informazioni raccolte, elaborate o trasmesse: se si effettua una chiamata di prova, il servizio di prova audio registra una prova della voce dopo la visualizzazione di una richiesta. Le prove della voce vengono eliminate al termine della chiamata. Nessuna informazione viene inviata a Microsoft.

Utilizzo delle informazioni: la prova della voce serve all'utente per verificare l'audio in una chiamata reale e per accertarsi che il dispositivo sia configurato correttamente e sia pronto per le chiamate. L'utente può ascoltare la prova della voce registrata per stabilire se è possibile chiamare, accertandosi che il dispositivo funzioni correttamente e che la qualità audio sia soddisfacente.

Scelta/Controllo: se non si desidera registrare una prova della voce, si può scegliere di non eseguire una chiamata di prova. Per effettuare una chiamata di prova, procedere come segue:

  1. Scegliere Opzioni dal menu Strumenti.

  2. Nella scheda Dispositivo audio fare clic sul pulsante Controlla qualità chiamata e seguire le istruzioni.

  3. Fare clic su OK.

Registri chiamate

Scopo della funzionalità: i registri chiamate consentono di archiviare un record delle chiamate vocali Lync in una cartella di Microsoft Outlook.

Informazioni raccolte, elaborate o trasmesse: i dati sulle chiamate vocali, ad esempio data di inizio, data di fine, durata e partecipanti alla chiamata, verranno archiviati nella cartella della cronologia delle conversazioni di Outlook. L'utente e l'amministratore aziendale, inoltre, possono registrare posizioni e oggetto delle riunioni scegliendo Outlook come programma di gestione dei dati personali nella scheda Personale della finestra di dialogo Opzioni. Nei registri chiamate non viene archiviato il contenuto delle chiamate vocali. Nessuna informazione viene inviata a Microsoft.

Utilizzo delle informazioni: queste informazioni possono essere utilizzate per rivedere la cronologia delle chiamate vocali.

Scelta/Controllo: per impostazione predefinita, la funzionalità dei registri chiamate è attivata. Se l'amministratore non ha disabilitato la possibilità di controllare i registri chiamate, le impostazioni personali possono essere modificate procedendo come segue:

  1. Scegliere Opzioni dal menu Strumenti.

  2. Nella scheda Personale deselezionare la casella di controllo Salva registri chiamate personali nella cartella Cronologia conversazioni di Outlook.

  3. Fare clic su OK.

Delega delle chiamate

Scopo della funzionalità: la delega delle chiamate consente all'utente di designare uno o più delegati che possono effettuare e ricevere chiamate e organizzare e partecipare a riunioni online al posto suo.

Informazioni raccolte, elaborate o trasmesse: quando il delegato risponde a una chiamata per conto dell'utente, esso riceverà una notifica per posta elettronica che lo informerà dell'evento. Nessuna informazione viene inviata a Microsoft.

Utilizzo delle informazioni: l'utente può utilizzare questa funzionalità per servirsi di delegati che gestiscano i suoi programmi e le sue riunioni e/o verificare l'attività dei suoi delegati in relazione alle chiamate effettuate e ricevute per conto suo.

Scelta/Controllo: per impostazione predefinita, la delega delle chiamate è disattivata ma può essere attivata o disattivata dall'amministratore aziendale. Se è attiva, è possibile configurare i delegati procedendo come segue:

  1. Scegliere Opzioni dal menu Strumenti.

  2. Nella scheda Inoltro di chiamata fare clic su Chiama contemporaneamente o Inoltra chiamate a e selezionare Delegati personali nell'elenco a discesa.

  3. Se non è configurato alcun delegato, fare clic su Aggiungi e selezionare persone da configurare come delegati.

  4. Fare clic su OK nella finestra di dialogo Delegati.

  5. Fare clic su OK nella finestra di dialogo Inoltro di chiamata.

    Note : 

    • Gli utenti configurati come delegati visualizzano una notifica che li informa di essere stati configurati come delegati in Lync.

    • Gli amministratori aziendali possono configurare la sincronizzazione dei delegati del calendario Exchange con Lync Server 2010. Quando è abilitata, i delegati del calendario Exchange con autorizzazioni appropriate (di livello pari o superiore alle autorizzazioni Autore) verranno aggiunti automaticamente come propri delegati in Lync. Le impostazioni di inoltro chiamate, tuttavia, non vengono modificate.

Inoltro di chiamata

Scopo della funzionalità: l'inoltro di chiamata consente di selezionare una persona o un numero al quale inoltrare le chiamate ricevute quando non si è disponibili o quando ci si allontana.

Informazioni raccolte, elaborate o trasmesse: nessuna informazione è inviata a Microsoft.

Utilizzo delle informazioni: questa funzionalità consente di inoltrare le proprie chiamate ad un'altra persona o numero quando non ci si trova presso la postazione abituale, o quando non si è disponibili.

Scelta/Controllo: l'inoltro delle chiamate è disponibile unicamente se attivato dall'amministratore aziendale. Se questa funzione è stata attivata, sarà comunque disattivata nel client desktop di Lync. È possibile configurare l'inoltro di chiamata come segue:

  1. Nel menu Strumenti fare clic su Impostazioni di inoltro chiamate OPPURE su Opzioni, quindi fare clic su Inoltro di chiamata.

  2. In Inoltro di chiamata fare clic su Inoltra chiamate a e seguire una di queste procedure:

    • Selezionare Casella vocale e fare clic su OK.

    • Nella finestra di dialogo Seleziona numero o contatto. fare clic su Nuovo numero o contatto, fare clic su un contatto, cercare un contatto o inserire un numero di telefono al quale inoltrare le chiamate e fare clic su OK. Fare di nuovo clic su OK.

    • Selezionare Delegati personali. Nella finestra di dialogo Inoltro chiamate - Delegati, configurare i delegati a seconda delle istruzioni contenute nella sezione relativa alla delega delle chiamate nel presente documento, e fare clic su OK. Fare di nuovo clic su OK.

Importante :  Quando si configura l'inoltro di chiamata in Lync 2010, le chiamate in arrivo saranno inoltrate al numero impostato. Quando la chiamata viene connessa, al chiamante verrà mostrato il numero al quale la chiamata è stata inoltrata. Questo si verifica solo nelle chiamate da Lync a Lync.

ID del chiamante nell'elenco dei partecipanti alla riunione

Scopo della funzionalità: l'elenco partecipanti include tutti i partecipanti alla riunione.

