Preparare un file CSV per una ricerca di contenuto mirata in Office 365

Importante :  Il presente articolo è stato tradotto automaticamente, vedere la dichiarazione di non responsabilità. Per visualizzare la versione inglese dell'articolo, fare clic qui.

È possibile creare una ricerca di contenuto target in Centro sicurezza e conformità di Office 365 per cercare messaggi di posta elettronica specifico e altri elementi della cassetta postale. Per creare una ricerca di destinazione, è inviare un file di virgole (CSV) punto e virgola che identifica gli elementi della cassetta postale specifico da cercare. Per il file CSV si utilizza il file Results o il file Non indicizzati Items.csv che vengono incluse quando si esportano i risultati della ricerca di contenuto o esportare un report di ricerca contenuto. Quindi viene modificato uno di questi file per indicare gli elementi specifici per la ricerca, creazione di una ricerca di contenuto di destinazione e inviare il file CSV.

Ecco una rapida panoramica del processo di creazione di una ricerca mirata.

  1. Creare ed eseguire una ricerca di contenuto nel Centro sicurezza e conformità.

  2. Esportare i risultati della ricerca di contenuto oppure il report della ricerca di contenuto. Per altre informazioni, vedere:

  3. Modificare il file Results.csv o il file Unindexed Items.csv e identificare gli elementi della cassetta postale specifici da includere nella ricerca mirata. Vedere le istruzioni per preparare un file CSV per una ricerca mirata.

  4. Creare una ricerca di contenuto mirata (vedere le istruzioni) e inviare il file CSV preparato. La query di ricerca creata cercherà solo gli elementi selezionati nel file CSV.

Nota : Le ricerche di contenuto mirate sono supportate solo per gli elementi della cassetta postale. Non è possibile cercare documenti di SharePoint e OneDrive in una ricerca mirata.

Perché creare una ricerca mirata Se non si è in grado di determinare se un elemento risponda a una richiesta di eDiscovery in base ai metadati nel file Results.csv o Unindexed Items.csv, è possibile usare una ricerca mirata per trovare, visualizzare in anteprima e quindi esportare l'elemento e determinare se risponda al caso oggetto di indagine. Le ricerche mirate vengono usate in genere per cercare e restituire un set specifico di elementi non indicizzati.

Inizio pagina

Preparare il file CSV per una ricerca mirata

Dopo aver esportato il report o i risultati per una ricerca di contenuto, è possibile eseguire i passaggi seguenti per preparare il file CSV per una ricerca mirata. Questo file CSV identificherà ogni elemento nella ricerca mirata.

Si noti che è possibile usare un file CSV di una ricerca che ha incluso siti di SharePoint e account OneDrive, ma è possibile selezionare solo elementi della cassetta postale per una ricerca mirata. Se si seleziona un documento in SharePoint o OneDrive, la convalida del file CSV non riuscirà quando si crea una ricerca mirata.

  1. Aprire il file Results.csv o Unindexed Items.csv in Excel.

  2. Inserire una nuova colonna e denominarla Selezionati. La posizione in cui viene inserita la colonna non è importante. Per motivi di praticità, inserirla a sinistra della prima colonna.

  3. Nella colonna Selezionati digitare nella cella corrispondente all'elemento di destinazione che si vuole cercare. Ripetere questo passaggio per ogni elemento che si vuole cercare.

    Importante : Quando si apre il file CSV in Excel, il formato dei dati per la colonna ID documento viene modificato in Generale. In questo modo, l'ID documento per un elemento viene visualizzato in base alla notazione scientifica. Ad esempio, l'ID documento "481037338205" viene visualizzato come "4.81037E+11". È necessario eseguire i passaggi seguenti per modificare il formato dei dati della colonna ID documento in Numero e ripristinare il formato corretto degli ID documento. In caso contrario, la ricerca mirata che usa il file CSV non riuscirà.

