Risolvere i problemi di aggiornamento di una raccolta siti

Importante :  Il presente articolo è stato tradotto automaticamente, vedere la dichiarazione di non responsabilità. Per visualizzare la versione inglese dell'articolo, fare clic qui.

Quando si aggiorna una raccolta siti alla modalità SharePoint Online 2013, a volte possono verificarsi degli errori. Questo articolo fornisce indicazioni utili per capire qual è il problema e come risolverlo.

Controllare i file di log e lo stato di aggiornamento

I file di log e gli indicatori di stato di aggiornamento dovrebbero fornire indicazioni utili sugli eventuali problemi sorti durante il processo di aggiornamento. Si consiglia di rivedere attentamente tutti gli errori nei file di log di aggiornamento. Gli avvisi non sempre indicano un problema, ma occorre comunque prenderli in considerazione per determinare se qualcuno di essi possa causare ulteriori errori.

  1. Rivedere la pagina relativa allo stato di aggiornamento per la raccolta siti.

    Nella pagina Impostazioni sito (Impostazioni Piccola icona a forma di ingranaggio che ha sostituito Impostazioni sito. > Impostazioni sito) per la raccolta siti, nella sezione Amministrazione raccolta siti, fare clic su Aggiornamento raccolta siti. Nella pagina Aggiornamento raccolta siti fare clic su Rivedi stato aggiornamento raccolta siti.

  2. Se non viene eseguito il rendering delle pagine, verificare la pagina Impostazioni sito. Se la pagina Impostazioni sito funziona e l'aggiornamento è stato eseguito correttamente, potrebbero esserci dei problemi con la pagina master o con la home page. Se la pagina Impostazioni sito non funziona, controllare il file di log di aggiornamento della raccolta siti per informazioni sul problema.

  3. Rivedere i file di log di aggiornamento della raccolta siti. È possibile rivedere i log di aggiornamento della raccolta siti facendo clic sul collegamento nella pagina di stato di aggiornamento per la raccolta siti.

Problemi comuni

Verificare che uno dei seguenti problemi non stia causando un errore di aggiornamento, un avviso o un problema all'interno del sito.

D. Nella pagina non si vede più un controllo interfaccia utente che prima era visibile

R. Reimpostare la pagina alla versione predefinita.

Apportare modifiche all'interfaccia utente del sito può causare problemi per gli aggiornamenti del sito. Se una pagina è stata personalizzata in modo da inserire un controllo interfaccia utente in una posizione non standard, è possibile reimpostare la pagina alla versione predefinita per ripristinare il controllo.

Per reimpostare la pagina, è possibile utilizzare il collegamento Reimposta definizione del sito in Azioni sito nella pagina Impostazioni sito oppure usare il comando Reimposta in base a modello in SharePoint Designer 2013.

D. La visualizzazione di un elenco di grandi dimensioni non è più funzionante

R. Creare colonne indicizzate, cartelle o nuove visualizzazioni per gli elenchi di grandi dimensioni. Potrebbe essere necessario aggiungere la colonna indicizzata alle visualizzazioni esistenti.

Se un elenco è molto lungo e si usa una visualizzazione o si esegue una query che supera il limite o la soglia di limitazione, la visualizzazione o la query non sarà consentita. È possibile creare colonne indicizzate con visualizzazioni filtrate, organizzare gli elementi in cartelle, impostare un limite di elementi nella pagina per una visualizzazione molto grande o usare un elenco esterno. Per altre informazioni sulla limitazione degli elenchi di grandi dimensioni e su come risolvere i problemi degli elenchi lunghi, vedere Gestire elenchi e raccolte che includono molti elementi.

D. Viene visualizzato un errore relativo a un nome di tipo di contenuto duplicato

R. Rinominare i campi o i tipi di contenuto in conflitto con i nomi predefiniti.

A volte gli elementi personalizzati, come i tipi di contenuto, possono avere un nome che risulta in conflitto con un nome nella nuova versione. Nei file di log di aggiornamento potrebbe essere visualizzato un errore simile al seguente:

Impossibile attivare le caratteristiche della raccolta siti nel sito UrlSito. Eccezione: trovato nome di tipo di contenuto duplicato "nome".

Questo errore indica che un tipo di contenuto personalizzato è stato aggiunto al sito specificato in SharePoint Online 2010. Durante l'aggiornamento a SharePoint Online 2013, il nome del tipo di contenuto personalizzato è entrato in conflitto con il tipo di contenuto predefinito con lo stesso nome. Rinominare il tipo di contenuto personalizzato nel sito specificato usando un nome diverso e rieseguire l'aggiornamento.

Nota : La ridenominazione o la rimozione di un tipo di contenuto può comportare il mancato funzionamento di eventuali personalizzazioni dipendenti da questo tipo di contenuto.

Per altre informazioni, vedere Tipi di contenuto in conflitto rilevati durante la verifica dell'integrità della raccolta siti e Creare o personalizzare un tipo di contenuto.

D. Il sito ha un aspetto o un funzionamento imprevisto oppure compaiono errori di script

R. Modificare la pagina o reimpostarla alla versione predefinita oppure rimuovere o sostituire i file personalizzati.

Un problema con i file CSS o JavaScript in linea o personalizzati può causare questi errori.

D. Il contenuto personalizzato presente nel sito è scomparso o non funziona

R. Modificare la pagina master o modificare il contenuto in modo che non richieda layout per le aree web part differenti.

La pagina master potrebbe avere layout di area differenti e il contenuto potrebbe non farvi più riferimento in modo corretto. In mancanza di altre soluzioni, è anche possibile reimpostare la pagina alla versione predefinita. Tuttavia, se si reimposta la pagina, il contenuto specifico dell'area potrebbe andare perso.