Informazioni raccolte, elaborate o trasmesse: quando si accede a una conferenza telefonica, il numero di telefono da cui si chiama (l'ID chiamante) viene visualizzato da tutti i partecipanti. Nessuna informazione viene inviata a Microsoft.

Utilizzo delle informazioni: le persone presenti nella riunione possono utilizzare questi dati per distinguere i partecipanti che partecipano telefonicamente alla riunione.

Scelta/Controllo:

Per impostazione predefinita, l'ID del chiamante viene visualizzato e ricavato dalla compagnia telefonica. Per non condividere il proprio numero telefonico, quando si effettua una chiamata telefonica è possibile bloccare l'identificazione del chiamante.

  • Per bloccare definitivamente il proprio ID chiamante, rivolgersi alla compagnia telefonica locale.

  • Se la funzionalità è disponibile nella propria zona, si può immettere un codice speciale prima di comporre il numero di telefono per bloccare l'identificazione del chiamante per una singola chiamata. Per le istruzioni, rivolgersi alla compagnia telefonica locale.

Registrazione lato client

Scopo della funzionalità: la registrazione lato client consente di registrare informazioni sull'utilizzo di Lync sul computer, nel proprio profilo utente. Le informazioni possono essere utilizzate per risolvere eventuali problemi di Lync.

Informazioni raccolte, elaborate o trasmesse: se l'amministratore abilita la registrazione lato client, nel computer verranno registrate le seguenti informazioni: oggetto della riunione, posizione, messaggi SIP (Session Initiation Protocol), risposte agli inviti in Lync, informazioni sul mittente e sul destinatario di ogni messaggio in Lync, il percorso seguito dal messaggio, l'elenco contatti, le informazioni sulla presenza, i nomi di programmi condivisi, i nomi di allegati condivisi, i nomi di file in Microsoft PowerPoint condivisi, i nomi delle lavagne condivise, i nomi dei sondaggi condivisi, le domande dei sondaggi condivisi e un indice delle scelte votate. Il contenuto delle conversazioni in Lync non viene archiviato. Nessuna informazione viene inviata automaticamente a Microsoft, ma è possibile scegliere di inviare informazioni manualmente.

Utilizzo delle informazioni: le registrazioni lato client possono essere utilizzate per risolvere problemi di Lync.

Scelta/Controllo: per impostazione predefinita, la registrazione lato client è disattivata e deve essere attivata da un amministratore aziendale. Se l'amministratore non ha disabilitato la possibilità di controllare la registrazione, è possibile modificare le proprie impostazioni procedendo come segue:

  1. Scegliere Opzioni dal menu Strumenti.

  2. Nella scheda Generale fare clic su Attiva registrazione in Lync e Attiva registrazione eventi Windows per Lync.

  3. Fare clic su OK.

Raccogli registri

Scopo della funzionalità: Raccogli registri consente di acquisire i registri di Lync per consentire a Microsoft di analizzare eventuali problemi audio, video o di connettività rilevati.

Informazioni raccolte, elaborate o trasmesse: facendo clic su Raccogli registri, verranno acquisite le seguenti informazioni:

  • Registri Lync, contenenti l'elenco contatti e le informazioni sulle sessioni di conversazione precedenti. I registri di Lync non includono il contenuto della conversazione di messaggistica istantanea.

  • Parametri audio, ad esempio livello di segnale e livello di rumore del parlato

  • Condizioni della rete

  • Configurazione dei dispositivi

  • Versione e informazioni sul sistema operativo

  • Programmi in esecuzione sul computer, ad esempio Outlook e Windows Internet Explorer

È possibile scegliere di acquisire anche le informazioni seguenti:

  • Una registrazione di 30 secondi dell'ultima chiamata

  • Un'istantanea della schermata del desktop

I registri devono essere caricati manualmente seguendo le istruzioni dell'amministratore aziendale, che li invierà a Microsoft per la soluzione di eventuali problemi.

Utilizzo delle informazioni: le informazioni acquisite dal computer verranno utilizzate per semplificare la soluzione del problema rilevato e per contribuire a migliorare Lync.

Scelta/Controllo: per impostazione predefinita, l'acquisizione dei registri dal computer in Lync non è attivata; i registri vengono acquisiti solo facendo clic sul pulsante Raccogli registri. I registri vengono acquisiti in locale sul computer (in %USERPROFILE%\tracing\) e devono essere caricati manualmente seguendo le istruzioni dell'amministratore aziendale. Facendo clic su Raccogli registri, non vengono trasmessi automaticamente a un server remoto.

Scheda contatto

Scopo della funzionalità: la scheda contatto raccoglie informazioni statiche e dinamiche su altre persone che fanno parte dell'azienda e visualizza tali informazioni in Lync e per i contatti nelle versioni recenti di Outlook. Con la scheda contatto, con un solo clic è possibile eseguire operazioni come inviare posta elettronica, effettuare una chiamata, inviare un messaggio istantaneo e pianificare una riunione.

Informazioni raccolte, elaborate o trasmesse: le informazioni statiche nella scheda contatto vengono acquisite dalla directory aziendale (ad esempio Active Directory) e vengono condivise con altri tramite Lync Server. Le informazioni dinamiche acquisite, ad esempio la presenza e i numeri di telefono, possono essere immesse dall'utente e condivise con altri tramite Lync Server. Le informazioni sulla disponibilità del calendario visualizzate nella scheda vengono richiamate da Microsoft Exchange Server. Le informazioni sulla posizione visualizzate nella scheda contatto vengono richiamate come descritto nella sezione Posizione. Nessuna informazione viene inviata a Microsoft.

Utilizzo delle informazioni: le informazioni della scheda contatto vengono visualizzate in modo da poter condividere i propri dati di contatto con altri utenti.

Scelta/Controllo: sono disponibili le opzioni di controllo seguenti:

Relazioni di privacy: è possibile scegliere di collocare contatti specifici in relazioni di privacy differenti (Amici e parenti, Gruppo di lavoro, Colleghi, Contatti esterni e Contatti bloccati), in modo da controllare quali informazioni vengono condivise e con quali contatti. Per impostare relazioni di privacy, procedere come segue:

  1. Fare clic con il pulsante destro del mouse su un contatto.

  2. Fare clic su Modifica relazione di privacy.

  3. Fare clic sulla scelta della modalità con cui condividere le informazioni personali.

Informazioni del calendario: è possibile controllare le "autorizzazioni per la visualizzazione delle informazioni sulla disponibilità" dalle opzioni di Outlook.

Posizione: per la funzionalità Posizione, consultare la sezione Scelta/Controllo.