  4. Fare clic con il pulsante destro del mouse sull'intera colonna ID documento e scegliere Formato celle.

  5. Nella casella Categoria fare clic su Numero.

  6. Modificare il numero di cifre decimali in 0 e quindi fare clic su OK per salvare le modifiche. Notare che i valori contenuti nella colonna ID documento vengono modificati in numeri.

    Ecco un esempio del file CSV pronto per essere inviato per una ricerca di contenuto mirata.

    Esempio di file CSV per una ricerca di contenuto mirata
  7. Salvare il file CSV o usare Salva con nome per salvarlo con un nome diverso. In entrambi i casi, assicurarsi di salvare il file in formato CSV.

Inizio pagina

Creare una ricerca mirata

Il passaggio successivo consiste nel creare una ricerca di contenuto mirata e nell'inviare il file CSV preparato nel passaggio precedente.

Importante : È consigliabile creare una ricerca mirata non oltre due giorni dopo aver esportato il report o i risultati da una ricerca di contenuto. Se il report o i risultati della ricerca sono stati esportati più di due giorni prima, è consigliabile esportarli di nuovo per generare il file CSV aggiornato. È quindi possibile preparare uno dei file CSV aggiornati e usarlo per creare una nuova ricerca mirata.

  1. Nel Centro sicurezza e conformità passare a Ricerche e indagini > Ricerca di contenuto.

  2. Nella pagina Ricerca contenuto fare clic su Ricerca mirata Icona Ricerca mirata .

    Fare clic sul pulsante Ricerca mirata per creare una ricerca di contenuto mirata
  3. Nella pagina Nuova ricerca assegnare un nome alla ricerca e quindi fare clic su Sfoglia per selezionare il file CSV preparato nel passaggio precedente.

    Office 365 tenta di convalidare il file CSV. Se la convalida non riesce, viene visualizzato un messaggio di errore che può essere utile per risolvere gli errori di convalida. Il file CSV deve essere convalidato correttamente per poter creare una ricerca mirata.

  4. Dopo che il file CSV viene convalidato correttamente, fare clic su Cerca per creare la ricerca mirata.

    Ecco un esempio dei risultati stimati della ricerca e della query generata per una ricerca mirata.

    Query di ricerca per una ricerca di contenuto mirata nel riquadro dei dettagli

    Si noti che il numero di elementi stimati visualizzati nel riquadro dei dettagli della ricerca mirata deve corrispondere al numero di elementi selezionati nel file CSV.

  5. Esaminare in anteprima o esportare gli elementi restituiti dalla ricerca mirata.

Nota : Se si sposta una cassetta postale dopo aver creato una ricerca mirata, la query per la ricerca non restituirà gli elementi specificati. Questo è dovuto al fatto che la proprietà DocumentId per gli elementi della cassetta postale viene modificata quando la cassetta postale viene spostata. Nei rari casi in cui una cassetta postale viene spostata dopo aver creato una ricerca mirata, è consigliabile creare una nuova ricerca di contenuto (o aggiornare i risultati della ricerca di contenuto esistente) e quindi esportare il report o i risultati della ricerca per generare i file CSV aggiornati che possono essere usati per creare una nuova ricerca mirata.

Inizio pagina

Nota : Dichiarazione di non responsabilità per la traduzione automatica: Il presente articolo è stato tradotto tramite un software di traduzione automatica e non da una persona. Microsoft offre le traduzioni automatiche per consentire a coloro che non conoscono la lingua inglese di leggere gli articoli sui prodotti, sui servizi e sulle tecnologie Microsoft. Dal momento che l'articolo è stato tradotto automaticamente, potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli.

Amplia le tue competenze
Esplora i corsi di formazione
Ottieni in anticipo le nuove caratteristiche
Partecipa al programma Office Insider

Queste informazioni sono risultate utili?

Grazie per i tuoi commenti e suggerimenti

Grazie per il tuo feedback! Potrebbe essere utile metterti in contatto con uno dei nostri operatori del supporto di Office.

×