Risolvere i problemi di recapito della posta elettronica per il codice di errore 5.7.1 in Office 365

Ultimo aggiornamento: 23/10/2015

A volte quando si invia un messaggio di posta elettronica in Outlook o in Outlook Web App, è possibile che si riceva un messaggio di errore di Exchange con un rapporto di mancato recapito indicante il motivo per cui non è stato possibile inviare il messaggio. Questo argomento contiene le procedure dettagliate da eseguire se si riceve una notifica sullo stato del recapito 5.7.1 o un rapporto di mancato recapito 5.7.1 di Exchange.

Pulsante per richiedere assistenza per la posta elettronica Pulsante per ottenere l'assistenza di un amministrazione

Queste informazioni si applicano anche ai codici errore da 5.7.0 a 5.7.999 in Exchange Online e in Office 365. La ricezione di una notifica sullo stato del recapito 5.7.1 può essere dovuta a diverse cause e più avanti nell'argomento verranno fornite le soluzioni.

Guida per gli utenti di posta elettronica che inviano un messaggio e poi ricevono un rapporto di mancato recapito oppure 5.7.1 un codice errore da 5.7.0 a 5.7.999 di Exchange

Questi messaggi di errore vengono visualizzati per diversi motivi. In generale, l'errore indica che l'organizzazione ha definito un'impostazione di sicurezza per la posta elettronica che impedisce il recapito del messaggio al destinatario. Il problema potrebbe essere uno dei seguenti:

  • Non si ha l'autorizzazione per inviare posta al destinatario.

  • Non si ha l'autorizzazione per inviare posta al gruppo di distribuzione o a uno dei relativi sottogruppi.

  • Non si ha l'autorizzazione per inviare posta tramite un server della posta situato tra il mittente e il destinatario.

  • Il messaggio è stato instradato al server della posta errato.

Suggerimenti per la risoluzione dei problemi che causano la ricezione di una notifica sullo stato del recapito 5.7.1 o di un codice errore da 5.7.0 a 5.7.999

Il più delle volte, non sarà probabilmente possibile risolvere il problema personalmente. Il destinatario o il suo amministratore della posta elettronica dovrà aggiornare le impostazioni della posta. Tuttavia, ecco alcuni tentativi che è possibile eseguire.

Se il destinatario è esterno all'organizzazione    - Invitare il destinatario a chiedere all'amministratore della posta elettronica di configurare la cassetta postale in modo che possa ricevere la propria posta.

Se il messaggio viene inviato a un gruppo di distribuzione interno    - È possibile che non si abbia l'autorizzazione per inviare posta al gruppo o a uno dei relativi sottogruppi. In questo caso, il rapporto di mancato recapito include i nomi dei gruppi con restrizioni a cui non si è autorizzati a inviare posta. Chiedere al proprietario del gruppo con restrizioni di concedere l'autorizzazione per inviare messaggi. Se non si conosce il proprietario del gruppo, è possibile individuarlo eseguendo la procedura seguente in Outlook Web App o in Outlook.

  1. Selezionare il messaggio con il rapporto di mancato recapito 5.7.1.

  2. In Outlook Web App scegliere il nome del gruppo visualizzato nella riga A. In Outlook fare doppio clic sul nome del gruppo.

  3. In Outlook Web App scegliere Proprietario nella finestra di dialogo popup. In Outlook scegliere Contatto.

Se il messaggio viene inviato a un gruppo di distribuzione di grandi dimensioni    - Per i gruppi con più di 5.000 membri, vengono automaticamente applicate le tre restrizioni seguenti:

  • Solo i membri possono inviare posta al gruppo.

  • I messaggi inviati al gruppo richiedono l'approvazione di un moderatore.

  • Non è possibile inviare messaggi di grandi dimensioni al gruppo. Tuttavia, se il problema è questo, si riceverà un rapporto di mancato recapito diverso da 5.7.1. Vedere Limiti di Exchange Online.

Per risolvere il problema, aggiungersi al gruppo oppure chiedere al proprietario o al moderatore di approvare il messaggio. Fare riferimento alla sezione Se si è il proprietario di un gruppo di distribuzione con restrizioni    più avanti in questo argomento.

Se nessuno dei passaggi precedenti consente di risolvere il problema, contattare l'amministratore della posta elettronica del destinatario e chiedergli di consultare la sezione Se si è un amministratore di posta elettronica di Office 365    più avanti in questo argomento.