Cronologia delle conversazioni

Scopo della funzionalità: la cronologia delle conversazioni di Lync contiene una cronologia delle conversazioni dell'utente ricavata da Exchange Server e visualizzata nella scheda delle Conversazioni di Lync.

Informazioni raccolte, elaborate o trasmesse: se è abilitata la registrazione della cronologia delle conversazioni, il contenuto delle conversazioni di messaggistica istantanea e le statistiche sulle conversazioni vocali (ad esempio data, ora, durata e informazioni sul chiamante) verranno archiviate nel proprio account Exchange. Se in Lync è abilitata la registrazione della cronologia delle conversazioni, in base all'utente o al criterio definito dall'amministratore aziendale queste voci non verranno acquisite né visualizzate. Nessuna informazione viene inviata a Microsoft.

Utilizzo delle informazioni: in Lync queste informazioni vengono visualizzate nella scheda Conversazioni nell'interfaccia utente principale, che consente agli utenti di visualizzare e proseguire conversazioni passate.

Scelta/Controllo: la registrazione delle conversazioni di messaggistica istantanea e/o delle chiamate può essere disabilitata. È possibile modificare queste impostazioni procedendo come segue:

  1. Scegliere Opzioni dal menu Strumenti.

  2. Nella scheda Personale selezionare o deselezionare la casella di controllo Salva conversazioni immediate personali nella cartella Cronologia conversazioni di Outlook.

  3. Fare clic su OK.

Se si abilita la cronologia delle conversazioni, è opportuno segnalare agli interlocutori che le conversazioni di messaggistica istantanea verranno salvate.

Analisi utilizzo software

Scopo della funzionalità: se si sceglie di partecipare, tramite l'Analisi utilizzo software vengono acquisite informazioni di base sulla configurazione hardware utilizzata e sulla maniera con cui vengono utilizzati software e servizi Microsoft, per identificare tendenze e modelli di utilizzo. Tramite l'Analisi utilizzo software, inoltre, vengono raccolte informazioni relative al tipo e al numero di errori riscontrati, alle prestazioni hardware e software e alla velocità dei servizi. Microsoft non acquisisce né nome, né indirizzo né altri dati di contatto dell'utente.

Informazioni raccolte, elaborate o trasmesse: quando la funzionalità è attivata, le informazioni dell'Analisi utilizzo software vengono inviate automaticamente a Microsoft. Per ulteriori informazioni sui dati acquisiti, elaborati o trasmessi tramite l'Analisi utilizzo software, consultare l'Informativa sulla privacy relativa all'Analisi utilizzo software Microsoft.

Utilizzo delle informazioni: queste informazioni vengono utilizzate da Microsoft per migliorare la qualità, l'affidabilità e le prestazioni dei software e dei servizi Microsoft.

Scelta/Controllo: per impostazione predefinita, l'Analisi utilizzo software è disattivata, a meno che l'amministratore aziendale non abbia scelto di attivarla. Nel programma di installazione di Lync verrà chiesto il consenso dell'utente. A meno che il controllo non sia stato disabilitato dall'amministratore, l'utente può modificare in qualunque momento le impostazioni relative all'Analisi utilizzo software, procedendo come segue:

  1. Scegliere Opzioni dal menu Strumenti.

  2. Nella scheda Generale selezionare o deselezionare la casella di controllo Consenti a Microsoft di raccogliere in forma anonima informazioni sulle modalità di utilizzo di Lync

  3. Fare clic su OK.

Nota : Se l'amministratore modifica l'impostazione abilitando o disabilitando l'Analisi utilizzo software mentre l'utente sta già utilizzando Lync, la nuova impostazione viene applicata quando l'utente uscirà e rientrerà in Lync.

Condivisione desktop/programmi

Scopo della funzionalità: la condivisione desktop/programmi consente di condividere una vista dello schermo del computer o un programma specifico in esecuzione con altri partecipanti alla conversazione in Lync.

Informazioni raccolte, elaborate o trasmesse: se si avvia una condivisione, a seconda dell'oggetto della condivisione, tutti i partecipanti alla conversazione potranno visualizzare i monitor, l'intero desktop o determinati programmi visualizzati sullo schermo del computer dell'utente. Nessuna informazione viene inviata a Microsoft.

Utilizzo delle informazioni: la condivisione desktop/programmi può essere utilizzata per collaborare con gli utenti che partecipano alla conversazione.

Scelta/Controllo:

Per avviare la condivisione desktop in una nuova conversazione con Lync:

  1. Nell'elenco contatti selezionare l'immagine del contatto o un'icona di presenza per visualizzare la scheda contatto.

  2. Fare clic sul pulsante Visualizza altre opzioni per interagire con questa persona.

  3. Scegliere Desktop dal menu Condivisione.

Per avviare la condivisione desktop/programmi durante una conversazione con Lync in corso:

  1. Nella finestra di conversazione fare clic su Condividi.

  2. Dal menu, fare clic su Desktop, su un monitor (se si dispone di più di un monitor) o su Programma per selezionare uno o più programmi.

Per interrompere la condivisione del desktop o del programma, procedere come segue:

  1. Fare clic su Arresta condivisione dalla barra di condivisione nella parte superiore dello schermo.

Importante : Le immagini o i documenti aperti sul desktop che sono protetti dal software Digital Rights Management potrebbero essere visibili alle altre persone con cui si condivide il desktop in una conversazione con Lync.

Controllo condivisione desktop/programmi

Scopo della funzionalità: il controllo della condivisione consente di concedere il controllo del desktop o di un programma a qualcun altro che utilizza un client Lync su un altro computer.

Informazioni raccolte, elaborate o trasmesse: una volta concesso il controllo a un'altra persona, essa può controllare il computer dell'utente o il programma selezionato e apportare modifiche come se utilizzasse il computer dell'utente direttamente con la sua tastiera e il suo mouse. L'utente e altri partecipanti alla conversazione in Lync potranno visualizzare queste modifiche mentre vengono effettuate. Nessuna informazione viene inviata a Microsoft.

Utilizzo delle informazioni: l'utente può utilizzare il controllo della condivisione per consentire ad altri di acquisire il controllo del suo desktop o dei suoi programmi, a seconda dell'oggetto della condivisione, mentre l'utente e gli altri partecipanti alla conversazione osservano.

Scelta/Controllo: per condividere il controllo del desktop con una persona nella conversazione, procedere come segue:

  1. Nella finestra di conversazione fare clic sul pulsante Condividi e condividere, ad esempio, il desktop.

  2. Selezionare la persona a cui si desidera concedere il controllo dal menu Concedi controllo, nella barra di condivisione, nella parte superiore dello schermo.

