Suggerimenti per l'uso di immagini in Publisher

Le immagini costituiscono uno strumento efficiente per attirare l'attenzione del lettore e consentono di ottimizzare il messaggio aumentandone l'efficacia. Grazie alle immagini, il lettore è in grado di individuare i punti principali del testo, nonché di acquisire un breve riepilogo dell'argomento e di comprendere rapidamente concetti complessi.

Se da un lato, tuttavia, le immagini consentono di arricchire il messaggio dal punto di vista grafico, dall'altro potrebbero distrarre dalle informazioni che si desidera comunicare se non sono strettamente correlate al messaggio stesso. È importante pertanto valutare con attenzione l'uso delle immagini nella pubblicazione.

Per saperne di più

Ottimizzare il messaggio con le immagini

Usare un'immagine di dimensioni adeguate

Ridurre le dimensioni della pubblicazione con le immagini collegate

Acquisire immagini

Perfezionare le immagini acquisite

Ottimizzare il messaggio con le immagini

Quando si creano o si selezionano immagini per una pubblicazione, verificare che rispettino le caratteristiche seguenti:

  • Pertinenza    Usare immagini per chiarire i concetti chiave. Poiché i lettori scorrono rapidamente le pagine leggendo i titoli e le didascalie delle immagini, per facilitare l'acquisizione delle informazioni di maggiore importanza è possibile aggiungere impatto al messaggio usando un'immagine e una breve descrizione.

  • Coerenza    Uniformare la pubblicazione scegliendo e modificando le immagini in modo coerente. Questo risultato può essere ottenuto in modi diversi, ad esempio usando una tavolozza di colori di dimensioni ridotte o un unico colore evidenziato, uno stile grafico comune, lo stesso punto di vista o angolazione, nonché un'illuminazione coerente. È inoltre possibile applicare gli stessi effetti di filtro a ogni immagine o usare gli stessi modelli di figure umane in brani che descrivono situazioni progressive.

  • Realismo    Le immagini di persone contribuiscono ad arricchire il messaggio e attirano l'attenzione dei lettori, soprattutto nel caso in cui siano pertinenti e siano associate a un brano. Se nella pubblicazione vengono inserite immagini di persone che usano il prodotto o il servizio offerto dall'azienda, i lettori saranno in grado di comprenderne il funzionamento e di prevederne le modalità d'uso.

  • Assenza di animazione    Le animazioni attirano in modo continuo l'attenzione del lettore,  distogliendo i potenziali clienti dai punti essenziali del messaggio. In una pubblicazione in linea è pertanto consigliabile utilizzare le immagini animate solo se sono associate a uno scopo specifico, ad esempio la dimostrazione dell'utilizzo del prodotto offerto dall'azienda.

Usare un'immagine di dimensioni adeguate

È sempre possibile modificare le dimensioni e la risoluzione degli elementi grafici, ma spesso non è possibile ridimensionarli in modo da soddisfare le proprie esigenze. Prima di individuare l'elemento grafico più adatto, è pertanto opportuno conoscere le proprie necessità.

Gli elementi grafici creati mediante un programma di disegno o di digitalizzazione o mediante una fotocamera digitale sono costituiti da una griglia di quadratini di colori diversi denominati pixel. In un'immagine è contenuta la stessa quantità di informazioni, ovvero lo stesso numero di pixel, sia che ne vengano aumentate o ridotte le dimensioni quando viene inserita in una pubblicazione.

La risoluzione di un'immagine viene espressa in ppi (pixel per pollice) oppure in dpi (punti per pollice). Questi due termini vengono spesso usati in modo intercambiabile.

Se si desidera un livello di dettaglio quando si aumentano le dimensioni di un'immagine, è necessario iniziare con un'immagine con un numero di pixel o una risoluzione ottimale maggiore, poiché l'ingrandimento di un'immagine determina la riduzione della risoluzione, ovvero del numero di pixel per pollice. La riduzione delle dimensioni di un'immagine determina invece l'aumento della risoluzione, ovvero il numero di pixel per pollice.

