Recuperare dati esterni da una pagina Web

Importante :  Il presente articolo è stato tradotto automaticamente, vedere la dichiarazione di non responsabilità. Per visualizzare la versione inglese dell'articolo, fare clic qui.

Per recuperare testo o dati da una pagina Web, è possibile creare o eseguire una query Web. Le pagine Web contengono spesso informazioni adatte all'esecuzione di analisi in Excel. A seconda delle proprie esigenze, è possibile recuperare dati aggiornabili, ovvero dati che possono essere aggiornati in Excel con i dati più recenti disponibili nella pagina Web, oppure recuperare dati da una pagina Web e mantenerne una copia statica nel foglio di lavoro.

Se si usa Excel 2010 o versione successiva, è possibile utilizzare recupera Excel e trasforma esperienza (Power Query) per connettersi a una pagina web.

Per saperne di più

Altre informazioni sul recupero di dati esterni da una pagina Web

Creare e modificare una query Web

Creare una query con parametri per una query Web

Copiare dati da una pagina Web

Eseguire un file di query Web salvato

Reindirizzare una query Web da una pagina Web a un'altra origine dati

Problema: non è possibile ordinare, filtrare o eseguire ricerche di dati esterni tramite una query Web

Altre informazioni sul recupero di dati esterni da una pagina Web

Una query Web consente di recuperare dati aggiornabili archiviati sulla rete Intranet o su Internet, ad esempio una tabella, più tabelle o tutto il testo di una pagina Web, e di analizzarli utilizzando gli strumenti e le funzionalità di Excel. È possibile, ad esempio, recuperare e aggiornare le quotazioni azionarie da una pagina Web pubblica oppure una tabella con informazioni di vendita da una pagina Web aziendale.

Le query Web sono particolarmente utili per recuperare i dati contenuti nelle tabelle o nelle aree preformattate di una pagina Web. Le tabelle sono definite con il tag HTML <TABLE>, mentre le aree preformattate sono definite con il tag HTML <PRE>. I dati recuperati non includono immagini, ad esempio file di immagine con estensione gif, né il contenuto di script.

Per creare una query Web, è necessario accedere al World Wide Web (WWW) tramite la rete Intranet aziendale o tramite un modem collegato al computer o alla rete. In alternativa è possibile eseguire una query su file HTML o XML locali.

Query Web di esempio

Assieme a Microsoft Office Excel 2007 vengono installate alcune query Web di esempio. Per impostazione predefinita, queste query sono disponibili nella cartella \Programmi\Microsoft Office\Office12\QUERIES sul disco rigido locale:

  • Indici di Borsa da Microsoft Investor (in lingua inglese).iqy

  • Cambi valuta da MSN MoneyCentral Investor (in lingua inglese).iqy

  • Quotazioni di azioni da Microsoft Investor (in lingua inglese).iqy (una query con parametri per una query Web)

Metodi per recuperare dati esterni

Se si utilizza Excel, tramite la finestra di dialogo Nuova query Web è possibile importare dati che hanno origine da una pagina Web. Per visualizzare la finestra di dialogo, nel gruppo Carica dati esterni della scheda Dati fare clic su Da Web.

Se si utilizza Internet Explorer, è possibile recuperare dati esterni e importarli in Office Excel in due modi:

  • Usare i comuni comandi Copia e Incolla per importare i dati da una pagina Web in un foglio di lavoro di Excel. Quando si incollano in Excel i dati di una pagina Web, è possibile mantenerne una copia statica o renderli aggiornabili scegliendo Opzioni Incolla Icona del pulsante , quindi Crea query Web aggiornabile.

  • Fare clic con il pulsante destro del mouse sulla pagina Web, quindi scegliere Esporta in Microsoft Excel dal menu di scelta rapida. Verrà visualizzata la finestra di dialogo Nuova query Web.

Nota : In Excel è anche possibile aprire qualsiasi file HTML o MHTML oppure un file XML ben formato. Quando si apre un file HTML o MHTML, viene recuperata l'intera pagina Web, tuttavia è possibile che si perdano alcune opzioni di formattazione, script, file di immagine (solo per i file HTML) o elenchi di dati contenuti in un'unica cella. Quando si apre un file XML, è possibile applicare uno o più fogli di stile di riferimento. In entrambi i casi i dati non sono aggiornabili.