Per revocare il controllo del proprio desktop a una parte remota, procedere come segue:

  1. Fare clic sul menu Concedi controllo nella barra di condivisione collocata nella parte superiore dello schermo.

  2. Fare clic su Riprendi controllo.

Servizi di emergenza

Scopo della funzionalità: quando l'amministratore aziendale abilita l'utilizzo di questa funzionalità, i servizi di emergenza consentono di trasmettere con Lync una posizione agli operatori del servizio di emergenza quando viene composto un numero dei servizi di emergenza (ad esempio 113). L'amministratore aziendale può limitare la possibilità di effettuare chiamate di emergenza dalla postazione di lavoro; in tal modo, è necessario rivolgersi all'amministratore per ricevere informazioni sulla disponibilità della funzionalità delle chiamate di emergenza. Quando è abilitata, le informazioni sulla posizione trasmesse al personale dei servizi di emergenza rappresentano la posizione assegnata al proprio ufficio dall'amministratore aziendale (ad esempio il numero dell'ufficio) e le informazioni immesse nel database delle posizioni oppure, se la posizione non è disponibile, quella immessa manualmente nel campo Posizione. Se viene eseguita una chiamata ai servizi di emergenza utilizzando Lync tramite una connessione Internet wireless mentre ci si trova ancora nella posizione di lavoro, le informazioni sulla posizione trasmesse agli operatori del servizio di emergenza saranno meramente approssimative, poiché la posizione sarà relativa a quella dell'endpoint wireless particolare che comunica con il proprio computer. Le informazioni sulla posizione di tale endpoint wireless, inoltre, vengono immesse manualmente dall'amministratore aziendale, per cui le informazioni sulla posizione trasmesse al personale dei servizi di emergenza potrebbero non rappresentare la propria posizione effettiva. Per sfruttare pienamente questa funzionalità, l'azienda deve gestire un servizio di routing tramite fornitori di soluzioni certificate. Tale servizio è disponibile solo negli Stati Uniti.

Informazioni raccolte, elaborate o trasmesse: le informazioni ottenute tramite Lync dipendono dai dati automatici sulla posizione inseriti dal server LIS (Location Information Server) o dai dati sulla posizione immessi manualmente dall'utente nel campo Posizione. Questi dati sono archiviati nella memoria nel computer dell'utente, per cui quando viene immesso un numero dei servizi di emergenza, con la chiamata vengono trasmessi i dati sulla posizione per l'instradamento al fornitore dei servizi di emergenza e per la comunicazione della posizione approssimativa dell'utente. La posizione dell'utente può essere inviata anche tramite un messaggio istantaneo a un ufficio preposto alla sicurezza locale. Per le chiamate di emergenza, i record dei dettagli delle chiamate conterranno i dati sulla posizione del chiamante. Nessuna informazione viene inviata a Microsoft.

Utilizzo delle informazioni: la posizione viene utilizzata per il routing della chiamata al fornitore dei servizi di emergenza appropriato e l'invio agli operatori dei servizi di emergenza. Queste informazioni, inoltre, possono essere inviate all'ufficio per la sicurezza aziendale sotto forma di notifica, assieme alla posizione del chiamante e ai dati per richiamare.

Scelta/Controllo:

Per impostazione predefinita, questa funzionalità è disattivata e deve essere abilitata dall'amministratore aziendale. Per controllare se questa funzionalità è disponibile, rivolgersi all'amministratore aziendale. L'utente non ha la possibilità di controllare se la posizione viene acquisita automaticamente o viene trasmessa agli operatori di emergenza quando viene effettuata una chiamata di emergenza.

Se una posizione non viene acquisita automaticamente, tuttavia, l'utente può avere la possibilità di immettere manualmente la posizione ricevendo un'apposita notifica. La notifica può essere chiusa, ma in base a un criterio potrebbe essere necessario fornire una risposta specificando l'intenzione di non immettere una posizione.

Posizione

Scopo della funzionalità: le informazioni relative alla posizione e al fuso orario vengono calcolate e condivise con altri tramite la funzionalità della presenza. I dati sulla posizione, inoltre, possono essere utilizzati per i servizi di emergenza, in base a quanto riportato nella precedente sezione Servizi di emergenza. Se si abilita la modalità privacy (come indicato nella sezione Modalità privacy), le informazioni sulla posizione verranno condivise come descritto nella sezione Modalità privacy.

Informazioni raccolte, elaborate o trasmesse: i dati sulla posizione geografica vengono raccolti tramite uno dei due meccanismi seguenti: l'utente immette manualmente i dati o il server LIS (Location Information Server) aziendale fornisce a Lync i dati sulla posizione. Il fuso orario dell'utente, inoltre, viene recuperato dal sistema operativo Windows presente sul computer. I dati sulla posizione acquisiti sono costituiti da una stringa di "descrizione" e di informazioni formattate relative all'indirizzo. La descrizione è costituita da una stringa che semplifica ad altri l'individuazione della posizione dell'utente (ad esempio “Casa” o “Lavoro”), mentre le informazioni formattate sull'indirizzo sono costituite da indirizzo e civico (ad esempio “Via Verdi 1, 00131 Roma). Nessuna informazione viene inviata a Microsoft.

Utilizzo delle informazioni: i dati relativi alla posizione e al fuso orario vengono condivisi tramite la presenza in Lync, in base alla configurazione della privacy relativa alla presenza. Le informazioni vengono visualizzate nella scheda contatto dell'utente. Tenere presente che l'indirizzo formattato o l'indirizzo e il civico non vengono condivisi tramite la presenza.

Scelta/Controllo:

Se l'amministrazione aziendale ha abilitato la condivisione della posizione e nella configurazione ha consentito la visualizzazione dell'interfaccia utente completa, utilizzando il campo Posizione e il menu nella parte superiore della finestra principale di Lync saranno disponibili i controlli seguenti:

  1. Imposta posizione: consente di modificare manualmente la stringa di testo condivisa con la presenza (la descrizione della posizione).

  2. Mostra posizione personale a contatti: consente di attivare o disattivare la condivisione dei dati relativi alla posizione tramite la presenza, senza ripercussioni sulla condivisione della posizione per i servizi di emergenza.

Allegati della riunione

Scopo della funzionalità: con i partecipanti alla riunione è possibile condividere file caricandoli come allegati.

