Supplemento all'informativa sulla privacy per Microsoft Office SharePoint Designer 2007

Importante :  Il presente articolo è stato tradotto automaticamente, vedere la dichiarazione di non responsabilità. Per visualizzare la versione inglese dell'articolo, fare clic qui.

Ultimo aggiornamento: ottobre 2006

Questa pagina è un supplemento all' Informativa sulla Privacy per Microsoft Office system 2007. Per comprendere la raccolta di dati e procedure di utilizzo per un particolare programma di Office o un servizio, è necessario leggere l'informativa sulla Privacy per Microsoft Office System 2007 e questo supplemento.

Collegamenti a immagini e altri documenti

Se si sceglie di creare un collegamento a un'immagine, a un file, a un'origine dati o a un altro documento presente nel disco rigido o in un server, il percorso di questo file viene salvato nel documento. In alcuni casi il collegamento può includere il nome utente o informazioni sui server della rete. Nel caso di una connessione dati è possibile scegliere di salvare un nome utente o una password nel collegamento alla connessione dati.

Inoltre, quando si applica uno schema XML a un documento, il percorso dello schema XML creato viene salvato nel documento. In alcuni casi, questo percorso potrebbe includere anche il nome dell'utente.

Stampa

Quando si stampa e poi si salva un documento di Microsoft Office SharePoint Designer 2007, Office SharePoint Designer 2007 salva il percorso della stampante nel documento. In alcuni casi il percorso può includere il nome di un utente o di un computer.

Windows SharePoint Services

In Microsoft Windows SharePoint Services è possibile creare siti area di lavoro Web condivisi per la collaborazione a documenti o riunioni.

Quando si accede a un sito di SharePoint, tramite il browser o qualsiasi applicazione di Office, il sito salva un cookie nel computer se l'utente dispone delle autorizzazioni per la creazione di un nuovo sito secondario in questo sito. Complessivamente, questi cookie costituiscono un elenco dei siti per i quali un utente dispone delle autorizzazioni e questo elenco viene utilizzato da numerose applicazioni di Office per consentire il rapido accesso ai siti visitati in precedenza.

L'elenco dei siti visitati non è accessibile da Microsoft e non viene esposto su Internet a meno che non si scelga di renderlo disponibile per un pubblico più ampio.

È possibile cancellare questo elenco utilizzando i comandi del browser per cancellare la cache dei cookie.

In Windows SharePoint Services quando si crea un nuovo sito Web o un nuovo elenco, oppure quando si aggiungono o si invitano utenti a un sito Web o un elenco esistente, per ogni utente, incluso quello corrente, vengono salvate le informazioni seguenti:

  • Nome e cognome

  • Indirizzo di posta elettronica

  • Nome di accesso utente (account di accesso di Microsoft Windows NT ad esempio DOMINIO\nome utente)

Verrà aggiunto un ID utente a ogni elemento aggiunto o modificato nel sito dall'utente corrente o da altri utenti del sito. Come per tutto il contenuto del sito di SharePoint, è consigliabile che solo gli amministratori e i membri del sito possano accedere a queste informazioni.

Tutti gli elementi del sito di SharePoint includono due campi: Autore e Autore ultima modifica. Nel campo Autore viene inserito il nome utente della persona che ha creato l'elemento, unitamente alla data di creazione. Nel campo Autore ultima modifica viene invece inserito il nome utente della persona che ha modificato per ultima il documento di Microsoft Office, unitamente alla data dell'ultima modifica.

Gli amministratori dei server che ospitano siti di SharePoint possono accedere ad alcuni dati di questi siti, utilizzati per l'analisi delle tendenze di utilizzo e per migliorare la disponibilità del sito. Questi dati sono disponibili solo agli amministratori del server e non vengono condivisi con Microsoft a meno che il sito di SharePoint non sia ospitato da Microsoft. In particolare, i dati acquisiti includono i nomi, gli indirizzi di posta elettronica e le autorizzazioni di tutti gli utenti che hanno accesso al sito.

Tutti gli utenti che dispongono di accesso a un sito di SharePoint specifico possono eseguire ricerche e visualizzare tutto il contenuto disponibile in questo sito.

Controllo

In Windows SharePoint Services sono disponibili caratteristiche di controllo che consentono agli amministratori di mantenere un itinerario di controllo attendibile sull'utilizzo di contenuti importanti da parte degli utenti.

Quando gli amministratori di Windows SharePoint Services attivano la caratteristica di controllo, il server registrerà automaticamente nel database del contenuto di SharePoint alcune azioni eseguite dall'utente, tra cui visualizzazione, modifica, archiviazione ed estrazione. Per ogni azione registrata l'utente registrerà le informazioni di identificazione relative al file, all'azione, nonché all'ID SharePoint e all'indirizzo IP dell'utente. Nessun dato verrà inviato a Microsoft nell'ambito di questa transazione.

Questa caratteristica è disattivata per impostazione predefinita ed è disponibile solo agli amministratori di siti di SharePoint in cui viene memorizzato il contenuto.

