Recuperare dati da Analysis Services

Importante :  Il presente articolo è stato tradotto automaticamente, vedere la dichiarazione di non responsabilità. Per visualizzare la versione inglese dell'articolo, fare clic qui.

Analysis Services fornisce dati dimensionali adatti per l'esplorazione dei dati nelle tabelle pivot e nei report Power View. È possibile recuperare i dati di Analysis Services da:

  • Cubi OLAP in un server multidimensionale di Analysis Services.

  • Modelli tabulari in un server tabulare di Analysis Services.

  • Se la cartella di lavoro contiene un modello di dati di Excel le cartelle di lavoro in SharePoint 2010 o versioni successive.

È possibile analizzare i dati da un'origine dati di Analysis Services esterna usando una connessione online. Quando si creano rapporti pivot, si applica un filtro dei dati e si filtra un rapporto, Excel esegue una query su Analysis Services per ottenere i dati richiesti. Questa modalità di analisi dei dati richiede una connessione online all'origine dati.

In alternativa, è possibile lavorare offline. Per lavorare offline è necessario importare i dati nella cartella di lavoro in modo che i dati e le visualizzazioni dei rapporti siano indipendenti e completamente portatili in un unico file. Se si importano i dati, è necessario tenere presente che tale operazione introduce nuovi requisiti, ad esempio il componente aggiuntivo PowerPivot, alcune nozioni di base di MDX e spazio su disco sufficiente per archiviare cartelle di lavoro di dimensioni più elevate. In questo articolo viene illustrato come importare dati da origini dati di Analysis Services diverse.

Cartelle di lavoro di Excel che si salva in SharePoint o Office 365 è soggetto a una dimensione massima del file. Utilizzando la creazione guidata tabella importare nel componente aggiuntivo PowerPivot, è possibile importare in modo selettivo tabelle, colonne e righe per ridurre dimensioni del file complessive. Se la cartella di lavoro è troppo grande per visualizzare in Excel Online, è possibile aprirlo in Excel invece.

Office 365 non consente l'aggiornamento dei dati da origini dati esterne, incluse le soluzioni di Analysis Services in esecuzione nei server di una rete. Se i requisiti prevedono l'uso di dati aggiornabili, scegliere SharePoint o usare una condivisione file di rete.

Contenuto dell'articolo

Prerequisiti

Connettersi a un cubo, un modello tabulare o un modello dati di Power Pivot

Importare dati da un cubo

Importare dati da un modello tabulare

Importare dati da un modello di dati della cartella di lavoro in SharePoint

Aggiornare i dati da un database di Analysis Services esterno

Prerequisiti

Cubi di Analysis Services devono essere versione SQL Server 2005 o versione successiva.

Database modello tabulare di Analysis Services sono solo in SQL Server 2012 o in un secondo momento.

È necessario conoscere la procedura per connettersi a un database di Analysis Services. Rivolgersi all'amministratore del database di Analysis Services per informazioni sui nomi del server e del database e sulle credenziali da usare.

Per importare i dati in un modello di dati, è necessario avere installato il componente aggiuntivo PowerPivot incluso in Office Professional Plus. È anche necessario sapere come si scrive una query MDX per recuperare i dati che si vuole usare. In alternativa, per non dover scrivere una query MDX è possibile usare un compilatore di query per scegliere le misure, gli attributi delle dimensioni e le gerarchie che si vuole analizzare.

Per connettersi a una tabella pivot o a un grafico pivot in modo interattivo tramite Excel, non sono necessarie conoscenze su MDX. Excel si connette a un intero cubo OLAP o modello tabulare.