Informazioni raccolte, elaborate o trasmesse: gli allegati vengono archiviati in Lync Server in base ai criteri di scadenza dei contenuti delle riunioni definiti dall'amministratore aziendale. L'utente può scegliere di caricare allegati, che vengono scaricati dall'utente o da altre persone in una riunione. Nessuna informazione viene inviata a Microsoft.

Utilizzo delle informazioni: le informazioni contenute negli allegati della riunione caricati sono condivise con gli altri utenti che partecipano a una riunione con Lync.

Scelta/Controllo: i relatori possono limitare la disponibilità degli allegati in base ai ruoli dei partecipanti alla riunione (organizzatore, relatori, tutti). Se un allegato non è disponibile, non è visibile nell'elenco degli allegati.

Chiamata esterna per una riunione

Scopo della funzionalità: la funzionalità Chiamata esterna per una riunione consente agli utenti di Lync presenti alla riunione di aggiungere un numero PSTN (Public Switched Telephone Network) a una riunione audio/video (AV) esistente.

Informazioni raccolte, elaborate o trasmesse: quando un utente PSTN invitato alla riunione AV viene chiamato, riceve l'ID chiamante dell'organizzatore della riunione AV (e non necessariamente l'ID chiamante di chi lo aggiunge alla riunione). Appena l'utente PSTN risponde al telefono, accede direttamente alla riunione.

Utilizzo delle informazioni: l'ID chiamante dell'organizzatore viene inviato all'utente PSTN invitato alla riunione.

Scelta/Controllo: per questa funzionalità non esiste alcun controllo dell'utente o dell'amministratore aziendale. Se possibile, prima di aggiungere un utente PSTN si può inviare un messaggio istantaneo o un messaggio di posta elettronica all'utente PSTN per chiedergli se desidera partecipare alla riunione AV, in modo che venga a sapere della sua partecipazione. L'utente PSTN potrebbe scegliere anche di non accettare la chiamata.

API gestita di Lync 2010

Scopo della funzionalità: l'API gestita di Lync 2010 consente a programmi di terzi di accedere al client Lync e di interagire con il client per ampliare le funzionalità disponibili per l'utente di Lync. I programmi di terzi includono programmi creati dai fornitori o da Microsoft (ad esempio Outlook e altre applicazioni nelle famiglie Microsoft Office).

Informazioni raccolte, elaborate o trasmesse: i dati che vengono resi disponibili ad applicazioni di terzi tramite l'API gestita di Lync includono informazioni personali visualizzabili nell'interfaccia utente di Lync, tra cui posizione dell'utente, numeri di telefono, grado, elenco contatti (inclusi numeri di telefono e altri dettagli), note personali, stato di attività e conversazioni correnti con relativi contenuti.

Utilizzo delle informazioni: i programmi che sfruttano l'API gestita di Lync utilizzano i dati inclusi nella sessione di Lync per fornire all'utente funzionalità avanzate o supplementari. L'uso di queste informazioni, tuttavia, avviene a discrezione del programma di terzi, che dovrebbe includere un'informativa sulla privacy relativa alla modalità di utilizzo di tali informazioni.

Scelta/Controllo:

I programmi di terzi che utilizzano le API gestite di Lync si dividono in tre categorie: desktop (cioè programmi installati in locale), programmi residenti sul Web e programmi che ampliano Lync (incorporati nell'interfaccia utente della finestra di conversazione di Lync). Il controllo dell'accesso di terzi alle informazioni personali varia da caso a caso, come indicato di seguito:

Programmi desktop (installati in locale): i programmi desktop sono installati dall'utente o dall'amministratore del computer locale e avranno sempre accesso alle informazioni dell'utente tramite l'API gestita di Lync. È opportuno non installare programmi di dubbia attendibilità.

Programmi residenti sul Web: anche i programmi residenti su rete Internet o intranet potrebbero accedere alle informazioni dell'utente tramite l'API gestita di Lync. Per impedire l'accesso alle informazioni personali da parte di programmi indesiderati senza il consenso dell'utente, tali programmi devono essere ospitati da un dominio o un URL aggiunto all'elenco dei Siti attendibili di Internet Explorer dall'amministratore del computer locale.

Programmi che ampliano Lync: in Lync, gli sviluppatori possono ampliare le funzionalità del software incorporando un programma nella finestra di conversazione di Lync. Anche questo programma può accedere ai dati di Lync tramite l'API gestita di Lync. In questo caso, è necessario che l'amministratore del computer locale abbia registrato il programma di estensione con il client Lync; tale registrazione, inoltre, concede l'accesso del programma all'API gestita di Lync.

Controllo speciale per Nome posizione: come ulteriore precauzione, l'amministratore del sistema ha la possibilità di negare o concedere all'utente la facoltà di consentire a programmi terzi l'accesso al campo Nome posizione in Lync. Per impostazione predefinita, l'accesso alla posizione è disponibile a programmi terzi. Per controllare l'impostazione, procedere come segue:

  1. Scegliere Opzioni dal menu Strumenti.

  2. Nella scheda Personale accedere a Programma di gestione di dati personali.

  3. Modificare adeguatamente le caselle di controllo.

  4. Fare clic su OK.

Componente aggiuntivo per Outlook per riunioni online

Scopo della funzionalità: si tratta di un componente aggiuntivo di Outlook che viene installato con Lync e che consente agli utenti di pianificare e personalizzare riunioni online.

Informazioni raccolte, elaborate o trasmesse: nel computer vengono memorizzate le informazioni indicate di seguito. Nessuna informazione viene inviata a Microsoft.

  • Nome dell'organizzatore

  • Nomi dei partecipanti

  • Nomi dei relatori

  • Elenco indirizzi di posta elettronica

  • Oggetto della riunione e altre informazioni sulla riunione (ad esempio data di inizio/fine, ID conferenza, passcode e informazioni per l'utente relative al fornitore di conferenze audio o all'operatore automatico conferenza).

  • Tutti gli indirizzi proxy per l'utente in Microsoft Exchange (indirizzi X400-X500, indirizzi di messaggistica unificata Exchange, SIP e URI segreteria telefonica messaggistica unificata Exchange/telefono)

  • Informazioni sulla sede della riunione

Utilizzo delle informazioni:

Le informazioni vengono utilizzate solo per la pianificazione di una riunione e della relativa registrazione, come descritto nella sezione Registrazione lato client. Per la pianificazione, le informazioni vengono elaborate in memoria e archiviate nel Registro di sistema del computer locale per potervi accedere rapidamente.

Nota :  Le informazioni vengono condivise con l'API gestita di Lync e Lync Server.

Scelta/Controllo:

Per impostazione predefinita, la registrazione è disattivata; se l'azienda consente la registrazione, è possibile abilitarla o disabilitarla dalla sezione Opzioni -> Registrazione.