Se la risoluzione dell'immagine è troppo bassa, la qualità dell'immagine stessa non sarà elevata e i pixel saranno più evidenti, mentre, se la risoluzione è troppo alta, le dimensioni del file relativo alla pubblicazione risulteranno eccessivamente elevate, con il conseguente aumento del tempo necessario per aprirlo, modificarlo e stamparlo. Tenere presente che potrebbe non essere possibile, ad esempio, stampare immagini con risoluzione maggiore di 1.000 ppi.

Individuazione della risoluzione ottimale

A ogni immagine contenuta nella pubblicazione è associata una risoluzione ottimale, che è possibile ottenere prendendo in considerazione la risoluzione ottimale dell'elemento grafico e l'effetto del relativo ridimensionamento eseguito in Publisher. A un'immagine con una risoluzione ottimale di 300 ppi ingrandita del 200%, ad esempio, è associata una risoluzione ottimale di 150 ppi.

Per ottenere la risoluzione ottimale di un'immagine nella pubblicazione, eseguire le operazioni seguenti:

  1. Fare clic su Strumenti > Gestione grafica.

  2. Nel riquadro attività Gestione grafica, in Seleziona un'immagine fare clic sulla freccia accanto all'immagine per cui si desidera visualizzare dettagli e quindi su Dettagli.

  3. Nel campo Risoluzione ottimale verrà visualizzata la risoluzione espressa in dpi.

Se le immagini a colori verranno stampate presso un servizio di stampa esterno, la risoluzione dell'immagine dovrebbe essere compresa tra 200 e 300 ppi. È possibile aumentare la risoluzione, ad esempio fino a 800 ppi, ma non è consigliabile diminuirla. Se le immagini verranno utilizzate solo online, ad esempio in un sito Web o in PowerPoint, è necessario che la relativa risoluzione sia solo di 96 ppi, valore che rappresenta la risoluzione dei monitor.

Le dimensioni di un file possono essere influenzate anche dal formato del file stesso. Prima di modificare la risoluzione di un'immagine, verificare che il formato sia appropriato per il relativo contenuto. Nella tabella seguente vengono descritti i formati di file di immagine più comuni, le modalità d'uso e i vantaggi associati.

Formato di file

Online

Stampa interna

Servizio di stampa esterno

Uso principale

Caratteristiche

BMP

x

x

Immagini in bianco e nero (icone, pulsanti, logo)

Dimensione del file non elevate, pochi colori, assenza di trasparenza, compressione ridotta

EMF

x

x

Immagini in bianco e nero

Ottimizzazione rispetto al formato BMP con dimensioni del file minori

EPS

x

x

Immagini in bianco e nero, immagini con percorsi dei ritaglio, immagini bicolore e colori campione

Dati di colore CMYK

GIF

x

Bassa risoluzione, colori uniformi, immagini in bianco e nero dai contorni nitidi (icone, pulsanti, logo), animazioni

Dimensione del file non elevate, pochi colori, trasparenza, quantità di compressione senza perdita di dati non elevata

JPEG

x

x

Foto

Dimensione del file non elevate, milioni di colori, assenza di trasparenza, compressione flessibile con perdita di dati

PNG

x

x

x

Immagini in bianco e nero, animazione

Ottimizzazione rispetto al formato GIF con dimensioni del file minori, milioni di colori, trasparenza e compressione senza perdita di dati

TIFF

x

x

Foto, immagini in bianco e nero

Dimensioni del file elevate, dati di colore RGB e CMYK, trasparenza, compressione senza perdita di dati

WMF

x

x

Immagini in bianco e nero

Ottimizzazione rispetto al formato BMP con dimensioni del file ridotte

Riduzione degli elementi grafici ad alta risoluzione

Si se hanno solo pochi elementi grafici con una risoluzione troppo elevata, probabilmente risulterà comunque possibile stamparli senza problemi. Se invece gli elementi grafici ad alta risoluzione sono molti, la pubblicazione viene stampata in modo più efficiente se si riduce la risoluzione comprimendoli.