Messaggistica immediata e notifiche

Office SharePoint Designer 2007 consente di inviare messaggi immediati dall'applicazione e di ricevere notifica della disponibilità in linea di altri utenti o della modifica di aree di lavoro o documenti condivisi.

In Office SharePoint Designer 2007 viene utilizzato un client di messaggistica immediata Microsoft per consentire la visualizzazione di informazioni sulla disponibilità in linea di altri utenti e l'invio di messaggi. Office SharePoint Designer 2007 include un controllo Web che consente di visualizzare in una pagina Web le informazioni sulla disponibilità in linea per i servizi di messaggistica immediata. Lo scopo di questa caratteristica è quello di consentire agli utenti di collaborare con altri utenti agli stessi documenti o alle stesse aree di lavoro tramite pagine Web.

Gli script per pagine Web scritti per questo controllo Web possono consentire la trasmissione di dati sulla disponibilità in linea dall'applicazione di messaggistica immediata al server Web che ospita lo script. Per impostazione predefinita, questa funzionalità è attivata solo per i siti Intranet, i siti attendibili e i siti nel computer locale.

Questo controllo viene utilizzato sia nelle pagine di Microsoft Windows SharePoint Services che nelle pagine di Microsoft Office SharePoint Server 2007. Nessuno di questi tipi di pagine prevede la trasmissione di dati sulla disponibilità in linea al server Web.

Quando si visita un sito di Microsoft Windows SharePoint Services o un sito di Office SharePoint Server e si crea un avviso, Office SharePoint Designer 2007 aggiungerà un cookie al computer con i dati seguenti:

  • Nome del sito

  • URL del sito

  • Se l'avviso è stato originato da un sito di Windows SharePoint Services o da un sito di Office SharePoint Server

  • URL utilizzato dal sito per l'esposizione del servizio di gestione degli avvisi

I dati inclusi nel cookie consentono il corretto invio degli avvisi dal sito. Microsoft non accede a questo cookie a meno che non sia stato inviato da un server Microsoft. In tal caso il cookie verrà comunque utilizzato esclusivamente dal sito di Windows SharePoint Services o di SharePoint Server.

Controllo remoto del codice sorgente di SharePoint Designer

In Office SharePoint Designer 2007 è disponibile una caratteristica di controllo remoto del codice sorgente che consente di bloccare un file in un server per modificarlo in esclusiva. In questo modo è possibile evitare che altri utenti sovrascrivano inavvertitamente le modifiche apportate mentre si interviene sul file.

Quando si salva un file in un server FTP o in una condivisione DAV, viene visualizzata una finestra di dialogo che richiede l'immissione del nome o di altro testo per distinguere l'utente dagli altri autori che collaborano alla preparazione del file. Il testo immesso in questa finestra di dialogo viene salvato insieme al file aperto, identificando l'utente come proprietario del file bloccato. Questi dati sono disponibili per chiunque sia autorizzato ad accedere al server FTP o alla condivisione DAV in questione.

Non è necessario immettere il proprio nome. È possibile digitare il testo desiderato. Al termine della modifica del file, il blocco e il testo immesso verranno rimossi automaticamente.

Siti Web basati su disco

Office SharePoint Designer 2007 consente di creare e modificare siti Web in una cartella del computer locale. Quando si modificano pagine Web da una cartella del sito Web, per ogni file modificato vengono salvati i metadati, ad esempio il nome di accesso. Tali metadati vengono quindi memorizzati come cartella nascosta all'interno della cartella del sito Web o come cartella distinta nella directory di profilo. Il nome di accesso viene utilizzato per la visualizzazione delle informazioni sull'autore, ad esempio Autore o Autore ultima modifica, dei file nelle visualizzazioni del sito Web di Office SharePoint Designer 2007 e nella finestra di dialogo Proprietà dei file. È possibile scegliere di rimuovere i metadati dalla cartella del sito Web nel computer locale deselezionando la casella di controllo Utilizza file metadati nascosti per la gestione del sito Web nella finestra di dialogo Impostazioni sito. Scegliere Impostazioni sito dal menu Sito e quindi fare clic sulla scheda Generale.

Nota : Dichiarazione di non responsabilità per la traduzione automatica: Il presente articolo è stato tradotto tramite un software di traduzione automatica e non da una persona. Microsoft offre le traduzioni automatiche per consentire a coloro che non conoscono la lingua inglese di leggere gli articoli sui prodotti, sui servizi e sulle tecnologie Microsoft. Dal momento che l'articolo è stato tradotto automaticamente, potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli.

Amplia le tue competenze
Esplora i corsi di formazione
Ottieni in anticipo le nuove caratteristiche
Partecipa al programma Office Insider

Queste informazioni sono risultate utili?

Grazie per i tuoi commenti e suggerimenti

Grazie per il tuo feedback! Potrebbe essere utile metterti in contatto con uno dei nostri operatori del supporto di Office.

×