Stampa unione: notifica "Campo unione non valido"

Se si esegue una stampa unione in Word e viene visualizzata la finestra di dialogo Stampa unione non valida, significa che l'origine dati e il documento principale della stampa unione non corrispondono.

Ecco un esempio. La lista di distribuzione è stata creata in un foglio di calcolo di Excel con le intestazioni di colonna Nome, Indirizzo, Città, Stato e CAP. Questo foglio di calcolo è stato salvato e usato come origine dati in una stampa unione di Word. Dopo aver configurato la stampa unione, l'intestazione "Stato" nel foglio di calcolo è stata cambiata in "Provincia". Quando si prova a eseguire la stampa unione, Word rileva questa mancata corrispondenza e visualizza il messaggio seguente.

Casella Campo unione non valido

Per risolvere il problema dalla finestra di dialogo Stampa unione non valida, è possibile sostituire il campo non valido, in questo caso Stato, con il campo valido dell'origine dati, in questo caso Provincia, oppure rimuovere completamente il campo. Se si trova un errore nell'origine dati, è possibile esaminare il nome del campo e riavviare il processo di stampa unione.

Per altre informazioni sull'esecuzione di una stampa unione, vedere Stampa unione con un foglio di calcolo di Excel. Per altre informazioni sui campi di stampa unione, vedere Inserire campi di stampa unione.

Per una panoramica sulla stampa unione in Word 2010, 2013, 2016, vedere Usare la stampa unione per creare e stampare lettere e altri documenti.

Amplia le tue competenze
Esplora i corsi di formazione
Ottieni in anticipo le nuove caratteristiche
Partecipa al programma Office Insider

Queste informazioni sono risultate utili?

Grazie per i tuoi commenti e suggerimenti

Grazie per il tuo feedback! Potrebbe essere utile metterti in contatto con uno dei nostri operatori del supporto di Office.

×