Prima di comprimere un'immagine, stabilirne le dimensioni sulla pagina. La compressione di un'immagine in Publisher ne determina la perdita di dati e un successivo ingrandimento risulterà di qualità inferiore. È possibile ridurre ulteriormente le dimensioni di un'immagine compressa senza diminuire la qualità. Se si esegue questa operazione, comprimere nuovamente l'immagine per eliminare i dati relativi all'immagine non necessari.

  Prima di ridurre la risoluzione di un elemento grafico da inserire in una pubblicazione da stampare presso un servizio di stampa esterno, consultare l'addetto alla stampa per stabilire la risoluzione ottimale da usare.

Operazioni per la riduzione degli elementi grafici ad alta risoluzione

In Publisher è possibile comprimere una o più immagini per ridurne la risoluzione.

  1. Fare clic con il pulsante destro del mouse su un'immagine e scegliere Formato immagine > Immagine.

  2. Fare clic su Comprimi.

  3. Nella finestra di dialogo Comprimi immagini, in Output di destinazione eseguire una delle operazioni seguenti:

    • Fare clic su Stampa esterna per comprimere le immagini fino a un valore di 300 ppi.

    • Fare clic su Stampa interna per comprimere le immagini fino a un valore di 220 ppi.

    • Fare clic su Web per comprimere le immagini fino a un valore di 96 ppi.

  4. In Applica impostazioni di compressione scegliere se si desidera comprimere tutte le immagini della pubblicazione o solo quelle selezionate e quindi fare clic su OK.

  5. Se viene visualizzato un messaggio in cui viene chiesto se si desidera ottimizzare l'immagine, fare clic su .

    Le immagini originali ad alta risoluzione verranno sostituite da una versione compressa.

Ridurre le dimensioni della pubblicazione con le immagini collegate

Quando un'immagine viene inserita in una pubblicazione, le relative dimensioni aumentano. Per evitare di ottenere un file di dimensioni elevate a causa degli elementi grafici incorporati, è possibile utilizzare immagini collegate.

Quando si inserisce il collegamento a immagini, tutte le modifiche successive apportate ai file di immagine verranno eseguite anche sulle immagini nella pubblicazione.

Nota   Se si sposta la pubblicazione in un computer diverso, verificare di spostare anche le copie delle immagini collegate. Se si usa la Creazione guidata Pubblicazione portatile, eseguire la procedura seguente.

Inserimento di un'immagine come un collegamento

  1. Fare clic su Inserisci > Immagine > Da file.

  2. Nella finestra di dialogo Inserisci file immagine eseguire la ricerca dell'immagine desiderata e quindi selezionarla.

  3. Fare clic sulla freccia accanto a Inserisci e quindi scegliere Collega al file.

Acquisire immagini

In base alle capacità personali, le immagini possono essere create o acquisite da terzi.

Se non si possiedono le capacità necessarie per creare fotografie o illustrazioni di livello professionale, è possibile scaricare le immagini da un'ampia gamma di fonti in linea, ad esempio le seguenti:

  • Bing, che è possibile usare senza uscire da Office. In Office 2013 o 2016 passare a Inserisci > Immagini online. Nelle versioni precedenti di Office, passare a Inserisci > ClipArt.

  • Foto professionali di società specializzate, ad esempio Corbis e Getty (a pagamento).

  • Motori di ricerca, ad esempio MSN, Yahoo e Google (i diritti di utilizzo possono variare).

  • Biblioteche e altre istituzioni pubbliche che dispongono di un servizio in linea (i diritti di utilizzo possono variare).

Aspetti legali

L'ampia disponibilità di immagini online può indurre a copiare e riutilizzare un'immagine del Web senza il consenso esplicito o il dovuto pagamento. Per evitare azioni di violazione del copyright, assicurarsi di avere il diritto di usare un'immagine prima di pubblicarla.

L'utente che usa immagini o ClipArt di Bing ha la responsabilità di rispettare il copyright e il filtro delle licenze di Bing lo aiuta a scegliere le immagini che può usare.

Con l'acquisto di foto professionali si acquisiscono anche i diritti per usarle per vari scopi. La maggior parte delle immagini e delle foto professionali non può essere usata per la rivendita. Questo significa che è possibile usare l'immagine per promuovere la propria attività, ma non come prodotto in se stesso.