Creare una query con parametri per una query Web

Una query con parametri richiede l'input ogni volta che viene eseguita. È possibile creare una query con parametri per una query Web modificando un file di query Web salvato (.iqy). Ad esempio, una query Web che recupera le quotazioni azionarie da una pagina Web può chiedere di specificare il valore di un parametro, come un simbolo di borsa, ogni volta che si esegue la query con parametri per la query Web.

Una query con parametri per la query Web è basata su una stringa di query di URL, costituita da una o più coppie nome-valore aggiunte alla fine di un URL. Alcuni siti Web usano una stringa di query di URL per cambiare il contenuto di una pagina Web. Una stringa di query di URL ha il formato seguente, illustrato in questo esempio: 1 2 3 4 5 -----------------------------URL------------------------------?<Name>=<Val> http://moneycentral.msn.com/investor/external/excel/quotes.asp?quote=MSFT

1

URL

L'URL della pagina Web

2

?

Il punto interrogativo (?) è il carattere di inizio della stringa di query dell'URL.

3

<Nome>

Il nome, che in questo esempio è Quote.

4

=

Il segno di uguale (=) separa il nome dal valore.

5

<Valore>

Il valore, che in questo esempio è MSFT.

Se si passano due o più coppie nome-valore, separarle con una e commerciale (&) Ad esempio: 1 2 3 ...?<Name>=<Val>&<Name>=<Val> ...?Quote=MSFT&Quote=IBM

1

<Nome>=<Valore>

La prima coppia nome-valore è Quote=MSFT.

2

&

La e commerciale delimita ogni coppia nome/valore.

3

<Nome>=<Valore>

La seconda coppia nome-valore è Quote=IBM.

La query con parametri per una query Web si basa su una stringa di query di URL nel formato seguente. Ad esempio: 1 2 3 4 5 6 ...?<Name>=["Parameter","Prompt"] ...?Symbol=["StockSymbol","Enter stock symbol:"]

1

<Nome>

Il nome, che in questo esempio è Symbol.

2

=

Il segno di uguale (=) separa il nome dal parametro e dalla stringa del prompt.

3

"Parametro"

Il nome del parametro, racchiuso tra virgolette, che Excel usa per identificare il parametro nella finestra di dialogo Parametri. In questo è esempio è StockSymbol.

4

,

La virgola (,) separa il parametro dalla richiesta.

5

"Prompt"

Il prompt, racchiuso tra virgolette, che Excel visualizza nella finestra di dialogo, che in questo esempio è Enter stock symbol:.

6

[...]

I caratteri di parentesi quadra aperta ([) e chiusa (]) delimitano la stringa del prompt.

Reindirizzare le query Web ad altre origini dati

Gli autori di pagine Web possono migliorare l'affidabilità dei dati che gli utenti recuperano dalle pagine reindirizzando le query Web eseguite da Excel a un'origine dati quale un file XML o di testo.

Ad esempio, se una pagina HTML contiene una tabella di quotazioni azionarie, è possibile utilizzarla in una query Web anche se i dati vengono recuperati da un'altra origine dati. In alternativa, se si fa riferimento a una tabella su un sito di Windows SharePoint Services in cui viene riepilogato lo stato del progetto, è possibile creare una query Web per recuperare i dati dall'elenco stati principale.

Il reindirizzamento offre due importanti vantaggi. Innanzitutto la pagina Web HTML importata può essere formattata ai fini della visualizzazione dei dati, anche se questi sono ottimizzati per l'analisi, ad esempio in formato XML. Inoltre la visualizzazione HTML dei dati può essere suddivisa in pagine di dati, ad esempio con 20 risultati alla volta, mentre la query Web può essere reindirizzata all'intero set di dati.

È possibile usare un attributo HTML con il tag TABLE, PRE, XMP, LISTING o PLAINTEXT per identificare la posizione di archiviazione dei dati sottostanti. Gli autori di pagine Web possono usare l'attributo di reindirizzamento o:WebQuerySourceHRef per specificare l'URL dell'origine dati, in modo che la query Web possa collegarsi ai dati dell'origine sottostante. Questo attributo di reindirizzamento è definito nelle spazio dei nomi di Microsoft Office per evitare conflitti con altri attributi di reindirizzamento. L'origine dati può essere qualsiasi tipo di dati supportato per le query Web, ad esempio HTML, testo o XML. Quando si usa questo attributo, viene sicuramente recuperato il contenuto corretto durante l'aggiornamento dei dati, in quanto la query Web contiene le informazioni sul percorso dell'origine dati ed è in grado di recuperare i dati aggiornati direttamente dall'origine.