Le dimensioni dei file saranno più elevate rispetto a quelle a cui si è abituati. A titolo di esempio, una cartella di lavoro che usa una connessione dati può presentare dimensioni inferiori a 100 KB mentre la stessa cartella di lavoro con i dati importati può raggiungere dimensioni di dieci volte superiori. Se lo spazio disponibile non è sufficiente, sarà necessario liberare spazio per i file più grandi.

le cartelle di lavoro PowerPivot utilizzate come origini dati può essere pubblicati in SharePoint 2010 o versione successiva. In un computer diverso rispetto a quella in uso per creare un report, è necessario eseguire il sito di SharePoint. È necessario disporre delle autorizzazioni di visualizzazione nel sito di SharePoint al report sulle cartelle di lavoro in SharePoint.

Connettersi a un cubo, un modello tabulare o un modello dati di PowerPivot

Il modo più facile per analizzare i dati in un cubo o un modello di Analysis Services consiste nel configurare una connessione a un database esterno. La tabella pivot o il report avrà una connessione in tempo reale all'origine dati. Ogni volta che si trascina un campo nell'area Valori, Righe, Colonne o Filtri di un elenco di campi, Excel compila una query e la invia ad Analysis Services.

Una connessione in tempo reale ai dati che si stanno analizzando presenta alcuni vantaggi, ad esempio: Eseguire analisi in formato libero. Aggiungere qualsiasi campo a una tabella pivot o a un report in modo che Analysis Services restituisca i dati richiesti. Un Elenco campi connesso ad Analysis Services include tutti gli oggetti presenti in un cubo o in un modello, pertanto non è necessario scrivere una query MDX per ottenere i dati necessari.

Lo svantaggio è costituito dalla dipendenza da una connessione a un server. Se il server viene disattivato o si vuole lavorare offline, l'interazione con i dati si arresta completamente.

Torna all'inizio

Importare dati da un cubo

È possibile copiare in un modello di dati in Excel qualsiasi tipo di dati contenuto in un database di SQL Server Analysis Services. È possibile estrarre tutta o parte di una dimensione oppure ottenere sezioni e funzioni di aggregazione dal cubo, ad esempio la somma mensile delle vendite per l'anno corrente.

Nella procedura seguente viene illustrato come usare il componente aggiuntivo e MDX per ottenere un subset di dati da un cubo tradizionale in un'istanza di Analysis Service. Quando si compila una query con il componente aggiuntivo PowerPivot, viene sempre usato MDX.

Nella procedura viene usato il database di esempio Adventure Works DW Multidimensional 2012 per descrivere come importare un subset di un cubo. Se si dispone dell'accesso a un server Analysis Services in cui è presente il database di esempio Adventure Works DW Multidimensional 2012, è possibile effettuare le operazioni seguenti per importare i dati da Analysis Services.

  1. Nella finestra di PowerPivot fare clic su Recupera dati esterni > Da database > Da Analysis Services o PowerPivot.

  2. In Connessione a Microsoft SQL Server Analysis Services, in Nome file o server digitare il nome del computer che esegue Analysis Services.

  3. Fare clic sulla freccia GIÙ a destra dell'elenco Nome database e selezionare un database di Analysis Services dall'elenco. Se ad esempio si dispone dell'accesso al database di esempio Adventure Works DW Multidimensional 2012, è possibile selezionare Adventure Works DW Multidimensional 2012.

  4. Per verificare la disponibilità del server Analysis Services, fare clic su Test connessione.

  5. Fare clic su Avanti.

  6. Nella pagina Specifica di una query MDX fare clic su Progettazione per aprire un generatore di query MDX.

    In questo passaggio vengono trascinati nell'area di progettazione della query di grandi dimensioni tutte le misure, gli attributi della dimensione, le gerarchie e i membri calcolati che si desidera importare.

    Scegliere almeno una misura e una o più dimensioni.

    Se si vuole usare un'istruzione MDX esistente, incollare l'istruzione nella casella di testo e fare clic su Convalida per assicurarsi che l'istruzione funzioni. Per altre informazioni sull'uso della finestra di progettazione, vedere Progettazione query MDX di Analysis Services (Power Pivot).