Se non si è certi di avere i diritti di uso di un'immagine, contattare il proprietario e chiedere l'autorizzazione per pubblicarla.

Perfezionare le immagini acquisite

È possibile modificare e ottimizzare le immagini in modo che le pubblicazioni acquisiscano l'aspetto o il carattere univoco più adatto all'azienda e ai clienti. Oltre a un programma per la modifica di fotografie che consente di eseguire un numero considerevole di modifiche, è possibile usare gli strumenti di disegno disponibili in Publisher per apportare un'ampia gamma di miglioramenti a un'immagine.

Quando si usano gli effetti, è possibile creare una pubblicazione di aspetto coerente applicando l'effetto a tutte le immagini della pubblicazione.

Suggerimento   Dopo avere modificato un'immagine ClipArt, è possibile salvarla in modo da poterla riutilizzare successivamente. Per salvare un'immagine ClipArt modificata, fare clic con il pulsante destro del mouse sull'immagine e quindi scegliere Salva come immagine. Nella finestra di dialogo Salva con nome fare clic su un formato di file nell'elenco Tipo file. Se si prevede di usare l'immagine ClipArt modificata in pubblicazioni di stampa, salvarla in formato metafile di Windows (file con estensione wmf). Se si prevede di usarla in pubblicazioni Web, fare clic su Modifica e quindi fare clic su Web (96 dpi). Salvare l'immagine ClipArt in Graphics Interchange Format (file con estensione gif). Fare clic su un percorso in Salva in e quindi fare clic su Salva.

Ritaglio

Quando si ritaglia un'immagine, si rimuovono le aree che non si desidera visualizzare. In questo esempio sono state ritagliate tutte le parti dell'immagine ad eccezione di quella in basso a destra, in modo da focalizzare l'immagine sulle maschere. Il risultato è illustrato nell'immagine di dimensioni minori.

Immagine ClipArt originale e due versioni ritagliate

  1. Selezionare l'immagine ClipArt nel documento.

  2. Fare clic su Immagine > Ritaglia Icona del pulsante.

  3. Posizionare il puntatore su uno dei quadratini di ridimensionamento per il ritaglio neri lungo il bordo dell'immagine ClipArt. Fare clic e trascinare il mouse fino a quando non è stata ritagliata l'area desiderata.

Ridimensionamento

Dopo avere individuato l'immagine ClipArt adatta al documento, è necessario considerarne le dimensioni. Poiché l'operazione di ritaglio non è sempre appropriata, per adattare l'immagine a un'area specifica, è possibile ingrandirla o ridurla. La prima immagine ClipArt, ad esempio, è stata ridotta fino a ottenere la seconda.

Immagine originale e ridotta proporzionalmente

  1. Selezionare l'immagine ClipArt.

  2. Spostare il puntatore su uno dei cerchi aperti situati in un angolo dell'immagine.

  3. Trascinare il puntatore fino a raggiungere le dimensioni desiderate.

    Nota   Se si trascina un cerchio aperto situato in un angolo, l'immagine viene ridimensionata in modo proporzionale. Se invece si trascina uno dei cerchi laterali, l'immagine viene ingrandita o ridotta in modo no proporzionale, come illustrato di seguito.

Immagine ridimensionata in modo non proporzionale

Rotazione e capovolgimento

La rotazione di un'immagine ClipArt consente di migliorare l'aspetto di una pagina aggiungendo asimmetria dinamica. La maschera con orientamento verticale, ad esempio, ha un aspetto statico e immobile. Se si applica una leggera rotazione, viene aggiunta un'impressione di movimento, senza gli effetti negativi dell'animazione.

Immagine della maschera originale Immagine della maschera ruotata

L'operazione di capovolgimento consente di bilanciare la pagina in modo simmetrico. Questa coppia di attori viene creata copiando l'immagine ClipArt a sinistra e capovolgendo il relativo duplicato incollato a destra e potrebbe essere utilizzata per aggiungere impatto visivo a un titolo.