D. Compare un errore relativo al mancato rendering di una pagina o di un controllo

R. Eseguire una delle operazioni seguenti:

Se è stata aggiunta una web part non installata, contattare l'amministratore tenant per procedere all'installazione. Se si tratta di una web part non più disponibile o non supportata, usare la visualizzazione di manutenzione della web part per rimuovere la web part dalla pagina. Fare attenzione a rimuovere la web part, e non semplicemente a chiuderla.

Se una pagina è stata modificata direttamente, modificarla nuovamente per rimuovere il controllo o la web part oppure reimpostare la pagina alla versione predefinita.

Alla pagina potrebbe essere stata aggiunta una web part o un altro controllo non installato o non più supportato. Oppure una web part è stata aggiunta a un'area o la pagina è stata direttamente modificata per aggiungere un controllo o un riferimento alla web part direttamente in linea (possibilmente in una pagina master).

Potrebbe essere necessario attivare una caratteristica di SharePoint.

Per altre informazioni, vedere Abilitare o disabilitare le caratteristiche delle raccolte siti e Aprire e utilizzare la Pagina manutenzione web part.

D. Compare un errore relativo all'impossibilità di creare un sito secondario basato su un modello di sito perché il modello di sito usa l'esperienza versione 2010 e la raccolta siti è nella versione 2013

R. Ricreare il modello di sito nell'esperienza versione 2013.

Per ricreare il modello di sito, creare un nuovo sito secondario basato sull'esperienza 2013, personalizzarlo nuovamente in modo da farlo corrispondere al modello che si usava in precedenza, quindi salvare il sito secondario personalizzato come modello.

Per altre informazioni, vedere Aggiornare i modelli di sito.

D. Il tema scelto non è stato applicato alle pagine nel sito aggiornato

R. Ricreare il tema usando le nuove funzionalità per l'applicazione dei temi in SharePoint 2013.

In SharePoint 2013 il motore per l'applicazione dei temi è stato completamente riprogettato per consentire un'applicazione dei temi più potente e più flessibile e per fare in modo che i temi possano essere facilmente aggiornati anche in seguito. Tuttavia, non è disponibile nessuna forma di supporto per l'aggiornamento di un file THMX da SharePoint 2010 a SharePoint 2013.

Per risolvere questo problema, è necessario prima di tutto creare una raccolta siti di valutazione e quindi ricreare il tema usando le nuove caratteristiche per l'applicazione dei temi in SharePoint 2013.

D. Le personalizzazioni non hanno l'aspetto previsto o ci sono problemi nel sito aggiornato

R. Creare una raccolta siti di valutazione, quindi ricreare la pagina master nel sito di SharePoint 2013.

Per supportare la nuova interfaccia utente più veloce e più fluida in SharePoint 2013, sono state apportate modifiche alle pagine master e ai file CSS predefiniti. Per questo motivo, non è possibile applicare una pagina master creata in SharePoint 2010 a un sito in SharePoint 2013. Tuttavia, quando si aggiorna un sito di SharePoint 2010 a SharePoint 2013, la pagina master viene reimpostata per usare la pagina master predefinita in SharePoint 2013. Quindi, dopo l'aggiornamento, il sito non presenterà le personalizzazioni volute.

Per risolvere questo problema, è necessario prima di tutto creare una raccolta siti di valutazione e quindi ricreare la pagina master nel sito di SharePoint 2013.

D. Non viene eseguito il rendering del sito aggiornato e compare un messaggio di tipo "Errore imprevisto" con un ID di correlazione.

R. Le personalizzazioni potrebbero usare una pagina master personalizzata contenente un segnaposto di contenuto personalizzato.

Se la pagina master personalizzata contiene un segnaposto di contenuto personalizzato, e se anche i layout di pagina personalizzati contengono questo segnaposto di contenuto personalizzato, potrebbe verificarsi un errore nel rendering della home page del sito dopo l'aggiornamento. Dopo l'aggiornamento, potrebbe anche essere visualizzato il messaggio di errore “Errore imprevisto”.

Q. Quando si fa clic sul pulsante per creare un sito di valutazione, viene visualizzato un messaggio di errore con l'ID di correlazione.

R. SharePoint aggiunge "-eval" alla fine dell'URL del sito di valutazione ed è quindi possibile che venga superato il limite di caratteri dell'URL.

Se aggiungendo "-eval" fa sì che l'URL per superano il limite di caratteri, quindi viene visualizzato l'errore ID di correlazione. URL lungo può essere causato da strutture di cartelle complete e/o le cartelle e file con nomi lunghi. Se viene visualizzato questo errore, supporto per lavorare con l'utente per identificare gli URL che superano il limite e vengono fornite procedure per risolvere il problema.

Nota : Dichiarazione di non responsabilità per la traduzione automatica: Il presente articolo è stato tradotto tramite un software di traduzione automatica e non da una persona. Microsoft offre le traduzioni automatiche per consentire a coloro che non conoscono la lingua inglese di leggere gli articoli sui prodotti, sui servizi e sulle tecnologie Microsoft. Dal momento che l'articolo è stato tradotto automaticamente, potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli.

Amplia le tue competenze
Esplora i corsi di formazione
Ottieni in anticipo le nuove caratteristiche
Partecipa al programma Office Insider

Queste informazioni sono risultate utili?

Grazie per i tuoi commenti e suggerimenti

Grazie per il tuo feedback! Potrebbe essere utile metterti in contatto con uno dei nostri operatori del supporto di Office.

×