    Per utilizzare in questa procedura il cubo di esempio Adventure Works effettuare le operazioni seguenti:

    1. Nel riquadro Metadati espandere Misure, quindi espandere Sales Summary.

    2. Trascinare Average Sales Amount nel riquadro di progettazione di grandi dimensioni.

    3. Nel riquadro Metadati espandere la dimensione Product.

    4. Trascinare Categorie prodotto a sinistra di Importo medio vendite nell'area di progettazione di grandi dimensioni.

    5. Nel riquadro metadati espandere la dimensione Data e quindi espandere calendario.

    6. Trascinare Date. Calendar Year a sinistra della categoria nell'area di progettazione di grandi dimensioni.

    7. Facoltativamente, aggiungere un filtro per importare un sottoinsieme dei dati. Nel riquadro nella parte superiore destra della finestra di progettazione per dimensione, trascinare data nel campo dimensione. Nella gerarchia, selezionare Date. Calendar Year. operatore selezionare Diverso. Espressione di filtro, fare clic sulla freccia in giù e selezionare CY 2009 e CY 2010.

      In questo modo si crea un filtro nel cubo in base al quale i valori per il 2009 vengono esclusi.

  7. Fare clic su OK e rivedere la query MDX creata da Progettazione query.

  8. Digitare un nome descrittivo per il set di dati. Il nome verrà usato come nome di tabella nel modello di dati. Se non si assegna un nuovo nome, per impostazione predefinita i risultati della query verranno salvati in una nuova tabella denominata Query.

  9. Fare clic su Fine.

  10. Al termine del caricamento dei dati, fare clic su Chiudi.

Tutti i dati che vengono importati da un database del cubo sono bidimensionali. Nel modello i dati vengono visualizzati come una singola tabella contenente tutte le colonne specificate nella query. Se si è definita una query tramite cui vengono recuperate misure in base a più dimensioni, ogni dimensione dei dati verrà importata in una colonna separata.

Dopo aver importato i dati nel modello di dati, è possibile verificare il tipo di dati delle colonne contenenti dati numerici o finanziari. Se PowerPivot rileva valori vuoti in una colonna, il tipo di dati viene impostato su Testo. È possibile verificare e modificare il tipo di dati selezionando ogni colonna e visualizzando il Tipo di dati nel gruppo Formattazione della barra multifunzione. È possibile usare l'opzione Tipo di dati per correggere il tipo di dati se ai dati numerici o finanziari viene assegnato il tipo non corretto.

Per usare i dati in una tabella pivot, passare di nuovo a Excel.

  1. Fare clic su Inserisci > Tabella > Tabella pivot.

  2. Fare clic su Origine dati esterna e quindi su Seleziona connessione.

  3. Fare clic su Tabelle.

  4. In Modello di dati della cartella di lavoro selezionare la tabella appena importata.

Torna all'inizio

Importare dati da un modello tabulare

Nella procedura seguente viene descritta l'operazione di importazione dei dati usando il database di esempio tabulare. È possibile usare l'esempio Adventure Works Tabular Model SQL 2012 in esecuzione in un server tabulare Analysis Services per seguire la procedura passo passo.

  1. Verificare che il database tabulare contenga almeno una misura. Se nel database non sono presenti misure, l'importazione avrà esito negativo. Nella soluzione di esempio indicata sono incluse le misure.

  2. Nella finestra di PowerPivot fare clic su Recupera dati esterni > Da database > Da Analysis Services o PowerPivot.

  3. In Connessione a Microsoft SQL Server Analysis Services, in Nome file o server digitare il nome del computer che esegue Analysis Services.

  4. Fare clic sulla freccia in giù a destra dell'elenco Nome database e selezionare un database di Analysis Services dall'elenco. Se ad esempio si dispone dell'accesso al database di esempio AW Internet Sales Tabular Model, è possibile selezionare Adventure Works Tabular Model SQL 2012

  5. Per verificare la disponibilità del server Analysis Services, fare clic su Test connessione.

  6. Fare clic su Avanti.

  7. Nella pagina Specifica di una query MDX fare clic su Progettazione per aprire un generatore di query MDX.

    In questo passaggio vengono trascinati nell'area di progettazione della query di grandi dimensioni tutte le misure, le colonne e le gerarchie che si vuole importare.

