Pianificazione della capacità e test di carico di SharePoint Online

Questo articolo descrive come distribuire in SharePoint Online senza eseguire il test di carico tradizionale, che non è consentito.

Anche se il test di carico attivo in SharePoint Online è vivamente sconsigliato, esistono altri modi per assicurarsi che un sito non produca un'esperienza utente di scarsa qualità quando si avvia il sito.

Con SharePoint Online non è necessario eseguire la pianificazione della capacità, dato che viene eseguita automaticamente nell'ambito dell'offerta di servizi. Con gli ambienti locali, il test di carico viene usato per convalidare il presupposto di scala e in ultima analisi per trovare il punto di interruzione di una farm, saturandola con il carico. Con SharePoint Online bisognare procedere in modo diverso. Trattandosi di un ambiente multi-tenant, è necessario proteggere tutti i tenant nella stessa farm, quindi si limiterà automaticamente qualsiasi test di carico. Questo comporta che si otterranno risultati deludenti e potenzialmente fuorvianti se si tenta di eseguire il test di carico nel proprio ambiente.

Uno dei principali vantaggi di SharePoint Online rispetto a una distribuzione locale è la flessibilità del cloud. Il nostro ambiente su larga scala è configurato per servire milioni di utenti ogni giorno, quindi è importante gestire la capacità in modo efficiente espandendo automaticamente le farm, come e quando necessario. Questo articolo illustra la pianificazione della crescita della capacità e dell'espansione. Presenta anche gli approcci da usare che non implicano l'esecuzione di test di carico.

Previsione del carico ed espansione della capacità con Office 365

Le attività di gestione della capacità del server di SharePoint Online vengono eseguite in due modi:

  • Previsione della capacità

  • Bilanciamento del carico in singole server farm

A differenza della pianificazione per un ambiente locale, per la previsione della capacità in SharePoint Online è possibile compilare statistiche e tracciare i potenziali requisiti in qualsiasi gruppo di server. La domanda aggregata può essere analoga alla riga della crescita delle richieste nell'area (un'area è un gruppo di farm di SharePoint) nell'immagine seguente:

Finestra di dialogo Nuovo account blog

Mentre la crescita è imprevedibile in qualsiasi farm, la somma aggregata delle richieste in un'area è prevedibile. Identificando le tendenze di crescita in SharePoint Online, è possibile pianificare l'espansione futura.

Per usare la capacità in modo efficiente e gestire la crescita imprevista, in qualsiasi farm, l'automazione consente di tenere traccia del carico front-end e aumentare le risorse sul posto, quando necessario. La metrica principale usata come segnale per l'estensione dei front-end è il carico della CPU. L'obiettivo è mantenere il carico massimo della CPU al di sotto del 40% per avere un margine sufficiente per assorbire picchi imprevisti. Quando il carico si avvicina al 40% in stato stazionario, aggiungiamo front-end alle farm.

Office Word 2003

Si possono aggiungere rapidamente altri server a una farm, usando quelli precedentemente aggiunti all'area tramite la previsione dell'utilizzo.

Come si pianifica l'avvio di un sito?

È prevedibile che la farm in cui viene avviato il nuovo sito sia monitorata automaticamente e che quindi i nuovi server front-end vengano aggiunti automaticamente, come descritto sopra. Per questo motivo non occorre alcuna notifica per il lancio del nuovo sito.

Seguendo altre procedure consigliate per una singola pagina in SharePoint Online è improbabile che il lancio di un nuovo sito, persino a 100.000 utenti, abbia un impatto sulla farm.

Esistono alcune strategie per pianificare il rilascio di un nuovo sito di SharePoint Online. Come mostrato nell'immagine seguente, spesso il numero di utenti invitati è notevolmente superiore rispetto a quelli che usano effettivamente il sito. Questa immagine mostra una strategia per l'implementazione di un rilascio. Questo metodo è utile non solo per il carico delle prestazioni ma anche per identificare modi per migliorare il sito di SharePoint prima che venga visualizzato dalla maggior parte degli utenti.

Conservare record sull'IVA

Nella fase pilota è positivo ricevere commenti e suggerimenti dagli utenti che l'organizzazione ritiene attendibili e coinvolti. In questo modo è possibile valutare rapidamente come viene usato il sistema e quali sono le sue prestazioni.

Successivamente, inizia un'implementazione per fasi, con ricezione di feedback e verifica regolare delle prestazioni. Questo offre il vantaggio di introdurre lentamente il sistema, apportandovi miglioramenti man mano che si estende il suo impiego. In questo modo è anche possibile reagire all'incremento del carico quando il sito viene distribuito a un numero sempre maggiore di utenti.

Infine, mentre i test di carico non sono consentiti, i clienti possono impostare ping periodici al servizio per misurare la disponibilità e la latenza. Questo permetterà di identificare una linea di base per il loro sito. Queste operazioni devono comunque essere poco frequenti per evitare i problemi di limitazione descritti in precedenza.

Amplia le tue competenze
Esplora i corsi di formazione
Ottieni in anticipo le nuove caratteristiche
Partecipa al programma Office Insider

Queste informazioni sono risultate utili?

Grazie per i tuoi commenti e suggerimenti

Grazie per il tuo feedback! Potrebbe essere utile metterti in contatto con uno dei nostri operatori del supporto di Office.

×