Personalizzare una visualizzazione creando una macro di interfaccia utente

Importante    Il presente articolo è stato tradotto automaticamente, vedere la dichiarazione di non responsabilità. Per visualizzare la versione inglese dell'articolo, fare clic qui.

Con le macro di interfaccia è possibile eseguire azioni come l'apertura di un'altra visualizzazione, l'applicazione di un filtro o la creazione di un nuovo record. Esistono due tipi: le macro di interfaccia utente "incorporate", collegate direttamente a oggetti dell'interfaccia utente come pulsanti di comando, caselle combinate o l'oggetto pulsante della barra delle azioni, e le macro di interfaccia utente "autonome", contenute in oggetti macro.

Per evitare codice duplicato, è possibile riusare le macro di interfaccia utente autonome chiamandole da altre macro. È possibile visualizzare le macro autonome nel riquadro di spostamento, in Macro, ma non è possibile eseguirle direttamente da questa posizione. Usare l'azione EseguiMacro per eseguire una macro di interfaccia utente autonoma da una macro di interfaccia utente incorporata.

Creare una macro di interfaccia utente incorporata

Le macro di interfaccia utente incorporate vengono eseguite quando si verificano eventi specifici in una visualizzazione, ad esempio la pressione di un pulsante, la selezione di un elemento in una casella combinata o il caricamento di una visualizzazione. Le macro diventano parte della visualizzazione o del controllo in cui sono incorporate.

Ecco gli eventi a cui è possibile collegare una macro di interfaccia utente in un controllo o una visualizzazione:

Tipo di evento

Quando si verifica

Dopo aggiornamento

Si verifica dopo che si digitano dati in un controllo o si seleziona un elemento in un controllo elenco.

Su clic

Si verifica quando viene selezionato un controllo.

Su corrente

Si verifica quando l'utente si sposta in un record diverso nella visualizzazione.

Al caricamento

Si verifica quando viene aperta una visualizzazione.

Ecco invece gli eventi supportati da ogni controllo:

Controllo o tipo di oggetto

Eventi supportati

Pulsante della barra delle azioni

Su clic

Completamento automatico

Dopo aggiornamento, Su clic

Pulsante

Su clic

Casella di controllo

Dopo aggiornamento

Combo Box

Dopo aggiornamento

Collegamento ipertestuale

Dopo aggiornamento, Su clic

Scegliere un formato numerale romano

Su clic

Label

Su clic

Casella di testo multiriga

Dopo aggiornamento, Su clic

Text Box

Dopo aggiornamento, Su clic

Visualizzazione

Su corrente, Al caricamento

Ecco come creare una macro di interfaccia utente incorporata:

  1. Selezionare il controllo in cui si vuole incorporare la macro.

  2. Fare clic sul pulsante Azioni. Viene aperta la finestra di dialogo Azioni per l'azione personalizzata.

    Pulsante Azioni per un pulsante di comando in una visualizzazione.

  3. Fare clic sull'evento a cui si vuole collegare la macro.
    Viene visualizzata una macro vuota in visualizzazione Struttura della macro ed è possibile iniziare ad aggiungere azioni.

Creare una macro di interfaccia utente autonoma

  1. Fare clic su Home > Avanzate > Macro.

Viene visualizzata una macro vuota in visualizzazione Struttura della macro ed è possibile iniziare ad aggiungere azioni.

  1. Fare clic su Salva. Immettere il nome della macro nella casella Nome macro e poi fare clic su OK.

Suggerimenti per la creazione di una macro di interfaccia utente

Questi suggerimenti rendono più semplice il processo di creazione.

  • Per fare riferimento a un campo in una macro, usare il formato [NomeTabella].[NomeCampo]. Usare ad esempio [Attività].[Scadenza] per fare riferimento al campo Scadenza e [Attività].[Stato] per fare riferimento al campo Stato.

  • Prima di creare una macro di interfaccia utente incorporata, annotare i nomi delle tabelle, dei campi e dei controlli che si prevede di usare, perché non sarà possibile passare ad altre schede mentre si crea la macro.

  • Salvare spesso.

Nota   Dichiarazione di non responsabilità per la traduzione automatica: Il presente articolo è stato tradotto tramite un software di traduzione automatica e non da una persona. Microsoft offre le traduzioni automatiche per consentire a coloro che non conoscono la lingua inglese di leggere gli articoli sui prodotti, sui servizi e sulle tecnologie Microsoft. Dal momento che l'articolo è stato tradotto automaticamente, potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli.

Si applica a: Access 2016 Preview, Access 2016 Developer, Access 2013



Queste informazioni sono risultate utili?

No

Che cosa possiamo migliorare?

255 caratteri rimanenti

Per tutelare la privacy, non includere informazioni di contatto nei commenti e suggerimenti. Consulta la nostra informativa sulla privacy.

Grazie per i tuoi commenti e suggerimenti

Risorse di supporto

Cambia lingua