Immagine originale e copia capovolta

Rotazione di un'immagine ClipArt

  1. Selezionare l'immagine.

  2. Scegliere Ruota o capovolgi dal menu Disponi e quindi eseguire una delle operazioni seguenti:

    • Fare clic su Ruota a sinistra di 90° o Ruota a destra di 90° per ruotare l'immagine ClipArt con incrementi di 90°. Fare clic una volta per ruotare l'immagine di 90 gradi e continuare fino a raggiungere la posizione desiderata.

    • Fare clic su Ruota per gradi e quindi posizionare il puntatore sul quadratino di ridimensionamento verde sulla parte superiore dell'oggetto. Quando viene visualizzato un cerchio intorno al quadratino di ridimensionamento, trascinarlo fino a quando l'oggetto non raggiunge l'angolazione desiderata.

Capovolgimento di un'immagine ClipArt

  1. Selezionare l'immagine.

  2. Scegliere Ruota o capovolgi dal menu Disponi e quindi fare clic su Capovolgi verticalmente o Capovolgi orizzontalmente.

Aggiunta di un'ombreggiatura

L'aggiunta di un'ombreggiatura a un'immagine ClipArt consente di attribuire dimensione e profondità alla pubblicazione, conferendole un aspetto professionale.

Ombreggiatura applicata

  1. Selezionare l'immagine.

  2. Fare clic su Formattazione > Stile ombreggiatura Icona del pulsante e selezionare lo stile desiderato.

Nota   Per rimuovere un'ombreggiatura, fare clic su Stile ombreggiatura e quindi fare clic su Nessuna ombreggiatura.

Modifica del contrasto e della luminosità

Per modificare l'aspetto di un'immagine ClipArt, è possibile regolare il contrasto e la luminosità dell'immagine.

  1. Selezionare l'immagine.

  2. Sulla barra degli strumenti Immagine eseguire una delle operazioni seguenti:

    • Per aumentare la luminosità, fare clic su Aumenta luminosità Icona del pulsante.

    • Per diminuire la luminosità, fare clic su Diminuisci luminosità Icona del pulsante.

    • Per aumentare il contrasto, fare clic su Aumenta contrasto Icona del pulsante.

    • Per diminuire il contrasto, fare clic su Diminuisci contrasto Icona del pulsante.

Regolare i livelli e confrontare le differenze. È possibile ad esempio rendere più scura un'immagine ClipArt diminuendo la luminosità o attenuarla riducendo il contrasto.

Se si vuole inserire l'immagine ClipArt dietro un testo, è possibile visualizzarla con colori attenuati facendo clic su Immagine > Colore Icona del pulsante e quindi selezionando l'opzione Colori attenuati.

Disposizione del testo intorno a un'immagine ClipArt

L'aggiunta di testo disposto intorno a un'immagine consente al testo di assumere un aspetto professionale. Grazie alla caratteristica Disposizione testo, è possibile inserire un'immagine ClipArt tra blocchi di testo.

Disposizione testo ravvicinata

  1. Inserire l'immagine ClipArt in un blocco di testo.

  2. Selezionare l'immagine ClipArt, fare clic su Immagine > Disposizione testo Icona del pulsante e quindi fare clic sullo stile di disposizione del testo da aggiungere.

    È possibile disporre il testo intorno, sopra, sotto o all'interno dell'immagine, nonché modificare i punti che consentono la disposizione del testo, soprattutto nel caso di forme irregolari.

Suggerimento   Sebbene sia possibile inserire l'elemento grafico nel documento prima o dopo l'aggiunta del testo, risulta più semplice inserire l'elemento grafico in un documento in cui il testo è già presente e utilizzare successivamente la funzionalità di disposizione del testo.

Si applica a: Publisher 2013, Publisher 2010, Publisher 2007



Queste informazioni sono risultate utili?

No

Che cosa possiamo migliorare?

255 caratteri rimanenti

Per tutelare la privacy, non includere informazioni di contatto nei commenti e suggerimenti. Consulta la nostra informativa sulla privacy.

Grazie per i tuoi commenti e suggerimenti

Risorse di supporto

Cambia lingua