Se si è il proprietario di un gruppo di distribuzione con restrizioni

Se qualcuno ha inviato un messaggio al gruppo di distribuzione e ha ricevuto un rapporto di mancato recapito 5.7.1, ma si desidera consentire l'invio del messaggio al gruppo, provare a eseguire una delle operazioni seguenti.

Rimuovere la restrizione per il mittente    - Per concedere al mittente l'autorizzazione a inviare posta al gruppo di distribuzione, è possibile cambiare le proprietà del gruppo in uno dei modi seguenti:

  • Aggiungere l'indirizzo di posta elettronica del mittente all'elenco di mittenti consentiti del gruppo.

  • Aggiungere l'indirizzo di posta elettronica del mittente al gruppo o chiedergli di aggiungersi al gruppo.

  • Se al mittente è stata applicata la restrizione perché è esterno all'organizzazione, è possibile configurare il gruppo in modo da accettare messaggi inviati da mittenti esterni.

  • Se è stata configurata una regola di trasporto per limitare determinati mittenti o gruppi di mittenti, è possibile modificare tale regola per accettare i messaggi di questo specifico mittente.

Restrizioni per i gruppi di grandi dimensioni    - Per i gruppi con più di 5.000 membri, vengono automaticamente applicate le tre restrizioni seguenti:

  • I mittenti devono essere membri del gruppo.

  • I messaggi inviati al gruppo richiedono l'approvazione di un moderatore.

  • Non è possibile inviare messaggi di grandi dimensioni al gruppo, ma in questo caso si riceverà un rapporto di mancato recapito diverso. Vedere Limiti di Exchange Online.

Per risolvere il problema per il mittente, approvare il suo messaggio oppure aggiungerlo al gruppo.

Gestire i gruppi di distribuzione   

Guida per amministratori di posta elettronica di Office 365 sul rapporto di mancato recapito 5.7.1 oppure sui codici errore da 5.7.0 a 5.7.999 di Exchange

Se i passaggi descritti nella sezione precedente non consentono di risolvere il problema del mittente, è probabile che sia necessario l'intervento dell'amministratore della posta elettronica del destinatario. Può essere necessario riconfigurare le impostazioni per il destinatario, il gruppo di distribuzione, l'organizzazione o il dominio.

Come si risolve il problema che causa la ricezione del rapporto di mancato recapito 5.7.1 o di un codice errore da 5.7.0 a 5.7.999 di Exchange?

Se si è un amministratore di posta elettronica ed è necessario contribuire a risolvere il problema del rapporto di mancato recapito 5.7.1 di Exchange, individuare la sezione che corrisponde al problema e seguire le indicazioni fornite.

Se il mittente è esterno all'organizzazione    - Configurare il proprio server della posta o quello del destinatario in modo da accettare posta inviata da mittenti esterni o anonimi.

Se utenti esterni provano a inviare messaggi a cartelle pubbliche abilitate alla posta elettronica in Office 365    - Se utenti esterni provano a inviare messaggi a cartelle pubbliche abilitate alla posta elettronica in Office 365, ricevono un rapporto di mancato recapito contenente il codice errore seguente:

Remote Server returned '<xxxxxxxx> #5.7.1 smtp;550 5.7.1 RESOLVER.RST.AuthRequired; authentication required [Stage: CreateMessage]>'

Per cambiare il comportamento in modo che le cartelle pubbliche abilitate alla posta elettronica possano ricevere messaggi da mittenti esterni, procedere come segue:

  1. Connettersi a Exchange Online tramite una sessione remota di PowerShell. Per informazioni su come eseguire questa operazione, vedere Connettersi a Exchange Online tramite una sessione remota di PowerShell.

  2. Aggiungere l'autorizzazione per l'account anonimo alle cartelle pubbliche. A questo scopo, eseguire il comando seguente:

    Add-PublicFolderClientPermission -identity <Public Folder> -User Anonymous -AccessRights CreateItems

    Vedere l'articolo 2984402 della Microsoft Knowledge Base.

Se il mittente è esterno all'organizzazione e l'indirizzo IP del suo server della posta è stato inserito nell'elenco degli indirizzi IP bloccati di Microsoft    - In questi casi, il rapporto di mancato recapito ricevuto dal mittente includerà informazioni simili alle seguenti nella sezione della diagnostica per amministratori:

5.7.1 Service unavailable; Client host [xxx.xxx.xxx.xxx] blocked using Blocklist 1; To request removal from this list please forward this message to delist@messaging.microsoft.com

Forward the NDR message to delist@messaging.microsoft.com.

