Richiamare, sostituire o inviare di nuovo messaggi inviati

Il browser in uso non supporta le funzionalità video. Installare Microsoft Silverlight, Adobe Flash Player o Internet Explorer 9.

Se il mittente e i destinatari usano Microsoft Exchange, è possibile richiamare il messaggio di posta elettronica, ossia provare a eliminarlo dalla posta in arrivo del destinatario, oppure sostituire il messaggio, ossia eliminare il messaggio originale e sostituirlo con uno nuovo.

Richiamare o sostituire

Può capitare di avere dei ripensamenti subito dopo avere inviato un messaggio di posta elettronica. Vediamo prima di tutto se è possibile usare la funzione di richiamo.

Fare clic su FILE per passare alla visualizzazione Backstage. Con Informazioni selezionato aprire l'elenco nella parte superiore della pagina e selezionare l'account da cui è stato inviato il messaggio. Se l'account è di Microsoft Exchange e i destinatari usano lo stesso sistema di posta elettronica, è possibile usare la funzione di richiamo, che è specifica del server di Exchange. Passare a Posta e fare clic su Posta inviata nell'elenco delle cartelle. Aprire quindi il messaggio di posta elettronica da richiamare o sostituire. Fare clic su FILE nel messaggio per passare alla visualizzazione Backstage. Con Informazioni selezionato fare clic su Rinvia o richiama e quindi su Richiama il messaggio.

Scegliere a questo punto l'azione da eseguire: richiamare il messaggio, ovvero cercare di eliminarlo dalla cartella Posta in arrivo del destinatario, oppure sostituirlo, ovvero eliminare il messaggio originale e sostituirlo con uno nuovo.

Altre informazioni

Richiamare o sostituire un messaggio di posta elettronica dopo l'invio

Se dopo aver inviato un messaggio di posta elettronica, ci si accorge di aver sbagliato,

ad esempio perché si è detto troppo o troppo poco

oppure perché ci si accorge improvvisamente che non tutte le argomentazioni del messaggio sono corrette

e si vorrebbe tornare indietro.

Da oggi potrebbe non essere più troppo tardi.

In Outlook 2013 è infatti possibile richiamare o sostituire i messaggi di posta elettronica inviati

oppure inviare un nuovo messaggio per ovviare all'errore.

Vediamo innanzitutto se è possibile richiamare il messaggio.

Facciamo clic su File per passare alla visualizzazione Backstage.

Dopo aver selezionato Informazioni, apriamo l'elenco nella parte superiore della pagina

e selezioniamo l'account utilizzato per inviare il messaggio.

Se l'account è di Microsoft Exchange e anche i destinatari utilizzano lo stesso sistema di posta elettronica,

è possibile utilizzare il richiamo, che è una caratteristica del server di Exchange.

Se l'account è MAPI o POP, il richiamo non funziona, ma si può inviare di nuovo il messaggio.

Nel video successivo verranno fornite ulteriori informazioni su questa operazione.

È ovviamente sempre meglio controllare il messaggio prima di inviarlo,

ma se si commette un errore, bisogna agire rapidamente.

Non è possibile richiamare un messaggio dopo che è stato aperto.

Passiamo a Posta e facciamo clic su Posta inviata nell'elenco delle cartelle.

Apriamo quindi il messaggio da richiamare o sostituire.

Facciamo clic su File nel messaggio per passare alla visualizzazione Backstage.

Dopo aver selezionato Informazioni, facciamo clic su Rinvia o richiama e quindi su Richiama il messaggio.

Scegliamo ora se richiamare il messaggio,

ovvero provare a eliminarlo dalla Posta in arrivo del destinatario, oppure sostituire il messaggio,

ovvero eliminare il messaggio originale e sostituirlo con uno nuovo. Proviamo prima a richiamare il messaggio.

Verifichiamo inoltre che questa casella di controllo sia selezionata,

in modo da ricevere un messaggio che indica se il richiamo è stato o meno eseguito.

Facciamo clic su OK per inviare una richiesta di richiamo.

Se tutto funziona, Outlook eliminerà il messaggio originale

e si riceverà un messaggio automatico di conferma del richiamo.

La seconda opzione funziona in modo analogo, ma quando si fa clic su OK,

viene visualizzato il messaggio originale in cui apportare le modifiche. Al termine, non resta che fare clic su Invia.

Il primo messaggio viene eliminato dalla Posta in arrivo del destinatario e sostituito da quello nuovo.

Anche in questo caso il mittente riceve il messaggio di conferma.

È più probabile che il richiamo venga eseguito correttamente se mittente e destinatari appartengono a un'organizzazione

che utilizza Microsoft Exchange e in cui le funzionalità di richiamo e sostituzione sono abilitate.

Esiste però un'alternativa.

Nel prossimo video esamineremo l'opzione per il rinvio.

Amplia le tue competenze
Esplora i corsi di formazione
Ottieni in anticipo le nuove caratteristiche
Partecipa al programma Office Insider

Queste informazioni sono risultate utili?

Grazie per i tuoi commenti e suggerimenti

Grazie per il tuo feedback! Potrebbe essere utile metterti in contatto con uno dei nostri operatori del supporto di Office.

×