Problema: costrutti di schema XML non supportati

Importante :  Il presente articolo è stato tradotto automaticamente, vedere la dichiarazione di non responsabilità. Per visualizzare la versione inglese dell'articolo, fare clic qui.

Microsoft Office Excel 2007 supporta l'importazione e l'esportazione dei dati XML mediante numerosi costrutti di schema XML. Esistono tuttavia alcuni costrutti di schema XML non supportati in Office Excel 2007. Nell'elenco seguente sono indicati i costrutti di schema XML che non è possibile importare in Excel:

  • <any>    Questi elementi consentono di includere elementi non dichiarati dallo schema.

  • <anyAttribute>    Questi elementi consentono di includere attributi non dichiarati dallo schema.

  • Strutture ricorsive    Queste strutture vengono utilizzate per creare una gerarchia di dati, ad esempio la struttura di gestione di un'organizzazione, in cui gli stessi elementi XML sono nidificati a più livelli. Le strutture ricorsive non possono essere nidificate a più di un livello.

  • Elementi astratti    Questi elementi devono essere dichiarati nello schema, ma non vengono mai utilizzati come elementi. Gli elementi astratti dipendono da altri elementi che li sostituiscono.

  • Gruppi di sostituzione    Questi gruppi consentono a un elemento da scambiare nel punto in cui viene fatto riferimento a un altro elemento. Un elemento indica che si tratti di un membro del gruppo di sostituzione di un altro elemento tramite l'attributo < substitutionGroup > .

  • Contenuto misto Si ottiene quando un elemento contiene un elemento figlio e testo semplice all'esterno di un elemento figlio, ad esempio quando i tag di formattazione, quali i tag per il grassetto, vengono utilizzati per contrassegnare dati all'interno di un elemento.

Per ulteriori informazioni, vedere connettersi a un file XML (Power Query).

Nota : Dichiarazione di non responsabilità per la traduzione automatica: Il presente articolo è stato tradotto tramite un software di traduzione automatica e non da una persona. Microsoft offre le traduzioni automatiche per consentire a coloro che non conoscono la lingua inglese di leggere gli articoli sui prodotti, sui servizi e sulle tecnologie Microsoft. Dal momento che l'articolo è stato tradotto automaticamente, potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli.

Amplia le tue competenze
Esplora i corsi di formazione
Ottieni in anticipo le nuove caratteristiche
Partecipa al programma Office Insider

Queste informazioni sono risultate utili?

Grazie per i tuoi commenti e suggerimenti

Grazie per il tuo feedback! Potrebbe essere utile metterti in contatto con uno dei nostri operatori del supporto di Office.

×