Trasferimento file peer-to-peer

Scopo della funzionalità: gli utenti di Lync possono trasferirsi file tra loro in conversazioni di messaggistica istantanea a due (non in riunioni).

Informazioni raccolte, elaborate o trasmesse: il file viene trasferito direttamente tra i client Lync. Gli utenti scelgono di avviare il trasferimento file e scelgono il file da trasferire. Per ricevere il file, il destinatario deve acconsentire esplicitamente. Nessuna informazione viene inviata a Microsoft.

Utilizzo delle informazioni: la funzionalità di trasferimento file peer-to-peer consente agli utenti di inviarsi file tra loro in tempo reale durante una conversazione di messaggistica istantanea.

Scelta/Controllo:

L'amministratore aziendale può abilitare o disabilitare questa funzionalità per uno o tutti gli utenti. L'utente può scegliere di accettare o rifiutare una richiesta di trasferimento file proveniente da un altro utente.

Immagine personale

Scopo della funzionalità: la funzionalità Immagine personale mostra la propria immagine e quelle di altre persone che fanno parte dell'azienda.

Informazioni raccolte, elaborate o trasmesse: la preferenza relativa alla condivisione dell'immagine personale viene acquisita per visualizzare e condividere l'immagine personale, indirizzo Web incluso. Nessuna informazione viene inviata a Microsoft.

Utilizzo delle informazioni: le informazioni vengono utilizzate per personalizzare l'esperienza dell'utente e per condividere l'immagine personale con altre persone.

Scelta/Controllo:

L'amministratore aziendale dispone dei seguenti controlli:

  • Controlla se gli utenti inizialmente condividono le immagini per impostazione predefinita. L'impostazione può essere modificata.

  • Controlla la dimensione massima di un'immagine che qualunque utente può scaricare.

  • Controlla il tipo di immagini consentite.

In relazione alla foto personale, l'utente può controllare le preferenze seguenti:

  • Mostra immagini dei contatti: consente di scegliere se visualizzare le immagini in Lync.

  • Non mostrare l'immagine personale: consente all'utente di pubblicare un valore nella presenza che consente ad altre persone che visualizzano la presenza dell'utente di visualizzare o meno l'immagine dell'utente. Se questo valore nella presenza non è disponibile per i contatti, vengono ripristinate le impostazioni predefinite dell'amministratore (si veda sopra).

  • Immagine aziendale predefinita: se l'azienda fornisce un meccanismo per modificare l'immagine di Active Directory, è possibile modificarla; le modifiche appaiono in Lync entro 48 ore. In Lync è disponibile anche un collegamento al profilo Microsoft SharePoint MySite; a seconda della configurazione dell'amministratore, le modifiche di tale immagine possono essere applicate anche in Active Directory.

Informazioni sulla presenza e sui contatti

Scopo della funzionalità: la funzionalità relativa alle informazioni sulla presenza e sui contatti consente all'utente di accedere alle informazioni pubblicate relative ad altre persone (all'interno e all'esterno dell'organizzazione) e consente ad altri di accedere alle informazioni pubblicate sull'utente, ad esempio stato, grado, numero di telefono, posizione e note. L'amministratore, inoltre, può configurare l'integrazione con Outlook ed Exchange in modo che l'utente visualizzerà i messaggi "fuori sede" e altre informazioni relative allo stato (ad esempio la data di una riunione pianificata nel calendario di Outlook).

Informazioni raccolte, elaborate o trasmesse: utilizzare l'indirizzo di accesso e una password per collegarsi a Lync Server. L'utente e l'amministratore possono pubblicare dati sullo stato di presenza e sui contatti dell'utente, che verranno associati all'accesso dell'utente. Nessuna informazione viene inviata a Microsoft.

Utilizzo delle informazioni: altri programmi e utenti di Lync potranno accedere ai dati sulla presenza e alle informazioni di contatto per determinare lo stato pubblicato e le informazioni per migliorare la comunicazione con l'utente.

Scelta/Controllo: è possibile scegliere i dati personali da pubblicare. L'amministratore può anche configurare le informazioni pubblicate per conto dell'utente. Se l'amministratore non ha disabilitato la possibilità di controllare i propri dati pubblicati, l'utente può modificare le impostazioni personali in qualunque momento, procedendo come segue:

  1. Scegliere Opzioni dal menu Strumenti.

  2. Nella scheda Personale, immettere l'indirizzo di accesso in Account personale; utilizzare il pulsante Avanzate per immettere il nome del server a cui collegarsi.

  3. Nella scheda Telefoni, visualizzare i dati sui numeri di telefono pubblicati dall'amministratore. Si possono inserire anche altri numeri e stabilire i contenuti da rendere pubblici ad altri utenti.

  4. Se l'amministratore aziendale ha abilitato la modalità privacy, l'impostazione personale può essere modificata per condividere la presenza con i contatti del proprio elenco contatti, effettuando la selezione appropriata nella scheda Stato.

  5. Fare clic su OK.

L'utente può anche impostare relazioni di privacy per definire i contenuti che possono essere visualizzati dai singoli utenti in base al proprio livello di presenza e ai dati personali. A tal fine:

  1. Fare clic con il pulsante destro del mouse su un contatto.

  2. Fare clic su Modifica relazione di privacy.

  3. Fare clic sul livello di accesso appropriato per l'utente.

Sondaggi

Scopo della funzionalità: durante conversazioni e riunioni online gli utenti di Lync possono condurre un sondaggio e acquisire le risposte dei partecipanti in maniera anonima.

Informazioni raccolte, elaborate o trasmesse: i voti individuali sono anonimi. I risultati aggregati del sondaggio vengono visualizzati da tutti i relatori e possono essere mostrati a tutti i partecipanti da qualunque relatore. I sondaggi vengono archiviati in Lync Server in base ai criteri di scadenza dei contenuti delle riunioni definiti dall'amministratore aziendale. Nessuna informazione viene inviata a Microsoft.

Utilizzo delle informazioni: la funzionalità Sondaggi migliora la collaborazione consentendo ai relatori di determinare rapidamente le preferenze dei partecipanti.

Scelta/Controllo:

  • I relatori possono limitare la disponibilità dei sondaggi in base al ruolo dei partecipanti (organizzatore, relatori, tutti), quando il sondaggio non viene mostrato a tutti i partecipanti. Se un sondaggio non è disponibile per l'utente, non può essere visualizzato nell'elenco dei contenuti quando non viene condiviso correttamente e non può essere salvato sul computer locale.

