Risolvere i problemi relativi alle relazioni tra tabelle

Importante :  Il presente articolo è stato tradotto automaticamente, vedere la dichiarazione di non responsabilità. Per visualizzare la versione inglese dell'articolo, fare clic qui.

Quando si importano più tabelle, tramite Excel si tenta di rilevare e definire le relazioni tra le tabelle in questione in modo da non dover creare manualmente relazioni o implementare soluzioni alternative complesse se si desidera utilizzare i dati in modo olistico.

Talvolta in Excel non è possibile rilevare le relazioni tra le tabelle. In questo caso, è possibile utilizzare le informazioni del presente articolo per risolvere i problemi relativi al rilevamento automatico delle relazioni. Per comprendere meglio i requisiti e i meccanismi di rilevamento delle relazioni, vedere Relazioni tra tabelle nel modello di dati.

Messaggio: Non sono state rilevate relazioni

Nella barra di notifica sarà sempre visualizzato un messaggio indicante che quando si trascina un campo nell'area Valori di una tabella pivot esistente e il campo in questione non è correlato ai campi già presenti in tale tabella è necessaria una relazione. Talvolta non è tuttavia possibile rilevare una relazione dopo questa notifica. Tale situazione può essere causata da diversi fattori:

  • L'algoritmo di rilevamento delle relazioni presuppone che la colonna chiave esterna presenti un nome simile alla colonna chiave primaria. Se i nomi delle colonne non sono sufficientemente simili, è consigliabile aprire la finestra di PowerPivot e creare manualmente le relazioni necessarie tra le tabelle.

  • I tipi di dati potrebbero non essere supportati. Se in una qualsiasi delle tabelle utilizzate nella tabella pivot sono contenute solo colonne di tipi di dati non supportati, non è possibile rilevare alcuna relazione. In questo caso, è necessario utilizzare la finestra di dialogo Crea relazioni per creare manualmente le relazioni necessarie tra le tabelle attive della tabella pivot. Per ulteriori informazioni, vedere Creare una relazione tra due tabelle.

Sono stati aggiunti campi non correlati alla tabella pivot, ma non è stato visualizzato alcun messaggio

Il rilevamento automatico delle relazioni viene attivato solo per le misure, non per i campi calcolati utilizzati nelle etichette della riga o colonna di una tabella pivot. Quando si inizia a compilare la tabella pivot, è pertanto possibile aggiungere tabelle non correlate ma non visualizzare le relazioni finché non si trascina un campo nell'area Valori.

Nessuna relazione valida tra le tabelle

Talvolta le tabelle aggiunte alla tabella pivot non possono semplicemente essere unite a qualsiasi altra tabella. Due tabelle possono ad esempio avere dati parzialmente corrispondenti, ma di fatto non presentare relazioni logiche con le altre tabelle già utilizzate.

In genere, se si aggiunge una tabella alla tabella pivot che non può essere unita ad altre tabelle, il rilevamento automatico non restituisce alcun risultato. In altri casi, generalmente, è possibile dedurre dai risultati della tabella pivot che i campi non consentono di produrre calcoli significativi.

Dal rilevamento automatico sono state create relazioni errate

Quando le relazioni vengono create tramite il rilevamento automatico, tramite un algoritmo viene creato un elenco di tutte le possibili relazioni, in base ai valori presenti nelle tabelle, e vengono classificate le possibili relazioni in base alla probabilità. In Excel viene quindi creato solo la relazione più probabile. Se pertanto nelle tabelle sono contenute più colonne che possono essere utilizzate come chiavi, è possibile che alcune relazioni vengano classificate a un livello inferiore e non vengano create automaticamente anche se sono valide.

Se l'algoritmo di rilevamento automatico suggerisce una relazione che non risolve il problema aziendale, è necessario eliminare la relazione e creare manualmente la relazione utilizzando la colonna chiave corretta .

Torna all'inizio

Nota : Dichiarazione di non responsabilità per la traduzione automatica: Il presente articolo è stato tradotto tramite un software di traduzione automatica e non da una persona. Microsoft offre le traduzioni automatiche per consentire a coloro che non conoscono la lingua inglese di leggere gli articoli sui prodotti, sui servizi e sulle tecnologie Microsoft. Dal momento che l'articolo è stato tradotto automaticamente, potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli.

Amplia le tue competenze
Esplora i corsi di formazione
Ottieni in anticipo le nuove caratteristiche
Partecipa al programma Office Insider

Queste informazioni sono risultate utili?

Grazie per i tuoi commenti e suggerimenti

Grazie per il tuo feedback! Potrebbe essere utile metterti in contatto con uno dei nostri operatori del supporto di Office.

×