SERVIZIO.WEB (funzione SERVIZIO.WEB)

Importante :  Il presente articolo è stato tradotto automaticamente, vedere la dichiarazione di non responsabilità. Per visualizzare la versione inglese dell'articolo, fare clic qui.

Questo articolo descrive la sintassi della formula e l'uso della funzione SERVIZIO.WEB in Microsoft Excel.

Note : 

  • La funzione SERVIZIO.WEB è disponibile solo in Excel 2013 ed Excel 2016 per Windows.

  • Nota: Questa funzione possono essere visualizzati nella raccolta funzione in Excel per Mac, ma si basa su funzionalità del sistema operativo Windows, in modo che non restituirà risultati su Mac.

Descrizione

Restituisce dati da un servizio Web su Internet o Intranet.

Sintassi

SERVIZIO.WEB(url)

Gli argomenti della sintassi della funzione SERVIZIO.WEB sono i seguenti:

  • Url    Obbligatorio. URL del servizio Web.

Osservazioni

  • Se gli argomenti non sono in grado di restituire i dati, SERVIZIO.WEB restituirà il valore di errore #VALORE!.

  • Se gli argomenti danno luogo a una stringa non valida o contenente più del limite di cella consentito di 32767 caratteri, SERVIZIO.WEB restituirà il valore di errore #VALORE!.

  • Se url è una stringa contenente più dei 2048 caratteri consentiti per una richiesta GET, SERVIZIO.WEB restituirà il valore di errore #VALORE!.

  • Per i protocolli non supportati, ad esempio ftp:// o file://, SERVIZIO.WEB restituisce il valore di errore #VALORE!.

Esempio

Copiare i dati di esempio contenuti nella tabella seguente e incollarli nella cella A1 di un nuovo foglio di lavoro Excel. Affinché le formule mostrino i risultati, selezionarle, premere il tasto F2 e quindi Invio. Se necessario, adattare l'ampiezza delle colonne per visualizzare tutti i dati.

Formula

Descrizione (risultato)

=SERVIZIO.WEB(“http://mywebservice.com/serviceEndpoint?searchString=Excel”) 

I dati restituiti variano a seconda della query.

Nota : Dichiarazione di non responsabilità per la traduzione automatica: Il presente articolo è stato tradotto tramite un software di traduzione automatica e non da una persona. Microsoft offre le traduzioni automatiche per consentire a coloro che non conoscono la lingua inglese di leggere gli articoli sui prodotti, sui servizi e sulle tecnologie Microsoft. Dal momento che l'articolo è stato tradotto automaticamente, potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli.

Amplia le tue competenze
Esplora i corsi di formazione
Ottieni in anticipo le nuove caratteristiche
Partecipa al programma Office Insider

Queste informazioni sono risultate utili?

Grazie per i tuoi commenti e suggerimenti

Grazie per il tuo feedback! Potrebbe essere utile metterti in contatto con uno dei nostri operatori del supporto di Office.

×