Inizio pagina

Creare e modificare una query Web

  1. Per creare una nuova query Web o per modificarne una esistente, eseguire le operazioni seguenti:

    Creare una nuova query Web   

    1. Effettuare una delle seguenti operazioni:

      • In Office Excel, nel gruppo Carica dati esterni della scheda Dati, fare clic su Da Web.

      • Nel browser passare alla pagina Web su cui si desidera eseguire la query per recuperare i dati, fare clic con il pulsante destro del mouse sulla pagina Web, quindi scegliere Esporta in Microsoft Excel dal menu di scelta rapida.

        Verrà visualizzata la finestra di dialogo Nuova query Web.

    2. Nella finestra di dialogo Nuova query Web immettere l'URL della pagina Web da cui si desidera recuperare i dati. È possibile digitare l'URL, incollarlo da un indirizzo copiato o fare clic sulla freccia accanto all'elenco Indirizzo e selezionare un indirizzo utilizzato recentemente.

      Nota : La lunghezza massima di un URL è di 255 caratteri.

    3. Fare clic sul pulsante Vai.

      Modificare una query Web esistente   

    4. Nel gruppo Connessioni della scheda Dati fare clic su Connessioni.

      Immagine della barra multifunzione di Excel

    5. Nella finestra di dialogo Connessioni cartella di lavoro selezionare la query Web, quindi scegliere Proprietà.

    6. Nella finestra di dialogo Proprietà connessione fare clic sulla scheda Definizione, quindi su Modifica query.

  2. Fare clic sul pulsante Selezionare una tabella accanto alle tabelle da importare o sul pulsante Selezionare una tabella nell'angolo superiore sinistro della pagina per importare l'intera pagina.

    Suggerimento : Se accanto alle tabelle presenti nella pagina non sono visualizzati pulsanti Selezionare una tabella , fare clic su Mostra icone icona del pulsante nella parte superiore della finestra di dialogo per visualizzarli.

  3. Per impostare le opzioni di formattazione e importazione per i dati restituiti, fare clic su Opzioni, quindi nella finestra di dialogo Opzioni query Web effettuare una o più delle seguenti operazioni:

    1. In Formattazione scegliere una delle opzioni seguenti:

      • Nessuna     Questa opzione non restituisce alcuna formattazione della pagina Web su cui si sta eseguendo la query, ma solo testo. Verrà applicata la formattazione esistente del foglio di lavoro.

      • Solo formato RTF     Questa opzione restituisce il tipo di formattazione che Microsoft Excel è in grado di riprodurre più accuratamente, ad esempio gli stili dei caratteri, ma non la formattazione HTML quale la formattazione dei collegamento ipertestuale.

      • Formattazione HTML completa     Questa opzione restituisce tutta la formattazione HTML supportata da Excel, ad esempio la formattazione dei collegamenti ipertestuali. Scegliendo questa opzione, viene deselezionata la casella di controllo Mantieni formattazione celle nella finestra di dialogo Proprietà intervallo dati esterno.

    2. Nella casella di gruppo Impostazioni di importazione per i blocchi <PRE> preformattati selezionare una o più opzioni seguenti:

      • Importa blocchi <PRE> nelle colonne      I blocchi di dati racchiusi tra tag <PRE> verranno importati in colonne separate del foglio di lavoro. Per restituire i dati in un'unica colonna, deselezionare la casella di controllo.

      • Considera delimitatori consecutivi come uno solo     Se il testo di ciascuna colonna nelle sezioni <PRE> viene definito o delimitato da caratteri specifici, ad esempio virgole, è possibile specificare che più delimitatori insieme vengano considerati come uno solo. In questo modo non verranno inserite colonne vuote tra un delimitatore e quello consecutivo successivo. Questa casella di controllo è disponibile solo quando si seleziona la casella di controllo Importa blocchi <PRE> nelle colonne.

      • Usa le stesse impostazioni per importare l'intera sezione     Selezionare questa casella di controllo per utilizzare l'impostazione Considera delimitatori consecutivi come uno solo per tutte le sezioni preformattate della pagina Web. Deselezionare la casella di controllo per utilizzare l'impostazione solo per la prima sezione preformattata o per determinare automaticamente le impostazioni migliori. Questa casella di controllo è disponibile solo quando si seleziona la casella di controllo Importa blocchi <PRE> nelle colonne.