    Se si vuole usare un'istruzione MDX esistente, incollare l'istruzione nella casella di testo e fare clic su Convalida per assicurarsi che l'istruzione funzioni. Per altre informazioni sull'uso della finestra di progettazione, vedere Progettazione query MDX di Analysis Services (Power Pivot).

    Per usare il modello di esempio in questa procedura, effettuare le operazioni seguenti:

    1. Nel riquadro Metadati espandere Misure, quindi espandere Internet Sales.

    2. Trascinare Internet Total Sales nel riquadro di progettazione di grandi dimensioni.

    3. Espandere la tabella Product.

    4. Scorrere fino alla fine dell'elenco e trascinarlo categoria a sinistra della virgola Internet Total Sales nell'area di progettazione di grandi dimensioni. Si tratta di una gerarchia, verrà restituito tutti i campi nella gerarchia.

    5. Espandere la tabella Date.

    6. Trascinare l'anno di calendario a sinistra della categoria nell'area di progettazione di grandi dimensioni.

    7. Espandere Sales Territory.

    8. Trascinare Sales Territory Region nell'area dei filtri nella parte superiore della finestra di progettazione. In Espressione filtro selezionare Australia.

      Query MDX di esempio per un database tabulare

  8. Fare clic su OK e rivedere la query MDX creata da Progettazione query.

  9. Digitare un nome descrittivo per il set di dati. Il nome verrà usato come nome di tabella nel modello di dati. Se non si assegna un nuovo nome, per impostazione predefinita i risultati della query verranno salvati in una nuova tabella denominata Query.

  10. Fare clic su Fine.

  11. Al termine del caricamento dei dati, fare clic su Chiudi.

Dopo aver importato i dati nel modello di dati, è possibile verificare il tipo di dati delle colonne contenenti dati numerici o finanziari. Se PowerPivot rileva valori vuoti in una colonna, il tipo di dati viene impostato su Testo. È possibile verificare e modificare il tipo di dati selezionando ogni colonna e visualizzando il Tipo di dati nel gruppo Formattazione della barra multifunzione. È possibile usare l'opzione Tipo di dati per correggere il tipo di dati se ai dati numerici o finanziari viene assegnato il tipo non corretto.

Per usare i dati in una tabella pivot, passare di nuovo a Excel.

  1. Fare clic su Inserisci > Tabella > Tabella pivot.

  2. Fare clic su Origine dati esterna e quindi su Seleziona connessione.

  3. Fare clic su Tabelle.

  4. In Modello di dati della cartella di lavoro selezionare la tabella appena importata.

Torna all'inizio

Importare dati da un modello di dati della cartella di lavoro in SharePoint

SharePoint potrebbe essere necessario disporre di software aggiuntivo per caricare i dati. Se si utilizza SharePoint 2010, è necessario disporre PowerPivot per SharePoint 2010. SharePoint 2013 o versione successiva, invece, include funzionalità incorporata per il caricamento e la ricerca di un modello di dati. Se si usa SharePoint, chiedere all'amministratore di SharePoint se Excel Services sia abilitato e configurato per carichi di lavoro di Business Intelligence.

  1. Nella finestra di PowerPivot fare clic su Recupera dati esterni > Da database > Da Analysis Services o PowerPivot.

  2. In Connessione a Microsoft SQL Server Analysis Services, per Nome descrittivo connessione, digitare un nome descrittivo per la connessione dati. L'utilizzo dei nomi descrittivi per la connessione semplifica l'individuazione della modalità di utilizzo della connessione.

  3. In Nome server o file digitare l'indirizzo URL del file con estensione xlsx pubblicato. Ad esempio, http://Contoso-srv/Shared Documents/ContosoSales.xlsx.