  • I relatori possono aprire o chiudere un sondaggio e cancellare i risultati del sondaggio in qualunque momento.

Collaborazione con PowerPoint

Scopo della funzionalità: durante una conversazione o una riunione online gli utenti di Lync possono mostrare, visualizzare e apporre note a presentazioni in PowerPoint.

Informazioni raccolte, elaborate o trasmesse:

Le azioni degli utenti determinano tutti gli utilizzi di questa funzionalità: caricamento, esplorazione o annotazione di una presentazione in PowerPoint. Ogni file presentato in una conversazione o in una riunione verrà trasmesso a tutti i partecipanti alla riunione, che potranno richiamarlo direttamente da una cartella sui loro computer. Il proprietario del file o il relatore possono impedire ad altri di salvare il file, senza però impedirne il richiamo o la visualizzazione.

I file PowerPoint vengono archiviati in Lync Server in base ai criteri di scadenza dei contenuti delle riunioni definiti dall'amministratore aziendale. Nessuna informazione viene inviata a Microsoft.

Utilizzo delle informazioni: la collaborazione con PowerPoint è utile a coloro che partecipano alla conversazione per produrre presentazioni efficaci e ricevere commenti e suggerimenti.

Scelta/Controllo:

  • I relatori possono limitare i privilegi di annotazione in base ai ruoli dei partecipanti (solo organizzatore, tutti, nessuno), procedendo come segue:

    1. Nella finestra di conversazione, dalla finestra di dialogo Informazioni partecipazione e opzioni riunione, fare clic su Opzioni riunione.

    2. Nell'elenco a discesa Privilegi annotazione, in Privilegi, fare clic sull'opzione desiderata.

    3. Fare clic su OK.

  • I relatori possono limitare ai partecipanti la visualizzazione di diapositive non presentate, procedendo come segue:

    1. Dalla finestra di dialogo Informazioni partecipazione e opzioni riunione fare clic su Opzioni riunione.

    2. Nell'elenco a discesa Visualizza in privato, in Privilegi, fare clic sull'opzione desiderata.

    3. Fare clic su OK.

Nota : Scegliere un avviso e digitare il testo qui; è possibile modificare anche la relativa proprietà AlertPosition.

Nota: questo privilegio può essere impostato in base al ruolo del partecipante (solo relatori, tutti o nessuno).

  • I relatori possono limitare la disponibilità delle presentazioni in PowerPoint a seconda del ruolo del partecipante (organizzatore, relatori, tutti), quando la presentazione in PowerPoint non viene condivisa. Se una presentazione in PowerPoint non è disponibile, non è possibile visualizzarla nell'elenco dei contenuti quando non è condivisa e non è possibile salvarla sul proprio computer.

Modalità privacy

Scopo della funzionalità: la modalità privacy è un'impostazione che consente all'utente di condividere le informazioni relative alla sua presenza (ad esempio Disponibile, Non disponibile, Non disturbare e così via) solo con il suo Elenco contatti.

Informazioni raccolte, elaborate o trasmesse: con l'abilitazione della modalità privacy, in Lync si passa a una modalità in cui l'utente può cambiare le impostazioni in modo che le sue informazioni sulla presenza vengano condivise solo con il suo elenco contatti. Nessuna informazione viene inviata a Microsoft.

Utilizzo delle informazioni: dall'impostazione di questa modalità dipende la maniera con cui vengono condivisi i dati relativi alla presenza.

Scelta/Controllo:

  • Quando sul server è abilitata la modalità privacy, tramite l'impostazione dell'amministratore è possibile scegliere se mostrare la propria presenza a tutti (modalità standard) o solo ai propri contatti (modalità privacy) dalla finestra di dialogo Opzioni della scheda Stato.

  • Se sul server è abilitata la modalità standard tramite le impostazioni dell'amministratore, non è possibile passare alla modalità privacy, ma è possibile scegliere in anticipo la modalità privacy in modo che se l'amministratore in un secondo momento passa alla modalità privacy, l'utente non passa a tale modalità quando accede a Lync.

Registrazione

Scopo della funzionalità:

Questa funzionalità consente ai relatori di registrare tutti gli aspetti di una sessione di Lync, inclusi i partecipanti alla riunione, audio, video e contenuti, ad esempio conversazioni di messaggistica istantanea, condivisione di programmi, presentazioni in PowerPoint, sondaggi, stampati e lavagne. Quando l'organizzatore o gli altri relatori sospendono o interrompono la registrazione, non si verificano ripercussioni sulle altre registrazioni.

Informazioni raccolte, elaborate o trasmesse:

Se i relatori scelgono di eseguire la registrazione, questa verrà salvata sui loro computer. Per impostazione predefinita, ulteriori file video generati dalla registrazione vengono salvati nel computer locale di un relatore, ma possono essere salvati anche in un altro computer, se è specificato dal relatore che sta effettuando la registrazione. Quando gli utenti caricano contenuti in una riunione, viene concessa l'autorizzazione per aggiungere tali contenuti alle registrazioni create da tali utenti o da altri utenti.

In caso di problemi durante la fase di pubblicazione di una registrazione, è possibile che nella registrazione vengano inclusi involontariamente dati acquisiti durante un momento di pausa della registrazione. Se una parte della fase di pubblicazione non riesce (consultare Recording Manager in relazione allo stato "Avviso..."), le registrazioni non devono essere distribuite ad altri, neppure se possono essere riprodotte in qualche modo.

Utilizzo delle informazioni:

La registrazione può essere riprodotta da chiunque abbia accesso alla posizione in cui è stata salvata.

Scelta/Controllo:

Per impostazione predefinita, la possibilità di eseguire una registrazione è disattivata e deve essere abilitata dall'amministratore aziendale. Se questa funzionalità è abilitata per le riunioni, qualunque relatore della riunione può avviare una registrazione. Quando un relatore attiva la registrazione, ai partecipanti con client e dispositivi compatibili viene inviata una notifica indicante che è stata avviata una registrazione. I partecipanti a una sessione registrata che usano uno dei client e dei dispositivi incompatibili indicati di seguito verranno registrati ma non riceveranno l'avviso di registrazione.

Client incompatibili:

  • Microsoft Office Communicator 2007 R2

  • Microsoft Office Communicator 2007

  • Microsoft Office Communicator Web Access (2007 R2)

  • Microsoft Office Communicator Web Access (2007)

  • Microsoft Office Communications Server 2007 R2 Attendant

Dispositivi incompatibili:

  • Microsoft Office Communicator 2007 R2 Phone Edition

  • Microsoft Office Communicator 2007 Phone Edition

A prescindere dal dispositivo o dal client utilizzato, inoltre, ai partecipanti che utilizzano la modalità video a tutto schermo durante una riunione o una conversazione non verrà segnalato che è stata avviata una registrazione, a meno che non venga ripristinata la finestra di conversazione.

