Raggruppare gli indirizzi IP per semplificare la gestione in Gestione sicurezza avanzata

Importante :  Il presente articolo è stato tradotto automaticamente, vedere la dichiarazione di non responsabilità. Per visualizzare la versione inglese dell'articolo, fare clic qui.

Per identificare facilmente i set di indirizzi IP che verrà usato nel Gestione sicurezza avanzata di Office 365, ad esempio gli indirizzi IP di office fisica, è possibile impostare i gruppi di intervalli di indirizzi IP. Definizione di questi consente di intervalli contrassegnare e categorizzare, usarli per personalizzare i log modo e gli avvisi vengono visualizzati e analizzare.

Ogni gruppo di intervalli IP può essere contrassegnato con i nomi di tag preferiti. È quindi possibile organizzare i tag in categorie in base a un elenco predefinito di categorie IP incluso, ad esempio Interno o Rischioso. Sono supportati sia gli indirizzi IPv4 che quelli IPv6.

Per configurare un intervallo di indirizzi IP in Gestione sicurezza avanzata nel Centro sicurezza e conformità:

  1. Scegliere avvisi > Gestisci avanzate avvisi. Nella parte superiore destra della pagina, fare clic su impostazioni icona delle impostazioni e selezionare intervalli di indirizzi IP.

    Gestisci avvisi avanzati
  2. Nella finestra Intervalli di indirizzi IP fare clic su +Aggiungi intervallo di indirizzi IP.

    Intervalli di indirizzi IP
  3. Nella finestra Nuovo intervallo di indirizzi IP impostare i valori seguenti:

    Nuovo intervallo di indirizzi IP

Impostazioni di Nuovo intervallo di indirizzi IP

  • Nome: serve solo per gestire l'intervallo di indirizzi IP e le relative impostazioni. Non viene visualizzato nel log delle attività, dove si userà il nome del tag.

  • Intervallo di indirizzi IP: immettere l'intervallo da usare e quindi scegliere l'opzione "+". È possibile immettere il numero desiderato di indirizzi IP e subnet. Il formato da usare è quello della notazione per i prefissi di rete, nota anche come notazione CIDR, ad esempio 192.168.1.0/32. Tale intervallo include tutti i valori compresi tra 192.168.1.0 e 192.168.1.32 inclusi.

  • Località e Registered ISP: usare queste opzioni per impostare una località e un ISP specifici per l'intervallo di indirizzi ISP. Questi valori sostituiranno i campi pubblici definiti per gli indirizzi. Si tratta di opzioni utili ad esempio se pubblicamente un indirizzo IP è considerato associato all'Irlanda ma è noto che in realtà si trova negli Stati Uniti.

  • Tag: in questo campo è possibile assegnare al gruppo di indirizzi IP un nome da usare, ad esempio, quando si ordinano o si cercano elementi nel log delle attività. Digitare una parola da usare come tag per crearlo. È possibile aggiungere il numero di tag desiderati per ogni intervallo di indirizzi IP. Se poi è già stato impostato un tag e si vuole usarlo per aggiungervi un intervallo di indirizzi IP, selezionarlo nell'elenco dei tag correnti che verrà visualizzato non appena si inizia a digitare.

  • Categoria: è possibile organizzare in categorie i tag per riconoscere più facilmente le attività che provengono da indirizzi IP interessanti. Le categorie sono predefinite, ma è possibile scegliere i tag e gli indirizzi IP associati inclusi in ogni categoria. Esiste però un'eccezione: La categoria Rischioso include già due tag IP, ovvero Proxy anonimo e Tor.

    Ecco le categorie tra cui scegliere e i suggerimenti relativi agli intervalli di indirizzi IP da includere:

    • Amministrativo: tutti gli indirizzi IP degli amministratori.

    • Interno: tutti gli indirizzi IP della rete interna, delle filiali e degli indirizzi di roaming Wi-Fi.

    • Rischioso: qualsiasi indirizzo IP considerato rischioso, ad esempio indirizzi IP sospetti notati in passato, indirizzi IP di reti della concorrenza e così via.

    • VPN: qualsiasi indirizzo IP usato da dipendenti che lavorano in modalità remota.

    • Proxy cloud: indirizzo IP del proxy nel cloud.

Suggerimento : La categoria Nessun valore include tutte le attività che non hanno dati sugli indirizzi IP.

Dopo aver aggiunto tutte le informazioni, fare clic su Crea per usare questi valori per configurare il gruppo di intervalli di indirizzi IP.

Argomenti correlati

Gestione di protezione avanzata (Guida e procedure)

Nota : Dichiarazione di non responsabilità per la traduzione automatica: Il presente articolo è stato tradotto tramite un software di traduzione automatica e non da una persona. Microsoft offre le traduzioni automatiche per consentire a coloro che non conoscono la lingua inglese di leggere gli articoli sui prodotti, sui servizi e sulle tecnologie Microsoft. Dal momento che l'articolo è stato tradotto automaticamente, potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli.

Amplia le tue competenze
Esplora i corsi di formazione
Ottieni in anticipo le nuove caratteristiche
Partecipa al programma Office Insider

Queste informazioni sono risultate utili?

Grazie per i tuoi commenti e suggerimenti

Grazie per il tuo feedback! Potrebbe essere utile metterti in contatto con uno dei nostri operatori del supporto di Office.

×