    Nota : Non è possibile utilizzare una cartella di lavoro di Excel locale come origine dati. È necessario che la cartella di lavoro sia pubblicata in un sito di SharePoint.

  4. Per verificare la disponibilità della cartella di lavoro in SharePoint, fare clic su Test connessione.

  5. Fare clic su Avanti.

  6. Fare clic su Progetta.

  7. Compilare la query trascinando misure, attributi della dimensione o gerarchie nell'area di progettazione di grandi dimensioni. Facoltativamente, utilizzare il riquadro del filtro nell'angolo superiore destro per selezionare un subset di dati per l'importazione.

  8. Fare clic su OK.

  9. Fare clic su Convalida.

  10. Fare clic su Fine.

I dati PowerPivot vengono copiati nel modello di dati e archiviati in formato compresso. Dopo l'importazione dei dati, la connessione alla cartella di lavoro viene chiusa. Per eseguire di nuovo una query sui dati originali, è possibile aggiornare la cartella di lavoro in Excel.

Torna all'inizio

Aggiornare i dati da un database di Analysis Services esterno

In Excel fare clic su Dati > Connessioni > Aggiorna tutto per riconnettersi a un database Analysis Services e aggiornare i dati nella cartella di lavoro.

Questa operazione aggiornerà le singole celle e aggiungerà le righe introdotte nel database esterno dopo l'ultima importazione. Vengono aggiornate solo le righe e le colonne esistenti. Per aggiungere una nuova colonna al modello, sarà necessario importarla seguendo i passaggi descritti in precedenza in questo articolo.

Con l'aggiornamento viene rieseguita la query usata per importare i dati. Se l'origine dati non è più nella stessa posizione oppure se le tabelle o le colonne vengono rimosse o rinominate, l'aggiornamento avrà esito negativo, ma i dati importati in precedenza saranno ugualmente disponibili. Per visualizzare la query usata durante l'aggiornamento dei dati, fare clic su PowerPivot > Gestisci per aprire la finestra di PowerPivot. Fare clic su Progetta > Proprietà tabella per visualizzare la query.

Analysis Services usa l'account utente Windows per leggere i dati dai relativi database. Prima di poter importare i dati, è necessario che un amministratore del database conceda le autorizzazioni di lettura sul database all'account utente Windows. Queste stesse autorizzazioni vengono usate anche per aggiornare i dati. Se altri utenti vogliono aggiornare i dati, anch'essi dovranno disporre delle autorizzazioni di lettura sul database.

Tenere presente che come si condivide una cartella di lavoro consente di verificare se l'aggiornamento dei dati può verificarsi. In Office 365, è possibile aggiornare dati in una cartella di lavoro viene salvato in Office 365. In SharePoint Server 2013 o versione successiva, è possibile pianificare l'aggiornamento automatico dei dati nel server, ma in questo modo richiede tale PowerPivot per SharePoint viene installato e configurato nel proprio ambiente di SharePoint. Contattare l'amministratore di SharePoint per verificare la disponibilità di aggiornamento pianificato dei dati.

Torna all'inizio

Nota : Dichiarazione di non responsabilità per la traduzione automatica: Il presente articolo è stato tradotto tramite un software di traduzione automatica e non da una persona. Microsoft offre le traduzioni automatiche per consentire a coloro che non conoscono la lingua inglese di leggere gli articoli sui prodotti, sui servizi e sulle tecnologie Microsoft. Dal momento che l'articolo è stato tradotto automaticamente, potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli.

Amplia le tue competenze
Esplora i corsi di formazione
Ottieni in anticipo le nuove caratteristiche
Partecipa al programma Office Insider

Queste informazioni sono risultate utili?

Grazie per i tuoi commenti e suggerimenti

Grazie per il tuo feedback! Potrebbe essere utile metterti in contatto con uno dei nostri operatori del supporto di Office.

×