Il dominio non è completamente registrato in Office 365    - Se il dominio non è completamente registrato, provare a eseguire la procedura seguente:

  • Verificare se il dominio viene visualizzato con lo stato Attivo nel portale di Office 365 all'indirizzo https://portal.office.com.

  • Per informazioni sull'aggiunta di un dominio in Office 365, vedere Domini in Office 365.

  • Per risolvere i problemi di verifica del dominio, vedere l'articolo 2515404 della Microsoft Knowledge Base.

Record MX non corretto    - Se un record MX non è corretto, procedere come segue:

  1. Verificare la presenza di record MX non corretti o non aggiornati nei domini del destinatario eseguendo lo strumento di risoluzione dei problemi del flusso di posta.

  2. Controllare il registrar o il servizio di hosting DNS per verificare se il record MX per il proprio dominio è corretto. Il record MX per un dominio non registrato in Exchange Online usa la sintassi <domain>.mail.protection.outlook.com.

  3. Eseguire il Test di verifica del record MX e del connettore in uscita in Office 365 > Configurazione flusso di posta nell'Analizzatore connettività remota Microsoft.

  4. Verificare che per il dominio sia configurato un unico record MX. L'uso di più record MX per i domini registrati in Exchange Online non è supportato.

Record SPF non corretto    - Il record SPF (Sender Policy Framework) del dominio potrebbe essere incompleto in quanto non include tutte le origini della posta per il domini. Per altre informazioni sulla verifica del record SPF, vedere Personalizzare un record SPF per convalidare la posta elettronica in uscita inviata dal dominio.

Problemi di configurazione delle distribuzioni combinate locali e ibride sul cloud    - Se il dominio fa parte di una distribuzione ibrida tra Exchange ed Exchange Online, controllare quanto segue.

Anche se la procedura guidata Configurazione ibrida configura automaticamente i connettori in ingresso e in uscita nel servizio Exchange Online Protection (EOP), è possibile verificare se le impostazioni dei connettori sono corrette. Se i connettori usati per la distribuzione ibrida non sono configurati correttamente, l'amministratore di Exchange dovrà eseguire di nuovo la procedura guidata Configurazione ibrida nell'organizzazione di Exchange locale.

Verificare la configurazione del connettore in ingresso usato per la distribuzione ibrida. Per altre informazioni, vedere l'articolo 2827473 della Microsoft Knowledge Base.

Per verificare la configurazione del connettore in uscita usato per la distribuzione ibrida, eseguire la procedura seguente:

  1. Aprire il portale di Office 365 all'indirizzo https://portal.microsoftonline.com e fare clic su Amministratore > Exchange.

  2. Nell'interfaccia di amministrazione di Exchange fare clic su Flusso di posta > Connettori. Nella sezione Connettori in uscita selezionare il connettore usato per la distribuzione ibrida e scegliere Modifica. Verificare le informazioni seguenti:

    • Recapito      Se è selezionata l'opzione Instrada la posta tramite smart host, verificare se è stato specificato l'indirizzo IP o il nome FQDN corretto. Se è selezionata l'opzione Record MX associato al dominio del destinatario, verificare se il record MX del dominio punta al server di posta corretto.

      È possibile testare il record MX e la possibilità di inviare posta dall'organizzazione di Exchange Online tramite Test di verifica del record MX e del connettore in uscita in Office 365 > Configurazione flusso di posta nell'Analizzatore connettività remota Microsoft.

    • Ambito      Per instradare la posta Internet in ingresso all'organizzazione di Exchange locale, è necessario che in Domini siano inclusi tutti i domini di posta elettronica usati nell'organizzazione locale. È possibile usare l'asterisco (*) per instradare anche tutta la posta Internet in uscita tramite l'organizzazione locale.

Per altre informazioni sul routing del trasporto nelle distribuzioni ibride, vedere Routing del trasporto nelle distribuzioni ibride di Exchange 2013.

Serve ulteriore assistenza?

Ottenere assistenza dai forum della community di Office 365 Amministratori: Accedere e creare una richiesta di servizio Amministratori: Contattare il supporto

Vedere anche

Cosa sono i rapporti di mancato recapito di Exchange in Exchange Online e in Office 365

Amplia le tue competenze
Esplora i corsi di formazione
Ottieni in anticipo le nuove caratteristiche
Partecipa al programma Office Insider

Queste informazioni sono risultate utili?

Grazie per i tuoi commenti e suggerimenti

Grazie per il tuo feedback! Potrebbe essere utile metterti in contatto con uno dei nostri operatori del supporto di Office.

×