    3. Nella casella di gruppo Altre impostazioni di importazione, selezionare una o più opzioni seguenti:

      • Disattiva riconoscimento della data     Questa opzione assicura che i numeri simili a date presenti in una pagina Web siano visualizzati come numeri nel foglio di lavoro. Un punteggio sportivo di 07-03, ad esempio, viene riconosciuto come 7 marzo se questa opzione non è selezionata.

      • Disattiva reindirizzamento Web delle query     Questa opzione assicura che la pagina Web non venga reindirizzata a un'origine dati diversa da quella visualizzata nella pagina Web sui cui si sta eseguendo la query. Selezionare questa casella di controllo per garantire la compatibilità con le query create nelle versioni precedenti di Excel.

  4. Scegliere OK. La query Web viene salvata nella cartella di lavoro.

  5. In alternativa salvare la query Web in un file di query Web (con estensione iqy) in modo che sia possibile eseguire la query in altre cartelle di lavoro e creare una query con parametri.

    Per altre informazioni, vedere Creare una query con parametri per una query Web.

    Salvare una query Web in un file di query Web

    1. Nella finestra di dialogo Modifica query Web fare clic su Salva query Icona del pulsante .

    2. Individuare la cartella in cui salvare la query.

      Per impostazione predefinita, le query vengono salvate nel percorso \Documents and Settings\<nomeutente>\Application Data\Microsoft\Queries sul disco rigido.

    3. Immettere un nome file nella casella Nome file.

    4. Fare clic su Salva.

      La query viene salvata in un file di testo con estensione iqy.

  6. Fare clic su Importa.

    Nella finestra di dialogo Importa dati eseguire una delle operazioni seguenti:

    1. Per restituire i dati della pagina Web al foglio di lavoro selezionato, scegliere Foglio di lavoro esistente. Nel foglio di lavoro selezionare la cella in cui inserire l'angolo superiore sinistro dell'intervallo di dati esterno, quindi scegliere OK.

    2. Per immettere l'intervallo di dati esterno in un nuovo foglio di lavoro, selezionare l'opzione Nuovo foglio di lavoro, quindi scegliere OK. Un nuovo foglio verrà aggiunto alla cartella di lavoro e l'intervallo di dati esterno verrà automaticamente posizionato nell'angolo superiore sinistro del nuovo foglio.

      Dopo avere scelto OK, sulla barra di stato verrà visualizzata l'icona Aggiornamento in background Indicatore di aggiornamento per indicare che la query è in esecuzione. Per controllare lo stato della query, fare doppio clic sull'icona.

Inizio pagina

Creare una query con parametri per una query Web

  1. In Esplora risorse passare al file di query salvato nel computer.

    Per impostazione predefinita, le query vengono salvate nel percorso \Documents and Settings\<nomeutente>\Application Data\Microsoft\Queries sul disco rigido.

  2. Fare clic con il pulsante destro del mouse sul file, quindi scegliere Modifica con il Blocco note. La query verrà aperta nel Blocco note Microsoft, dove è possibile apportare modifiche al file.

  3. Nel file di testo individuare l'URL dell'indirizzo Web da cui sono stati importati i dati. Ad esempio:

http://moneycentral.msn.com/investor/external/excel/quotes.asp

Alla fine dell'URL digitare quanto segue senza aggiungere spazi finali:

?Symbol=["Quote", "Enter one or more financial symbols separated by commas."]

  1. Scegliere Salva dal menu File, quindi uscire dal Blocco note.

Inizio pagina

Copiare dati da una pagina Web

  1. Nel Web browser selezionare i dati che si desidera copiare.

  2. Copiare i dati.

    Nota : Per ulteriori informazioni sull'operazione di copia, vedere la Guida del browser in uso.

  3. Passare a Excel.

  4. Fare clic sull'angolo superiore sinistro dell'area del foglio di lavoro in cui si desidera visualizzare i dati copiati.

  5. Nel gruppo Appunti della scheda Home fare clic su Incolla.

    barra multifunzione di excel

  6. Se i dati non sono visualizzati come previsto, fare clic su Opzioni Incolla Icona del pulsante e quindi su una delle opzioni seguenti:

    • Mantieni formattazione originale per non apportare alcuna modifica.

    • Applica formattazione di destinazione per copiare la formattazione della cella esistente.