Ricerca in base alla competenza

Scopo della funzionalità: questa funzionalità consente di cercare persone che fanno parte dell'azienda utilizzando qualunque proprietà elencata nei servizi Microsoft SharePoint (ad esempio nome, indirizzo di posta elettronica, settore di competenza e così via). Questa funzionalità è disponibile solo se l'amministratore aziendale ha distribuito SharePoint e ha abilitato l'integrazione di Lync e SharePoint.

Informazioni raccolte, elaborate o trasmesse: la query di ricerca immessa in Lync verrà inviata al server SharePoint aziendale. La risposta da SharePoint viene elaborata in Lync e vengono visualizzati i risultati della ricerca e le informazioni correlate. Nessuna informazione viene inviata a Microsoft.

Utilizzo delle informazioni: le informazioni immesse dall'utente vengono inviate a SharePoint per ottenere i risultati della ricerca, che vengono visualizzati in Lync.

Scelta/Controllo:

Questa funzionalità è abilitata o disabilitata dagli amministratori di Lync Server.

Archivio contatti unificato

Scopo della funzionalità: l'archivio contatti unificato è costituito da tre funzionalità principali:

  • Unione ricerche: questa funzionalità unisce il proprio elenco indirizzi globale ai contatti personali di Outlook; in tal modo, quando si cerca un contatto, i risultati della ricerca conterranno una sola voce.

  • Unione contatti: questa funzionalità aggrega le informazioni di contatto tra voci Outlook e voci dell'elenco indirizzi globale adoperando gli identificatori di accesso e/o di posta elettronica corrispondenti. Una volta determinata una corrispondenza, in Lync vengono aggregati i dati provenienti da tre origini dati: Outlook, elenco indirizzi globale e presenza). Questi dati aggregati vengono visualizzati in vari componenti dell'interfaccia utente, inclusi i risultati della ricerca, l'elenco contatti e la scheda contatto.

  • Creazione di contatti Outlook per contatti Lync (sincronizzazione dei contatti): in Lync verranno creati contatti Outlook per tutti i contatti utente nella cartella contatti predefinita, se l'utente usa Microsoft Exchange Server 2010 o una cassetta postale di una versione successiva. Avendo un contatto Outlook per ogni contatto Lync, l'utente può accedere ai dati di contatto di Lync da Outlook, Outlook Web Access e dispositivi mobili che sincronizzano i contatti con Exchange.

Informazioni raccolte, elaborate o trasmesse: in Lync le informazioni di contatto provenienti da Presenza, Active Directory e Outlook vengono aggregate e utilizzate internamente. Quando vengono creati contatti Outlook, con Lync le informazioni di contatto provenienti da Presenza, Active Directory e Outlook verranno scritte in Exchange. Nessuna informazione viene inviata a Microsoft.

Utilizzo delle informazioni: le informazioni di contatto provenienti da Presenza, Active Directory e Outlook vengono visualizzate nell'interfaccia utente di Lync (elenco contatti, scheda contatto, risultati della ricerca e così via). Queste informazioni, inoltre, possono essere scritte in Exchange tramite la sincronizzazione dei contatti (la terza voce nell'elenco precedente).

Scelta/Controllo:

Per abilitare o disabilitare la sincronizzazione dei contatti, procedere come segue:

  1. Scegliere Opzioni dal menu Strumenti.

  2. Nella scheda Personale, in Programma di gestione di dati personali, modificare adeguatamente le caselle di controllo.

  3. Fare clic su OK.

Opzione utente: per Microsoft Exchange o Microsoft Outlook, è disponibile un'opzione utente in Programma di gestione di dati personali nella finestra di dialogo Lync - Opzioni.

Miglioramenti della qualità della voce

Scopo della funzionalità: con Lync vengono fornite notifiche per migliorare la qualità della voce se vengono rilevati problemi di dispositivi, reti o computer durante la chiamata.

Informazioni raccolte, elaborate o trasmesse: se è stato configurato un dispositivo che produce audio di scarsa qualità nelle chiamate (ad esempio echi o rumori), in Lync l'utente e le altre persone verranno informate che la qualità della chiamata è scadente a causa del dispositivo impostato dall'utente. Le altre persone visualizzano solo una notifica indicante che l'utente utilizza un dispositivo che è responsabile della scarsa qualità audio, senza ricevere informazioni sul dispositivo utilizzato dall'utente. Nessuna informazione viene inviata a Microsoft.

Utilizzo delle informazioni: le informazioni inviate ad altre persone che partecipano alla chiamata vengono utilizzate per migliorare la qualità della chiamata. I relatori, ad esempio, possono disattivare l'audio dell'utente quando la sua presenza si limita all'ascolto.

Scelta/Controllo: in Lync l'utente non può disattivare le notifiche relative alla qualità delle chiamate.

Collaborazione tramite lavagna

Scopo della funzionalità: questa funzionalità consente di condividere lavagne virtuali in Lync 2010 e aggiungere note durante conversazioni e riunioni online.

Informazioni raccolte, elaborate o trasmesse: le annotazioni effettuate sulle lavagne verranno visualizzate da tutti i partecipanti. Le lavagne vengono archiviate in Lync Server in base ai criteri di scadenza dei contenuti delle riunioni. Nessuna informazione viene inviata a Microsoft.

Utilizzo delle informazioni: la funzionalità Lavagna migliora la collaborazione consentendo ai partecipanti alla riunione di discutere su idee e intuizioni, scrivere note e così via.

Scelta/Controllo:

I relatori possono limitare la disponibilità della lavagna in base al ruolo del partecipante (organizzatore, relatori, tutti), quando la lavagna non viene visualizzata a tutti i partecipanti. Se una lavagna non è disponibile per un utente, non può essere visualizzata nel proprio elenco contenuti e non può essere salvata sul proprio computer.

Torna all'inizio

Amplia le tue competenze
Esplora i corsi di formazione
Ottieni in anticipo le nuove caratteristiche
Partecipa al programma Office Insider

Queste informazioni sono risultate utili?

Grazie per i tuoi commenti e suggerimenti

Grazie per il tuo feedback! Potrebbe essere utile metterti in contatto con uno dei nostri operatori del supporto di Office.

×