    • Crea query Web aggiornabile per creare una query sulla pagina Web da cui sono stati copiati i dati. Se la pagina Web dovesse essere modificata in seguito, sarà possibile aggiornare i dati.

Inizio pagina

Eseguire un file di query Web salvato

Le query Web vengono salvate in file di testo con estensione di file iqy. Le query salvate sono utili per condividere la stessa query Web in più cartelle di lavoro o con altri utenti e per creare una query con parametri per una query Web.

  1. Fare clic sul pulsante Microsoft Office Icona del pulsante Office e quindi scegliere Apri.

  2. Nella casella Cerca in individuare la cartella in cui è archiviato il file di query.

  3. Selezionare la query Web che si desidera eseguire.

  4. Scegliere Apri.

  5. Dalla finestra di dialogo Importa dati effettuare una delle seguenti operazioni:

    • Per restituire i dati della pagina Web al foglio di lavoro selezionato, scegliere Foglio di lavoro esistente. Nel foglio di lavoro selezionare la cella in cui inserire l'angolo superiore sinistro dell'intervallo di dati esterno, quindi scegliere OK.

    • Per immettere l'intervallo di dati esterno in un nuovo foglio di lavoro, selezionare l'opzione Nuovo foglio di lavoro, quindi scegliere OK. Un nuovo foglio verrà aggiunto alla cartella di lavoro e l'intervallo di dati esterno verrà automaticamente posizionato nell'angolo superiore sinistro del nuovo foglio.

  6. Se la query Web è una query con parametri, nella finestra di dialogo Immettere valore parametro verrà chiesto di immettere i parametri, a meno che la query con parametri non sia già stata impostata per restituire un valore specifico.

    Per modificare le impostazioni relative ai parametri, nel passaggio 5 fare clic su Parametri nella finestra di dialogo Importa dati.

    Per altre informazioni, vedere Personalizzare una query con parametri.

    La query viene eseguita. Sulla barra di stato verrà visualizzata l'icona Aggiornamento in background Indicatore di aggiornamento per indicare che la query è in esecuzione. Per controllare lo stato della query, fare doppio clic sull'icona.

Inizio pagina

Reindirizzare una query Web da una pagina Web a un'altra origine dati

  1. Includere la dichiarazione dello spazio dei nomi di Microsoft Office nel tag HTML di apertura della pagina Web:

    <HTML xmlns:o="urn:schemi-microsoft-com:office:office”>

  2. Nel corpo della pagina Web aggiungere il seguente attributo al tag di apertura: TABLE, PRE, XMP, LISTING o PLAINTEXT. Ad esempio:

    <TABLE ... o:WebQuerySourceHRef="URL">

    dove il valore è un URL (relativo o assoluto) a cui reindirizzare la query Web.

Nota : Per ignorare il reindirizzamento alle pagine Web, selezionare la casella di controllo Disattiva reindirizzamento Web delle query nella finestra di dialogo Opzioni query Web a cui è possibile accedere dalla finestra di dialogo Nuova query Web.

Inizio pagina

Problema: non è possibile ordinare, filtrare o eseguire ricerche di dati esterni tramite una query Web

I dati esterni provenienti da una query Web possono contenere caratteri spazio iniziali, finali o multipli incorporati con codifica Unicode (valore 160). Questi caratteri possono a volte generare risultati imprevisti durante le operazioni di ordinamento o filtro dei dati o durante un'operazione di ricerca.

Per altre informazioni su come gestire questi e altri caratteri, vedere Rimuovere spazi e caratteri non stampabili dal testo.

Inizio pagina

Nota : Dichiarazione di non responsabilità per la traduzione automatica: Il presente articolo è stato tradotto tramite un software di traduzione automatica e non da una persona. Microsoft offre le traduzioni automatiche per consentire a coloro che non conoscono la lingua inglese di leggere gli articoli sui prodotti, sui servizi e sulle tecnologie Microsoft. Dal momento che l'articolo è stato tradotto automaticamente, potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli.

Vedere anche

Importare dati da origini dati esterne (Power Query)

Amplia le tue competenze
Esplora i corsi di formazione
Ottieni in anticipo le nuove caratteristiche
Partecipa al programma Office Insider

Queste informazioni sono risultate utili?

Grazie per i tuoi commenti e suggerimenti

Grazie per il tuo feedback! Potrebbe essere utile metterti in contatto con uno dei nostri operatori del supporto di Office.

×